Archivi Blog

Luoghi occulti: La sede dell’IRS in Maryland

La sede dell’IRS a New Carrollton, in Maryland, è un edificio governativo che, pur essendo costruito con fondi pubblici, contiene riferimenti alle società segrete elitarie. Ancora più importante, l’arte che troviamo al suo interno, trasmette uno strano messaggio sulla Costituzione degli Stati Uniti e sul popolo americano in generale. Daremo un’occhiata al significato simbolico dell’arte e dell’architettura visibili nella parte frontale dell’IRS.

L’IRS è probabilmente l’istituzione più odiata in America – soprattutto perché il suo ruolo primario è quello di costringere le persone a consegnare i loro sudati risparmi. Si tratta dell’equivalente moderno del proverbiale esattore delle tasse, raccoglie infatti i soldi dai lavoratori americani per darli al governo che, a sua volta, utilizza questo denaro per inviare droni all’estero o per costruire sovrastrutture per monitorare meglio questi stessi lavoratori. Cosa c’è che non va?

L’IRS venne originariamente creato come una “misura temporanea” in tempo di guerra (strano come l’Agenzia delle Entrate canadese fosse anch’essa “temporanea”), ma è tutt’ora attivo. Il gigantesco complesso dell’IRS a New Carrollton, Maryland è stato costruito nel 1997 e sta ancora crescendo, suggerendo come la suddetta istituzione abbia orimai piantato radici ben fisse sul territorio. Questo moderno edificio possiede molte caratteristiche interessanti, ma è la curiosa arte/architettura, visibile pubblicamente all’esterno, a suscitare la nostra attenzione. Come nel caso di molti edifici governativi, le masse non capiranno assolutamente nulla di quanto rappresentato, ma gli esperti di simbolismo, noteranno che le implicazioni sono molteplici e profonde. In realtà, la piena comprensione delle origini e del significato dei simboli, che si trovano davanti al palazzo dell’IRS, significa: capire veramente chi è al potere in America (e in tutto il mondo), quello in cui credono e quello che veramente pensano di noi, le masse.

LAYOUT GENERALE

L’ingresso alla sede dell’IRS è decorato da due pilastri bianco/neri realizzati in marmo di alta qualità, coronati da due mani. Tra i due pilastri vi è una piramide nera con una punta metallica dove leggiamo la scritta “We the People”. Che cosa significa tutto questo? Ecco una descrizione “ufficiale”:

 

“Gli elementi più notevoli sono le enormi mani di marmo bianco in cima ad ogni colonna. Ogni mano punta verso il cielo, una con l’indice esteso, l’altra è una mano aperta, con le dita leggermente a coppa.

L’opera del 1997, è intitolata “Vox Populi”, che in latino significa “La voce del popolo.” La mano con il dito indice alzato rappresenta, l’argomento, il gesticolare di un commentatore che da la sua opinione. La mano con il palmo aperto rappresenta l’atto di votare o di fare un giuramento. ”
– Il Washington Post, “Le Grandi Mani della legge”

Tutto buono e giusto ma cosa ha a che fare la “Vox Populi” con l’IRS? I cittadini hanno in qualche modo a che fare con l’IRS? Perché i pilastri sono bianchi e neri? Perché c’è una piramide nel mezzo? Come nel caso della maggior parte dei simboli occulti, c’è una interpretazione basilare (e insoddisfacente) per le masse e un significato “reale” riservato a coloro che sanno. Per gli iniziati, l’arte rappresenta una strizzata d’occhio ai più alti gradi della Massoneria, la vera fonte del potere in America.

Di fronte alla sede dell’IRS troviamo una piramide con la punta metallica, tra due pilastri. Le strisce in bianco e nero si riferiscono al concetto ermetico di dualità.

Questo monumento massonico a Israele possiede esattamente gli stessi elementi: Una piramide tra due pilastri. Le strisce a terra rappresentano la dualità.

I DUE PILASTRI

Il simbolismo dei pilastri gemelli è antico e molto significativo, in quanto si riferisce al nucleo dell’ermetismo, la base degli insegnamenti per le società segrete. In breve, i pilastri rappresentano la dualità e l’unione degli opposti:

“La tavola destra della legge rappresenta anche Jachin – la colonna di luce bianca, la tavola di sinitra, Boaz – il pilastro oscuro delle tenebre. Erano alti diciotto cubiti ed erano splendidamente decorati con ghirlande, melograni e trame varie. Sulla parte superiore di ogni colonna vi erano delle grandi coppe  – oggi erroneamente chiamati sfere o globi – una delle coppe conteneva il fuoco e l’altra l’acqua. Il globo celeste (originariamente la coppa di fuoco), che sormonta la colonna di destra (Jachin), è il simbolo dell’uomo divino, mentre il globo terrestre (la coppa di acqua), che sormonta la colonna di sinistra (Boaz), significa l’uomo terreno . Questi due pilastri, connotano anche rispettivamente, le espressioni attive e passive dell’energia divina, il sole e la luna, lo zolfo e il sale, bene e male, luce e oscurità. Tra di loro la porta che conduce alla Casa di Dio, la loro presenza alle porte del Santuario è un ricordo anche del fatto che Geova  sia androgino e una divinità antropomorfa. Le due colonne parallele indicano anche i segni zodiacali del Cancro e del Capricorno, collocati nella stanza delle iniziazione per rappresentare la nascita e la morte – gli estremi della vita fisica. Di conseguenza, esse significano l’estate ed i solstizi invernali.

“Nella misteriosa struttura dell’albero della vita cabalistico, questi due pilastri simboleggiano la Misericordia e la Giustizia. Quando interpretate cabalisticamente, i nomi dei due pilastri significano “Nella forza sarà stabilità la mia dimora”.”Nello splendore dell’illuminazione mentale e spirituale, il sommo sacerdote, si erge in piedi tra i pilastri, come un testimone muto alla virtù perfetta dell’equilibrio – quell’ipotetico punto equidistante da tutti gli estremi. Ha così personificato la natura divina dell’uomo tra gli opposti di cui è costituita la natura umana – la misteriosa monade pitagorica in presenza della diade. Da un lato si ergeva la stupenda colonna dell’intelletto, dall’altro, il pilastro di bronzo della carne. A metà strada tra questi due si trova l’uomo saggio glorificato, che prima di raggiungere questo stato di estasi ha dovuto provare la sofferenza creatasi incrociando le 2 colonne. Gli ebrei, agli inizi, rappresentavano le due colonne, Jachin e Boaz, come le gambe di Geova. Il significato di tutto ciò è che la Sapienza e l’Amore, nel loro senso più alto, sostengono l’intero ordine della creazione.La colonna di destra, che si chiama Jachin, ha il suo fondamento su Chochmah, l’effusione della sapienza di Dio, i tre globi sospesi sono tutte potenze maschili. La colonna a sinistra si chiama Boaz. I tre globi su di essa sono potenze femminili e recettive,perché fondata nella comprensione; è una potenza ricettiva e materna. La Sapienza, si noterà, viene considerata radiante o effusiva, mentre la Comprensione, ricettiva, o comunque come qualcosa che viene riempito dallo scorrere della Sapienza. I tre pilastri sono in ultima analisi, uniti in Malchuth, in cui tutti i poteri dei mondi superiori si manifestano. ”7

– Manly P. Hall, Gli Insegnamenti Segreti di tutte le età

Come i due pilastri custodiscono l’entrata dei templi massonici, così due colonne si erigono all’ingresso del palazzo IRS

Arte massonica raffigurante i due pilastri di nome Jachin e Boaz all’ingresso di un tempio massonico.

Anche se non tutti i pilastri sono necessariamente massonici, quelli di fronte al palazzo dell’IRS contengono altre caratteristiche che non lasciano dubbi in merito alla loro connessione con la società segreta.

I pilastri dell’IRS possiedono esattamente 13 righe bianche e nere, la posizione delle mani è inoltre molto significativa.

In netto contrasto con il resto della costruzione, i pilastri sono a strisce bianco/nere, un modello che richiama la dualità, un concetto che è rappresentato, visivamente, nel pavimento massonico.

Probabilmente la caratteristica più importante nelle logge massoniche, il motivo a scacchiera bianco/nero vuole essere una rappresentazione visiva del concetto di dualità.

Per rendere le cose ancora più esplicitamente massoniche (o per coloro che sanno) ogni pilastro è costituito da 13 righe, un numero che è della massima importanza nella tradizione massonica (ricerca l’onnipresenza del numero 13 sulla banconota americana da un dollaro). Considerando la costante attenzione alla numerologia occulta nell’arte massonica, questo fatto, da solo, risulta molto significativo.

Sopra ogni pilastro vi sono delle mani di marmo bianco. E’ interessante sapere che l’abbigliamento massonico formale richieda guanti bianchi. Una delle mani punta un dito verso l’alto. Mentre l’interpretazione ufficiale sostiene che si riferisca all’atto di discutere pubblicamente, quel segno, nel contesto esoterico dell’opera d’arte, assume un significato molto più antico e mistico.

Chiamata la “mano di Dio”, il “segno della protezione” o la “mano dei Misteri”, il segno della mano con il dito rivolto verso l’alto può essere trovato in molte opere d’arte esoteriche. Sembra essere costantemente associato a figure che possiedono “la conoscenza degli dei”.

La raffigurazione classica di Hermes lo mostra sempre con il dito puntato al cielo. Conosciuto come il “messaggero degli dei”, Hermes è una figura centrale nella tradizione massonica. E’ considerato un maestro nella scienza teurgica, aiutando quindi l’umanità ad elevarsi allo stato di divinità (l’ermetismo deriva dalla parola Hermes).

“Platone, un iniziato ad uno di questi ordini sacri, fu duramente criticato perché nei suoi scritti rivelò al pubblico molti dei principi filosofici segreti dei Misteri.” – Manly P. Hall. In questa rappresentazione classica di Platone(Raffaello), ha il dito puntato verso l’alto – probabilmente perché ha “iniziato” il mondo ad alcuni insegnamenti segreti delle scuole misteriche)..

Questo oggetto massonico, presenta lo stesso segno che troviamo di fronte al palazzo dell’IRS.

Nel contesto degli insegnamenti esoterici, un uomo che punta verso Dio può rappresentare l’obiettivo finale dei Misteri: Ascendere dallo stato di semplici mortali per raggiungere la divinità.

La mano sopra l’altro pilastro non punta verso il cielo, ma è invece aperta. Mentre un dito che punta è solitamente associato all’indicazione di una specifica direzione, il palmo aperto è tradizionalmente associato allo “stop” o ad una “battuta d’arresto”. Nel simbolismo massonico, i due pilastri sono spesso sormontati da simboli contrastanti (il sole e la luna o globi che rappresenta terra e cielo). Potrebbero, le mani bianche sopra le colonne, rappresentare le stesse nozioni opposte di divinità (che punta verso Dio) e di materialità terrena (segnale d’arresto)?

Su questi pilastri massonici sono incise varie citazioni relative alla Costituzione degli Stati Uniti e al Bill of Rights. Alcune sono piuttosto strane nell’attuale contesto, come questa di Barbara Jordan:

“La Carta dei Diritti non è stata prodotta dalla Natura o da Dio. E’ molto umana, molto fragile. “Hmmm, e’ un pò inquietante…”

Considerando il fatto che un gruppo di leggi palesemente in violazione della Carta dei Diritti (in particolare rispetto al Primo e al Quarto Emendamento) furono emanate poco dopo l’erezione di questo edificio, una persona non può che chiedersi se queste citazioni non sono state una sorta di avvertimento. Vedendo l’emergere di uno stato di polizia con leggi che violano la privacy e la libertà di parola possiamo sicuramente concludere che il punto di vista elitario sul Bill of Rights è quello di un qualcosa “molto umano, molto fragile”, che può essere facilmente violato. Mentre la citazione sopra può essere interpretata come un promemoria per non prendere la Carta dei Diritti come qualcosa di scontato, veicola anche un inquietante messaggio su come possa essere facilmente manipolata e addirittura scomparire.

LA PIRAMIDE

Tra i due pilastri vi è il simbolo più riconoscibile dell’elite occulta: Una piramide con la cuspide lucida. Nella piramide è scritta la Costituzione degli Stati Uniti, che inizia con la celebre “We the People”. Guardando più da vicino queste sculture, viene da porsi alcune domande.

In primo luogo, perché è la Costituzione degli Stati Uniti è incisa in un simbolo associato alle società segrete i cui più alti gradi sono riservati agli “uomini d’elite”? Non c’è una contraddizione? In secondo luogo, è piuttosto chiaro che la base della piramide color carbone rappresenta le masse, mentre la lucida e illuminata cuspide rappresenta l’élite “. Non è una rappresentazione elitaria? Che la cuspide sopra la piramide e la Costituzione degli Stati Uniti significhi forse che l’élite è al di sopra della legge? Infine, perché non c’è la Carta dei Diritti sulla piramide? Forse perché è “molto umana, molto fragile”? L’elite la considera forse troppo datata? Come nel caso degli altri luoghi oscuri analizzati in questo sito, molte costruzioni nascondono implicazioni molto profonde.

CONCLUDENDO

In questo articolo sulle location oscure degli illuminati, abbiamo visto una quantità relativamente piccola di materiale che comunque trasporta una massiccia quantità di simbolismo. Lungi dall’essere meramente decorativa, l’arte/architettura che si trova di fronte al palazzo dell’IRS nel Maryland descrive in chiave simbolica la vera fonte del potere dietro il governo americano (e il mondo), la sua filosofia spirituale e politica, la sua percezione delle masse e così via. Mentre, però, il simbolismo massonico è inequivocabile, i locali di fronte non hanno niente a che fare con l’elite occulta. Chi è al potere fa parte dei livelli più elevati e nascosti dell’ordine – ovvero quelli che chiamiamo comunemente Illuminati.

Mentre l’IRS non si tira indietro dal raccogliere soldi da ogni singolo lavoratore americano negli Stati Uniti, i simboli occulti davanti alla sua sede non sono sicuramente destinati ad ogni singolo lavoratore americano. Sono pensati per essere compresi da un numero molto limitato di persone. Perché ci sono simboli associati a gruppi segreti ed elitari presso edifici che sono presumibilmente pubblici? Non è una contraddizione?

Mentre alcuni potrebbero dire che il vero, significato mistico dietro questi simboli non è di per sé malvagio, ciò che sconvolge è che coloro nella “cuspide” ci stanno chiaramente dicendo che, per chi è alla base della piramide, non è importante la comprensione di tali simboli. Hanno lo scopo di distrarre e confondere al fine di finanziare l’elite senza causare troppi danni … e questo è tutto. L’IRS è parte dell’equazione.

Contrariamente al significato “ufficiale” della mano che indica, nessun cittadino ha voce in capitolo sulle politiche di queste istituzioni e neppure di quello che mostrano di fronte ai propri edifici. Sono piuttosto coloro che stanno nella cuspide che dettano ciò che succede a “We the People” … anche se questo significasse eliminare il Bill of Rights.

Fonte

 

Annunci

Georgia Guidestones: Approfondimento sul cubo rimosso

Premessa fondamentale, da una semplice considerazione logica, è possibile desumere che esistano almeno 2 cubi. Il 1 ° cubo è visibile, nelle seguenti immagini pre 2009, incastonato nei guidestones:

4R5OxTw

eFxtTdx

pBrKyCp

Immagini pre 2009 dei guidestones…possiamo notare gli intagliai e il 1° cubo

Nel 2009, il 1 ° cubo è stato rimosso. E’ stato rimosso da massoni. (Non è stato sostituito per alcuni anni a causa di dibattito interno nelle logge.) Tuttavia, le autorità affermarono che fu rimosso da vandali l’11 settembre, 2009.

Venne recuperato il 6 agosto 2013. Il fatto venne riportato, come notizia principale, alla radio WSGC. (http://www.wsgcradio.com/piece-of-ga-guidestones-recovered-after-nearly-four-years/). La WSGC è una stazione radio di proprietà massonica. Questa storia di copertina venne scandalosamente scritta male, con così tante incongruenze da sembrare ridicola. Vi riporto degli spunti.

Si noti che l’articolo non ha nessun autore, nessuno che si prende responsabilità dunque. Si noti la foto segnaletica di William Jeremy Ellis ottenuta a computer, ovvero un costrutto di foto per ricreare un viso. Se cercate Jeremy William Ellis, capirete che non ha mai visitato Anniston, Alabama. L’articolo dice che le guardie videro i “vandali” tramite le telecamere [le telecamere erano inutilizzabili in quel momento]. Tuttavia l’articolo, subito dopo, sostiene che le guardie ricevettero una telefonata per investigare sull’accaduto. Che le guardie si siano telefonate tra loro? Chi ha scritto questo articolo è così pigro da non presentare informazioni sugli altri due vandali coinvolti nella vicenda. Il detective Scarborough sostiene di aver parlato con il “responsabile dei Guidestones”, ma è risaputo che il monumento è proprietà della contea di Elberton, non di una particolare persona. (https://en.wikipedia.org/wiki/Georgia_Guidestones#Ownership) Non importa se il fatto in se non ha alcun senso, o che i ladri avrebbero guidato per centinaia di chilometri, anni dopo, restituendo il cubo, rubato senza alcun motivo. Scarborough disse che la polizia non sapeva cosa farne del cubo restituito. Un poliziotto si esprimerebbe così? No. La refurtiva verrebbe catalogata come prova, e dopo il processo, sarebbe restituita e ripristinata.

Anche il cubo “rubato” era falso. Se si dà un’occhiata al cubo, presumibilmente restituito, vedrete che è un pezzo di cemento per lo più irregolare, con una sola faccia lavorata:

6sPMu6s

Questo NON è il cubo che è stato rimosso nel 2009, si tratta di un falso. Essa non ha nemmeno i pioli. Con pioli intendo quelli che sporgevano dal vero 1 ° cubo. Vennero utilizzati nel cubo originale per facilitare il posizionamento e il fissaggio. Guardate questa immagine:

7Og2xmB

Potete vedere i fori per i pioli e i resti dell’adesivo. Il monumento è rimasto così dal 2009 al 2014.

Nel 2014 è apparso il famigerato secondo cubo. Le autorità di Elberton non sanno come ci sia arrivato. Le guardie non stavano controllando le telecamere? In ogni caso, il 2 ° cubo è stato rimosso e distrutto il 25/9/14. Ovvero un paio di settimane dopo la sua “scoperta”, il tempo sufficiente per essere sicuri che il pubblico ne venisse a conoscenza. In questo modo la sua scomparsa avrebbe provocato scalpore. Ancora una volta, vengono utilizzati i social media, perchè coloro che sanno, possano ottenere informazioni a riguardo. Ora, sono sicuro che avete già visto il video. Come l’articolo della WSGC, si tratta di una montatura. Mi sono infatti venute in mente diverse domande “inspiegabili”.

Come hanno fatto tutte quelle persone a sapere della rimozione del cubo? Stranamente non c’erano giornalisti, telecamere ufficiali. Ci troviamo invece di fronte ad un video girato da uno smartphone appartenente ad una giovane donna. L’uomo salito sulla scala a rimuovere il cubo. Come faceva a sapere che non erano necessari strumenti particolari per rimuoverla? Perché la ragazza ha avuto tutto il tempo di registrare i lati del cubo, senza che gli ufficiali neppure la disturbassero? Perché l’uomo con la scaletta si era portato dietro gli strumenti per distruggere il cubo? Tutte queste domande trovano risposta in modo semplice. Si trattava di una estrazione prevista al fine di informare e infine nascondere il tutto. Coloro che dovevano leggere il cubo (massoni) sono stati in grado di farlo attraverso i social media. Il resto di noi è stato portato a credere che il cubo non fosse desiderato dagli abitanti della contea. Distruggere delle prove senza neppure trovare i colpevoli? Molto logico. Non mi stupirei se molti dei personaggi ripresi nel video fossero massoni.

Ora analizziamo il 2 ° cubo:

5m8jFjT

Il cubo riporta le seguenti diciture: 8 16 20 14 MM JAM

Inizialmente le persone pensarono di aver decifrato la data: 2014/08/16. Questo perché hanno letto il cubo nella direzione sbagliata. Hanno letto il cubo in senso orario. Si tratta di un errore. I guidestones sono intrinsecamente collegati alla stella polare. E, visto che dalla stella polare, la Terra gira in senso antiorario. La data nel cubo diventa: 2016/08/14

Questa data è importante per i massoni. Odiano quel giorno e per una buona ragione. Il primo vero nemico pubblico della massoneria fu William Morgan. Per farla breve, questo uomo ebbe accesso a segreti rituali e materiale massonico e voleva renderli pubblici. Progettò di esporre i massoni attraverso un libro intitolato “Illustrations of Masonry, By One of the Fraternity Who Has Devoted Thirty Years to the Subject”. Ottenne il copyright per questo libro il 14 agosto, 1826. Poco dopo fu ucciso da massoni. Ciò portò al Morgan Affair che sfociò nel partito anti-massonico. Per questo, i massoni detestano la data del 14 agosto. La vedono come il punto in cui la società in generale si rivoltò contro di loro. Quale miglior giorno, per vendicarsi?

Cosa significano le lettere MM e JAM?

MM è sinonimo di Maestro Massone. Nessuna sorpresa. Un sacco di gente lo aveva capito.

Nessuno ha capito JAM. Nessuno che studia latino?

JAM sta per Judicie Anno Mundi. “Nel giudizio del mondo.”

Giorno del giudizio.

Questo è il risultato della mia ricerca. Spero che le conclusioni non siano vere, per il bene dell’umanità.

Aggiornamento Georgia Guide Stone: “2014” rimosso dal monumento. MM, 16, 20, 14, 8, JAM

geoguide

In un nuovo video pubblicato oggi dall0 youtuber copperheadrr1, si apprende che il 25 settembre l’uomo incaricato con la manutenzione delle Guidestones Georgia ha rimosso la nuova pietra di granito che riportava il numero 2014. Si scopre che è un cubo con numeri e lettere in ogni faccia.
Oltre a 2014, il cubo di granito contiene anche le seguenti incisioni: MM, 16, 8, JAM
Il “codice” sul cubo dunque: MM, 16, 20, 14, 8, JAM.

Ecco il video:

A breve approfondimenti. Stay Tuned

Georgia Guidestones: 2014

Un nuovo blocco di pietra, su cui è inciso “2014”, è stato recentemente aggiunto ai Georgia Guidestones. Questo monumento lugubre e misterioso è appena diventato ancora più inquietante e misterioso.

georgia-guidestones-2014-block-e1411483403342

Nel mio articolo sui Georgia Guidestones, si parla in maniera approfondita dei Georgia Guidestones e del loro inquietante messaggio per l’umanità. In breve, si tratta di un massiccio spopolamento, un governo mondiale, una sola lingua e una sola religione. Mentre questo monumento è stato costruito nel 1980, i suoi “comandamenti” hanno sempre maggiore rilevanza in quanto l’élite mondiale sta dirigendo le masse verso un Nuovo Ordine Mondiale.

Nella recente aggiunta leggiamo il numero 2014 – collocato tra la lastra in inglese e quella in spagnolo. Mentre potrebbe sembrare una banalità, questo blocco, dimostra che le Guidestones sono costantemente aggiornate e il loro messaggio è, più che mai, rilevante nel 2014.

Perché il numero 2014 è inciso su quel blocco? Accadrà un evento, nel 2014, che rispecchierà uno dei 10comandamenti del nwo? Considerando il fatto che il primo comandamento è quello di mantenere la popolazione mondiale sotto i 500 milioni, ciò fa riflettere non poco.

Un altra recente aggiunta ai monumenti sono le telecamere per la videosorveglianza.

30329_1210067630211_1784351392_390326_658797_n-e1411485629753

 

30329_1210065030146_1784351392_390319_6629138_n-e1411485676643

I Georgia Guidestones non sono quindi abbandonati, ma vivi e vegeti. Il monumento è mantenuto, aggiornato e monitorato. In breve, i comandamenti incisi sulle pietre non sono una fantasia filosofica sognata da strane persone 34 anni fa, si tratta di un piano concreto a cui le elite si attengono.

Fonte