Archivi Blog

Contagion: Come i temi principali del film sono divenuti realta` con l’epidemia di Coronavirus

Nel mezzo del panico da coronavirus, il film del 2011 “Contagion” è diventato uno dei film più visti online. Ecco i temi principali del film e come stanno diventando realtà nel 2020.

Mentre il coronavirus diffonde paura e panico in tutto il mondo, i servizi di streaming hanno osservato un picco di interesse nel film Contagion del 2011. Con Matt Demon, Gwyneth Paltrow e Lawrence Fishburne, il film segue il diffondersi di un virus mortale chiamato MEV-1 e i suoi impatti disastrosi sulla società. Inutile dire che, nel contesto odierno, Contagion non è molto confortante da guardare. In effetti, se l’intera situazione del Coronavirus ti sta già rendendo ansioso, probabilmente dovresti evitare Contagion. Perché peggiorerà le cose.

In effetti, lo slogan del film è “Niente si diffonde come la paura” – e questo è fondamentalmente l’obiettivo del film. Spaventare ed educare. Oltre otto anni fa, ho scritto l’articolo Contagion o come i film catastrofici educano le masse in cui ho messo in evidenza i principali messaggi di questo film..

Nel 2012, ho trovato importante analizzare questo film perché non è semplicemente un “thriller spaventoso”. In realtà, non c’è nulla di divertente in quel film. È un video educativo. È una rappresentazione “ultra realistica” di un’enorme epidemia di pandemia che si svolge in luoghi reali e che coinvolge organizzazioni reali. Infatti, mentre il film è stato diretto da Steven Soderbergh, la sua trama è stata modellata con il contributo dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), del Center for Disease Control (CDC) e di vari specialisti.

Ecco un estratto di un’intervista allo scrittore di Contagion Scott Z. Burns sul coinvolgimento di queste organizzazioni nella realizzazione del film:

CS: Sei riuscito a metterti in contatto con qualcuno dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS)?
Burns: Sì, sono andato al CDC di Atlanta diverse volte. In realtà abbiamo girato parte del film lì, e abbiamo avuto molte conversazioni con l’OMS durante tutto il processo. Larry Brilliant e il Dr. Lipkin ci hanno aiutato molto in termini di contatto con l’OMS. In effetti, abbiamo girato anche una parte del film lì. La scena in cui Marion Cotillard entra (in ufficio) a Ginevra.
– Coming Soon, CS Interview: Contagion Writer Scott Z. Burns

Per mettere le cose nel contesto, il film è uscito un paio d’anni dopo la crisi dell’H1N1 nel 2008. Dopo mesi di panico e una campagna di vaccinazione di massa, alcuni studi hanno dimostrato che l’OMS e il CDC hanno sovrastimato gravemente il numero di casi reali di H1N1 e hanno spinto un vaccino che molti hanno ritenuto superfluo. Un film come Contagion era un buon rimedio per ridare credito all’ente.

Nel 2020, il mondo si trova ad affrontare un’altra grave epidemia e Contagion diventa di nuovo rilevante. Non solo, ma anche i mass media hanno puntato i riflettori su di esso.

Un recente titolo del New York Times su Contagion.

Contagion, quindi, e` realistico? Sì, più che mai. Diamo un’occhiata ai temi principali del film e al modo in cui stanno diventando realtà nel 2020.

CONTAGION

Il film inizia mostrando i vari modi in cui un virus può diffondersi in tutto il mondo nel giro di pochi giorni.

Un uomo che si sente male a Tokyo prende i mezzi pubblici. E tocca tutto al suo interno. E la popolazione di Tokyo è di 36,6 milioni.

Poco dopo, il virus raggiunge gli Stati Uniti e si scatena l’inferno.

Gwyneth Paltrow muore in maniera orribile, facendo spaventare ulteriormente gli spettatori.

In Contagion, il pubblico è raffigurato come una massa di idioti ed incline al panico.

Le persone in preda al panico fanno irruzione in una farmacia.

Nel 2020, l’epidemia di coronavirus ha causato enormi code nei negozi con le persone che fanno scorta di diversi prodotti.

Comprare tonnellate di carta igienica in California: cosa fanno le persone quando hanno paura ma non sanno cosa fare.

In Contagion, mentre il MEV-1 si diffonde negli Stati Uniti, il governo americano fugge in una località sconosciuta e “cerca un modo di lavorare online”. Nella vita reale, lo spavento del coronavirus ha già raggiunto la Casa Bianca poiché diversi rappresentanti (incluso Trump) sarebbero stati in contatto con portatori di malattie. Anche nella realta` ci sono piani per “lavorare online”.

Un recente titolo del Washington Post.

Quindi, in Contagion, il governo americano praticamente si nasconde e subentrano organizzazioni specifiche (che sono le organizzazioni che hanno contribuito alla creazione del film): il CDC (Center for Disease Control), l’OMS (Organizzazione mondiale della sanità delle Nazioni Unite) , FEMA (Federal Emergency Management Agency), la Croce rossa americana e l’esercito americano.

Poco dopo, lo stato del Minnesota viene messo in quarantena.

L’esercito americano controlla il flusso del traffico nel Minnesota e blocca coloro che tentano di lasciare lo stato.

Mentre, nel 2011, il concetto di mettere in quarantena interi stati era uno scenario immaginario (ma plausibile), è diventato realtà nel 2020. Come forse saprai, l’intero paese italiano è attualmente in blocco.

Sta anche iniziando a succedere negli Stati Uniti quando la Guardia Nazionale è stata inviata a New Rochelle per aiutare a contenere un gruppo di infezioni.

In Contagion, le cose vanno ben oltre il “contenimento”. Il governo dichiara la legge marziale e le persone sono dirette ai campi della FEMA.

Ai civili (anche quelli sani) vengono revocati i diritti e sono diretti ai campi della FEMA dove vengono nutriti e alloggiati. In questa scena, la mancanza di “pasti individuali” per nutrire tutta la popolazione del campo provoca una piccola rivolta.

CAMPAGNA DI VACCINAZIONE DI MASSA

Dopo mesi di orrore, panico e morte, arriva finalmente una soluzione: un vaccino.

Non appena viene sviluppato un vaccino per il MEV-1, centri di vaccinazione spuntano in tutto il mondo.

Anche nel 2020, la soluzione definitiva per sradicare il coronavirus probabilmente assumerà la forma di un vaccino.

Un recente titolo del Times of Israel su un possibile vaccino contro il coronavirus.

In Contagion, il vaccino non è solo incoraggiato: è obbligatorio.

Le persone che vengono vaccinate ricevono un braccialetto con un codice a barre.

Coloro che indossano il braccialetto sono autorizzati a recarsi in luoghi pubblici come centri commerciali. Coloro che non vengono vaccinati non possono andare da nessuna parte e alla fine muoiono.

E alcune persone si rifiutano di farsi vaccinare.

IL COMPLOTTISTA

Una parte importante della trama di Contagion coinvolge un teorico della cospirazione (interpretato da Jude Law) che si oppone al vaccino.

Il teorico della cospirazione gestisce un blog chiamato “Truth Serum”, seguito da milioni di lettori.

Il blogger afferma che esiste effettivamente una cura per il virus MEV-1, ma è represso dai poteri che sono per vendere il vaccino. Esorta inoltre i suoi lettori a non assumere il vaccino rilasciato dalle autorità.

In Contagion, il teorico della cospirazione è raffigurato come una persona ombrosa con un’etica di lavoro discutibile. La comunità scientifica lo disprezza quando uno scienziato gli dice: “Bloggare non e` scrivere, è un graffito con punteggiatura”.

Il blogger viene quindi incastrato da un agente sotto copertura e viene arrestato per “frode alla sicurezza, cospirazione e molto probabilmente omicidio colposo”.

Il teorico della cospirazione viene arrestato a causa dei contenuti del suo blog.

Alla fine, si è scoperto che il blogger era una ciarlatano e che ha guadagnato $ 4,5 milioni di dollari da questa falsa cura per il MEV-1. In breve, il film dice agli spettatori che il governo ha fatto la cosa giusta arrestando il blogger.

Nel 2020, la lotta contro le teorie della cospirazione sul coronavirus è sicuramente all’ordine del giorno. Ecco alcuni titoli recenti.

Business Insider

DW

The next web

Washington Post

CONCLUDENDO

Come ho spiegato nel 2012, l’obiettivo di Contagion non era intrattenere ma educare. Stabilisce un modello per il processo che deve aver luogo in caso di epidemia: paura e panico. Distruzione dell’ordine sociale. Controllo e blocchi. Distanziamento sociale. Soluzione obbligatoria e repressione di coloro che si oppongono.

Mentre, nel 2020, le cose potrebbero non arrivare ai livelli di Contagion (speriamo di no), il film prepara mentalmente le persone a ciò che potrebbe accadere. E qui sta il fantastico potere dei mass media di plasmare e modellare la società a livello globale.

Fonte