Archivi Blog

VMA 2019: Non si tratta di musica ma di indottrinare la gente

Quasi tutto ciò che è accaduto ai VMA del 2019 era collegato a una agenda promossa dai mass media. Ecco cosa è realmente accaduto ai VMA di quest’anno.

Guardare gli spettacoli di premiazione è un atto di sacrificio che subisco alcune volte all’anno a beneficio dei fedeli lettori di questo sito. Anche se non mi piace molto passare attraverso queste ore apparentemente infinite di immondizia televisiva, credo che sia cruciale riferire sui messaggi che vengono promossi. Perché, mentre la maggior parte delle fonti mediatiche concentra la loro “copertura” su temi casuali come l’abito di Cardi B, succedono molte piu` cose durante questi spettacoli. E i giovani che li guardano assorbono ciò che sta accadendo nello stesso modo in cui una spugna nuova assorbe l’acqua sporca e puzzolente di un lavello della cucina. E sì, in questa bellissima metafora, l’acqua sporca e puzzolente rappresenta l’agenda sociale dell’élite.

Dal 2009, la mia copertura degli spettacoli di premiazione si è concentrata principalmente sul simbolismo occulto che è stato trovato durante le esibizioni musicali. Tuttavia, rispetto agli anni passati, la propaganda dell’élite occulta e` cambiata, trasformata ed evoluta. Al giorno d’oggi, si tratta meno di esporre gli spettatori al simbolismo occulto oscuro e più di dettare direttamente ciò che gli spettatori dovrebbero pensare e quali atteggiamenti dovrebbero adottare.

I VMA del 2019 non hanno fatto sicuramente eccezione. Tutto è stato orchestrato per concentrarsi su argomenti sociali specifici, tutti in linea con l’agenda dell’élite. Il principale è la “diversità”. Come puoi vedere, ho inserito la parola tra virgolette perché ciò che viene promosso è l’esatto opposto della diversità. Invece di celebrare tutti, i mass media ora selezionano attentamente chi ha il diritto di essere celebrato mentre evita tutti gli altri. Si tratta di ridurre le persone a una singola etichetta e trattarle secondo tale etichetta.

Questo tweet mi ha infastidito per diversi motivi. Riduce questi due artisti alle etichette “big black woman” e “black gay guy”. Secondo, non ha nemmeno senso. Ci sono molti esempi di “grandi donne di colore” di successo. Questo show VMA ha trascorso circa 20 minuti a celebrare Missy Elliot. E ci siamo già dimenticati di lei:

Aretha Franklin

Ciò che mi dà davvero fastidio è che Aretha Franklin non è mai stato ridotta all’etichetta “grande donna di colore”. Era Aretha Franklin. Mentre ti fanno pensare che stiamo “progredendo”, in realtà stiamo regredendo nell’età della pietra. Invece di vedere le persone come esseri umani completi, la società “svegliata” (Woke) vede le persone solo come nere, latine, gay o qualsiasi altra cosa.

Questa insopportabile tendenza di estremizzare la propria virtu` si sta verificando da anni e molte persone ne sono stufe. Il risultato: lo spettacolo ha ottenuto gli ascolti più bassi nella storia di VMA. Un totale di 1,93 milioni di spettatori hanno guardato lo spettacolo – un calo del 14% rispetto allo scorso anno (che era già il più basso di sempre).

La prima performance dei VMA ha perfettamente illustrato la nuova agenda.

TAYLOR SWIFT DEVE CALMARSI
Se hai letto articoli di NV, sai già che Taylor Swift è la pedina del settore per eccellenza. Esattamente 10 anni fa, i VMA del 2009 si concentrarono fortemente su Taylor Swift e la iniziarono ritualisticamente nel settore. Da allora, ha fatto tutto il necessario per rimanere nelle grazie dell’industria dell’intrattenimento. Un anno fa, la Swift ha fatto quello che doveva fare: ha rinunciato alla sua neutralità politica per abbracciare pienamente l’agenda del “risveglio” dell’élite. Metto la parola risveglio tra virgolette perché è l’esatto contrario di essere sveglio.

Quest’anno, il suo intero atto riguardava l’essere pro-LGBTQ + (anche se non è gay). E il modo in cui lo fa e` così esagerato che puzza di falsita`. Più precisamente, puzza di un artista utilizzato per promuovere un’agenda.

I VMA iniziarono con questa immagine. 

Taylor Swift ha eseguito You Need to Calm Down, una canzone creata esclusivamente per promuovere l’ordine del giorno. È così ridicolmente esagerato che ha anche infastidito le persone gay che non apprezzavano particolarmente l’essere utilizzate per uno stratagemma di marketing e rappresentate in modo così stereotipato da cartone animato. Tuttavia, Swift è in preda a un’ondata di falso virtuosismo e nulla le impedira` di promuovere le sue bugie.

Come previsto, le performance (e l’intero VMA) erano piene di persone trans e drag queen di tutte le forme e dimensioni.

Nel mio articolo sulla finale dell’Eurovision del 2019, ho messo in evidenza l’enorme sovrarappresentanza dei drag queen durante lo spettacolo. Niente di tutto ciò è casuale, fa parte dell’agenda di “sfocatura di genere” che è stata identificata su questo sito diversi anni fa. Continua solo a intensificarsi.

Come se esemplificasse l’obiettivo finale di questa agenda, un John Travolta strano e dall’aspetto confuso ha erroneamente assegnato un trofeo al drag queen Jade Jolie invece che a Taylor Swift.

La performance di You Need to Calm Down di Taylor Swift si è conclusa con un messaggio politico specifico.

L’esibizione si è conclusa con la scritta “Equality Act”.

Più tardi, durante il suo discorso di accettazione per “Video dell’anno”, Taylor Swift ha chiamato in causa la Casa Bianca sull’Equality Act.

Cos’è esattamente questa cosa promossa su MTV da una famosa pop star? Bene, nonostante quanto affermato da Taylor Swift, l’Equality Act non riguarda il “trattamento equo delle persone”. È un atto legislativo aggressivo che richiede una profonda trasformazione del sistema giudiziario e una radicale ridefinizione dei concetti chiave nella società. Ecco una spiegazione delle sue profonde implicazioni.

Prima di tutto, l’Equality Act fa molto di più che rendere le persone uguali. Aggiunge orientamento sessuale e identità di genere al titolo VII della legge sui diritti civili, sancendo le tutele complete ai sensi della legge e calpestando il diritto alla libertà religiosa sancito dal primo emendamento. In caso di rivendicazioni di diritti concorrenti, la legge sull’uguaglianza impone che le minoranze sessuali e di genere vincano per impostazione predefinita, quando le attuali norme della legge sulla restituzione della libertà religiosa consentono una ponderazione di entrambe le parti. Questo non rende uguali le persone gay e transgender, ma aumenta i loro diritti rispetto a quelli delle minoranze religiose.
Inoltre, l’Equality Act va oltre il semplice sostegno all’uguaglianza per ridefinire radicalmente i concetti chiave nella nostra società. Per prima cosa, la definizione di “Alloggio Pubblico” della legge sull’uguaglianza è così aperta e ampia che si applicherebbe sostanzialmente a quasi tutti coloro che offrono un servizio, anche le imprese individuali gestite da casa. Questo creerebbe scenari da incubo pazzeschi, come quello in cui una donna che gestisce un servizio di estetista da casa potrebbe essere costretta dalla legge a depilare i testicoli di una donna transgender (biologicamente maschile).

Ma élite come Taylor Swift pensano che tu sia un bigotto se ti opponi a tale legge.

E le radicali definizioni del Equality Act non si fermano qui. Ridefiniscono anche il sesso – non il genere – secondo la legge come soggetto all’autoidentificazione. Molti americani, probabilmente inclusi i fan di Swift di diversa estrazione politica, semplicemente non si sentono a proprio agio con l’eradicazione del sesso biologico ai sensi della legge, e ciò non li rende avversari malvagi dell’uguaglianza.
– Brad Polumbo, Taylor Swift’s VMA virtue-signaling wildly distorts the Equality Act

Se Taylor Swift si preoccupava davvero delle persone, dell’uguaglianza o altro, non sarebbe andata in giro con gente del genere:

Taylor Swift con il maniaco sessuale di Hollywood Harvey Weinstein.

Si sono incontrati parecchie volte

In diverse location

IL CONDUTTORE HA FATTO LE BATTUTE “SBAGLIATE”

Sebastian Maniscalco, l’host dei VMA 2019.

Quando ho visto questo stand-up comedian di 46 anni uscire da una nuvola di fumo per condurre i VMA, sono rimasto scioccato. Non era assolutamente previsto. Voglio dire, l’intera carriera di Maniscalco si basa sul fare battute dal punto di vista di un italiano di mezza eta` che non ha pazienza per cose come i social media e la correttezza politica. Ed eccolo lì, nel sacro tempio dei social media e della correttezza politica, a fare battute su queste stesse cose. Ed e` rimasto fedele al suo stile. Dopo aver scherzato sulle persone che registrano eventi dal vivo sui loro telefoni e influencer dei social media, Maniscalco ha respinto il concetto degli spazi sicuri (safe spaces). Il comico ha detto:

“MTV ha notato che viviamo in tempi estremamente sensibili. Quindi, se ti senti triggerato o ti senti offeso da qualcosa che sto dicendo, forniscono uno spazio sicuro dietro le quinte in cui avrai accesso a palline antistress e ad una copertina. Personalmente, ti rimuoverei dall’arena, ti metterei in macchina e ti rimanderei a casa … ma hanno optato per lo spazio sicuro. “

I fan di Sebastian Maniscalco molto probabilmente hanno riconosciuto le sue battute e l’atteggiamento generale. Tuttavia, le fonti dei media non hanno apprezzato affatto le sue battute. E, nella tipica maniera dei mass media, Maniscalco e` diventato rapidamente il bersaglio di attacchi.

Un titolo della rivista Variety. L’articolo si è concluso con un messaggio a Sebastian che dice “Abbiamo bisogno di te nella squadra”. Probabilmente hanno dimenticato di aggiungere: “Oppure….”.

Un titolo di The Independent. Fare battute che vanno contro la narrativa = essere “sotto attacco diretto”.

Cosmopolitan aka il santo graal del giornalismo. Il sottotitolo chiede a Sebastian “cosa stai facendo?”.

Come indicato nel titolo sopra, Twitter era “incazzato”. Beh, non proprio. Solo alcune persone le cui voci sono state amplificate da fonti mediatiche per creare una narrazione specifica e promuovere la censura

Fortunatamente per coloro che sono stati triggerati dall’host, i VMA sono tornati a assecondare l’agenda.

FRENCH MONTANA PARLA DI IMMIGRAZIONE

Il rapper French Montana e l’attrice Alison Brie.

Quando French Montana si e` avvicinato al microfono per presentare il premio per il miglior video latino, ha iniziato con una profonda dichiarazione:

“Can I get a hhaaaaann?”

Quindi, per ragioni sconosciute, ha continuato a parlare di immigrazione. Probabilmente gli e` stato chiesto di farlo.

“Sono così orgoglioso di annunciare questo premio perché, come immigrato ** applauso **, mi sento come se fossimo le persone che creano questo paese e mi sento come se volessi essere una voce”.

Quindi Alison Brie e` andata completamente sul politico.

“Ciò che sta accadendo agli immigrati in questo paese è incostituzionale e francamente disgustoso”.

Quindi, ancora una volta, i premi sono stati dirottati per promuovere un’agenda specifica. Questa volta, si tratta di mettere insieme (e volutamente confondere) l’immigrazione legale con l’immigrazione clandestina. Questa confusione è fatta apposta. Permette ai media di chiamare razzista chiunque sia contrario all’agenda delle frontiere aperte dell’élite.

Montana continua quindi con più disinformazione:

“La maggior parte di questi nominati sono anche loro immigrati, sono in cima al più grande movimento nella musica, date un’occhiata.”

Qui, Montana sembra confondere l’essere latino con un immigrato. Non tutti i latini sono immigrati. I nominati Bad Bunny e Daddy Yankee sono portoricani e vivono ancora lì. Maluma è colombiano. Benny Blanco è un ragazzo ebreo della Virginia. Il vincitore del premio, Rosalia, è di Barcellona, ​​in Spagna. Non è nemmeno latina, è europea. Nessuno di loro è emigrato negli Stati Uniti o altrove.

Quando i nominati sono stati annunciati, le cose si sono fatte simboliche.

“Questo messaggio ti è stato mandato dagli Illuminati. Sali i gradini della nostra piramide e raggiungi l’élite occulta. “

LA RELAZIONE TRA BILLY CYRUS E LIL NAS X

Billy Ray Cyrus presenta Lil Nas X.

Quasi tutte le canzoni presentate ai VMA dovevano avere una sorta di narrativa “woke”. E Billy Ray Cyrus, il più grande sold-out della storia della musica country, ha fatto la sua parte.

Old Town Road di Lil Nas X è stato un grande successo e sicuramente meritava di essere ai VMA. Tuttavia, la narrativa che è stata attaccata dai mass media è pura creazione artificiale.

Billy Ray ha detto:

“Sono così orgoglioso di questo ragazzo. Non solo ha venduto un sacco di dischi, ma, soprattutto, ha ispirato le persone in tutto il mondo ad essere loro stessi. Ha anche cambiato il modo in cui abbiamo definito e classificato la musica e ringrazio Dio per questo ”.

Ancora una volta, le cose vengono distorte per adattarsi a una narrazione. Ecco una breve storia di Old Town Road.

Lil Nas ha trovato il ritmo di Old Town Road sulla pagina SoundCloud del produttore olandese YoungKio.

In un’intervista con Billboard, YoungKio ha dichiarato di non voler creare una canzone “country rap”.

“Ho cercato di mantenere la maggior parte dell’originalità del sample, ma volevo anche avere l’atmosfera trap, quindi l’ho accelerata. Non avevo davvero in mente di farla country. Stavo solo cercando di trovare una sfida per me stesso e inciampando casualmente su un sample mi sono detto: “Accidenti. Devo fare qualcosa con questo. “(…)

– Billboard, Old Town Road’ Producer YoungKio on How Lil Nas X’s Song Came to Life

Lil Nas X ha pubblicato indipendentemente un video di Old Town Road sul suo canale YouTube con filmati di Red Dead Redemption II, un popolare videogioco sui cowboy che sembra essere l’ispirazione dietro la canzone.

Quando la canzone divenne virale, Nas fu rapidamente scritturato dalla Columbia. L’agenda elitaria non si e` fatta aspettare.

Lil Nas X nasconde un occhio sulla copertina di Teen Vogue. Ora è un pedone del settore.

Quando la canzone divenne un successo, attorno a essa nacquero narrazioni e polemiche. In primo luogo, hanno continuato a cercare di classificare la canzone come “country” e coloro che erano contrari erano chiamati razzisti. Non so molto sulla musica country, ma posso dirti che Old Time Road è trap al 100% e 0% country.

Quindi, Lil Nas ha fatto coming out come gay, il che ha aggiunto un’intera dimensione LGBTQ + alla sua storia. Quindi, è andato ai VMA.

Per accettare il suo primo premio, Lil Nas X ha indossato un completo da cowboy rosso (colore di iniziazione e sacrificio). Sul dorso: un occhio che tutto vede dentro un triangolo, il simbolo dell’élite occulta.

Adesso è davvero una pedina del settore.

JONATHAN VAN HESS

Jonathan Van Ness presenta il premio “Video for Good”.

Subito dopo la performance di Lil Nas X, l’host di Queer Eye Jonathan Van Ness è uscito per presentare il premio “Video for Good”, una categoria dedicata esclusivamente a chi mette in mostra meglio le sue “virtu`”. Perché? Perché, nelle sue parole:

“È il 2019 e non preoccuparsi NON È CARINO!”

Dietro questo strano fraseggio c’è una velata minaccia: o spingi l’agenda o sei fuori dal settore.

Naturalmente, Taylor Swift ha vinto il premio per il suo video You Need to Calm Down. Tutto in questo premio è stato sceneggiato per celebrare Taylor Swift e la sua canzone.

LA NARRATIVA DI MILEY CYRUS

Miley Cyrus esegue Slide Away.

La figlia del più grande successo nella storia della musica country ha cantato ai VMA. Perché era lì? Era per le sue canzoni in cima alle classifiche? Ovviamente no. È perché c’è un’intera narrativa che la circonda ultimamente.

Miley ha cantato Slide Away, che è una canzone sulla fine di un rapporto. Per coincidenza, Miley Cyrus è nel mezzo di un divorzio eccessivamente pubblicizzato con l’attore Liam Hemsworth. Ora ha una relazione eccessivamente pubblicizzata con la blogger Kaitlynn Carter.

Miley Cyrus e Kaitlynn Carter si tengono per mano dopo i VMA.

Sebbene nessuno di questi fatti sia particolarmente interessante o rilevante, i mass media hanno fatto in modo di pubblicizzare tutto su questa relazione. Perché? Perché dietro c’è una narrazione.

Un titolo da Cosmopolitan

Questo titolo non è satira. Viene da NBC News ed è reale.

Ed è per questo che era ai VMA.

CONCLUDENDO

I VMA del 2019 erano difficili da guardare. Lo spettacolo era così prevedibile e l’agenda era così ovvia che era l’equivalente di guardare un annuncio politico che dura tre ore. Non c’è nulla di nuovo o di ribelle nei messaggi che vengono spinti: la stessa agenda esatta può essere trovata in tutti gli spettacoli di premiazione in tutto il mondo. Perché? Perché esiste una fonte di energia centralizzata che gestisce l’agenda e decide quali messaggi devono essere promossi ai giovani.

Tuttavia, l’industria dell’intrattenimento è talmente disconnessa dagli interessi e dalle preoccupazioni del pubblico che ha alienato con successo gran parte del suo pubblico. Trasformando “intrattenimento” in vera e propria “propaganda”, l’elite ha costretto molte persone a rendersi conto che i loro idoli ed eroi sono in realtà schiavi che spingono immondizia tossica. Hanno creato una cultura in cui c’e` solo spazio per gli atti di virtù ipocrita delle star, l’oppressiva correttezza politica e la censura. Mentre credono di cambiare il mondo, il mondo in realtà … sta cambiando canale.

Fonte

 

2013: La Fortezza – Interpretazione e simbolismo occulto

Spesso le persone che visitano questo sito o altri blog simili, non si rendono conto della portata del complotto mondiale perpetrato ai nostri danni. In molti, dicono che è una moda, che non esiste alcuna associazione tra simbolismo e mass media. Prendendo spunto da un interessante film, segnalato dal mitico Gabriel, proverò (per l’ennesima volta) come il progressivo condizionamento simbolico esista da decenni e come esso segua una agenda ben determinata

Attraverso i film, i video musicali, le pubblicità e i grandi eventi, l’elite condiziona le masse tramite l’inserimento di simbolismo, posizionato ad hoc, in modo da fissare nel subconscio delle persone determinati modelli, spesso in contrasto con il senso comune. Andremo ora ad analizzare questo film, che già nel 1992 conteneva importanti punti dell’agenda per un Nuovo Ordine Mondiale. Alcuni sono già una realtà, come vedremo…

La primissima immagine del film è un codice a barre, ovvero una metafora per indicare il “marchio della bestia”: Tutti gli umani nel film hanno tatuato un codice a barre che ne permette l’identificazione

Le tecnologie si sono evolute (microchip) ma il concetto resta uguale, controllarci come degli animali

Zombi chippati

E’ solo questione di tempo prima che venga introdotto l’RFID Chip, le forze sataniche, tuttavia, vogliono che le masse lo accettino di spontanea volontà, un concetto che risuonerà spesso nel film e che viene applicato sistematicamente nel mondo reale.

In America ormai è iniziata da tempo la campagna per innestare il chip. Da chi si parte? Dai bambini! La propaganda (serve per la tua sicurezza e quella di tuo figlio n.d.r.). Spaventando le madri, le si porta ad accettare di buon grado una tecnologia così spaventosa

TSA E CONTROLLO DELLE NASCITE

Nelle prime scene del film possiamo vedere i due protagonisti, una coppia che sta fuggendo in Messico, attraversare la frontiera, venendo sottoposta ad un controllo minuzioso, simile a quanto accade attualmente con gli scanner TSA presenti negli aereoporti americani (sempre per la sicurezza delle persone)

Le forze di polizia svolgono un lavoro minuzioso, quasi maniacale nel controllo delle persone che attraversano il confine

In questo mondo globalizzato, le sbarre della prigione non si vedono

Ritornando al discorso dei TSA, la scena che più mi ha colpito riguarda l’ispezione di una donna chiamata “vacca” perchè “positiva” (è incinta).

E’ necessario il controllo delle nascite per poter vivere in questo “delicato” pianeta…

Anche se non siamo arrivati ai livelli del film, il senso di intrusività del sistema TSA rispecchia molto quello della pellicola

Come si è spiegato in questo articolo uno dei principali obiettivi degli illuminati è quello di ridurre la popolazione a circa 500.000.000 di unità per ricostituire il fragile equilibrio con la natura

L’elite ha bisogno di un sostanziale abbassamento della popolazione in modo da poterla controllare più efficacemente. L’equilibrio con la natura è solo un’altra balla, costruita ad hoc, per farci sentire in colpa. Sono le multinazionali e le corporazioni che sfruttano l’ambiente e le popolazioni povere a loro vantaggio…

LA MENTEL CORPORATION

Il pianeta è in mano alle corporazioni che gestiscono ogni aspetto della vita umana. Questo controllo viene effettuato, per la maggiore, da un sistema cibernetico, il cui obiettivo è quello di far rispettare le regole ad ogni costo. La caratteristica fondamentale [ed estremamente cinica per un computer (mi è venuto in mente HAL 9000 di 2001: Odissea nello spazio)] è quella di sfruttare avanzatissime tecniche di controllo mentale, a base di proiezioni olografiche, torture fisiche, privazione sensoriale e ipnosi.

Il protagonista (Brennick) viene scortato con altri prigionieri, in una struttura detentiva di massima sicurezza, in mezzo al deserto. Sentiamo la voce femminile del robot (Zeta), applicare una sorta di iniziale e blando controllo mentale, instillando il panico in alcuni dei passeggeri, rispetto alla loro condizione di segregazione.

“La Fortezza è situata in pieno deserto dove nessuna forma di vita resiste, la fuga è impossibile”Notare il logo della Mentel, un esagono con un occhio al centro…Tale forma geometrica ritornerà moltissime volte nel film, a simboleggiare il culto di Saturno.

Brennick, per non aver rispettato la legge sul controllo delle nascite, dovrà scontare ben 31 anni nel carcere di massima sicurezza chiamato la Fortezza.

In uno stile del tutto simile a quello utilizzato nei campi di concentramento nazisti, i prigionieri vengono fatti spogliare nudi. E’ un altro modo per scardinare la personalità e la volontà dell’individuo, che si trova nudo, in un posto sconosciuto e pericoloso, in una sorta di spettacolino voyeur per le guardie, che osservano gli anim…i prigionieri sfilare nudi.

La deumanizzazione dei detenuti è cominciata non appena hanno varcato la soglia della prigione

I detenuti sono infatti diventati proprietà della Mentel la quale gli utilizza come schiavi per ampliare la struttura detentiva. Continua il subdolo controllo mentale, questa volta è lo stesso direttore a “spiegare” la situazione ai prigionieri.

Poe, il direttore della prigione, comunica ai detenuti che lavoreranno 24 ore al giorno, con turni stabiliti dal computer. Anche i pensieri e i sogni verrano controllati, in modo che il prigioniero sia ricattabile e incapace di un reale pensiero proprio…incoraggiante

IL DEFIBRILLATORE GASTRICO

Per mantenere i prigionieri calmi e ordinati la Mentel ha inventato il Defibrillatore Gastrico, una sorta di Chip che causa, a comando, forti dolori allo stomaco e morte se si attraversa la linea rossa.

Il defibrillatore gastrico, viene inserito nel corpo del detenuto tramite un oggetto (e con una modalità) molto “fallica”. La “fellatio” imposta dalla macchina al nostro protagonista, evidenzia forse la sottomissione degli esseri umani alle macchine?

Immagini e parole sono attentamente calcolate per instillare terrore e insicurezza nei prigionieri

Nel 2012 abbiamo già raggiunto la tecnologia che ci permette di sfruttare un microchip per uccidere a distanza: ciò che nel 1992 era solo fantasia, ora è una realtà. Potete leggere a riguardo questo articolo

Come detto in precedenza l’esagono ha un ruolo simbolico permeante e importante nel film (culto di Saturno)

Nella gnosi l’archetipo e il pianeta di Saturno sono il punto focale per la manifestazione del Demiurgo. Il Demiurgo è identificato con Lucifero, il Portatore di Luce – come l’ottava superiore di Saturno. In tale veste è il “Guardiano della Soglia” dell’iniziazione. Secondo gli antichi insegnamenti, Saturno è il grande Giudice che si manifesta nella giustizia, è anche patrono della religione dell’intelligenza e governa tutti gli standard di pesi, misure e numeri. E’ il signore dei 7 geni planetari, del mondo tangibile, della vita e della morte oltre che della luce e delle tenebre. Saturno è visto come colui che interrompe l’ordine e l’unita cosmica – così istituì la morte, facendo in modo che il concetto di cambiamento venisse in essere.

SCENDENDO NELLA FORTEZZA

Mentre la “confortante” voce di Zeta continua a descrivere la prigione di massima sicurezza, possiamo cogliere un dettaglio significativo in numerologia: la fortezza è formata da 33 piani, un numero molto importante nelle società segrete e in generale nella cultura umana.

Si consideri ad esempio il numero 33. Il primo tempio di Salomone rimase intatto per 33 anni. Alla fine di quel periodo venne saccheggiato dal Re egiziano Sisach, e, infine, (588 aC) fu completamente distrutto da Nabucodonosor e gli abitanti di Gerusalemme furono condotti in cattività a Babilonia. (Vedi Storia generale della Massoneria, di Robert Macoy.) Anche il re Davide governò Gerusalemme per 33 anni, l’Ordine Massonico è diviso in 33 gradi simbolici;
ci sono 33 segmenti nella colonna vertebrale umana, e Gesù fu crocifisso nel suo trentatreesimo anno d’età. – Manly P. Hall Gli insegnamenti segreti di tutte le età

… nella numerologia spirituale, il ’33 ‘simboleggia la più alta coscienza spirituale raggiungibile dall’essere umano. – Elizabeth van Buren Il segreto degli Illuminati,  pag. 161-2

Si è scoperto che il 33 ° parallelo attraversava l’Arizona, in particolare, la piccola città di Florence. Il Dipartimento Correttivo di Massima Sicurezza dell’Arizona è proprio situato in questa location. Investigando potrete trovare altre curiosità estremamente significative rispetto a questo numero.

Come per ogni opera satanista degna di nota, il simbolismo deve essere invertito: Mentre il 33 rappresenta il massimo livello spirituale raggiunto dall’uomo, nel film i 33 piani della struttura penitenziaria assumono il significato del massimo livello di materialismo raggiunto dall’uomo. Il controllo assoluto del comportamento e dei pensieri, la degradazione dell’essere umano a simil-bestia e la costante ossessività nel PRODURRE e COSTRUIRE sono tutti aspetti importanti nel processo di schiavizzazione della razza umana.

CONTROLLO DEI SOGNI

Un altro spaventoso sistema di controllo mentale è quello della privazione del sonno (che normalmente fa insorgere psicosi e nevrosi), la MENTEL corp. tuttavia si è spinta oltre, riuscendo a “spiare” i sogni dei detenuti.

I sogni dei detenuti vengono analizzati da dei droni

Le registrazioni vengono poi valutate da Poe che autorizza Zeta ad adottare determinate misure di contenimento

L’intera scena ha qualcosa di decisamente malato: il direttore in particolare sembra provare un piacere perverso nell’osservare tali scene erotiche (il sogno di Brennick), ma Zeta è pronta a riportare la “normalità” suggerendo un intervento punitivo, tradotto: una scarica dal defibrillatore gastrico. I prigionieri non possono sognare perchè tramite essi l’uomo è in grado di coltivare le sue aspirazioni, di immaginare una realtà alternativa a quella della galera o più semplicemente, nel contesto del film, la libertà.
Il sogno inoltre serve per scaricare le tensioni accumulate durante la giornata, senza di essi, la condizione psichica del soggetto degenera rapidamente.

FORZARE IL CONSENSO

Proseguendo nel film, Brennick si trova a difendere un compagno di cella dagli abusi subiti da un particolare prigioniero: 187

187 è un termine gergale utilizzato per il reato di omicidio. Si riferisce alla sezione 187 del Codice Penale Californiano, il quale definisce il reato di omicidio. Il numero è comunemente pronunciato leggendo le cifre separatamente come “uno-otto-sette” o “1-8-7″, piuttosto che “187″.Wikipedia

Il 187 stampato in fronte ricorda molto il marchio che Dio tatuò in fronte a Caino dopo che quest’ultimo uccise Abele

Il detenuto 187, come detto in precedenza, ha tentato di violentare con la forza un altro detenuto, ma grazie all’intervento del protagonista e successivamente del defibrillatore gastrico, le sue intenzioni sono miseramente fallite.
Possiamo tracciare un parallelo molto interessante tra questo comportamento (utilizzare la superiorità fisica per ottenere un determinato obiettivo) e il sistema, molto più efficace utilizzato dall’elite.

Dopo essere stati richiamati (Brennick, 187 e il ragazzo), il protagonista viene portato al cospetto del direttore, Poe.

Poe, si fa fare la barba da Abraham, che definisce il migliore promettendogli una prospettiva di libertà vigilata. Come accade nella vita reale, l’elite è molto brava ad illudere e mistificare le masse con belle parole e con la concessione di determinati privilegi. Tuttavia, si tratta solamente di un sistema di coercizione per mantenere l’ordine.

Per far “abbassare la cresta” a Brennick, il direttore, sfrutta il ricatto, mostrandogli la moglie, anch’essa detenuta nel carcere di massima sicurezza.

Grazie al totale controllo della mente dei detenuti, Poe, il direttore del penitenziario, è riuscito a scoprire il punto debole del protagonista, ovvero la moglie. Una tecnica molto più efficace della semplice e barbara violenza fisica

“La legge è chiara, un bambino per ogni donna, perchè abitiamo in un piccolo e fragile pianeta, dobbiamo mantenere la popolazione in equilibrio.”

OBBLIGARE AL CONSENSO

Il film ci ripropone un interessante parallelo, 187 e Brennick, continuano nel loro scontro fisico. Alla fine è Lambert ad avere la meglio ma decide di non uccidere l’avversario (anche se gli viene ordinato da Paul). 187 viene ucciso comunque da uno dei droni di Zeta e il nostro protagonista viene scortato nella camera del lavaggio del cervello: una tale dimostrazione di libero arbitrio non poteva rimanere impunita.

Notare il pavimento massonico (sacrificio, dualità della vita), la donna in rosso (distrazione/sacrificio) e i due “tecnici” che assieme alle pareti dietro di loro rappresentano le colonne massoniche

La tortura consiste nell’innestare falsi ricordi attraverso dei sistemi di ologrammi, facendo perdere al soggetto ogni stabilità psicologica residua e ogni cognizione di tempo e spazio (tramite la rotazione degli anelli), in questo modo si andrà a distruggere completamente la personalità del prigioniero, trasformandolo, in un fantasma. Tecniche di tortura simili vengono utilizzati per creare schiavi del controllo mentale, infrangendo la personalità principale ed innestando una serie di alterego attivabili a comando (trigger).

Il direttore, dopo 3 giorni di tortura, mostra a Karen il marito ormai moribondo: in cambio della sua salvezza, la donna avrebbe dovuto rinunciare al marito e trascorrere il resto della sua esistenza in una gabbia dorata, ovvero l’ufficio di Poe.

Ciò che possiamo desumere da questo passaggio è come l’elite metta in piedi eventi e situazioni in modo da portare la gente ad un determinato obiettivo. L’11 settembre, gli Stati Uniti, hanno creato il pretesto per andare in Afghanistan e Iraq (per il petrolio) e far approvare leggi più ristrettive per le masse.

Questo terribile e subdolo sistema, permette agli illuminati di “convertire” le masse al culto luciferino, un film che sottolinea questo aspetto è l’Avvocato del Diavolo, di cui ho trattato in precedenza. Accettando le direttive dell’elite luciferina, si diventa automaticamente complici “involontari” del culto.

Il risultato delle torture: un guscio vuoto, privo di qualsiasi personalità

Molto interessante è la modalità di recupero della personalità di Brennick: Karen, dopo aver preso il controllo di Zeta, scansiona la mente di suo marito, mostrandoci un bambino nascosto sottoterra.

Brennick è nascosto nel suo inconscio

La personalità principale è stata ripristinata

L’immagine è una rappresentazione simbolica del subconscio e della personalità principale del protagonista, regredita a stato infantile, tramite appunto la tortura subita. Karen, lo aiuta facendolo uscire e ripristinando finalmente la personalità di Brennick. La donna sembra vestire i panni di un HANDler buono, porgendogli la mano e aiutandolo ad uscire dal burrone o meglio, dal suo subconscio.

Vi viene in mente nulla?:)

GESTIONE DELL’INFANZIA

Come Poe afferma, in questa società l’aborto è vietato. I bambini indesiderati, perciò, vengono cresciuti dalla Mentel Corporation, trasformandoli in ibridi uomo-macchina.

Poe è uno dei primi figli del nuovo mondo, qui si sta nutrendo

Questi individui “perfetti” non hanno bisogno di dormire e non sprecano risorse, assorbendo amminoacidi. Quando avranno raggiunto la maggioranza, soppiantando i comuni esseri umani, non vi saranno più problemi ambientali o di sovrappopolazione. Tuttavia, non possono fare all’amore e sembrano privi di reali emozioni.

E’ proprio questo uno degli obiettivi del transumanesimo in cui, quei pazzi illuminati, vogliono fondere l’uomo con la macchina in modo da renderlo sempre meno umano e sempre più efficente. Vi consiglio la lettura di questo articolo per approfondire il tema.

LA FUGA E IL PARTO

Dopo una serie di vicessitudini Brennick e Karen riescono a fuggire dal penitenziario di massima sicurezza, rifugiandosi in una casa abbandonata appena dopo il confine con il Messico

La scena somiglia molto alla nascita di Gesù nella grotta. Sta per iniziare una nuova era dove l’uomo finalmente si libererà dal dominio dell’elite?

Nello scontro finale vediamo la Mentel Corp prendere il controllo dell’automezzo utilizzato dai due protagonisti per fuggire dal carcere di massima sicurezza. Si tratta probabilmente di una metafora atta a rappresentare la lotto uomo – macchina.

CONCLUSIONE

L’industria dell’intrattenimento ci mostra da parecchi decenni pratiche e “utopie” illuminate in modo da farci accettare progressivamente la loro discesa in campo. Si tratta di ciò che Alice Bailey definì l’esternalizzazione della Gerarchia. Oggi alla fine del 2012 troviamo molti di questi aspetti “fantascientifici” applicati comunemente alla società. Se negli anni 90 apparivano spaventosi e improbabili, oggi, attraverso una adeguata manipolazione mediatica,  sembrano quasi indispensabili per la nostra “sicurezza”. Il mondo sta rapidamente degenerando in un vortice di violenza e materialismo senza precedenti, quel “giusto chaos” invocato a gran voce dagli illuminati da cui scaturirà un Nuovo Ordine Mondiale.

La battaglia finale è vicina

 

 

Kesha (Praying) e` ancora una schiava dell’elite

Mentre in molti considerano Praying una canzone “liberatoria” che affronta il doloroso passato di Kesha con il suo produttore Dr. Luke, il video racconta tutta un;altra storia. Infatti, attraverso il simbolismo, il video dimostra come Kesha sia ancora una schiava dell’industria musicale …

Per anni Kesha ha mostrato tutti i “sintomi” riscontrabili in uno schiavo dell’industria musicale. In giovane età, la cantante ha firmato un contratto con Sony Music, sotto l’etichetta di Dr. Luke Kemosabe. Da allora, ha avuto poco/nessun controllo sulla sua carriera professionale e sulla sua vita personale.

Come la maggior parte degli schiavi dell’industria, il lavoro di Kesha è stato pieno di simbolismo elitario e infuso da una fallace agenda deumanizzante. Ad esempio, il video Die Young del 2012 (analizzato in questo articolo), mostrava la cantante ripetere “Moriremo giovani” in un tripudio di immagini sataniche. L’intera cosa era così appariscente che anche le riviste mainstream come Billboard dovettero ammettere che il video riguardava il simbolismo Illuminato:

“Secondo Billboard, il video è una ode agli Illuminati. I simboli occulti connessi con la società segreta come l’occhio di Horus, le croci invertite, i pentagrammi e i triangoli pervadono il video “.
– Wikipedia, Die Young

Strana coincidenza, Die Young venne rilasciata solo pochi giorni prima dell’attentato di Sandy Hook, rendendo la canzone, la cosa piu` inadeguata da trasmettere in radio in quel momento. Poco dopo il divieto generalizzato di far trasmettere la canzone, Kesha ha postato un tweet estremamente rivelatore (che è stato eliminato poco dopo):

Kesha scrisse in lettere maiuscole che era stata COSTRETTA a cantare quei testi.

Questo singolo tweet è stato il preludio di una grande battaglia tra Kesha e il Dr Luke – l’uomo che la possiede (letteralmente).

DANCING WITH THE DEVIL

Nel 2012, Kesha ha registrato una canzone inedita intitolata Dancing With the Devil, chiaramente indirizzata al Dr. Luke. I testi descrivono l’impotenza di un cantante che “ha venduto la sua anima al diavolo” per “dell’oro sporco”.

I keep on dancing with the Devil
I keep on dancing with the Devil
I sold my soul, ain’t no turning back
I keep on dancing with the Devil

You and I made a deal
I was young and s**t got real
Weaving through Heaven and back
Whoaaa

Your love is made of dirty gold
But I’m the one who sold my soul
So go ahead and take my hand
Whoaaa

I keep on dancing with the Devil
I keep on dancing with the Devil
I sold my soul, it’s a dead-end road
But there ain’t no turning back
I keep on dancing with the Devil

Due anni dopo, nel 2014, Kesha ha presentato una denuncia altamente pubblicizzata contro il Dr. Luke, in cui lo ha accusato di abuso mentale, fisico e persino sessuale.

“A diciotto anni, la sig.ra Sebert è stata indotta dal DIFENSORE LUKASZ SEBASTIAN GOTTWALD (aka” Dr. Luke “), un produttore di musica di successo, ad abbandonare la scuola superiore, lasciare alle spalle la famiglia, la casa e la vita a Nashville, Tennesse , E venire a Los Angeles per perseguire una carriera nell’industria musicale.

Da dieci anni, il dottor Luke ha sessualmente, fisicamente, verbalmente ed emotivamente abusato della signora Sebert fino al punto in cui la signora Sebert ha quasi perso la vita. Il Dr Luke ha abusato della signora Sebert per distruggere la sua fiducia in se stessa, la propria immagine e l’autostima per mantenere il controllo completo della sua vita e della sua carriera.

La causa ha fornito dettagli sommessanti sul presunto abuso subiti da Kesha.

“La signorina. Sebert prese delle pillole e si svegliò il pomeriggio seguente, nuda nel letto del Dr. Luke, senza alcun ricordo su come ci fosse arrivata. La signora Sebert chiamò immediatamente sua madre, dicendole che era nuda nella stanza del Dr. Luke, che non sapeva dove erano i suoi vestiti, che il dottor Luke l’aveva violentata e che aveva bisogno di Andare al pronto soccorso. (…)

Dopo anni di battaglia legale, Kesha ha perso la causa per mancanza di prove. Ancora oggi è costretta a lavorare sotto il Dr.Luke fino a quando il suo contratto non sara` terminato.

“Kornreich ha ascoltato le argomentazioni del Dr. Luke secondo il quale aveva investito un importo notevole – 60 milioni di dollari nella sua carriera – e che il produttore aveva accettato di consentire a registrare senza il suo coinvolgimento. Il giudice ha detto a Geragos che queste prove “minimizzavano il tuo argomento”, aggiungendo: “Il mio istinto è quello di scegliere una soluzione commercialmente ragionevole”. Kornreich ha parlato della mancanza di prove mediche come i record ospedalieri per corroborare le accuse di assalto sessuale. “Non capisco perché devo prendere la misura straordinaria di concedere un ingiunzione”, ha detto.
– Hollywood Reporter, “Judge Won’t Let Kesha Escape Dr. Luke Contract”

Un anno dopo questa sconfitta, Kesha sta rilasciando un nuovo album dal titolo Rainbow. La prima canzone, “Praying”, è considerata una canzone “potente” in cui Kesha si libera dal malvagio Dr. Luke. Ne siamo proprio sicuri? Forse, su un piano personale, speriamo.

PRAYING

La canzone è stata scritta da Kesha insieme a Andrew Joslyn, Ben Abraham e Ryan Lewis (noto per il suo lavoro con il rapper Macklemore). I suoi testi alludono agli abusi passati e alla ricerca di spiritualità per andare avanti.

‘Cause you brought the flames and you put me through hell
I had to learn how to fight for myself”

Kesha spera anche di vedere Luke cambiare nei suoi modi:

“I hope you’re somewhere prayin’, prayin’
I hope your soul is changin’, changin’
I hope you find your peace
Falling on your knees, prayin’”

Poco dopo che la canzone venne pubblicata, Kesha pubblico` un saggio su Lenny Letter nel quale descrive la motivazione dietro la canzone.

Esce oggi,”Praying”, il mio primo singolo dopo quasi quattro anni. Ho canalizzato i miei sentimenti di forte disperazione e depressione, ho superato gli ostacoli, e ho trovato la forza in me stessa anche quando pensavo fosse impossibile. Ho trovato la pace. Il messaggio che voglio trasmettere con questa canzone e` quello di provare empatia verso qualcuno anche se ti ha spaventato o fatto del male. È una canzone che insegna ad essere orgogliosi delle persone che siamo anche nei momenti peggiori quando ci sentiamo soli.”
– Lettera di Lenny, Kesha combatte nel suo nuovo singolo, “Pregare”

Mentre alcune fonti media celebrano la canzone di Kesha come una sorta di vittoria femminista – la situazione attuale di Kesha non è diversa da quando ha iniziato. È ancora bloccata in quel tanto odiato contratto che la costringe a lavorare per il dottor Luke. Infatti, dopo il rilascio di Praying, l’etichetta del Dr. Luke ha pubblicato una dichiarazione piuttosto secca:

“Non c’e` stata alcuna modifica negli obblighi contrattuali di Kesha – non è riuscita ad ottenere alcuna rivendicazione giuridica per evitarli. Invece, e` stata sempre libera di registrare ma si e` rifiutata di farlo. Ora, come, legalmente richiesto, l’album è stato pubblicato con l’approvazione del Dr. Luke/Kemosabe (che è una joint venture del Dr. Luke e di Sony) “.

Si può comprendere, da questa affermazione, che il Dr. Luke “ha permesso” di pubblicare questa canzone. E, come al solito, l’etichetta si è occupata di fare il video musicale. E, quel video, ha fatto del suo meglio per contraddire il messaggio originale della canzone, attraverso un intenso simbolismo. Per farlo, hanno assunto il regista (di video musicali) preferito dell’élita occulta: Jonas Akerlund.

Per anni, Akerlund, ha diretto video che sono fortemente infusi con simbolismo del controllo mentale come “Telephone” di Lady Gaga e “Hold it Against Me” di Britney Spears, quest’ultimo aveva come tema principale Britney e il suo essere soggetta alla programmazione MKULTRA.

Anche Praying parla del fatto che Kesha e` una schiava dell’industria musicale. Basta semplicemente leggere il simbolismo. Guardiamo il video.

IL VIDEO

Il video prende il controllo sul tema principale della canzone e aggiunge un triste strato simbolico. Finisce per raccontare la storia di una pop star che cerca disperatamente di liberarsi, ma è ancora sotto stretto controllo. Per fare una brutta analogia, è come un animale che sfugge da una gabbia credendo di essere libero … per scoprire, poi, di trovarsi in uno zoo. Questo è il messaggio trasmesso simbolicamente dal video.

Il video inizia con una scena diretta.

Kesha si trova in un cassone simile ad una bara sotto una croce rossa. Due ragazzi la guardano. Oh, e indossano teste di maiale.

Nonostante alcuni elementi in questa scena possano sembrare sacri, altri elementi alludono al genere di desacrazione che si trova nelle messe nere sataniche. Inoltre, i satanisti amano indossare teste di animali (probabilmente per celebrare il lato animale degli esseri umani).

Questa è la prima immagine che accoglie i visitatori del sito ufficiale della Chiesa di Satana. Oh, e indossano una testa di maiale.

Chi sono questi tipi con la testa di maiale che guardano Kesha? Rappresentano il Dr Luke ei suoi compagni?

Kesha sembra morta, i suoi occhi sono coperti. Nella sua mano vediamo la testa di una bambola – un simbolo del controllo mentale.

Sentiamo quindi Kesha recitare un monologo molto deprimente.

“Am I dead? Or is this one of those dreams? Those horrible dreams that seem like they last forever?”

Vediamo poi Kesha bloccata in mare.

Kesha bloccata nell’acqua = e` una schiava dell’industria con nessuna possibilita` di salvezza.

Kesha continua:

“If I am alive, why? If there is a God or whatever, something, somewhere, why have I been abandoned by everyone and everything I’ve ever known? I’ve ever loved? Stranded. What is the lesson? What is the point? God, give me a sign, or I have to give up. I can’t do this anymore. Please just let me die. Being alive hurts too much.”

Nel momento esatto, in cui Kesha dice “Dio dammi un segno”, vediamo un primo piano di un tatuaggio sulla sua mano.

Il tatuaggio all’interno della mano di Kesha e` il pianeta Saturno.

Dall’alba del tempo e per la maggior parte delle civiltà, c’è stata una forte associazione esoterica tra Saturno e Satana. Esplorare la profondità di questa affermazione potrebbe riempire un libro, ma qui è in breve il concetto: Saturno è il pianeta dominante del segno astrologico del Capricorno, rappresentato da una testa di capra. A seconda della cultura, Saturno è associato con il dio Pan, con il padre del tempo Kronos (che divora i suoi figli) e con la morte personificata. Saturno è associato alle limitazioni del regno fisico contro l’infinito del regno spirituale.

“Nella tradizione greca, il Capricorno è Pan, il dio capra, il dio delle colline selvagge e della montagna, sovrintendente di pastori e delle primizie della natura. Nella tradizione cristiana, il segno del Capricorno viene demonizzato insieme al suo pianeta dominante Saturno (che diventa Satana) e Pan (insieme al piacere della carne che invoca) diventa sinonimo del Diavolo. Il Capricorno, infatti, è sempre stato un segno tradizionalmente venerato, temuto e fatto “capro espiatorio” in misura piu` o meno uguale “.
– The Alchemical Journey, Capricorn: Taking a Stand

Il dio Pan esotericamente associato a Saturno.

In breve, considerando la conoscenza del simbolismo di Akerlund, mostrare una raffigurazione di Saturno mentre Kesha menziona Dio non è un caso. Pensate che sia pazzo? Ecco l’attuale profilo Twitter di Jonas Akerlund.

Dopo tutto questo simbolismo, la canzone finalmente comincia. E il simbolismo continua a diventare più chiaro.

Kesha cammina con un velo sulla testa su cui sono appese diverse farfalle Monarch.

Se hai letto i miei precedenti articoli, sai che queste farfalle simboleggiano la programmazione Monarch (leggi qui). Il velo con le farfalle, infatti, rappresenta Kesha nel suo stato di schiava del controllo mentale.

Questa singola scena contiene un pesante simbolismo MK. Oltre al velo Monarch, c’è un manichino con la testa tagliata, un modo tipico di rappresentare gli schiavi MK. Sulla destra, il cartello dice “Welcome to Kitty’s”, che può fare riferimento alla programmazione Beta Kitten. A sinistra è un bizzarro simbolo a spirale.

Il simbolo sembra essere una combinazione dei loghi utilizzati dagli “amanti del bambini” per identificarsi (i loghi sulla destra provengono da file dell’FBI). Perché questo simbolo appare nel suo video? È questo un modo per dire che è costretta a far parte della cultura pedofila dell’elite occulta?

Alcune scene alludono a Kesha e al suo tentativo di liberarsi.

Kesha e` intrappolata sotto una rete, un buon modo per rappresentare il suo stato da schiava del controllo mentale e dell’industria

Kesha sta combattendo sul letto con i tipi dalla testa di maiale. Che intenzioni hanno?

Nonostante sia fisicamente trattenuta in vari modi, Kesha cerca la salvezza attraverso la spiritualità. Non solo Kesha dimostra di pregare Dio, ma sta anche diventando una figura simile a Cristo. Diverse scene alludono a questo.

Kesha indossa una corona di spine come Gesu prima della crocefissione

Il vestito di Kesha mostra un “cuore sacro” che si puo` trovare in molte rappresentazioni di Cristo

Alla fine del video, Kesha cammina sull’acqua. Il suo diventare come Cristo l’ha salvata dall’essere bloccata in mezzo al nulla.

Pertanto, il video descrive una pseudo salvezza gnostica dove Kesha  trova il suo “Cristo interiore”. Considerando il simbolismo MK nel video, possiamo concludere che il viaggio spirituale di Kesha sta accadendo sotto gli occhi vigili dei suoi gestori che ancora controllano la sua vita terrena?

Beh, una singola scena riassume tutto il video.

Kesha prega Dio su un banco di preghiera su cui è stato dipinto l’occhio che tutto vede … il simbolo preferito dell’élita occulta.

Questa scena è piuttosto triste. Descrive Kesha che cerca la pace interiore attraverso la spiritualità mentre il simbolismo dell’élite occulta la imprigiona proprio sul banco di preghiera. Se c’è un simbolo che rappresenta lo status di schiava di Kesha, è sicuramente l’occhio che tutto vede.

Le e` stato detto di mostrare quel simbolo per tutta la sua carriera

Il video finisce in maniera curiosa

Mentre Kesha cammina sull’acqua, la parola “Inizio” appare in un carattere che ricorda il sanscrito – il linguaggio liturgico primario dell’induismo.

Kesha apparentemente sta iniziando una nuova  vita … come pop star femminile Gnostica/Hindu/Cristica … o qualcosa del genere … nessuno sembra davvero saperlo.

CONCLUDENDO

La storia dietro Praying e il video musicale riflettono una triste verità dell’industria musicale. Il prodotto finale è il risultato di due lati in conflitto: un disperato artista e un’industria che lo sta quasi prendendo in giro nei video .

Da un lato c’è Kesha, un artista bloccata da un contratto terribile, che sta combattendo da anni per liberarsene. Come la maggior parte degli artisti che erano sotto contatto con il lato oscuro dell’industria, Kesha si sente attaccata su un livello profondamente spirituale. Il lato oscuro dell’industria è satanico – nel senso più vero e cattivo della parola. Reclutano giovani stelle aspiranti e le abusano finché non si esauriscono completamente. Di fronte a questo orrore, molti “sopravvissuti” cercano rifugio nella spiritualità. Tutto questo processo è l’ispirazione dietro Praying.

Dall’altra parte, c’è l’intero settore musicale che ancora possiede Kesha. Il Dr. Luke e` ancora in controllo del suo lavoro. Jonas Akerlund, un maestro nel simbolismo occulto dell’elite, e` stato apparentemente assunto per interferire con il significato di questa canzone con immagini che raccontano un’altra storia. Coerentemente con il trend dell’industria, il simbolismo infuso da Akerlund è ingannevole e manipolativo: tocca il tema spirituale della canzone, aggiungendo immagini sufficienti per raccontare a  “coloro che sanno” che Kesha è ancora una schiava dell’elite.

La storia di Kesha non è ancora finita e sarà interessante vedere come le cose si evolveranno. Probabilmente ha ancora molto da dire sull’industria, ma quello che vuole veramente è uscirne:

And we both know all the truth I could tell
I’ll just say this is “I wish you farewell”

Fonte

Georgia Guidestones: Approfondimento sul cubo rimosso

Premessa fondamentale, da una semplice considerazione logica, è possibile desumere che esistano almeno 2 cubi. Il 1 ° cubo è visibile, nelle seguenti immagini pre 2009, incastonato nei guidestones:

4R5OxTw

eFxtTdx

pBrKyCp

Immagini pre 2009 dei guidestones…possiamo notare gli intagliai e il 1° cubo

Nel 2009, il 1 ° cubo è stato rimosso. E’ stato rimosso da massoni. (Non è stato sostituito per alcuni anni a causa di dibattito interno nelle logge.) Tuttavia, le autorità affermarono che fu rimosso da vandali l’11 settembre, 2009.

Venne recuperato il 6 agosto 2013. Il fatto venne riportato, come notizia principale, alla radio WSGC. (http://www.wsgcradio.com/piece-of-ga-guidestones-recovered-after-nearly-four-years/). La WSGC è una stazione radio di proprietà massonica. Questa storia di copertina venne scandalosamente scritta male, con così tante incongruenze da sembrare ridicola. Vi riporto degli spunti.

Si noti che l’articolo non ha nessun autore, nessuno che si prende responsabilità dunque. Si noti la foto segnaletica di William Jeremy Ellis ottenuta a computer, ovvero un costrutto di foto per ricreare un viso. Se cercate Jeremy William Ellis, capirete che non ha mai visitato Anniston, Alabama. L’articolo dice che le guardie videro i “vandali” tramite le telecamere [le telecamere erano inutilizzabili in quel momento]. Tuttavia l’articolo, subito dopo, sostiene che le guardie ricevettero una telefonata per investigare sull’accaduto. Che le guardie si siano telefonate tra loro? Chi ha scritto questo articolo è così pigro da non presentare informazioni sugli altri due vandali coinvolti nella vicenda. Il detective Scarborough sostiene di aver parlato con il “responsabile dei Guidestones”, ma è risaputo che il monumento è proprietà della contea di Elberton, non di una particolare persona. (https://en.wikipedia.org/wiki/Georgia_Guidestones#Ownership) Non importa se il fatto in se non ha alcun senso, o che i ladri avrebbero guidato per centinaia di chilometri, anni dopo, restituendo il cubo, rubato senza alcun motivo. Scarborough disse che la polizia non sapeva cosa farne del cubo restituito. Un poliziotto si esprimerebbe così? No. La refurtiva verrebbe catalogata come prova, e dopo il processo, sarebbe restituita e ripristinata.

Anche il cubo “rubato” era falso. Se si dà un’occhiata al cubo, presumibilmente restituito, vedrete che è un pezzo di cemento per lo più irregolare, con una sola faccia lavorata:

6sPMu6s

Questo NON è il cubo che è stato rimosso nel 2009, si tratta di un falso. Essa non ha nemmeno i pioli. Con pioli intendo quelli che sporgevano dal vero 1 ° cubo. Vennero utilizzati nel cubo originale per facilitare il posizionamento e il fissaggio. Guardate questa immagine:

7Og2xmB

Potete vedere i fori per i pioli e i resti dell’adesivo. Il monumento è rimasto così dal 2009 al 2014.

Nel 2014 è apparso il famigerato secondo cubo. Le autorità di Elberton non sanno come ci sia arrivato. Le guardie non stavano controllando le telecamere? In ogni caso, il 2 ° cubo è stato rimosso e distrutto il 25/9/14. Ovvero un paio di settimane dopo la sua “scoperta”, il tempo sufficiente per essere sicuri che il pubblico ne venisse a conoscenza. In questo modo la sua scomparsa avrebbe provocato scalpore. Ancora una volta, vengono utilizzati i social media, perchè coloro che sanno, possano ottenere informazioni a riguardo. Ora, sono sicuro che avete già visto il video. Come l’articolo della WSGC, si tratta di una montatura. Mi sono infatti venute in mente diverse domande “inspiegabili”.

Come hanno fatto tutte quelle persone a sapere della rimozione del cubo? Stranamente non c’erano giornalisti, telecamere ufficiali. Ci troviamo invece di fronte ad un video girato da uno smartphone appartenente ad una giovane donna. L’uomo salito sulla scala a rimuovere il cubo. Come faceva a sapere che non erano necessari strumenti particolari per rimuoverla? Perché la ragazza ha avuto tutto il tempo di registrare i lati del cubo, senza che gli ufficiali neppure la disturbassero? Perché l’uomo con la scaletta si era portato dietro gli strumenti per distruggere il cubo? Tutte queste domande trovano risposta in modo semplice. Si trattava di una estrazione prevista al fine di informare e infine nascondere il tutto. Coloro che dovevano leggere il cubo (massoni) sono stati in grado di farlo attraverso i social media. Il resto di noi è stato portato a credere che il cubo non fosse desiderato dagli abitanti della contea. Distruggere delle prove senza neppure trovare i colpevoli? Molto logico. Non mi stupirei se molti dei personaggi ripresi nel video fossero massoni.

Ora analizziamo il 2 ° cubo:

5m8jFjT

Il cubo riporta le seguenti diciture: 8 16 20 14 MM JAM

Inizialmente le persone pensarono di aver decifrato la data: 2014/08/16. Questo perché hanno letto il cubo nella direzione sbagliata. Hanno letto il cubo in senso orario. Si tratta di un errore. I guidestones sono intrinsecamente collegati alla stella polare. E, visto che dalla stella polare, la Terra gira in senso antiorario. La data nel cubo diventa: 2016/08/14

Questa data è importante per i massoni. Odiano quel giorno e per una buona ragione. Il primo vero nemico pubblico della massoneria fu William Morgan. Per farla breve, questo uomo ebbe accesso a segreti rituali e materiale massonico e voleva renderli pubblici. Progettò di esporre i massoni attraverso un libro intitolato “Illustrations of Masonry, By One of the Fraternity Who Has Devoted Thirty Years to the Subject”. Ottenne il copyright per questo libro il 14 agosto, 1826. Poco dopo fu ucciso da massoni. Ciò portò al Morgan Affair che sfociò nel partito anti-massonico. Per questo, i massoni detestano la data del 14 agosto. La vedono come il punto in cui la società in generale si rivoltò contro di loro. Quale miglior giorno, per vendicarsi?

Cosa significano le lettere MM e JAM?

MM è sinonimo di Maestro Massone. Nessuna sorpresa. Un sacco di gente lo aveva capito.

Nessuno ha capito JAM. Nessuno che studia latino?

JAM sta per Judicie Anno Mundi. “Nel giudizio del mondo.”

Giorno del giudizio.

Questo è il risultato della mia ricerca. Spero che le conclusioni non siano vere, per il bene dell’umanità.