Archivi Blog

Bambini violentati da dei preti in Scozia durante “festini satanici”

Un testimone dell’inchiesta sull’abuso di bambini ha raccontato di come è stato violentato dai sacerdoti durante feste sessuali “sataniche”.

Dave Sharp ha anche descritto nel dettaglio le violenze sessuali, fisiche ed emotive al St Ninian’s in Falkland, Fife, tra il 1971 e il 1975.

Il signor Sharp, di Glasgow, ha detto che l’abuso lo ha lasciato con “traumi permanenti”.

L’inchiesta indipendente sull’abuso di bambini scozzesi sta esaminando dettagliatamente gli abusi storici sui minori nelle cure residenziali.

Il signor Sharp ha esortato la presidente dell’inchiesta Lady Smith a ricostruire il “puzzle” dei resoconti delle vittime e ha chiesto una “discussione nazionale” sull’argomento.

Il sessantenne, che ha rinunciato al suo diritto all’anonimato, è stato messo in cura dopo la morte di sua madre quando aveva un anno di età.

LEGATO

Ha soggiornato in diverse istituzioni prima di andare alla casa di cura gestita da cattolici a Fife.

Ha raccontato di come è stato curato da uno dei fratelli religiosi, che gli avrebbe detto che lo amava, come “nessun’altro” prima.

Il dodicenne fu successivamente violentato.

Si diceva che la maggior parte degli abusi si svolgessero nelle docce, dove il testimone sarebbe stato costretto a stare al buio per tutta la notte come punizione.

E` stato punito dopo aver richiesto informazioni su dove si trovasse un amico scomparso. In seguito fu scoperto che il ragazzo si era tolto la vita.

Il signor Sharp ha detto di essere stato portato nella doccia da un fratello religioso ubriaco, che lo ha legato e imbavagliato.

Lady Smith

Il testimone ha affermato di essere stato appeso a una corda, minacciato di omicidio se avesse parlato e poi è stato stuprato.

Ha aggiunto: “È stato da quel giorno che tutto quello che ho fatto era sotto il suo completo e totale controllo”.

L’inchiesta ha esaminato le testimonianze di “due o tre” ragazzi trafficati per tutta la Scozia e l’Irlanda al fine di essere utilizzati in feste sessuali, che comprendevano bevande alcoliche, le quali hanno definito essere “sataniche”.

Sharp sostiene che in una di queste feste erano coinvolti 10 uomini che a turno violentavano i ragazzi.

I sacerdoti erano tra quelli coinvolti e gli incidenti si sono svolti per tutta la durata del suo tempo al St Ninian, che era gestito dall’ordine religioso dei Fratelli cristiani.

Ha lasciato la casa a 16 anni senza “nessun ricordo se non del continuo abuso”.

TOSSICODIPENDENZA

Fu allora che scoprì di avere una famiglia, ma non si accontentò e divenne dipendente da droghe e alcol.

Ha detto che ha lottato con un vizio da “100 sterline al giorno” per un periodo di 25 anni e ha tentato di uccidersi in numerose occasioni.

Il signor Sharp è stato sposato per cinque settimane, fino a quando sua moglie è morta per cause naturali.

Ciò lo portò ad avere una “crisi” e fu portato in ospedale, dove trovò la religione e decise di “cambiare la sua vita”.

L’inchiesta, di Lady Smith, continua martedì.

Fonte