Archivi Blog

Georgia Guidestones: Approfondimento sul cubo rimosso

Premessa fondamentale, da una semplice considerazione logica, è possibile desumere che esistano almeno 2 cubi. Il 1 ° cubo è visibile, nelle seguenti immagini pre 2009, incastonato nei guidestones:

4R5OxTw

eFxtTdx

pBrKyCp

Immagini pre 2009 dei guidestones…possiamo notare gli intagliai e il 1° cubo

Nel 2009, il 1 ° cubo è stato rimosso. E’ stato rimosso da massoni. (Non è stato sostituito per alcuni anni a causa di dibattito interno nelle logge.) Tuttavia, le autorità affermarono che fu rimosso da vandali l’11 settembre, 2009.

Venne recuperato il 6 agosto 2013. Il fatto venne riportato, come notizia principale, alla radio WSGC. (http://www.wsgcradio.com/piece-of-ga-guidestones-recovered-after-nearly-four-years/). La WSGC è una stazione radio di proprietà massonica. Questa storia di copertina venne scandalosamente scritta male, con così tante incongruenze da sembrare ridicola. Vi riporto degli spunti.

Si noti che l’articolo non ha nessun autore, nessuno che si prende responsabilità dunque. Si noti la foto segnaletica di William Jeremy Ellis ottenuta a computer, ovvero un costrutto di foto per ricreare un viso. Se cercate Jeremy William Ellis, capirete che non ha mai visitato Anniston, Alabama. L’articolo dice che le guardie videro i “vandali” tramite le telecamere [le telecamere erano inutilizzabili in quel momento]. Tuttavia l’articolo, subito dopo, sostiene che le guardie ricevettero una telefonata per investigare sull’accaduto. Che le guardie si siano telefonate tra loro? Chi ha scritto questo articolo è così pigro da non presentare informazioni sugli altri due vandali coinvolti nella vicenda. Il detective Scarborough sostiene di aver parlato con il “responsabile dei Guidestones”, ma è risaputo che il monumento è proprietà della contea di Elberton, non di una particolare persona. (https://en.wikipedia.org/wiki/Georgia_Guidestones#Ownership) Non importa se il fatto in se non ha alcun senso, o che i ladri avrebbero guidato per centinaia di chilometri, anni dopo, restituendo il cubo, rubato senza alcun motivo. Scarborough disse che la polizia non sapeva cosa farne del cubo restituito. Un poliziotto si esprimerebbe così? No. La refurtiva verrebbe catalogata come prova, e dopo il processo, sarebbe restituita e ripristinata.

Anche il cubo “rubato” era falso. Se si dà un’occhiata al cubo, presumibilmente restituito, vedrete che è un pezzo di cemento per lo più irregolare, con una sola faccia lavorata:

6sPMu6s

Questo NON è il cubo che è stato rimosso nel 2009, si tratta di un falso. Essa non ha nemmeno i pioli. Con pioli intendo quelli che sporgevano dal vero 1 ° cubo. Vennero utilizzati nel cubo originale per facilitare il posizionamento e il fissaggio. Guardate questa immagine:

7Og2xmB

Potete vedere i fori per i pioli e i resti dell’adesivo. Il monumento è rimasto così dal 2009 al 2014.

Nel 2014 è apparso il famigerato secondo cubo. Le autorità di Elberton non sanno come ci sia arrivato. Le guardie non stavano controllando le telecamere? In ogni caso, il 2 ° cubo è stato rimosso e distrutto il 25/9/14. Ovvero un paio di settimane dopo la sua “scoperta”, il tempo sufficiente per essere sicuri che il pubblico ne venisse a conoscenza. In questo modo la sua scomparsa avrebbe provocato scalpore. Ancora una volta, vengono utilizzati i social media, perchè coloro che sanno, possano ottenere informazioni a riguardo. Ora, sono sicuro che avete già visto il video. Come l’articolo della WSGC, si tratta di una montatura. Mi sono infatti venute in mente diverse domande “inspiegabili”.

Come hanno fatto tutte quelle persone a sapere della rimozione del cubo? Stranamente non c’erano giornalisti, telecamere ufficiali. Ci troviamo invece di fronte ad un video girato da uno smartphone appartenente ad una giovane donna. L’uomo salito sulla scala a rimuovere il cubo. Come faceva a sapere che non erano necessari strumenti particolari per rimuoverla? Perché la ragazza ha avuto tutto il tempo di registrare i lati del cubo, senza che gli ufficiali neppure la disturbassero? Perché l’uomo con la scaletta si era portato dietro gli strumenti per distruggere il cubo? Tutte queste domande trovano risposta in modo semplice. Si trattava di una estrazione prevista al fine di informare e infine nascondere il tutto. Coloro che dovevano leggere il cubo (massoni) sono stati in grado di farlo attraverso i social media. Il resto di noi è stato portato a credere che il cubo non fosse desiderato dagli abitanti della contea. Distruggere delle prove senza neppure trovare i colpevoli? Molto logico. Non mi stupirei se molti dei personaggi ripresi nel video fossero massoni.

Ora analizziamo il 2 ° cubo:

5m8jFjT

Il cubo riporta le seguenti diciture: 8 16 20 14 MM JAM

Inizialmente le persone pensarono di aver decifrato la data: 2014/08/16. Questo perché hanno letto il cubo nella direzione sbagliata. Hanno letto il cubo in senso orario. Si tratta di un errore. I guidestones sono intrinsecamente collegati alla stella polare. E, visto che dalla stella polare, la Terra gira in senso antiorario. La data nel cubo diventa: 2016/08/14

Questa data è importante per i massoni. Odiano quel giorno e per una buona ragione. Il primo vero nemico pubblico della massoneria fu William Morgan. Per farla breve, questo uomo ebbe accesso a segreti rituali e materiale massonico e voleva renderli pubblici. Progettò di esporre i massoni attraverso un libro intitolato “Illustrations of Masonry, By One of the Fraternity Who Has Devoted Thirty Years to the Subject”. Ottenne il copyright per questo libro il 14 agosto, 1826. Poco dopo fu ucciso da massoni. Ciò portò al Morgan Affair che sfociò nel partito anti-massonico. Per questo, i massoni detestano la data del 14 agosto. La vedono come il punto in cui la società in generale si rivoltò contro di loro. Quale miglior giorno, per vendicarsi?

Cosa significano le lettere MM e JAM?

MM è sinonimo di Maestro Massone. Nessuna sorpresa. Un sacco di gente lo aveva capito.

Nessuno ha capito JAM. Nessuno che studia latino?

JAM sta per Judicie Anno Mundi. “Nel giudizio del mondo.”

Giorno del giudizio.

Questo è il risultato della mia ricerca. Spero che le conclusioni non siano vere, per il bene dell’umanità.

Annunci

Aggiornamento Georgia Guide Stone: “2014” rimosso dal monumento. MM, 16, 20, 14, 8, JAM

geoguide

In un nuovo video pubblicato oggi dall0 youtuber copperheadrr1, si apprende che il 25 settembre l’uomo incaricato con la manutenzione delle Guidestones Georgia ha rimosso la nuova pietra di granito che riportava il numero 2014. Si scopre che è un cubo con numeri e lettere in ogni faccia.
Oltre a 2014, il cubo di granito contiene anche le seguenti incisioni: MM, 16, 8, JAM
Il “codice” sul cubo dunque: MM, 16, 20, 14, 8, JAM.

Ecco il video:

A breve approfondimenti. Stay Tuned

Georgia Guidestones: 2014

Un nuovo blocco di pietra, su cui è inciso “2014”, è stato recentemente aggiunto ai Georgia Guidestones. Questo monumento lugubre e misterioso è appena diventato ancora più inquietante e misterioso.

georgia-guidestones-2014-block-e1411483403342

Nel mio articolo sui Georgia Guidestones, si parla in maniera approfondita dei Georgia Guidestones e del loro inquietante messaggio per l’umanità. In breve, si tratta di un massiccio spopolamento, un governo mondiale, una sola lingua e una sola religione. Mentre questo monumento è stato costruito nel 1980, i suoi “comandamenti” hanno sempre maggiore rilevanza in quanto l’élite mondiale sta dirigendo le masse verso un Nuovo Ordine Mondiale.

Nella recente aggiunta leggiamo il numero 2014 – collocato tra la lastra in inglese e quella in spagnolo. Mentre potrebbe sembrare una banalità, questo blocco, dimostra che le Guidestones sono costantemente aggiornate e il loro messaggio è, più che mai, rilevante nel 2014.

Perché il numero 2014 è inciso su quel blocco? Accadrà un evento, nel 2014, che rispecchierà uno dei 10comandamenti del nwo? Considerando il fatto che il primo comandamento è quello di mantenere la popolazione mondiale sotto i 500 milioni, ciò fa riflettere non poco.

Un altra recente aggiunta ai monumenti sono le telecamere per la videosorveglianza.

30329_1210067630211_1784351392_390326_658797_n-e1411485629753

 

30329_1210065030146_1784351392_390319_6629138_n-e1411485676643

I Georgia Guidestones non sono quindi abbandonati, ma vivi e vegeti. Il monumento è mantenuto, aggiornato e monitorato. In breve, i comandamenti incisi sulle pietre non sono una fantasia filosofica sognata da strane persone 34 anni fa, si tratta di un piano concreto a cui le elite si attengono.

Fonte