Archivi Blog

La tv di Stato svedese: L’omicidio delle due ragazze in Marocco non ha nulla a che fare con l’Islam

La copertura della tv di stato SVT del duplice omicidio della ventiquattrenne Louisa Vesterager Jespersen e della ventinovenne Maren Ueland da parte degli islamisti in Marocco ha scatenato un furore di critiche.

Oltre a pubblicare un articolo riguardo al fatto che il selvaggio omicidio delle due ragazze scandinave “non aveva nulla a che fare con l’Islam”, hanno anche spinto la narrativa che la condivisione del video dell’omicidio è illegale, avvisando gli svedesi di non condividere il video in quanto punibile con fino a quattro anni di reclusione.

Decine di spettatori si sono lamentati del fatto che SVT fosse più preoccupata delle persone che condividevano il video dell’uccisione, piuttosto che degli orribili omicidi. Inoltre, hanno omesso di menzionare l’esecuzione in stile ISIS (decapitazione), riportando invece che le morti sono avvenute per “ferite al collo”.

Alcuni che hanno deciso di guardare il video hanno ammesso che hanno fatto la scelta sbagliata, rammaricandosi di averlo visto.

L’editorialista Svenska Dagbladet di Ivar Arpi ha dichiarato sulla sua pagina Facebook:

“Ho guardato il filmato che è stato distribuito. Quello in cui uno di loro le taglia la testa. Vorrei poter dimenticarmi di averlo visto. Per un po ho sentito la responsabilita` come giornalista di guardare i filmati che Daesh ha pubblicato. Eppure, questo era molto peggio. È il peggiore che abbia mai visto. Mi perseguiterà “, ha anche definito gli assassini come” bestie “.

SVT ha sottolineato che l’Islam “non ha nulla a che fare con gli omicidi. La risposta su Twitter è stata come ci si aspetterebbe.

Un utente di Twitter ha dichiarato: “Per riassumere la copertura di SVT dell’attacco terroristico musulmano in Marocco e dei guerrieri di Daesh: 1) Sarai mandato in prigione se diffondi il video sulla decapitazione, nazista razzista! 2) I guerrieri Daesh sono tornati a casa in Svezia 3) Sono morte per ferite da coltello 4) L’omicidio in Marocco non ha nulla a che fare con l’Islam! ”

L’ex leader democratico della Svezia Anders Klarström ha twittato: “Gli omicidi in Marocco e i media PC: in primo luogo, i media falsi cercano di mettere a tacere la brutale esecuzione in Marocco. Quando le persone iniziano a condividere le immagini di ciò che è successo, vengono minacciate con anni di prigione “.

“Sai che sei in Svezia quando gli assassini di Daesh ricevono benefici, alloggio e identità protetta, ma le persone che pubblicano video su ciò che hanno fatto possono ottenere quattro anni di carcere”, ha twittato un’altra persona.

“Gli assassini hanno già ricevuto un lavoro alla SVT?”, Ha detto un altro.

Fonte

Inaugurazione di repliche del tempio di Baal a New York e Londra durante una importante data occulta

Il 19 aprile 2016, data che nel calendario occulto rappresentava il giorno del “sacrificio di sangue a Baal”, saranno inaugurate, a New York e a Londra, repliche del tempio di Baal.

Riproduzioni dell’arco di 50 piedi che formavano l’ingresso del tempio di Baal a Palmyra in Siria saranno installate a Times Square, New York e a Trafalgar Square, a Londra il 19 aprile. Le rovine della struttura originaria sono state distrutte dall’ISIS l’anno scorso.

Temple_of_Bel_in_Palmyra-e1460385240632

Il tempio di Baal a Palmyra (prima della distruzione).

“Il tempio è stato raso al suolo in modo sistematico, con l’arco di 50 piedi tra i pochi elementi restanti dell’edificio. Il tempio, dedicato al dio mesopotamico Bel, ha attirato 150.000 turisti all’anno fino al 2011, quando la guerra civile in Siria è iniziata.
Le repliche in scala, sono attualmente in costruzione in Cina, e le potremo vedere a Trafalgar Square a Londra e a New York a Times Square durante la Settimana Mondiale del Patrimonio questo aprile.

Il progetto e` nato grazie ai ricercatori dell’Istituto per l’Archeologia Digitale – uno sforzo congiunto dell’universita` Harvard, dell’Università di Oxford in Gran Bretagna e del Museo del Futuro di Dubai – i quali hanno partecipato ad un “Million Image Project” per ottenere dati 3D fotografici in modo da ricostruire l’arco in digitale. I modelli in scala sono stati ricreati con la stampante 3D più grande al mondo, e sono costituite di polvere di pietra e materiali compositi leggeri. Le strutture saranno temporanee.

Hanno lo scopo di sfidare/provocare ISIS, reo di aver distrutto importanti monumenti della storia pre-islamica del Medio Oriente e per dimostrare come la nuova tecnologia può essere utilizzata nell’archeologia. ”
– UPI, Palmyra, Syria, arch threatened by Islamic State to be recreated in London, NYC

Nonostante le affermazioni coraggiose di “sfida” contro l’ISIS e le storielle da 4 soldi sul significato emotivo del tempio per i locali, c’è molto di più. ISIS ha anche distrutto le antiche città di Nimud e Hatra in Iraq, il santuario Shagraf e il monastero di San Elian a Homs – ma è il tempio di Baal, ad essere stato premiato, nei due centri di potere” più significativi del mondo odierno . Perché? Perché Baal è una figura importante nella mitologia dell’elite occulta. Ed e` festeggiato in uno specifico e “violento” giorno.

IL CULTO DI BAAL NON E` MAI SCOMPARSO

Baal (noto anche come Moloch / Enlil) è un antico dio che è stato adorato da civiltà di tutto il Levante.

Baal era il nome del dio supremo venerato nell’antica Canaan e nella Fenicia. La pratica del culto di Baal si infilitro` nella vita religiosa ebraica durante il tempo dei Giudici (Giudici 3: 7), si diffuse in Israele durante il regno di Acab (1 Re 16: 31-33), e colpi` anche Giuda (2 Cronache 28: 1 -2). La parola Baal significa “signore”; il plurale è Baalim. In generale, Baal era un dio della fertilità a cui si attribuiva il potere di rendere fertile la terra e permettere il concepimento.
-gotquestions.org, chi era Baal?

Il culto di Baal era particolarmente brutale in quanto comportava sacrifici umani – soprattutto di neonati.

Il culto di Baal era radicato nella sensualità e prevedeva la prostituzione rituale nei templi. A volte, per placare Baal erano richiesti sacrifici umani, di solito il primogenito di colui che eseguiva il sacrificio (Geremia 19: 5). I sacerdoti di Baal facevano appello al dio nei loro rituali di totale abbandono, i quali comprendevano forti grida estatiche e autolesionismo (1 Re 18:28).
-Ibid.

Moloch-and-His-Minions-e1460383254356

Sacrifici di bambini a Baal / Moloch.

I testi biblici antichi descrivono chiaramente i sacrifici umani fatti a Baal.

“E hanno costruito gli alti luoghi di Baal che sono nella valle di Ben-Hinnom, in modo da gettare i loro figli e le loro figlie nel fuoco di Moloch” (Geremia 32:35).

“Hanno anche costruito gli alti luoghi di Baal, per bruciare i loro figli offrendoli a Baal” (Geremia 19: 5).

L’elite occulta odierna osserva ancora queste usanze, ma con una differenza importante: ora sono effettuati su civili ignari e diffusi in tutto il mondo attraverso i mass media. Alimentati e amplificati dalla paura e dal trauma delle masse, questi mega-rituali sono visti da tutti, ma celebrati solo dall’elite occulta. Più che mai, abbiamo a che fare con la magia nera.

19 APRILE – IL SACRIFICIO DI SANGUE ALLA BESTIA

La seconda metà del mese di aprile è stato, negli anni, un periodo particolarmente “magico” e violento che è culminato il 1 ° maggio – Mayday. La data occulta del 19 aprile è stata specificamente menzionata.

“19 aprile-1 maggio – Il sacrificio di sangue alla bestia, un peiodo critico di 13 giorni. Il 19 aprile e`richiesto un sacrificio di fuoco. Il 19 aprile è il primo giorno dei 13 giorni in cui si realizza un rituale satanico correlato al fuoco- il dio del fuoco, Baal, o Moloc / Nimrod (il Dio Sole), noto anche come il dio romano, Saturno (Satana / Diavolo). Questo giorno è un giorno della massima importanza per il sacrificio umano, con predilezione per i bambini. In questo giorno molti importanti eventi storici hanno avuto luogo”.
Occult Holidays and Sabbaths, Cutting Edge

Ecco un breve elenco di eventi terribili che si sono verificati durante la seconda metà di aprile.

19 aprile 1993 – Waco Massacre: Un assalto dell’FBI porto` all’incendio di un ranch in texas dove risiedeva la setta dei Davidiani, che porto` alla morte di 76 uomini, donne e bambini.

19 aprile 1995 – Oklahoma City – 168 persone uccise.

20 Aprile 1999 – Columbine High School Massacre – 13 persone uccise, 21 feriti.

16 aprile 2007 – Virginia Tech Massacre – 32 ucciso; 17 feriti.

16 Aprile 2013 – Esplosioni Maratona di Boston – 3 uccisi; 107 feriti.

18 Aprile 2013 – Esplosione fabbrica di fertilizzante, Texas – 5-15 uccisi (Si noti che questo evento si è verificato quasi esattamente 20 anni dopo il massacro di Waco, che si trova nella stessa zona. Inoltre, il 16 aprile 1947, una nave carica di nitrato di ammonio attracco` al porto di Texas City e scoppiò in fiamme, provocando una massiccia esplosione che uccise circa 576 persone).
La conoscenza di questi fatti, è forse una coincidenza che una replica del tempio di Baal sarà eretta il 19 aprile? L’elite occulta segue la simbologia e la numerologia. Nulla è coincidenza.

L’ELITE OCCULTA FESTEGGIA

Il 19 aprile, le repliche dell’ingresso del tempio di Baal saranno inaugurate nelle due piazze più “potenti” e visitate al mondo: Times Square e Trafalgar Square. Questa settimana di celebrazione di Baal capita proprio nel momento in cui l’influenza del “dio” e` piu` forte. Con questa mossa audace, l’elite occulta sta mostrando il suo vero volto e invita simbolicamente il mondo ad entrare nella porta che conduce verso il suo oscuro mondo.

Quindi, no, non stiamo sfidando ISIS. Diverse antiche rovine, di inestimabile valore sono state distrutte da vari gruppi islamici negli ultimi anni. Solo Baal, tuttavia, sara` la star a New York e a Londra.

Fonte