Archivi Blog

Il simbolismo esoterico del video “I, Pet Goat II”

“I, Pet Goat II” è una animazione digitale carica di messaggi nascosti e simbolismo esoterico. Mentre nel film non ci sono dialoghi, ogni simbolo racconta un pezzo di una storia che copre i campi della politica, delle cospirazioni occulte e della spiritualità. Vedremo il significato esoterico alla base del video “I, Pet Goat II”.

Prodotto dalla squadra di produzione canadese Heliofant, I, Pet Goat II è un cortometraggio animato che è diventato rapidamente virale su Internet. Lodato per le piacevoli visuali e le sue immagini interessanti, il video, tuttavia, ha lasciato molti dubbi sul significato del suo simbolismo. La politica, le cospirazioni e operazioni false flag sono mescolate con la spiritualità esoterica e il simbolismo occulto in una grande e ipnotizzante epopea.

Dopo aver visto il video, molti potrebbero dire qualcosa del tipo “Che diavolo ho appena visto?”. La trama è alquanto non lineare e nel video ci sono molti elementi criptici ed enigmatici. Non pretenderò di decodificare completamente ogni singolo fotogramma pieno di simboli del video, ma molti dei messaggi sono facilmente comprensibili a causa del piuttosto palese simbolismo.

In generale, il film sembra riguardare il clima politico e sociale degli ultimi dieci anni (quando e` stato pubblicato nel 2012 n.d.r.) – completo di presidenti fantoccio, false flags e stregoni che controllano la mente. Quindi, seguendo una figura di Cristo, lasciamo tutta la tristezza dietro per entrare in una nuova era solare. In breve, la storia parla del trionfo dell’illuminazione spirituale contro le forze dell’oscurità. Diamo un’occhiata al video e ad alcuni dei suoi molti dettagli.

I, PET GOAT II

La scena di apertura è già piena di simbolismo.

Il video inizia con una scena interessante: una capra dentro una scatola in quello che sembra essere una sorta di campo di detenzione (FEMA). La capra ha un codice a barre in testa con i numeri 6 6 6 sotto di esso. Se I, Pet Goat parla della liberazione dalle forze dell’oscurità, questa prima scena sembra raffigurare l’esatto opposto. Questa capra rappresenta coloro che sono stati “incatenati”, e sottoposti al lavaggio del cervello da parte del sistema corrotto? L’uso del pronome “I” nel titolo implica che il capro potrebbe essere, di fatto, lo spettatore stesso.

LA POLITICA: UNO SPETTACOLO DI MARIONETTE

Nella prima parte del video, un maestro burattino nascosto controlla George “Dubya” Bush all’interno di un’aula. Quando gli aerei hanno colpito il World Trade Center nel settembre 2001, Bush era in un’aula per leggere il libro My Pet Goat ai bambini. Il pavimento massonico a scacchiera della classe potrebbe significare che l’intera sciarada aveva una componente ritualistica.

Bush balla, fa facce spaventose e dice cose a caso per tenere le masse all’oscuro della verità.

Sopra Bush è un grafico interessante che descrive l’evoluzione dell’umanità dal pesce alla scimmia, a un uomo che tiene un’arma. Qual è lo stadio finale dell’evoluzione? L’uomo illuminato, rappresentato con una luce attorno alla sua testa.

Bush indossa un berretto da asino, questo cappello conico veniva dato agli studenti “più lenti” per umiliarli. Quando Bush ha finito di ridicolizzarsi, si trasforma in Obama, un uomo affascinante e distinto che indossa un cappello da laurea. Inizia in modo piacevole e amabile, ma alla fine si mette a ridere del pubblico. Mentre sembrava essere la risposta perfetta all’idiozia dell’era Bush, un fatto persiste: è semplicemente un’altra marionetta controllata dallo stesso burattinaio.

Mentre la maggior parte del pubblico è totalmente ignara di ciò che sta accadendo, una ragazza sembra andare contro corrente.

Mentre le masse sembrano sorde, mute e cieche (e trattenute dal filo spinato), questa bambina si rende conto che “questa mela non è sua e la lascia cadere”. Obama è preoccupato per il risveglio di questa ragazza.

Siamo quindi portati nel mondo esterno freddo e innevato intorno alla scuola. Su un muro, c’è un graffito con un messaggio importante.

Sulla parete della scuola c’è un graffito che dice “Salmo 23”.

Il versetto biblico a cui si riferiscono i graffiti sembra predire il viaggio che gli spettatori stanno per intraprendere.

Il Signore è il mio pastore, non mi manca niente. Mi fa sdraiare in verdi pascoli, mi guida attraverso tranquille acque, mi rinfresca l’anima. Mi guida lungo i sentieri giusti per il suo nome. Anche se percorrerò la valle dell’ombra della morte, non temerò alcun male, perché tu sei con me; la tua verga e il tuo bastone, mi confortano. Prepari un tavolo davanti a me in presenza dei miei nemici. Mi ungi la mia testa con olio; la mia tazza trabocca. Sicuramente la tua bontà e il tuo amore mi seguiranno per tutti i giorni della mia vita, e io dimorerò per sempre nella casa del Signore.
– Salmo 23

UN MONDO IN ROVINA

Il mondo esterno è buio, freddo e letteralmente in rovina. È triste, corrotto e tutto sta tremando e crollando.

A un certo punto, due torri – che ricordano il WTC – cadono. Apprendiamo quindi che si trattava di un inside job.

Bin Laden indossa un distintivo della CIA, suggerendo che era uno strumento utilizzato dal governo americano per far avanzare la sua agenda. La luna crescente, un simbolo associato all’Islam, è rovesciata, il che potrebbe essere un modo per dire che tutta questa roba di Al-Qaeda è una perversione e uno sfruttamento dell’Islam.

Mentre vediamo del petrolio fuori uscire da ogni dove, una stella a sei punte appare sotto la Statua della Libertà, ribattezzata dai creatori del video “Lady of Helotry” (“helotry” significa servitù della gleba o schiavitù)

La stella a sei punte (nota anche come stella di David) appare sotto la Lady of Helotry un modo per dire che gli Stati Uniti sono fortemente influenzati da Israele?

Mentre il mondo si sta sgretolando, molte antiche istituzioni scompaiono o vengono distrutte.

Questa moschea e` distrutta da dei jet

Questo lavoratore latinoamericano sta affondando, insieme alla sua falce e martello, che rappresenta la scomparsa del marxismo nei paesi del terzo mondo. Sul sito ufficiale di Heliofant si dice: “Dopo anni di sfruttamento economico e degrado ambientale”, Juan Pepito “sente che sta per affondare.”

CONTROLLARE LE MASSE

Il mondo è sotto l’incantesimo di un malvagio stregone di nome Drako. Secondo i creatori del video, Drako è:

“Lo Stregone, la mano invisibile e lo spirito della follia che cerca sempre più controllo attraverso l’inganno, le menzogne, i veleni, i false flag, le guerre e le montagne di strutture burocratiche e legali per sottrarre l’energia degli abitanti della terra. Teme la luce del giorno e la vita stessa, e opera nell’ombra. Il suo più grande potere è il controllo che ha sull’emissione della moneta “.

Sembra un esponente degli Illuminati? Certo.

Allo stesso modo in cui gli Illuminati cercano di fare il lavaggio del cervello ai bambini sin dalla nascita, Drako pone le sue malvagie attenzione su questo bambino non ancora nato di nome Ludovic.

L’occhio rettiliano di Drako attende la nascita di Ludovic.

Nella tradizione esoterica, il simbolo dell’uovo intrecciato da un serpente è noto come l’uovo orfico. In breve, rappresenta il seme latente della vita e l’infinito potenziale della creazione. In altre parole, mentre questo bambino sembra essere senza speranza, ha ancora il potere di raggiungere il suo pieno potenziale.

Quando l’uovo si schiude e nasce il bambino, Drako prende letteralmente il controllo della sua mente in modo raccapricciante e parassitario.

Drako ha la piramide e l’occhio onniveggente trovato sulla banconota da un dollaro americano sul suo mento. Non solo rappresenta il fatto che controlla la valuta, ma rappresenta anche gli Illuminati. Sotto gli occhi di Drako c’è il detto “Ordo Ab Chao” – che significa Ordine dal Chaos, lo slogan preferito dell’élite occulta. Inoltre, il tizio ha solo un occhio aperto. Rappresenta palesemente gli Illuminati

IL LIBERATORE

In mezzo a tutto questo caos, emerge una figura con il potere di rendere tutto giusto.

Navigando su una barca cerimoniale egiziana, Gesù Cristo sembra essere in trance.

La figura simile a Cristo ha un terzo occhio dipinto proprio sulla ghiandola pineale, che si riferisce al concetto di illuminazione spirituale. Il triangolo sopra l’occhio rappresenta la divinità e quell’illuminazione conduce al contatto con la propria natura divina. I simboli sulla fronte di Cristo sono in completa opposizione alla piramide sul mento di Drako. Mentre entrambe le figure portano simboli simili sui loro volti, Cristo li mostra “correttamente” e Drako li ha invertiti, nel senso che lui (e gli Illuminati) hanno corrotto questi antichi simboli.

Chiamato dai creatori del video “Il fuoco della verità”, la figura di Cristo non è destinata a essere Gesù Cristo stesso, ma una rappresentazione del concetto di Cristo interiore definito dallo gnosticismo. Secondo questa corrente esoterica del cristianesimo, il Cristo Interiore è il potenziale trovato in tutti per raggiungere la divinità attraverso l’illuminazione spirituale. Sul sito web di Heliofant, il fuoco della verita` è descritto come:

“Sei tu!!! quando ti trovi nella consapevolezza dell’essere figlio del Divino e fratello dell’umanità !!! “

Quando la figura di Cristo respira il Fuoco della Verità sul mondo, alcuni personaggi oppressi o in difficoltà tornano in vita, come Ludovic, il bambino dentro l’uovo. Inoltre, Aali, un ragazzino musulmano apparso malconcio e morto risorge.

Il piccolo Aali si alza dai ruderi della Moschea distrutta, roteando in abiti tradizionali dei Dervisci.

Il ragazzo sta eseguendo l’antica arte del vortice Sufi, che è praticato dai Dervisci Sufi dell’ordine dei Mevlevi. I Dervisci sono un’antica corrente esoterica dell’Islam.

“I misteri della fede islamica sono sotto la custodia dei dervisci – uomini che, rinunciando alla mondanità, hanno resistito alla prova di mille tentazioni. Jelal-ud-din, il grande poeta e filosofo persiano, è accreditato di aver fondato l’Ordine di Mevlevi, o “dervisci danzanti”, i cui movimenti simboleggiano exotericamente i moti dei corpi celesti ed esotericamente sfociano nell’istituzione di un ritmo che stimola i centri della coscienza spirituale all’interno del corpo del ballerino “.
– Manly P. Hall, Gli Insegnamenti Segreti di tutte le Ere

Dervisci danzanti

La rinascita del ragazzo musulmano come Derviscio danzante segnala che esiste un legame tra lui e il Cristo Interiore: entrambi rappresentano l’iniziazione nelle scuole esoteriche, che hanno tutte un obiettivo comune: il contatto con la divinità attraverso l’illuminazione spirituale. Anche altre religioni con correnti sotterranee esoteriche come l’Induismo (rappresentato dalla danza di Shiva), sono rappresentate nel video. La figura di Cristo è forse l’Anti-Cristo che inganna tutte le religioni nel seguirlo? Forse.

Quando la figura di Cristo esce dalla cattedrale, l’edificio (protetto da un gargoyle dall’aria diabolica) si sgretola alle sue spalle.

In questa nuova era di illuminazione spirituale, elaborati edifici creati dall’uomo diventano inutili e obsoleti. Quindi si sgretolano e scompaiono.

Mentre la notte si trasforma in giorno, la figura di Cristo apre i suoi occhi di fuoco e naviga verso la luce del sole. I fiori di loto, simboli dell’illuminazione spirituale nella filosofia orientale, appaiono dietro di lui, confermando agli spettatori che la via della libertà è davvero spirituale.

CONCLUDENDO

I, Pet Goat II ha ricevuto ampi consensi per la sua abilità tecnica e la sua narrazione originale. Sebbene non vi sia alcuna narrazione o dialogo, viene prodotta una storia elaborata usando il linguaggio più antico e universale nella storia: il simbolismo. Attraverso i simboli, il film riesce a fornire una critica acre della civiltà occidentale contemporanea, per descrivere i suoi numerosi mali e persino per prevedere la sua inevitabile caduta. Ancora più importante, una completa decodifica del simbolismo del film rivela un potente messaggio di illuminazione spirituale basato sugli antichi Misteri. Mentre questo aspetto esoterico del film potrebbe non essere compreso da molti, è al centro del film e viene presentato come la soluzione definitiva ai mali e alla corruzione del mondo di oggi. La conclusione del video è, quindi, molto personale: O diventi una capra con un codice a barre 666 sulla fronte o diventi una figura cristica con un terzo occhio sulla fronte. Questa nozione di illuminazione personale è definitivamente gnostica ed è comune alla maggior parte delle scuole di pensiero esoteriche in tutte le civiltà.

Accettare o essere in disaccordo con la conclusione spirituale del video è una questione di credenze personali, ma è comunque ovvio che coloro che stanno dietro I, Pet Goat II sono “a conoscenza” di un vasto numero di conoscenze occulte, esoteriche e persino cospiratorie. Ogni scena ha dietro di sé una profonda storia – che richiede pagine e pagine di parole per essere spiegata a fondo. Qui troviamo il potere dei simboli: possono semplicemente essere ammirati per la loro bellezza estetica o possono, quando sono pienamente compresi, rivelare una storia profonda sull’umanità, su Dio e su tutto il resto.

Fonte

 

 

5 ragioni per cui MAGAbomber e` un False Flag

Un gran numero di persone non si e` bevuto la storia del bombarolo Cesar Sayoc e crede che quest’ultimo sia semplicemente un burattino per portare a termine un false flag.

Se stai ancora tentando di elaborare le informazioni per farti una opinione, ecco 5 cose da considerare:

1  – IL TEMPISMO PERFETTO

I democratici avrebbero potuto sperare in un atto terroristico in un momento migliore?

Penso di no.

Le elezioni di medio termine avverranno fra pochi giorni. Il tempismo di questo false flag ha dell’incredibile.

Il GOP ha avto pochissimo tempo per reagire e elaborare soluzioni per il controllo dei danni.

2. GUARDA ATTENTAMENTE QUESTA BUSTA …

Questa è la busta inviata alla CNN per John Brennan. Il perpetratore non e` stato in grado di scrivere correttamente il nome Brennan, né la parola Florida, nonostante vivesse presumibilmente lì. Penso che gli errori ortografici servano a suggerire che i repubblicani siano stupidi e poco istruiti.

Penso sia un piccolo colpo basso in questa guerra psicologica. Vogliono che io e te guardiamo quella busta traendo la conclusione che i repubblicani non sono istruiti.

Penso che siamo entrambi più intelligenti di così. Ma milioni di persone non lo sono.

Ma gli errori ortografici non sono il dettaglio piu` importante. Non c’è nessun timbro postale. I media non hanno cambiato la narrativa e continuano a sostenere che i pacchi sono stati spediti. Dunque, come si fa a spedire un ordigno artigianale dal costo di $ 3,00 ed evitare che venga marchiato con il timbro postale. Di certo Sayoc non li consegnò a mano. Ha sicuramente avuto un po ‘di aiuto.

Secondo il dottor Eowyn:

Secondo il New York Post, quasi tutti i pacchi sono passati attraverso un centro di elaborazione postale USPS a Opa-Locka, in Florida. Il New York Times dice: “Sebbene inizialmente gli investigatori ritenessero che alcuni dei pacchi fossero stati consegnati a mano o tramite corriere, ora hanno concluso che tutti e 10 sono stati inviati per posta, ha riferito una persona informata in merito.”

Stranamente, sebbene i pacchi siano passati attraverso il servizio postale degli Stati Uniti (USPS), non hanno il timbro postale USPS, il codice a barre che devono essere applicati PRIMA di ricevere una lettera o un pacco al destinatario. (Vedi ““How A Letter Travels“ di USPS)

3.SOCIAL MEDIA

I resoconti delle attivita` sui social di Sayoc dicono che era un grande sostenitore di Trump e che ha partecipato ai raduni di Trump, tuttavia…
Prima di tutto, ecco una foto di Sayoc a un raduno di Trump. Sembra legittimo …

Secondo Paul Joseph Watson, “Nonostante il suo veicolo sia decorato con adesivi pro-Trump e lui partecipi ai raduni di Trump, il cosiddetto ‘MAGAbomber’ Cesar Sayoc non segue alcun repubblicano o conservatore su Twitter, scegliendo invece di seguire personalita` di sinistra come Lena Dunham, Jimmy Kimmel e Barack Obama “.

E non solo:

Non segue nemmeno Donald Trump nonostante l’immagine che i media ci hanno fornito ovvero di un fervente sostenitore di Trump. Qualcun altro lo trova strano?

4. SAYOC E` VERAMENTE UN REPUBBLICANO?

Nonostante sia registrato in Florida come repubblicano (dal 2016 nelle schermate che ho esaminato) c’è qualche motivo per dubitare dell’autenticità e della sincerità della sua registrazione.

Guarda questa piccola perla …

Questa è la sua biografia ormai cancellata su MyLife, che è un sito in cui viene valutata la reputazione sociale.

E` stato identificato su MyLife (https://www.mylife.com/cesar-sayoc/e750795670848). 56 anni; nato il 17 marzo 1962; vive ad Aventura, Florida; precedentemente ha vissuto a Fort Lauderdale, FL, Hollywood, FL, e Edison, N.J .; e il suo partito politico è democratico, prima che MyLife cancellasse tutte le informazioni su Cesar Sayoc. Fortunatamente, alcuni utenti della rete hanno archiviato qui il profilo MyLife di Cesar Sayoc. (Fonte)

Bizzarro.

5. IL FURGONE

Se Donald Trump avesse avuto un team NASCAR, i poster ritrovati sul furgone sarebbero il decoro perfetto per le sue macchine. Quanto conveniente e` stato il ritrovamento del furgone con le decalcomanie in condizioni così perfette?

Da Mike Adams:

Le immagini che ricoprono il furgone appaiono intatte, nuove di zecca, come se non fossero state mai esposte al sole della Florida. Non c’è una singola sbiaditura o piega, e non ci sono segni di alcun vandalismo effettuato contro il furgone. È ovviamente uno strumento scenico. Un falso.

In altre parole, si tratta di un’altra psyop della CIA. Ed è dolorosamente ovvio per quasi tutti che questo furgone è stato decorato da un team di professionisti proprio per questo scopo:

Il Dr. Eowyn aggiunge:

L’unica cosa che non va in quella foto è questa: quegli adesivi violano le leggi sulla guida della Florida. Come ha fatto Sayoc ad andarsene in giro per la Florida con quel furgone?

Da AAA Digest of Motor Laws: Adesivi per parabrezza:

FLORIDA

Nessuno puo` guidare alcun veicolo a motore con cartelli, manifesti o altri materiali non trasparenti sul parabrezza anteriore, sui lati o sui finestrini laterali o posteriori di tale veicolo che ostruiscano materialmente, oscurino o alterino la chiara visione dell’autista o dell’autostrada.

Si escludono i dispositivi GPS o dispositivi ricevitori satellitari simili.

Fonte

Attentato a Bruxelles: Le CONSEGUENZE in tempo reale

Segui live le conseguenze degli attacchi di Bruxelles con aggiornamenti da fonti pertinenti.

leadbrussels-702x336

Si ritiene che piu` di 30 persone abbiano perso la vita e molte decine siano state ferite all’aeroporto internazionale di Bruxelles e ad una stazione della metropolitana della città. Esplosioni gemelle hanno colpito l’aeroporto di Zaventem alle 07:00 GMT, (11 persone uccise). Un’altra esplosione ha colpito la stazione della metropolitana di Maelbeek vicino al quartier generale dell’UE un’ora più tardi, (20 morti circa).

Come sempre, quando accadono eventi tragici come questo, è della massima importanza capire la loro ricaduta: cosa succede nelle ore, nei giorni e nelle settimane successive capendo il vero ordine del giorno. Segui gli aggiornamenti in tempo reale da varie fonti.

LA NEGLIGENZA DI BRUXELLES

Il ministro dell’interno belga, Jan Jambon, ha detto che la negligenza da parte della polizia ha permesso ad uno dei kamikaze degli attentati di Bruxelles di evitare l’arresto dopo essere stato espulso dalla Turchia come terrorista l’anno scorso[.

Jambon ha affermato davanti ai parlamentari di essere pronto ad accettare la responsabilità politica, ma ha avvertito che “qualcuno è stato negligente, e non sufficientemente proattivo.”

“Qualcuno nel nostro apparato di polizia e` colpevole di negligenza”, ha detto, a Reuters.

Il Ministro degli Interni ha presentato le sue dimissioni Giovedi, ma Charles Michel, il capo del governo belga, le ha rifiutate.

Le autorità turche hanno detto all’inizio di questa settimana che Ibrahim El Bakraoui era stato arrestato ed espulso verso l’Europa lo scorso luglio, con Ankara che avvertiva il Belgio riguardo un sospetto terrorista che aveva tentato di unirsi allo Stato islamico (IS, Daesh, precedentemente ISIS / ISIL) in Siria.

Ibrahim e suo fratello Khalid El Bakraoui, entrambi resindenti a Bruxelles, sono stati i kamikaze responsabili delle esplosioni che hanno scosso l’aeroporto e una stazione della metropolitana centrale a Bruxelles Martedì, uccidendo almeno 31 persone.

Ibrahim, si è fatto esplodere in aeroporto, mentre Khalid ha fatto saltare in aria una stazione della metropolitana.

Fonte

TERRORISTI ARRESTATI DALLE AGENZIE DI SICUREZZA PRIMA DELL’ATTACCO DI BRUXELLES

Ora, è stato rivelato, che non solo erano almeno tre, gli attentatori coinvolti negli attacchi di Bruxelles, essi erano ben noti alle agenzie di sicurezza occidentali – i fratelli Brahim e Khalid El Bakraoui – sono stati entrambi arrestati, accusati, e imprigionati per crimini violenti nel 2010 e 2011, il fratello maggiore ha sparato contro la polizia con un AK-47 durante una rapina, e il fratello minore ha rubato un auto.

E ‘ ora confermato che il fratello maggiore, Brahim El Bakraoui, fu arrestato e deportato dalla Turchia l’anno scorso per sospetta attività terroristica, ma non prima che Ankara avvisasse Bruxelles in modo che El Bakraoui venisse imprigionato al suo arrivo in UE . Bruxelles, tuttavia, non riusci` ad agire prontamente, consentendo ad El Bakraoui di tornare a casa senza conseguenze.

Il terzo sospetto, Najim Laachraoui, aveva viaggiato in Siria tra il 2012-2013 ed e` un ricercato internazionale dal 2014 con l’accusa di favoreggiamento nel reclutamento degli europei per il cosiddetto “Stato islamico” (ISIS).

La più grande agenzia di stampa tedesca, la Deutsche Presse-Agentur, riporta nel suo articolo, ““Reports: Brothers known to police were among Brussels suicide bombers,” che:

Due fratelli di Bruxelles, noti alla polizia, sono tra gli attentatori suicidi che hanno compiuto gli attacchi terroristici all’aeroporto internazionale e alla metropolitana nella capitale belga.

E che:

[Khalid El Bakraoui] era stato condannato all’inizio del 2011 a cinque anni di carcere per furti d’auto, dopo essere stato arrestato in possesso di fucili Kalashnikov.
Suo fratello, 30 anni, Brahim, era stato condannato nel 2010 a nove anni di carcere per aver sparato contro la polizia con un fucile Kalashnikov nel corso di una rapina.

Il New York Times, nel suo articolo,“Brussels Attack Lapses Acknowledged by Belgian Officials,” riferisce, per quanto riguarda l’arresto e la deportazione di Brahim El Bakraoui dalla Turchia che:

La giustizia belga e il ministro degli interni hanno riconosciuto che i loro servizi avrebbero dovuto agire, quando la Turchia avviso` loro circa i due fratelli terroristi.

A quanto pare, in Belgio, si può avere un piccolo arsenale militare, usarlo anche contro la polizia, ed uscire di prigione abbastanza velocemente da recarsi in Siria per partecipare ad una nota organizzazione terroristica, per poi essere espulsi senza conseguenze, unirsi ad una rete terroristica interna composta da personaggi altrettanto noti all’intelligence belga, per effettuare infine un attacco terroristico di alto profilo.

Fonte

PROVE CHE IL GOVERNO AMERICANO HA SOSTENUTO L’EMERGERE DI ISIS IN SIRIA

CLIMA POLITICO IN EUROPA: IL BIGOTTISMO ANTI MUSULMANO LA FA DA PADRONE
Come dovrebbero, i paesi occidentali, rispondere alle minacce terroristiche? Dobbiamo aspettarci nuovi attacchi? Perché Bruxelles è diventata il bersaglio del terrorismo martedi scorso? Cosa possono fare i musulmani per debellare l’estremismo?

RT ha discusso questi ed altri problemi con degli esperti.

Segni di una nuova ondata di odio contro i musulmani si stanno gia` notando. Gli utenti di Internet hanno reagito agli attacchi, con l’hashtag #Brussels su Twitter. Tuttavia, poche ore dopo i tragici eventi, un altro hashtag – #Stop Islam era tra i più popolari in tutto il mondo.

“Il clima politico in Europa e negli Stati Uniti e` tremendo se consideriamo il livello di bigottismo antimusulmano”, ha detto Nader Hashemi, direttore del Centro per gli studi in Medio Oriente, in un colloquio con RT. “Non è mai stato così malsano. Parte di esso, può essere tuttavia attribuito all’incremento delle attività terroristiche, come quelle che abbiamo visto [Martedì a Bruxelles] e a Parigi [lo scorso anno] ” ha aggiunto.

“Utilizzando questi fatti come capro espiatorio e riversare la colpa sui musulmani, sono un insieme di vulnerabilità socio economiche che sono alla base dell’aumento di isteria, di paranoia e di sentimento anti-islamico”, ha continuato.

Hashemi suggerisce che, al fine di sradicare l’estremismo, anche le comunità musulmane, dovrebbero fare tutto il possibile.

Hashemi sostiene che da lungo tempo gli europei stanno chiedendo ai musulmani di sradicare l’estremismo all’interno della loro comunità, perché, secondo il pensiero occidentale, sono loro i responsabili.

“Non credo che siano più responsabili di quanto lo sia la razza bianca per le cose brutte che vengono perpetrate nel mondo occidentale.”

Fonte

MINISTRO ISRAELIANO: “IL BELGIO DOVREBBE PREOCCUPARSI PIU` DI TERRORISMO CHE DI CIOCCOLATO”

Dopo i brutali attacchi terroristici di Bruxelles, un politico israeliano ha scatenato l’indignazione pubblica dicendo che il Belgio dovrebbe concentrarsi piu` sul terrorismo che sul cioccolato.

MP Yisrael Katz ha accusato i leader belghi di non prendere la minaccia del terrorismo interno abbastanza sul serio.

Mr Katz e` stato intervisto a Radio Israele poco dopo gli attacchi mortali, che hanno ucciso almeno 31 persone e ferite altre 200.

Il deputato ha detto: “Se in Belgio si continua a mangiare cioccolata, ci si gode la vita e si sfoggia liberalismo e democrazia non tenendo conto del fatto che alcuni dei musulmani immigranti sono cellule terroristiche, il Paese non sara` mai in grado di combattere questi folli”.

Altri politici nel suo partito Likud hanno suggerito che il Belgio chiuda i suoi confini e la smetta di accettare rifugiati musulmani.

Fonte

L’ATTENTATORE DI BRUXELLES E` STATO DEPORTATO DALLA TURCHIA PER ATTI TERRORISTICI, LO SCORSO GIUGNO… MA LE AUTORITA` BELGHE LO HANNO LASCIATO ANDARE

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha clamorosamente affermato che uno degli attentatori di Bruxelles è stato arrestato per reati di terrorismo e deportato in Belgio lo scorso giugno.

Erdogan ha affermato che le autorità turche hanno informato il Belgio che l’uomo arrestato – Ibrahim El-Bakraoui – è stato “un Foreign Fighter”, ma gli investigatori gli hanno concesso la liberta` perché non hanno potuto stabilire legami terroristici.

La notizia solleva ancora più domande circa la capacità delle forze di sicurezza del Belgio di prevenire atti di terrore.

Parlando oggi pomeriggio, Erdogan ha detto che le autorità belghe hanno rilasciato il sospetto nonostante gli avvertimenti turchi.

Erdogan non ha identificato l’individuo, ma la televisione NTV gli ha dato il nome di Ibrahim El Bakraoui, uno dei due uomini che si sono fatti esplodere all’aeroporto di Bruxelles.

Ha aggiunto che le autorità belghe non sarebbero riuscite ad avere prove dei suoi legami terroristici”

Erdogan ha continuato a dire che le autorità consolari del Belgio sono state ufficialmente informate della sua deportazione, il 14 luglio 2015. Per essere infine poi rilasciato.

Fonte

FORTI CONTINGENTI DI POLIZIA IN TUTTA EUROPA DOPO GLI ATTACCHI DI BRUXELLES

Dopo gli attentati, pattuglie di emergenza, rinforzi nella sicurezza agli snodi di trasporto e una più pesante presenza di polizia armata sono diventati la norma in Europa.

Il coordinatore nazionale per la sicurezza e l’antiterrorismo dei Paesi Bassi (NCTV) ha detto Mercoledì che la polizia militare olandese sarebbe stata dotata di armi pesanti per garantire la sicurezza nei “siti ad alto rischio”, come edifici governativi, parlamento, istituzioni ebraiche e principali hub di transito e valichi di frontiera. L’agenzia, tuttavia, non ha specificato il tipo di armi concesse alla polizia.

In precedenza, anche la Norvegia aveva fatto dichiarazioni simili.

“Questo a causa della situazione irrisolta in Belgio, sia in termini di portata dell’attacco sia di chi c’è dietro”, ha detto il capo della polizia Roger Andresen all’emittente NTB, Martedì.

Il servizio di sicurezza della polizia norvegese (PTS) ha sottolineato che il livello della minaccia terroristica nel Paese rimane invariato – anche se non ha escluso la possibilità che la situazione possa degenerare.

“Non abbiamo informazioni che indicano che la minaccia è cambiata. Ma questo potrebbe trasformarsi in fretta “, ha detto il direttore della comunicazione della PTS Trond Hugubakken, .

“La polizia norvegese e` già in una situazione di emergenza elevata. Parte dei piani anti-terrorismo sono stati attuati dopo gli attacchi terroristici a Parigi. E queste misure sono ancora in vigore”, ha aggiunto.

Il ministero dell’Interno austriaco potrebbe dotare gli agenti di polizia di pistole private, che sarebbero in grado di utilizzare, quando sono fuori servizio per respingere un eventuale attacco terroristico. Il paese ha visto un drammatico aumento delle vendite di pistole nel corso dell’ultimo anno.

Fonte

3/22

Bones_logo (1)

ALLARMISMO DOPO GLI ATTENTATI DI BRUXELLES

Quando una notizia e` capace di gettare ombra su tutte le altre, in particolare in televisione, state attenti. E` una maniera per nascondere altre notizie importanti, distrando lo spettatore…..ci chiediamo dunque, si tratta di terrorismo o di una false flag sponsorizzata dallo stato?

Come previsto, tutti i report occidentali sono in gran parte simili, pubblicizzando il terrorismo a scapito di un’analisi indipendente e credibile.

Nella versione ufficiale compaiono gia` delle falle. La rivendicazione dell’ISIS non e` stata verificata in modo indipendente.

Stesso destino per un’altra rivendicazione: “soldati del Califfato, che indossano giubbotti esplosivi e mitragliatrici”.

Siate sospettosi sulle seguenti “prove” trovate presso i siti delle esplosioni:

-Trovato (convenientemente) un fucile d’assalto Kalashnikov;

-Una cintura esplosiva inesplosa;

-Un uomo visto allontanarsi correndo da una delle esplosioni; un sacco di gente correva ai ripari;

-Le autorità ci dicono che grazie alle immagini di una telecamera a circuito chiuso abbiamo le immagini di un uomo con un cappello che spinge un carrello carico di bagagli in aeroporto con altre due persone accanto, presubilmilmente i kamikaze – vi hanno spiegato in base a quali prove? NO….

-Una bandiera dell’ISIS, bombe inesplose, e non specificati “prodotti chimici per fabbricare bombe” vengono rinvenuti in un appartamento nel quartiere di Schaerbeek;

-Un tassista non identificato, dice che potrebbe aver portato i kamikaze all’aeroporto, non portando nessun fatto a supporto della sua affermazione – ovviamente, essendo “non identificato” sara` veramente un tassista o e` un attore?

Forse, fra qualche giorno, uno o più passaporti presumibilmente appartenenti ai sospetti terroristi verra` convenientemente trovato in uno o più siti delle esplosioni.

-Il procuratore Frederic Van Leeuw ha dichiarato: “Una fotografia dei tre sospettati di sesso maschile e` stata portata a Zaventem (un sobborgo di Bruxelles). Due di loro sembrano essersi suicidati”- in base a quali prove non è stato spiegato.

“Il terzo, che indossa una giacca di colore chiaro e un cappello, è ricercato.”

-I due presunti kamikaze indossavano abiti scuri e un guanto sulla mano sinistra, secondo i rapporti – con la possibilita` di utilizzare detonatori nascosti una persona con buon senso si chiederebbe perche` indossare un guanto, che potrebbe attirare sospetti se notato.

-Il primo ministro belga Charles Michel ha alimentato la paura, dicendo “E` successo quello che temevamo” promettendo in risposta, misure severe.

-Il primo ministro francese Manuel Valls ha dichiarato “Siamo in guerra.” Il presidente Francois Hollande ha detto che “l’Europa intera e` stata colpita.” Ha promesso “di combattere il terrorismo senza sosta, sia a livello internazionale che interno.”

-Il ministro degli Esteri tedesco Frank-Walter Steinmeier ha detto che le esplosioni di martedi` “hanno fatto breccia, nel cuore dell’Europa.”

-Il Dipartimento di Stato ha detto che “gruppi terroristici continuano a pianificare attacchi a breve termine in tutta Europa”, avvertendo i cittadini americani che viaggiano in città europee di evitare i luoghi affollati e di diffidare quando si utilizzano i trasporti pubblici.

-Obama ha chiamato “all’unità nella lotta contro il flagello del terrorismo.” La Torre Eiffel e altri monumenti del mondo sono stati illuminati nei colori nero, rosso e giallo della bandiera del Belgio.

La paura come forma di controllo viene ovviamente utilizzata per ottenere il sostegno pubblico per politiche che danneggiano il benessere pubblico, la sicurezza e i diritti fondamentali, troppo preziosi da perdere – con il fasullo pretesto di garantire una maggiore sicurezza.

In un articolo precedente ho spiegato come la possibilità di essere colpiti da un fulmine sia molto maggiore di quella di diventare una vittima di un attacco terroristico.

La morte per incidente d’auto, per malattie prevenibili, per violenze in casa, peralcolismo o per l’uso eccessivo di droghe legali nocive è infinitamente superiore – fatti che si ignorano se si vuole pubblicizzare il terrore.

Il terrorismo sponsorizzato dallo Stato definisce la politica statunitense da lunga data. Le persone sono manipolate ad ignorare le verità scomode.

Il defunto Howard Zinn, una volta chiese “Come si può fare guerra al terrorismo se la guerra è terrorismo?” Fare la guerra al terrorismo “consente al governo di portare avanti una guerra perpetua in una atmosfera di repressione”.

“Di perpetuo genera anche profitti per le aziende giuste. Ma rende il mondo un posto di gran lunga più instabile e pericoloso. ”

“Il terrorismo ha sostituito il comunismo come perno per la militarizzazione di un paese, all’estero con le “missioni di pace”, in casa grazie alla soppressione delle liberta` civili.”

Dalla seconda guerra mondiale, “non c’è stata una nazione più bellicose degli Stati Uniti. I governi sono terroristi su larga scala. ”

Nessuno nella storia e` stato piu` bellicoso degli americani. Guerre senza fine, che hanno coinvolto, per la maggior parte, innocenti. Grazie a questa sponsorizzazione della paura si giustifica l’ingiustificabile.

Fonte

IL ONE WORLD TRADE CENTER DI NEW YORK SI ILLUMINA DEI COLORI SBAGLIATI MENTRE IL MONDO PIANGE LE VITTIME DEGLI ATTENTATI DI BRUXELLES

32798A5100000578-3505434-image-a-20_1458697751656

Il One World Trade Center sembra essere illuminato con i colori sbagliati rispetto alla bandiera del Belgio, nera gialla e rossa.

La punta del grattacielo è stato illuminata di blu, bianco e rosso.

Il governatore di New York Andrew Cuomo ha annunciato Martedì che il One World Trade sarebbe stato adornato con i colori della bandiera belga, in una dimostrazione di sostegno per il Belgio.

‘Stasera, il One World Trade Center verrà colorato di nero, giallo e rosso, per dimostrare la nostra solidarieta` al popolo belga, così come hanno fatto per noi in passato.

‘Ci uniamo al lutto mondiale per le vittime di questi attacchi e rimaniamo impegnati a creare un mondo più giusto e pacifico.’

Non appena le immagini del One World Trade Center sono state twittate, e` apparso evidente a tutti l’errore cromatico.

Fonte

LA CNN MANDA IN ONDA UN VIDEO DEL 2011 SOSTENENDO CHE SI TRATTASSE DEGLI ATTACCHI A BRUXELLES

Con la pretesa di avere filmati CCTV degli attacchi di martedì a Bruxelles, la CNN ha mandato in onda una clip di una scena caotica in metropolitana con gente che fuggiva in mezzo al fumo.

Citando l’inesistente fonte twitter @OnlinMagazine, la CNN ha mostrato un video in loop di persone che freneticamente tentano di sfuggire da una metropolitana in fiamme.

UN MORMONE AMERICANO SOPRAVVISSUTO AGLI ATTACCHI DI BRUXELLES, BOSTON E PARIGI

Il missionario mormone Mason Wells, 19, è sopravvissuto al suo terzo attacco terroristico

Mason era a Parigi l’anno scorso durante gli attacchi e ad un isolato di distanza dal traguardo della maratona di Boston durante i bombardamenti

L’adolescente si e` rotto il tendine d’Achille, ha avuto lesioni da schegge e ustioni di secondo e terzo grado sul viso e sulle mani.

Nonostante le sue ferite, i suoi genitori hanno detto che è di buon umore e prevedono un pieno recupero

Il Dipartimento di Stato ha detto, Mercoledì, che almeno 12 americani sono stati feriti negli attacchi

Fonte

UN INSEGNANTE RICEVE LA VISITA DELLA POLIZIA DOPO AVER TWITTATO DEL BAMBINO MUSULMANO CHE HA CELEBRATO GLI ATTACCHI DI BRUXELLES

px1mbcB

LA TSA AUMENTA LE MISURE DI SICUREZZA, METTENDO IN GUARDIA CONTRO I LONE WOLVES

La Transportation Security Administration (TSA) sta aumentando le misure di sicurezza nei principali aeroporti degli Stati Uniti e stazioni di transito a seguito degli attacchi terroristici di Bruxelles, con i funzionari che etichettano la mossa come una precauzione, che allo stesso tempo ci permette di metterci in guardia contro nuovi attentatori solitari.

Il segretario del Department of Homeland Security Jeh Johnson ha sottolineato in una dichiarazione “non c’è nessuna informazione specifica e credibile che via sia un complotto per condurre attacchi simili negli Stati Uniti, ma la minaccia di un nuovo attacco terroristico e` tangibile.

“Siamo molto concentrati sulla minaccia rappresentata da terroristi solitari che possono non essere direttamente collegati ad una organizzazione terroristica straniera”, ha detto Johnson. “Siamo preoccupati che tali individui o piccoli gruppi radicali possano effettuare un attacco in patria.”

La TSA sta coordinando con le autorità locali e le forze dell’ordine un piano per garantire maggiore sicurezza nei principali aeroporti, così come in alcune stazioni ferroviarie e di transito.

Johnson ha chiesto al pubblico di rimanere vigile e segnalare eventuali attività sospette all’FBI. Inoltre ha incoraggiato tutti i cittadini statunitensi in Belgio di contattare i propri cari attraverso i social media, dal momento che l’uso del cellulare potrebbe essere limitato.

“Come ho già detto molte volte, ‘Se vedi qualcosa, di’ qualcosa ‘è più di uno slogan,”, ha affermato Johnson.

Più di due dozzine di persone sono state uccise e almeno 100 sono rimaste ferite a seguito di una serie di attacchi terroristici coordinati mirati all’aeroporto di Zaventem e ad una stazione della metropolitana a Bruxelles. Lo Stato islamico in Iraq e Siria (ISIS) ha rivendicato la responsabilità per le esplosioni.

Un certo numero di autorità dei trasporti degli Stati Uniti, compresa la Washington Metropolitan Area, ha annunciato di aver rinforzato il sistema di sicurezza nelle ore successive all’attentato.

Johnson ha detto che la TSA e l’U.S. Customs and Border Protection hanno già sistemi per identificare e tracciare individui sospetti in viaggio dal Belgio. Ha inoltre indicato che vi sono altre misure di sicurezza in vigore che sono “non adatte alla divulgazione pubblica.”

Leggi di più

UTENTI CRITICANO TWITTER PERCHE` CENSURA L’HASHTAG #StopIslam

‘Gli utenti di Twitter stanno sostenendo che la piattaforma censuri l’hashtag #StopIslam dopo gli attacchi terroristici a Bruxelles.

Gli ut

enti twittato con il tag per esprimere la loro frustrazione riguardo un altro attacco terroristico, e l’hashtag ha generato una grande ondata di tweets provenienti da tutto il mondo. ‘

Fonte

ERDOGAN SAPEVA DEGLI ATTACCHI A BRUXELLES?

Fonte

 

La sparatoria di Las Vegas: Jerad Miller, un capro espiatorio per far avanzare i piani dell’Agenda?

leadlasvegas

 

L’8 giugno una coppia ha sparato e ucciso due agenti di polizia all’interno di un ristorante a Las Vegas. Prima di aprire il fuoco, la coppia urlò “Questa è una rivoluzione”. Coprirono poi i corpi dei poliziotti con una bandiera di Gadsden che riportava la scritta “Don’t thread on me”, assieme ad una nota contenente una svastica. Gli assassini poi entrarono in un Walmart, uccidendo un altro uomo per poi infine togliersi la vita.

Quando gli assassini vennero identificati come Jerad e Amanda Miller, i media contrassegnarono rapidamente la coppia come appartenente all “estrema destra”, “pro-armi”, “teorici della cospirazione”, “anti-governo” e per la “supremazia bianca” . Emersero immagini su di loro e le cose cominciarono a diventare strane.

Si è trattato del frutto di menti squilibrate che hanno letto troppa roba su internet o si tratta di una mossa calcolata per promuovere l’ordine del giorno? Uno sguardo più da vicino al caso rivela che alcuni fatti sono piuttosto strani e “convenienti”. In primo luogo, c’è la connessione “Batman”.

LA CONNESSIONE BATMAN

Nei precedenti articoli sulla “Sparatoria di Batman” e sulla tragedia di Sandy Hook, ho descritto come questi omicidi di massa erano legati al film di Batman. Per quanto strano possa sembrare, c’è un collegamento a Batman anche negli omicidi di Las Vegas.

100614top

A Jerad e a sua moglie piaceva travestirsi da Joker

article-2653139-1E9D25DA00000578-892_306x474

Ancora il Joker

jerad-miller-youtube-joker-e1402410586350

Questo è uno screenshot di un video  youtube di Miller dove travestito da Joker inneggia contro la polizia e il governo

Nel 2012, la sparatoria dell’Aurora avvenne durante la prima di un film di Batman – The Dark Knight Rises.

article-2177881-142FBD56000005DC-890_472x480

Holmes si ispirò al joker di Ledger

article-2329500-06D13ABF000005DC-212_634x421-e1402412288273

Ledger perse la vita in circostanze misteriose poco  dopo aver interpretato il joker

Anche la sparatoria di Sandy Hook nel 2012 condivideva una  strana connessione a Batman. Come indicato su questo sito, le parole “Sandy Hook” appaiono su una mappa durante The Dark Knight Rises.

batmansandyhook-e1357668231187

leadtom1

La sparatoria di Las Vegas è quindi un altro omicidio di massa che coinvolge Batman. Mentre ci sono numerosi indizi i quali suggeriscono che James Holmes e Adam Lanza erano capri espiatori, possiamo dire lo stesso di Jerad Miller?

JERAD MILLER ERA UN  CAPRO ESPIATORIO?

Come detto sopra, Jerad Miller (Non voglio parlare molto di sua moglie, perché sembra fosse plagiata dal marito) è stato subito etichettato dai mass media come una milizia antigovernativa, teorico della cospirazione e religioso. Questo cocktail esplosivo di parole viene sempre più utilizzato per identificare gli attuali acerrimi nemici degli americani.

Il 2 giugno, la Casa Bianca ha annunciato la creazione di una nuova task force per combattere il “terrorismo interno”. In un video di presentazione della task force, il procuratore generale Eric H. Holder Jr. ha dichiarato:

“Siamo di fronte a un rischio crescente riguardo ad individui auto-radicalizzati all’interno dei nostri confini. Ora – mentre la natura della minaccia che abbiamo di fronte si evolve per includere la possibilità di radicalizzazione individuale via Internet – è fondamentale che poniamo la nostra attenzione ai potenziali estremisti qui a casa “.

Pochi giorni dopo, si è verificata la sparatoria di Las Vegas. E’ possibile che capri espiatori vengono utilizzati per generare terrore in modo da giustificare l’azione contro specifici gruppi “radicali”?

Nel mese di aprile 2014, Jerad Miller ha trascorso del tempo al Bundy Ranch, il sito della tanto pubblicizzata “Bundy Standoff”, dove l’allevatore Cliven Bundy è coinvolto in una controversia di lunga data con il governo a causa delle tasse. La situazione di stallo si evolvette in uno scontro armato tra manifestanti e forze dell’ordine trasformandosi in una battaglia simbolica contro “la tirannia del governo”. Jerad Miller e la sua vita “hanno lasciato tutto si è lasciato tutto alle spalle per unire le Bundys.

Durante la sua permanenza al ranch Jerad è stato intervistato da NBC News, dove ha assunto un atteggiamento violento.

La coppia Miller venne espulsa del ranch subito dopo. Mentre la ragione ufficiale della cacciata fu la fedina penale di Jerad, i membri del ranch dichiararono che la coppia era “fastidiosa” e “troppo radicale”. Avevano forse sospetti che Jerad fosse un agente del governo inviato ad infiltrarsi e magari spingerli alla violenza?

Pochi mesi dopo l’apparizione di Jerad sulla NBC News (perché è stato scelto per apparire in quell’intervista?), L’intera questione Bundy Standoff – la quale stava guadagnando una certa simpatia del pubblico – venne associata agli assassini di poliziotti e a razzisti bianchi. Questo è il modo per screditare i movimenti e mettere l’opinione pubblica contro di loro.

Fonti di notizie legano anche Jerad Miller ad Alex Jones e il suo sito web Infowars. Si è scoperto che un post intitolato The Police (da uccidere o non uccidere?) È stato pubblicato da un utente denominato Jerad il 28 maggio 2012, dove l’utente farnetica sui diritti costituzionali e sul suo odio per la polizia. Questo portò le news a citare Infowars e i “teorici della cospirazione”, come ad un fattore determinate per la sparatoria.

In breve, Jerad Miller e il suo crimine efferato viene utilizzato per screditare e diffamare diversi movimenti che sono già sotto il mirino dai poteri forti. Si tratta di un vero e proprio sequel del film The Prisoners, dove il “cattivo” è un pazzo, religioso, patriottico. (Fatto interessante: un personaggio importante nel film si chiama Alex Jones).

La strage si è verificata a meno di una settimana dall’altro libertario auto-professato omicidio di tre agenti di polizia di New Brunswick, Canada. Non diversamente da Jerad Miller, la pagina Facebook dell’assassino è stato riempito con le tipiche immagini e messaggi di “estrema destra”.

IN  CONCLUSIONE

Era Jerad Miller un agente del governo usato per infiltrarsi e screditare gruppi specifici? E’ stato programmato per portare a termine gli omicidi, per poi togliersi la vita? Era forse solo un pazzo con una pistola? E ‘difficile da dire. È chiaro tuttavia che la risposta dei media alla sparatoria di Las Vegas è perfettamente in linea con un elemento superiore dell’Agenda elitaria: Screditare, demonizzare e incolpare ogni gruppo che va contro gli interessi illuminati. Se guardiamo i libertari, i costituzionalisti, i gruppi religiosi o pro-armi, sono tutti nel mirino dall’elite.

Mentre non credo che ogni persona coinvolta in questi gruppi sia un tipo, equilibrato, rispettoso della legge, è chiaro che la maggior parte di questi gruppi esistono perché i diritti e le libertà in America si stanno assottigliando. Il loro obiettivo principale è quello di preservare lo spirito originario della Costituzione degli Stati Uniti che è stata violata gravemente negli ultimi due decenni. Tuttavia, poiché l’élite sta trasformando l’America in uno stato di polizia NWO-friendly, questi gruppi sono ormai percepiti come una seria minaccia. Ancora più importante, l’élite ha bisogno del pubblico in modo che si rivolti contro di loro.

Quale sarebbe un modo efficace per screditare questi gruppi? Ecco la risposta: Inviare un Jerad Miller per commettere qualcosa di terribile come uccidere poliziotti o bambini. Impastare poi con frasi in cui rientrino i seguenti termini “teorici della cospirazione” ,”costituzionalisti”  “omicidio” e “Supremazia Bianca”.

Che Jerad Miller fosse o non fosse un agente del governo, le sue azioni hanno promosso sicuramente l’Agenda.

Fonte