Archivi Blog

George Soros uno dei maggiori finanziatori delle organizzazioni dietro gli “scioperi climatici”

George Soros ha finanziato gruppi ambientalisti radicali che hanno collaborato al “Global Climate Strike” di questa settimana per un importo di quasi $ 25 milioni, secondo un nuovo rapporto.


Almeno 22 dei gruppi di attivisti di sinistra elencati come partner nel Global Climate Strike hanno ricevuto $ 24.854.592 in finanziamenti dal miliardario George Soros tra il 2000-2017 attraverso la sua Open Society Network, Joseph Vazquez ha riferito giovedì per il Media Research Center.

Sebbene apparentemente innescato dalle proteste della sedicenne Greta Thunberg, il Global Climate Strike ha portato fin dall’inizio le impronte indelebili di attivisti ambientali radicali ben finanziati. A quanto pare, gran parte del finanziamento proviene proprio da George Soros.

Tra le organizzazioni che hanno ricevuto finanziamenti da Soros c’erano il Fondo per i diritti umani globali, il Fondo Greengrants, 350.org, Amnesty International, Avaaz, Color of Change e People’s Action. Ognuno di questi gruppi ha programmi e obiettivi legati al clima che vanno dalla riduzione delle emissioni globali di carbonio a meno di 350 parti per milione e il 100 percento di “energia pulita”, all’eliminazione di nuovi progetti di combustibili fossili e ad un “movimento verde per i diritti civili”.

Altri importanti donatori hanno includono il candidato alla presidenza democratica Tom Steyer NextGen America e il Sierra Club, che secondo quanto riferito ha ricevuto milioni dall’ex sindaco Michael Bloomberg.

Il gruppo 350.org, fondato da Bill McKibben nel 2008, ha combattuto contro il carbone in India e ha cercato di fermare il gasdotto Keystone XL negli Stati Uniti.

Mentre i bambini marciavano, cantavano e twerkavano per il Global Climate Strike, un gruppo di oltre 500 scienziati e professionisti ha fatto appello alle Nazioni Unite per un atteso dibattito aperto sui cambiamenti climatici.

“La scienza del clima dovrebbe essere meno politica, mentre le politiche del clima dovrebbero essere più scientifiche”, hanno affermato gli scienziati nella loro dichiarazione inviata al segretario generale delle Nazioni Unite.

“Gli scienziati dovrebbero affrontare apertamente le incertezze e le esagerazioni nelle loro previsioni sul riscaldamento globale, mentre i politici dovrebbero spassionatamente contare i benefici reali così come i costi immaginati dell’adattamento al riscaldamento globale e i costi reali così come i benefici immaginati dalla sua mitigazione”, loro hanno detto.

I firmatari hanno anche insistito sul fatto che le politiche pubbliche devono rispettare le realtà scientifiche ed economiche e non solo riflettere la tendenza più alla moda.

“Non c’è emergenza climatica. Pertanto, non vi è alcun motivo di panico e allarme “, hanno osservato. “Siamo fortemente contrari alla dannosa e non realistica politica di 0 CO2 proposta per il 2050.”

“Se emergeranno approcci migliori, e certamente lo faranno, avremo tutto il tempo per riflettere e adattarci. L’obiettivo della politica internazionale dovrebbe essere quello di fornire energia affidabile e conveniente in ogni momento e in tutto il mondo “, hanno affermato.

Fonte

Il lato oscuro di George H.W. Bush

Un po ‘di buone notizie: George H.W. Bush è morto, finalmente. Almeno non farà più del male. Il danno che ha provocato è stato sufficiente.

Come i nazisti con cui suo padre aveva fatto buoni affari, Bush voleva un Nuovo Ordine Mondiale – e ne parlava amorevolmente e spesso.

L’intera famiglia Bush è un’associazione criminale che fa vergognare i Corleone.

Il fatto che Bush Sr. – non fosse a Dallas il 22 novembre 1963 e non fosse un ufficiale della CIA all’epoca – fu in seguito rivelato come falso. Le sue impronte digitali erano ovunque sull’ultimo presidente americano non completamente consociato e controllata dal complesso industriale militare.

La famiglia Bush era anche buona amica di un’altra famiglia. La famiglia Hinckley. Accadde poi una cosa curiosa il 30 marzo 1981.

Quelle mani lebbrose presero il controllo del timone. Ha poi lavorato con Clintigula per battere Ross Perot, che disse agli Americani tutto quello che sarebbe accaduto in seguito all’introduzione del “libero scambio” con cui erano state riempite le gole degli americane.

E ce la hanno fatta.

Ed eccoci qui.

Ora ci sarà un periodo di unzione e prostrazione davanti all’effigie di questo “incredibile” politico, che ha usato l’America come un mezzo per il progresso dei suoi disgustosi interessi familiari.

È solo grazie all’anomalia Arancione che il popolo americano non e` afflitto da influenze dei Bush.

Nel frattempo, il cadavere della creatura sarà mostrato come Lenin e Stalin per venir compianto dal popoolo.

Molti piu` onori spetterebbero al ragazzo che porta fuori quotidianamente la spazzatura…almeno, ha un lavoro produttivo e non ha ucciso nessuno.

Ma non è troppo tardi per fare buon uso del vecchio. Ci sono gatti senzatetto che devono essere nutriti. Forse potrebbero anche essere eseguiti alcuni esperimenti che ci forniscano informazioni scientificamente valide – su quanto tempo ci vuole perche` i diversi acidi penetrino nella pelle squamosa di un rettile bipede. Quanto tempo è necessario perche` tanti chili di “m…a scorrino dal water fino al mare… l’unica sepoltura adatta per quella cosa chiamata George H.W. Bush.

H.W. Bush ha notevolmente espanso la palude che Trump ora sta cercando di drenare (si spera).

Bush sarà ricordato come uno dei peggiori presidenti della nostra storia. Ha trascorso otto anni come vicepresidente minando il presidente Reagan. Come presidente, ha annullato quasi tutti i risultati ottenuti da Reagan. Nel 2016 ha votato per Hillary Clinton, perché il deep state rimanesse protetto.

“RIP Poppy” Saluta McCain.

Fonte