Archivi Blog

Un nuovo studio prova che il cambiamento climatico provocato dall’uomo e` praticamente inesistente

Un nuovo studio scientifico potrebbe svelare gli imprecisi e sconsiderati concetti alla base di controverse legislazioni sul clima e di iniziative come il Green New Deal. Scienziati in Finlandia non hanno trovato “praticamente nessun cambiamento climatico antropogenico [causato dall’uomo]” dopo una serie di studi.

“Durante gli ultimi cento anni la temperatura è aumentata di circa 0,1 ° C a causa dell’anidride carbonica. Il contributo umano era di circa 0,01 ° C “, i ricercatori finlandesi affermano senza mezzi termini in una serie di articoli.

Questo studio è stato fatto in collaborazione con un team della Kobe University in Giappone, che ha promosso la teoria dei ricercatori finlandesi: “Nuove prove suggeriscono che particelle ad alta energia provenienti dallo spazio conosciute come raggi cosmici galattici influenzano il clima della Terra aumentando la copertura nuvolosa, causando un ‘ effetto ombrello “,” una sintesi dello studio è stata pubblicata sulla rivista Science Daily. I risultati sono estremamente significativi dato che questo “effetto ombrello” – un evento del tutto naturale – potrebbe essere il principale fattore del riscaldamento del clima e non legato all’uomo.

Gli scienziati coinvolti nello studio sono preoccupati del fatto che gli attuali modelli climatici influenzino il dibattito politico, in particolare la scala di sensibilità al clima del gruppo intergovernativo sul cambiamento climatico (IPCC), i quali non sono riusciti ad incorporare questa variabile cruciale e potenzialmente centrale ovvero l’aumento della copertura nuvolosa.

“Il Gruppo intergovernativo sui cambiamenti climatici (IPCC) ha discusso l’impatto della copertura nuvolosa sul clima nelle loro valutazioni, ma questo fenomeno non è mai stato preso in considerazione nelle previsioni climatiche a causa della insufficiente comprensione fisica di esso”, commenta il professor Hyodo su Science Daily. “Questo studio offre l’opportunità di ripensare l’impatto delle nuvole sul clima: quando i raggi cosmici galattici aumentano, così fanno le nuvole basse, e quando i raggi cosmici diminuiscono anche le nuvole, il riscaldamento climatico può essere causato da un effetto ombrello invertito”.

Nel loro documento correlato, giustamente intitolato, “Nessuna evidenza sperimentale per un significativo cambiamento climatico antropogenico [creato dall’uomo]”, gli scienziati finlandesi hanno scoperto che la copertura nuvolosa “praticamente” controlla le temperature globali ma che “solo una piccola parte” dell’aumento nella concentrazione di anidride carbonica è antropogenica o causata dall’attività umana.

Quella che segue è una sezione chiave in uno degli studi condotti dal team della Turku University:

Abbiamo dimostrato che i modelli GCM utilizzati nel report IPCC AR5 non sono in grado di calcolare correttamente il componente naturale incluso nella temperatura globale osservata. Il motivo è che i modelli non riescono a derivare le influenze della bassa percentuale di copertura nuvolosa sulla temperatura globale. Un componente naturale troppo piccola risulta essere la causa maggiore nella produzione dei gas serra come il biossido di carbonio. Ecco perché J. KAUPPINEN E P. MALMI IPCC rappresentano la sensibilità climatica in maniera molto piu` significativa della nostra sensibilità 0,24 ° C. Poiché la porzione antropogenica nell’aumento di CO2 è inferiore al 10%, non abbiamo praticamente alcun cambiamento climatico antropogenico. Le nuvole basse controllano principalmente la temperatura globale.

Ciò solleva questioni urgenti e contraddizioni centrali riguardo agli attuali modelli che i politici e i gruppi ambientalisti di tutto il mondo stanno usando per spingere radicali cambiamenti economici sulle popolazioni dei loro paesi.

Le conclusioni di entrambi gli studi giapponesi e finlandesi suggeriscono fortemente, ad esempio, che le “drastiche misure per ridurre le emissioni di carbonio” della Rep. Alexandria Ocasio-Cortez che alla fine richiederebbero modifiche radicali della legislazione per “ricostruire l’economia degli Stati Uniti” non solo manderebbero in bancarotta tutti ma semplicemente non funzionerebbe nemmeno, almeno secondo le nuove scoperte del gruppo di ricerca finlandese.

Per mettere le “drastiche misure” di AOC in prospettiva – basate interamente sull’ipotesi fondamentale dell’impatto monumentale e disastroso dell’attività umana sul clima – prendi in considerazione le seguenti conclusioni degli studi finlandesi:

“Durante gli ultimi cento anni la temperatura è aumentata di circa 0,1 ° C a causa dell’anidride carbonica. Il contributo umano e` di circa 0,01 ° C. “

Che porta gli scienziati a precisare ulteriormente:

Poiché la porzione antropogenica nell’aumento dell’anidride carbonica è inferiore al 10%, non abbiamo praticamente alcun cambiamento climatico antropogenico “, hanno concluso i ricercatori.

E la squadra in Giappone ha chiesto una totale rivalutazione degli attuali modelli climatici, che rimangono pericolosamente imperfetti per aver respinto una variabile cruciale:

Questo studio offre l’opportunità di ripensare l’impatto delle nuvole sul clima. Quando i raggi cosmici galattici aumentano, anche le nuvole basse, e quando i raggi cosmici diminuiscono, anche le nuvole fanno così, quindi il riscaldamento del clima può essere causato da un effetto ombrello-invertito. L’effetto ombrello causato dai raggi cosmici galattici è importante quando si pensa all’attuale riscaldamento globale e al periodo caldo dell’epoca medievale.

La mancata considerazione di questo risultato è la seguente, secondo uno della serie di studi: “La sensibilità al clima dell’IPCC è di circa un ordine di grandezza troppo alta, perché nei modelli climatici manca un forte feedback negativo delle nuvole.

“Se prestiamo attenzione al fatto che solo una piccola parte, dell’aumentata concentrazione di CO2, è antropogenica, dobbiamo riconoscere che il cambiamento climatico antropogenico non esiste nella pratica”, concludono i ricercatori.

E “troppo tardi”, cioè, non per un mitico imminente o prossimo futuro “riscaldamento globale di Armageddon”, come la “scienza” attualmente in voga altamente politicizzata degli attivisti e dei membri del congresso.

“Se prestiamo attenzione al fatto che solo una piccola parte della maggiore concentrazione di CO2 è antropogenica, dobbiamo riconoscere che il cambiamento climatico antropogenico non esiste nella pratica”, concludono i ricercatori.

Fonte

Papa Francesco: Introdurre tasse sul carbonio per evitare la “catastrofe climatica”

Papa Francesco ha avvertito delle conseguenze disastrose se l’umanità non reagisce immediatamente alla minaccia posta del cambiamento climatico, poiché il mondo ha raggiunto un “momento critico” e non c’è tempo da perdere.


“Cari amici, il tempo stringe!”, Ha detto il papa a un gruppo di partecipanti in una conferenza patrocinata dal Vaticano sulla transizione energetica venerdì. “Non possiamo permetterci il lusso di aspettare che altri si facciano avanti o di dare priorità ai benefici economici a breve termine. La crisi climatica richiede un’azione decisiva da parte nostra, qui e ora “.

Nonostante le frequenti denuncie del pontefice riguardo le “politiche della paura”, in questo caso il papa sembra determinato a dipingere il più spaventoso quadro possibile riguardo un’incombente apocalisse sul clima, al fine di incitare le persone all’azione.

Questa conferenza “si svolge in un momento critico”, ha detto Francis. “La crisi ecologica odierna, in particolare il cambiamento climatico, minaccia il futuro stesso della famiglia umana, e questa non è un’esagerazione. Per troppo tempo abbiamo collettivamente ignorato i frutti dell’analisi scientifica e le previsioni catastrofiche non possono più essere viste con disprezzo e ironia “.

Le parole del papa venerdi sono andate oltre il suonare un allarme generale e il solito disprezzo nei confronti degli scettici del cambiamento climatico. Ha infatti sollecitato un’azione politica specifica, in particolare per quanto riguarda le sanzioni per l’utilizzo del carbonio, come una tassa sul carbonio.

“Una politica dei prezzi del carbonio è essenziale se l’umanità vuole usare saggiamente le risorse della creazione”, ha affermato. “L’incapacità di gestire le emissioni di carbonio ha prodotto un enorme debito che ora dovrà essere ripagato con gli interessi di coloro che verranno dopo di noi”.

Il costo dell’uso del carbonio deve essere pagato qui e ora da coloro che lo usano, e non rinviato alle generazioni future, ha proposto.

“Il nostro uso di risorse ambientali comuni può essere considerato etico solo quando i costi sociali ed economici del loro uso sono riconosciuti in modo trasparente e sono pienamente sostenuti da coloro che li usano, piuttosto che da altre popolazioni o generazioni future”, ha affermato.

Il papa ha ribadito la convinzione popolare che “gli effetti sul clima saranno catastrofici se superiamo la soglia di 1,5ºC delineata negli obiettivi dell’Accordo di Parigi”, per la quale abbiamo “solo poco più di un decennio”.

“Di fronte a un’emergenza climatica, dobbiamo prendere misure appropriate, al fine di evitare di commettere una grave ingiustizia verso i poveri e le generazioni future. Dobbiamo agire responsabilmente bene considerando l’impatto delle nostre azioni a breve e lungo termine “, ha affermato.

“Le generazioni future presto erediteranno un mondo molto rovinato”, ha sottolineato il pontefice. “I nostri figli e nipoti non dovrebbero pagare il costo dell’irresponsabilità della nostra generazione”.

Quasi prendendo spunto da una pagina del Green New Deal di AOC, Francesco ha espresso la sua convinzione che una transizione energetica dai combustibili fossili a una società a basse emissioni di carbonio “può generare nuove opportunità di lavoro, ridurre le disuguaglianze e aumentare la qualità della vita per le persone colpite dai cambiamenti climatici “.

Oggi “è necessaria una transizione energetica radicale per salvare la nostra casa comune”, ha avvertito. “C’è ancora speranza e rimane il tempo di evitare i peggiori impatti dei cambiamenti climatici, a condizione che ci sia un’azione rapida e risoluta”.

Fonte

Nel caso le parole del Papa vi abbiano spaventato, leggetevi questa serie di articoli sul perche` il riscaldamento globale e` una bufala

La religione dei cambiamenti climatici e relative cover up: Cosa sta nascondendo la NASA?

Le voci stridule dei mendicanti dei cambiamenti climatici si fanno sentire ogni giorno di piu. Per loro il mondo finirà in 12 anni. Possiamo dire con certezza che non sara cosi`.

Qualcuno oggi mi ha chiesto su Twitter “chi sei tu per dibattere gli scienziati del clima”.

Bene, chi sono i preti e il clero per mettere in discussione il darwinismo? Dovremmo impedire tutti quei dibattiti che non ci soddisfano?

Ecco un’opinione diffusa: Negare i cambiamenti climatici dovrebbe essere un crimine

Nel 1663, tutti i principali scienziati pensavano che il sole ruotasse attorno alla terra. La Chiesa Cattolica ha condannato Galileo per eresia in quanto aveva contestato un “dato di fatto”.

Presumibilmente, oggi dovremo essere piu` brillanti ed intelligenti.

Perche` allora gli scienziati falsificano e sopprimono i dati che non soddisfano la loro causa?

CLIMATEGATE

Lo scandalo climatico del decennio prevede metodi fondamentalmente viziati e la manipolazione dei dati per produrre un aumento delle temperature a “bastone da hockey”.

Quando i metodi statistici utilizzati per creare “sconvolgenti” aumenti nelle temperature furono scoperti per la prima volta come imperfetti da un esperto di statistica canadese Steve McIntyre, comincio` una battaglia sempre più accesa tra i sostenitori di Mann, definiti “la squadra di hockey”, e McIntyre e i suoi alleati, poiché misero in discussione l’intera base statistica su cui l’IPCC e il CRU costruivano il loro caso.

Ci sono tre argomenti in particolare, nei documenti trapelati, che hanno fatto rimanere perplessi gli informati osservatori in tutto il mondo. Forse il più ovvio, scoperto da Willis Eschenbach (vedi il blog di McIntyre Climate Audit e il blog di Anthony Watt Watts Up With That), è la serie di e-mail estremamente inquietante che mostra come il dott. Jones e i suoi colleghi abbiano discusso per anni tattiche in base alle quali avrebbero potruto evitare di rilasciare i propri dati ai non addetti ai lavori in base alle leggi sulla libertà di informazione.

Hanno escogitato ogni possibile scusa per nascondere i dati su cui erano basati i loro risultati e le registrazioni delle temperature.

Questo di per sé è diventato uno scandalo importante, non ultimo il rifiuto del Dr. Jones di rilasciare i dati dai quali il CRU ricavava i suoi registri delle temperature, culminato la scorsa estate nella sorprendente affermazione che molti dei dati provenienti da tutto il mondo erano semplicemente andati perduti”. Ancor piu` gravi sono quei casi in cui gli scienziati venivano invitati tramite mail a cancellare ingenti porzioni di dati, una cosa che costituisce un reato, quando avviene dopo una richiesta tramite il Freedom of Information Act.

Ma la domanda che inevitabilmente sorge da questo sistematico rifiuto di rilasciare i loro dati è – che cosa vogliono nasconderci gli scienziati?

COSA DIAVOLO NASCONDE LA NASA?

Cosa diavolo sta nascondendo la NASA?

Se fai clic su quel collegamento, verra` visualizzato questo messaggio.

L’articolo è stato soppresso nel 2010.

Ringrazio la persona sconosciuta che ha fatto la seguente schermata. L’ho vista su un tweet, ho catturato l’immagine, ma non sono riuscito a registrare la persona che ha scattato l’immagine o il tweet stesso.

L’immagine sopra è difficile da leggere, ma ho ingrandito l’immagine molte volte per rendere la trascrizione sottostante.

Le parole sono tutte leggibili. Ecco una trascrizione parziale che inizia con il paragrafo di apertura.

Il Sole è la causa primaria del sistema climatico terrestre. … In breve, il Sole guida quasi ogni aspetto del sistema climatico del nostro mondo e rende possibile la vita come la conosciamo.

L’orbita terrestre e l’orientamento verso il Sole si modificano su intervalli di molte migliaia di anni. A loro volta, questi cambiamenti della “meccanica orbitale” costringono il clima a cambiare perché cambia dove e quanta luce solare raggiunge la Terra.

Quindi, cambiando l’esposizione della Terra costringe il clima a cambiare. Secondo i modelli degli scienziati l’orbita terrestre e l’orientamento verso il sole indicano che il nostro mondo dovrebbe entrare in un nuovo periodo di raffreddamento – forse la prossima era glaciale.

Conclusione della NASA

Gli scienziati stanno usando i satelliti della NASA per monitorare tutte le forzature del sistema climatico terrestre sopra menzionate per capire meglio come stanno cambiando nel tempo e come eventuali cambiamenti in essi influiscono sul clima.

NON DETTO

Tutti i dati che non sono d’accordo con le conclusioni climatiche mainstream verranno spazzati via..

Cos’altro ha soppresso la NASA?

Perché abbiamo bisogno di sopprimere articoli ben scritti quando molti scienziati hanno dei dubbi?

PRECESSIONE

GLI ESSERI UMANI

Gli umani respirano ossigeno ed espirano anidride carbonica.

Forse c’e` gia` una soluzione che probabilmente nessuno sosterra`.

Come minimo, perché nessuno dei sostenitori del riscaldamento globale promuove la distribuzione di pillole anticoncezionali gratuite?

Il rovesciamento del campo magnetico terrestre potrebbe accadere prima del previsto

Scientific American riferisce che il rovesciamento del campo magnetico terrestre potrebbe accadere prima del previsto. I cambiamenti misurati dal satellite Swarm mostrano che il nostro campo magnetico si sta indebolendo 10 volte più velocemente di quanto originariamente previsto, specialmente nell’emisfero occidentale

Gli scienziati non sanno perché. Cos’altro non sanno? Quello che pensano di sapere, è falso?

Radiazione di fondo – Cloud Mystery – Raggi Cosmici

The Cloud Mystery è un documentario che esplora la teoria pubblicata dallo scienziato danese Henrik Svensmark su come i raggi cosmici galattici, la posizione della Terra nella Via Lattea e l’attività solare influenzano le nuvole e come questo influenza il clima della terra.

Svensmark crede che la posizione della Terra nella Via Lattea mentre si muove influisce sulla quantità di radiazioni che colpiscono la Terra e che influenzano i lunghi cicli di temperatura.

Le prove fossili suggeriscono che la sua teoria è ragionevole, se non del tutto corretta. Forse Svensmark è il nuovo Galileo.

Il video è lungo Ma per favore guardatelo!

“Devi prendere in considerazione la Via Lattea se vuoi tenere conto delle variazioni del clima del passato: l’intero sistema solare ruota attorno alla Via Lattea una volta ogni 250 milioni di anni, questo è un anno galattico”.

Il pezzo interessante inizia circa a 30 minuti.

Il video è piuttosto affascinante. Ti suggerisco di guardarlo tutto.

Quasi nessuno lo farà. La maggior parte preferisce credere alle bugie di Al Gore.

Scomoda verità – Le bugie di Al Gore

Il 12 ottobre 2007, l’ABC ha fornito un verdetto “inconveniente” per Al Gore.

Il giorno prima dell’annuncio di essere un co-vincitore del Nobel per la pace, un giudice della Corte Suprema britannica ha stabilito che il film di Gore sul riscaldamento globale, “Una scomoda verità”, conteneva nove errori significativi.

Il giudice della Corte Suprema Michael Burton ha affermato che il film è “sostanzialmente fondato sulla ricerca scientifica e sui fatti”, ma che gli errori sono stati commessi nel “contesto di allarmismo ed esagerazione”.

Alla fine degli anni 2000, Al Gore fece una serie di affermazioni di alto profilo che suggerivano la possibilità che il ghiaccio marino artico si sarebbe completamente sciolto durante l’estate 2013 o 2014.

Gore ha detto che la probabilità era del 75%, una cifra che afferma proveniva da altri scienziati.

I SOLDATI DEL CLIMA

Si prega di considerare “Onward, Climate Soldiers

L’ex politico e attuale imprenditore Al Gore ha preparato un esercito di devoti combattenti del clima. Questa aeronautica militare è stata addestrata in sedute di indottrinamento di più giorni tramite scivolose diapositive di PowerPoint che sono diventate parte integrante della tattica dell’ex vice presidente. Tale addestramento, sotto la bandiera del Climate Reality Project, avrebbe prodotto oltre 15.000 leader del Clima in tutto il mondo. Il sito di Climate Reality invita i partecipanti a: “Combattere come se il mondo dipendesse da loro.”

I profeti di sventura usano il loro potere per produrre profitti da PowerPoints. OK, l’allitterazione potrebbe essere un po ‘troppo, ma i promotori della catastrofe certamente raccolgono fortuna dalla sfortuna. La sfortuna include la scienza distorta.

Tutti sembrano fare soldi dalle loro previsioni sulla fine del mondo, dalle società private (società di consulenza e tecnologia) e accademiche (ricerca universitaria e istruzione) ai governi con il loro potere e forza lavoro in espansione.

I grandi perdenti sono, come al solito, quelli che pagano il conto: i contribuenti della classe media e i poveri del mondo. Anche la scienza finisce per perdere grazie a un sistema di sanzioni e premi che favoriscono i mercanti della crisi.

SISTEMI COMPLESSI

La riduzione di sistemi estremamente complessi che evolvono in centinaia di milioni di anni in un singolo componente, la CO2, misurata in centinaia o persino migliaia di anni, è logicamente assurda.

Sono disposto a concedere – che l’uomo è responsabile di una percentuale infinitesimale del riscaldamento globale. Non so quale sia questa percentuale, ma è chiaro che è stata esagerata e che prove contrarie sono state soppresse.

Veri credenti

I veri credenti pensano che possiamo prendere “tutte le menzogne ​​sopra menzionate sul sistema climatico terrestre”, ridurle a CO2 prodotta dall’uomo e ignorare il sole, ignorare le fluttuazioni casuali, ignorare la Precessione, ignorare la posizione della Terra nella Via Lattea, ignorare le radiazioni di fondo ignorare i cicli di macchie solari e ignorare qualsiasi altro dato scientifico che non si adatti al modello.

Certo, questo pero` significa che …

Mish è un criminale negazionista del clima

Nonostante le menzogne, le manipolazioni dei dati, la soppressione degli articoli, e Dio sa solo cosa, chiunque non accetti cazzate come il “fatto” che la terra finirà in 12 anni è un negazionista del clima.

Chi sono? Scientificamente nessuno
Potrei essere nessuno, ma lo scienziato Henrik Svensmark è qualcuno, e ha senso per me. Le prove fossili supportano la sua teoria.

Anche le teorie del ciclo delle macchie solari hanno senso per me.

Dall’altro lato abbiamo le sfacciate bugie di Al Gore, le coperture e le bugie dei sostenitori del bastone da hockey, le manipolazioni dei dati e la soppressione delle prove dalla NASA

Il fatto che abbiamo tutte queste bugie, insabbiamenti, revisioni di dati e persino revisioni teoriche è una prova schiacciante che qualcosa è seriamente sbagliato con la semplice tesi del riscaldamento prodotto dall’uomo.

Le persone sono disposte ad abbracciare tali assurdità ignorando il vero dibattito di scienziati rispettabili che, a proposito, non manipolano i dati a loro vantaggio.

 Fonte

 

La guerra e` pace, la liberta` e` schiavitu`, l’ignoranza e` forza, il raffreddamento e` riscaldamento

L’America si sta “godendo” un inverno pieno di neve con un clima freddo e gelido. Ovviamente il sistema ha gia` schierato i suoi bugiardi seriali per assicurare che questo tipo di condizioni climatiche serve solo a dimostrare che il nostro pianeta sta diventando, sempre più….caldo.

Tutti questi saccenti sono stati “attivati” dal tweet del presidente Trump all’inizio di questa settimana in cui si prendono in giro i warmisti (coloro che credono che le temperature si stiano alzando  causa della CO2).

Naturalmente, questo tweet ha scatenato pure una reazione massiccia da parte di quei giornali “imparziali e neutrali” di sinistra.

“Look at This Embarrassing F*cking Moron”, urlò Esquire.

“Debunking the utter idiocy of Donald Trump’s global warming tweet”, ha detto CNN.

“Here’s Why the Crazy Cold Temperatures Prove Global Warming is Real”, afferma Forbes in tono rassicurante.

“What Trump keeps getting wrong about Global Warming”, riporta il Washington Post.

Ma qui c’è il mio titolo preferito da NBC News …. “Yes, it can be this cold outside in a time of global warming.”

Ci sono tre slogan del Partito in 1984 di George Orwell, il suo capolavoro su un governo centralizzato che tutto controlla ed e` basato su bugie, terrore e propaganda. Vedi se riesci a capire quale slogan del Partito ho inventato tra i quattro:

La guerra è pace
La libertà è schiavitù
L’ignoranza è forza
Temperature polari significano che il nostro pianeta sta diventando più caldo

I warmisti dicono che questa ondata di freddo non significa che il pianeta non si stia scaldando nel corso degli anni, il che sarebbe ragionevole se non fossero gli stessi warmisti che ci dissero che il riscaldamento globale significava “fine della neve“, o che quest’inverno sarebbe stato “più caldo della media“, o che una precendente stagione calda dimostrava che il pianeta si stava riscaldando.

Quest’ultimo esempio è interessante:

Vedete, l’anno scorso i nostri warmisti ci hanno detto che il caldo dimostrava che il pianeta si stava scaldando, il che significa che dovremo rinunciare alla nostra libertà donandola ad un governo centralizzato al fine di salvare il pianeta. Tuttavia … quest’anno un periodo di clima gelido dimostra egualmente che il pianeta si sta scaldando e che tutti noi dovremo rinunciare alle nostre libertà donandola ad un governo centralizzato al fine di salvare il pianeta.

Quindi, qualunque cosa accada, indipendentemente da quanto la temperatura sia fredda o calda o temperata, tutto dimostra che il Riscaldamento Globale è reale.

Ehi, ricordi quando i Warmisti ci hanno detto che il riscaldamento globale avrebbe peggiorato gli uragani?

Ricorda, quando quella previsione scientifica fu umiliata da una bassa attività degli uragani, quegli stessi warmisti ci dissero che questa mancanza di attività degli uragani dimostrava che il riscaldamento globale era davvero reale!

Ricordate nel 2005 quando i media dell’establishment ci dissero che entro il 2015 il riscaldamento globale avrebbe spinto il costo del petrolio fino a 9 dollari al gallone (oggi è $ 2,08), il costo del latte fino a 12 dollari al gallone (2,99 dollari), e New York sarebbe stata sott’acqua?

Ricordate che durante quel periodo cruciale tra il 2005 e il 2015, quel decennio prima dell’imminente inondazione di Manhattan, l’establishment non ha rimosso nessuno del suo personale dalla città di New York che stava per essere allagata  (secondo i warmisti)? Infatti, mentre la CNN ci diceva che il livello dei mari si stava alzando, la CNN spostava gran parte della sua base operativa dalla sicurezza interna di Atlanta a Manhattan; L’ex-società madre della CNN, Time Warner, ha speso miliardi per trasferire il suo quartier generale a due isolati dal mare a New York.

E, abbastanza presto, ti chiederò se ricordi come Alexandria Ocasio-Cortez – un membro del Congresso – andò in TV e disse che il mondo sarebbe finito in 12 anni a causa del Global Warming.

Vedete, non importa cosa succede, non importa come sia il tempo, non importa come saranno le loro previsioni, non importa quanto spesso si comportino come se non credessero nel riscaldamento globale, i truffatori del clima continuano a urlare Vedi?? Te lo avevamo detto noi! – e lo fanno quasi sempre da una base operativa  selvaggiamente costosa collocata sulla stessa costa che sostengono sarà presto sott’acqua.

Qualunque studioso di storia può guardare indietro e scoprire che tutti i socialisti assassini di massa della storia – da Hitler a Stalin a Mao – hanno fabbricato audaci menzogne ​e capri espiatori come mezzo per consolidare il potere in una maligna autorità centrale.

La libertà è schiavitù.

La guerra è pace.

L’ignoranza è forza.

Il raffreddamento e` riscaldamento