Archivi Blog

Gilette: Dopo il disastro cambia rotta

Gillette afferma che “sta spostando i riflettori dalle questioni sociali agli eroi locali”, dopo che la breve incursione della società nella demonizzazione in stile SJW della mascolinità ha attirato una forte critica da parte dei clienti.

La compagnia se la e` vista brutta lo scorso anno quando ha messo in onda una pubblicita` a tema # MeToo prendendo in prestito il linguaggio delle femministe anti-uomini di estrema sinistra, descrivendo l’abuso delle donne da parte degli uomini e incoraggiando i clienti maschi Gilette a “radere la loro mascolinità tossica”.

Altri tentativi di dimostrare come fossero “woke” includevano una pubblicita` che mostrava a un padre che insegnava a suo figlio in transizione da femmina a maschio come radersi.

Marchi come Gillette non sono difficili da boicottare. La maggior parte dei principali rivenditori espone anche la concorrezza di Gillette nelle loro sezioni di rasatura, a prezzi simili o inferiori. Ci sono molti altri marchi che hanno adottato un approccio diverso, con il concorrente Schick che pubblica persino annunci che mettono in luce le aspettative sessiste contro gli uomini.

I consumatori non hanno premiato Gillette per il suo tentativo di dilettarsi nella politica identitaria di sinistra. La società madre di Gillette, Procter & Gamble (P&G), ha registrato una perdita netta di $ 5,24 miliardi nel quarto trimestre, rispetto agli utili di $ 1,89 miliardi di un anno fa.

Il redattore finanziario di News.com.au Steven Chung ha legato le perdite di Gillette al suo messaggio politico, rilevando i rischi di alienare metà della popolazione.

Via news.com.au:

La pubblicità è sempre più il campo di battaglia delle guerre culturali, con grandi marchi come Target, Nike e Starbucks che subiscono attacchi o ricevono elogi, per essersi schierati in questioni sociali e politiche di divisione come razza, genere e sessualità.

Ma alienando circa il 50% dei potenziali clienti, molti marchi finiscono per influire negativamente nei loro profitti.

All’epoca, l’amministratore delegato di Gillette, Gary Coombe, ha affermato che la perdita era un “prezzo che valeva la pena pagare” e che non gli dispiaceva alienare alcuni clienti.

Ora che la società “si sta allontanando dalle questioni sociali”, è possibile che la visione di Coombe non abbia avuto per nulla successo.

Fonte

Gilette alla deriva: La storia del padre che insegna alla figlia transgender a farsi la barba

L’ultima pubblicità di Gillette mostra una donna che e` in fase di “transizione” per diventare un uomo enfatizzando i prodotti da barba maschili utilizzati.

La pubblicità riecheggia la campagna femminista per offuscare le differenze biologiche tra uomini e donne suggerendo che le donne possono diventare uomini con l’aiuto di alcuni prodotti di rasatura Gillette.

Il personaggio principale dice:

Crescendo, cercavo sempre di capire che tipo di uomo volevo diventare, e sto ancora cercando di capire che tipo di uomo voglio diventare … Sono contento di essere arrivato al punto in cui Sono in grado di radermi … Sono ad un punto dove sono davvero felice. Non è solo la mia transizione, tutto intorno a me sta transizionando.

Lo scenario va dissolvendosi, mostrando la frase scalda cuore: “Whenever, wherever, however, it happens your first shave is special”

La pubblicità cerca di smentire la visione del pubblico secondo cui gli uomini dovrebbero essere all’altezza della loro mascolinità naturale basata sulla biologia come complemento naturale alla femminilità naturale della donna basata sulla biologia.

Invece di associare i loro prodotti di rasatura alla preziosa idea della mascolinità, i manager di Gillette associano i loro prodotti con l’affermazione femminista che la mascolinità degli uomini non è correlata alla biologia ed è invece un “costrutto sociale” formato da forze vaghe nella società.

Questo slogan femminista il quale sostiene che i due sessi maschili e femminili siano un “costrutto sociale” è una base politica vitale per il movimento transgender, che ora esorta molte adolescenti e ragazze – tra cui ragazze depresse e ragazzi gay – a ricostruire i loro corpi con l’aiuto di ambulatori, droghe e ormoni.

Ma queste decisioni adolescenziali hanno conseguenze a vita. Ad esempio, le ragazze adolescenti che iniziano a prendere il testosterone ormone maschile rapidamente e irreversibilmente cambiano il tono della loro voce. Un piccolo ma significativo numero di ragazze si toglie il seno, nonostante il rischio di dolore e rimpianti.

Un numero crescente di donne che hanno fatto la “transizione” sta rimpiangendo il fatto di aver cambiato sesso e sta protestando contro la mancanza di cautela nell’industria medica. “C’è fretta di ottenere ormoni … anche se non sei sicuro al 100 percento di essere trans”, sostiene una giovane donna nel suo canale Twitter, @gnc_centric:

Le sinistre occidentali appoggiano pienamente questa affermazione ideologica e affermano che le leggi dovrebbero aiutare le persone a liberarsi dai loro corpi per scegliere la “identità di genere” che preferiscono.

I sondaggi mostrano che il pubblico si oppone a questa tendenza transgender e si oppongono anche alla richiesta femminista di confondere i sessi.

La pubblicità di Gillette non spiega perché desidera associare i suoi prodotti con una idea cosi` impopolare, tuttavia la stessa idea potrebbe essere popolare tra i leader nella professione pubblicitaria. In tal caso, l’annuncio potrebbe aggiudicarsi premi per lo staff pubblicitario della società, riducendo allo stesso tempo il valore economico dell’azienda per i suoi azionisti.

L’annuncio pro-transgender segue una pubblicità del Superbowl del 2019 di Gillette che suggerisce che gli uomini sono violenti e e senza freni.

Le relazioni finanziarie della società dopo la pubblicità del Superbowl hanno mostrato una crescita minima delle entrate derivanti dai prodotti di rasatura della società.

FATTI E CIFRE SULL’IDEOLOGIA TRANSGENDER

In generale, l’ideologia transgender dice che il sesso di una persona è determinato dalla sua “identità di genere”, non dalla loro biologia.

L’ideologia insiste sul fatto che i corpi di uomini e donne sono più o meno identici e si oppone alla visione del pubblico dei due sessi come simultaneamente differenti, complementari e eguali. I sostenitori del transgender vogliono imporre la loro ideologia all’America (e all’Europa) stabilendo leggi sui “diritti transgender”, che richiederebbero al Dipartimento di giustizia di penalizzare individui e gruppi che insistono sul fatto che donne e ragazze sono biologicamente diverse e hanno priorità diverse rispetto a uomini e ragazzi.

I sostenitori dell’ideologia transgender sostengono che due milioni di americani dicono di essere transgender in misura maggiore o minore.

Ma pochissime persone che si descrivono come transgender subiscono un intervento chirurgico di transizione dei genitali. Solo 4.188 americani hanno alterato chirurgicamente i loro corpi negli ospedali dal 2000 al 2014 per apparire come membri del sesso opposto, secondo uno studio medico pro-transgender. Un rapporto del Pentagono del 2018 commissionato dall’ex Segretario alla Difesa James Mattis ha detto che “le percentuali per la chirurgia genitale sono estremamente basse – il 2% degli uomini transgender e il 10% delle donne transgender”.

Il movimento transgender è vario, quindi le diverse fazioni hanno obiettivi e priorità in competizione.

Comprende le femministe che desiderano offuscare le distinzioni tra i due sessi, persone che glamorizzano le distinzioni tra i due sessi, uomini i quali seguono il transuessualismo di Blanchard che chiedono sesso da lesbiche, così come compagnie farmaceutiche e fornitori di servizi medici in cerca di guadagni. Comprende ricchi donatori, politici ambiziosi e difensori professionisti. Il movimento include anche liberazionisti sessuali e molti progressisti che sono desiderosi di liberare persone dai loro corpi, persone non politiche che stanno cercando di vivere come membri del sesso opposto, bambini di alto profilo, ragazze adolescenti in difficoltà che cercano di fuggire dalla turbolenza adolescenziale, più alcuni genitori che sono desiderosi o disposti a sostenere le richieste dei transgender.

I sondaggi mostrano che l’ideologia transgender è profondamente impopolare, specialmente tra donne e genitori. Nel 2017, l’ex presidente Barack Obama ha detto a NPR che la sua promozione dell’ideologia transgender ha reso più facile per Donald Trump vincere la presidenza.

Più sondaggi mostrano che la maggior parte degli americani desidera aiutare e confortare le persone che pensano di essere membri del sesso opposto, anche se respingono l’affermazione dell’ideologia transgender che la sessualita` delle persone è determinata dalla loro  “identità di genere”, non dalla biologia . Un sondaggio del Regno Unito mostra un simile mix di simpatia per le persone che affermano di essere transgender accanto a un’opposizione asimmetrica all’ideologia.

Eppure l’ideologia di genere sta rapidamente guadagnando potere, aiutata da enormi donazioni da parte di persone facoltose e aziende mediche. In Ohio, ad esempio, nel febbraio 2018, un giudice ha costretto i genitori di un’adolescente ad abbandonare la custodia per poter iniziare una vita di trattamenti farmacologici e interventi chirurgici che le consentiranno di apparire come un maschio.

La spinta progressista a piegare gli atteggiamenti degli americani e la loro società civile maschile e femminile intorno all’idea di “identità di genere” ha già attaccato e rotto molte delle regole sociali popolari che aiutano gli americani a gestire la cooperazione e la competizione tra uomini e donne.

Queste affermazioni a favore del genere hanno un impatto sui rifugi per donne maltrattate, sui campionati sportivi per ragazze, sui gruppi di escursionisti per ragazzi, sullle, libertà religiose, sulla libertà di parola, sullo stato sociale delle donne, sui diritti dei genitori in fatto di educazione dei figli, sulla sicurezza dei bambini, sulle pratiche per aiutare adolescenti, sui risultati sanitari, sugli ideali femminili di bellezza, cultura e società civile, sulla ricerca scientifica, sulla sicurezza carceraria, sulle cerimonie civiche, sulle regole scolastiche, sul senso della mascolinità, sulle forze dell’ordine, sulla cultura militare, e sulla la privacy sessuale dei bambini.

Fonte