Archivi Blog

VMA 2019: Non si tratta di musica ma di indottrinare la gente

Quasi tutto ciò che è accaduto ai VMA del 2019 era collegato a una agenda promossa dai mass media. Ecco cosa è realmente accaduto ai VMA di quest’anno.

Guardare gli spettacoli di premiazione è un atto di sacrificio che subisco alcune volte all’anno a beneficio dei fedeli lettori di questo sito. Anche se non mi piace molto passare attraverso queste ore apparentemente infinite di immondizia televisiva, credo che sia cruciale riferire sui messaggi che vengono promossi. Perché, mentre la maggior parte delle fonti mediatiche concentra la loro “copertura” su temi casuali come l’abito di Cardi B, succedono molte piu` cose durante questi spettacoli. E i giovani che li guardano assorbono ciò che sta accadendo nello stesso modo in cui una spugna nuova assorbe l’acqua sporca e puzzolente di un lavello della cucina. E sì, in questa bellissima metafora, l’acqua sporca e puzzolente rappresenta l’agenda sociale dell’élite.

Dal 2009, la mia copertura degli spettacoli di premiazione si è concentrata principalmente sul simbolismo occulto che è stato trovato durante le esibizioni musicali. Tuttavia, rispetto agli anni passati, la propaganda dell’élite occulta e` cambiata, trasformata ed evoluta. Al giorno d’oggi, si tratta meno di esporre gli spettatori al simbolismo occulto oscuro e più di dettare direttamente ciò che gli spettatori dovrebbero pensare e quali atteggiamenti dovrebbero adottare.

I VMA del 2019 non hanno fatto sicuramente eccezione. Tutto è stato orchestrato per concentrarsi su argomenti sociali specifici, tutti in linea con l’agenda dell’élite. Il principale è la “diversità”. Come puoi vedere, ho inserito la parola tra virgolette perché ciò che viene promosso è l’esatto opposto della diversità. Invece di celebrare tutti, i mass media ora selezionano attentamente chi ha il diritto di essere celebrato mentre evita tutti gli altri. Si tratta di ridurre le persone a una singola etichetta e trattarle secondo tale etichetta.

Questo tweet mi ha infastidito per diversi motivi. Riduce questi due artisti alle etichette “big black woman” e “black gay guy”. Secondo, non ha nemmeno senso. Ci sono molti esempi di “grandi donne di colore” di successo. Questo show VMA ha trascorso circa 20 minuti a celebrare Missy Elliot. E ci siamo già dimenticati di lei:

Aretha Franklin

Ciò che mi dà davvero fastidio è che Aretha Franklin non è mai stato ridotta all’etichetta “grande donna di colore”. Era Aretha Franklin. Mentre ti fanno pensare che stiamo “progredendo”, in realtà stiamo regredendo nell’età della pietra. Invece di vedere le persone come esseri umani completi, la società “svegliata” (Woke) vede le persone solo come nere, latine, gay o qualsiasi altra cosa.

Questa insopportabile tendenza di estremizzare la propria virtu` si sta verificando da anni e molte persone ne sono stufe. Il risultato: lo spettacolo ha ottenuto gli ascolti più bassi nella storia di VMA. Un totale di 1,93 milioni di spettatori hanno guardato lo spettacolo – un calo del 14% rispetto allo scorso anno (che era già il più basso di sempre).

La prima performance dei VMA ha perfettamente illustrato la nuova agenda.

TAYLOR SWIFT DEVE CALMARSI
Se hai letto articoli di NV, sai già che Taylor Swift è la pedina del settore per eccellenza. Esattamente 10 anni fa, i VMA del 2009 si concentrarono fortemente su Taylor Swift e la iniziarono ritualisticamente nel settore. Da allora, ha fatto tutto il necessario per rimanere nelle grazie dell’industria dell’intrattenimento. Un anno fa, la Swift ha fatto quello che doveva fare: ha rinunciato alla sua neutralità politica per abbracciare pienamente l’agenda del “risveglio” dell’élite. Metto la parola risveglio tra virgolette perché è l’esatto contrario di essere sveglio.

Quest’anno, il suo intero atto riguardava l’essere pro-LGBTQ + (anche se non è gay). E il modo in cui lo fa e` così esagerato che puzza di falsita`. Più precisamente, puzza di un artista utilizzato per promuovere un’agenda.

I VMA iniziarono con questa immagine. 

Taylor Swift ha eseguito You Need to Calm Down, una canzone creata esclusivamente per promuovere l’ordine del giorno. È così ridicolmente esagerato che ha anche infastidito le persone gay che non apprezzavano particolarmente l’essere utilizzate per uno stratagemma di marketing e rappresentate in modo così stereotipato da cartone animato. Tuttavia, Swift è in preda a un’ondata di falso virtuosismo e nulla le impedira` di promuovere le sue bugie.

Come previsto, le performance (e l’intero VMA) erano piene di persone trans e drag queen di tutte le forme e dimensioni.

Nel mio articolo sulla finale dell’Eurovision del 2019, ho messo in evidenza l’enorme sovrarappresentanza dei drag queen durante lo spettacolo. Niente di tutto ciò è casuale, fa parte dell’agenda di “sfocatura di genere” che è stata identificata su questo sito diversi anni fa. Continua solo a intensificarsi.

Come se esemplificasse l’obiettivo finale di questa agenda, un John Travolta strano e dall’aspetto confuso ha erroneamente assegnato un trofeo al drag queen Jade Jolie invece che a Taylor Swift.

La performance di You Need to Calm Down di Taylor Swift si è conclusa con un messaggio politico specifico.

L’esibizione si è conclusa con la scritta “Equality Act”.

Più tardi, durante il suo discorso di accettazione per “Video dell’anno”, Taylor Swift ha chiamato in causa la Casa Bianca sull’Equality Act.

Cos’è esattamente questa cosa promossa su MTV da una famosa pop star? Bene, nonostante quanto affermato da Taylor Swift, l’Equality Act non riguarda il “trattamento equo delle persone”. È un atto legislativo aggressivo che richiede una profonda trasformazione del sistema giudiziario e una radicale ridefinizione dei concetti chiave nella società. Ecco una spiegazione delle sue profonde implicazioni.

Prima di tutto, l’Equality Act fa molto di più che rendere le persone uguali. Aggiunge orientamento sessuale e identità di genere al titolo VII della legge sui diritti civili, sancendo le tutele complete ai sensi della legge e calpestando il diritto alla libertà religiosa sancito dal primo emendamento. In caso di rivendicazioni di diritti concorrenti, la legge sull’uguaglianza impone che le minoranze sessuali e di genere vincano per impostazione predefinita, quando le attuali norme della legge sulla restituzione della libertà religiosa consentono una ponderazione di entrambe le parti. Questo non rende uguali le persone gay e transgender, ma aumenta i loro diritti rispetto a quelli delle minoranze religiose.
Inoltre, l’Equality Act va oltre il semplice sostegno all’uguaglianza per ridefinire radicalmente i concetti chiave nella nostra società. Per prima cosa, la definizione di “Alloggio Pubblico” della legge sull’uguaglianza è così aperta e ampia che si applicherebbe sostanzialmente a quasi tutti coloro che offrono un servizio, anche le imprese individuali gestite da casa. Questo creerebbe scenari da incubo pazzeschi, come quello in cui una donna che gestisce un servizio di estetista da casa potrebbe essere costretta dalla legge a depilare i testicoli di una donna transgender (biologicamente maschile).

Ma élite come Taylor Swift pensano che tu sia un bigotto se ti opponi a tale legge.

E le radicali definizioni del Equality Act non si fermano qui. Ridefiniscono anche il sesso – non il genere – secondo la legge come soggetto all’autoidentificazione. Molti americani, probabilmente inclusi i fan di Swift di diversa estrazione politica, semplicemente non si sentono a proprio agio con l’eradicazione del sesso biologico ai sensi della legge, e ciò non li rende avversari malvagi dell’uguaglianza.
– Brad Polumbo, Taylor Swift’s VMA virtue-signaling wildly distorts the Equality Act

Se Taylor Swift si preoccupava davvero delle persone, dell’uguaglianza o altro, non sarebbe andata in giro con gente del genere:

Taylor Swift con il maniaco sessuale di Hollywood Harvey Weinstein.

Si sono incontrati parecchie volte

In diverse location

IL CONDUTTORE HA FATTO LE BATTUTE “SBAGLIATE”

Sebastian Maniscalco, l’host dei VMA 2019.

Quando ho visto questo stand-up comedian di 46 anni uscire da una nuvola di fumo per condurre i VMA, sono rimasto scioccato. Non era assolutamente previsto. Voglio dire, l’intera carriera di Maniscalco si basa sul fare battute dal punto di vista di un italiano di mezza eta` che non ha pazienza per cose come i social media e la correttezza politica. Ed eccolo lì, nel sacro tempio dei social media e della correttezza politica, a fare battute su queste stesse cose. Ed e` rimasto fedele al suo stile. Dopo aver scherzato sulle persone che registrano eventi dal vivo sui loro telefoni e influencer dei social media, Maniscalco ha respinto il concetto degli spazi sicuri (safe spaces). Il comico ha detto:

“MTV ha notato che viviamo in tempi estremamente sensibili. Quindi, se ti senti triggerato o ti senti offeso da qualcosa che sto dicendo, forniscono uno spazio sicuro dietro le quinte in cui avrai accesso a palline antistress e ad una copertina. Personalmente, ti rimuoverei dall’arena, ti metterei in macchina e ti rimanderei a casa … ma hanno optato per lo spazio sicuro. “

I fan di Sebastian Maniscalco molto probabilmente hanno riconosciuto le sue battute e l’atteggiamento generale. Tuttavia, le fonti dei media non hanno apprezzato affatto le sue battute. E, nella tipica maniera dei mass media, Maniscalco e` diventato rapidamente il bersaglio di attacchi.

Un titolo della rivista Variety. L’articolo si è concluso con un messaggio a Sebastian che dice “Abbiamo bisogno di te nella squadra”. Probabilmente hanno dimenticato di aggiungere: “Oppure….”.

Un titolo di The Independent. Fare battute che vanno contro la narrativa = essere “sotto attacco diretto”.

Cosmopolitan aka il santo graal del giornalismo. Il sottotitolo chiede a Sebastian “cosa stai facendo?”.

Come indicato nel titolo sopra, Twitter era “incazzato”. Beh, non proprio. Solo alcune persone le cui voci sono state amplificate da fonti mediatiche per creare una narrazione specifica e promuovere la censura

Fortunatamente per coloro che sono stati triggerati dall’host, i VMA sono tornati a assecondare l’agenda.

FRENCH MONTANA PARLA DI IMMIGRAZIONE

Il rapper French Montana e l’attrice Alison Brie.

Quando French Montana si e` avvicinato al microfono per presentare il premio per il miglior video latino, ha iniziato con una profonda dichiarazione:

“Can I get a hhaaaaann?”

Quindi, per ragioni sconosciute, ha continuato a parlare di immigrazione. Probabilmente gli e` stato chiesto di farlo.

“Sono così orgoglioso di annunciare questo premio perché, come immigrato ** applauso **, mi sento come se fossimo le persone che creano questo paese e mi sento come se volessi essere una voce”.

Quindi Alison Brie e` andata completamente sul politico.

“Ciò che sta accadendo agli immigrati in questo paese è incostituzionale e francamente disgustoso”.

Quindi, ancora una volta, i premi sono stati dirottati per promuovere un’agenda specifica. Questa volta, si tratta di mettere insieme (e volutamente confondere) l’immigrazione legale con l’immigrazione clandestina. Questa confusione è fatta apposta. Permette ai media di chiamare razzista chiunque sia contrario all’agenda delle frontiere aperte dell’élite.

Montana continua quindi con più disinformazione:

“La maggior parte di questi nominati sono anche loro immigrati, sono in cima al più grande movimento nella musica, date un’occhiata.”

Qui, Montana sembra confondere l’essere latino con un immigrato. Non tutti i latini sono immigrati. I nominati Bad Bunny e Daddy Yankee sono portoricani e vivono ancora lì. Maluma è colombiano. Benny Blanco è un ragazzo ebreo della Virginia. Il vincitore del premio, Rosalia, è di Barcellona, ​​in Spagna. Non è nemmeno latina, è europea. Nessuno di loro è emigrato negli Stati Uniti o altrove.

Quando i nominati sono stati annunciati, le cose si sono fatte simboliche.

“Questo messaggio ti è stato mandato dagli Illuminati. Sali i gradini della nostra piramide e raggiungi l’élite occulta. “

LA RELAZIONE TRA BILLY CYRUS E LIL NAS X

Billy Ray Cyrus presenta Lil Nas X.

Quasi tutte le canzoni presentate ai VMA dovevano avere una sorta di narrativa “woke”. E Billy Ray Cyrus, il più grande sold-out della storia della musica country, ha fatto la sua parte.

Old Town Road di Lil Nas X è stato un grande successo e sicuramente meritava di essere ai VMA. Tuttavia, la narrativa che è stata attaccata dai mass media è pura creazione artificiale.

Billy Ray ha detto:

“Sono così orgoglioso di questo ragazzo. Non solo ha venduto un sacco di dischi, ma, soprattutto, ha ispirato le persone in tutto il mondo ad essere loro stessi. Ha anche cambiato il modo in cui abbiamo definito e classificato la musica e ringrazio Dio per questo ”.

Ancora una volta, le cose vengono distorte per adattarsi a una narrazione. Ecco una breve storia di Old Town Road.

Lil Nas ha trovato il ritmo di Old Town Road sulla pagina SoundCloud del produttore olandese YoungKio.

In un’intervista con Billboard, YoungKio ha dichiarato di non voler creare una canzone “country rap”.

“Ho cercato di mantenere la maggior parte dell’originalità del sample, ma volevo anche avere l’atmosfera trap, quindi l’ho accelerata. Non avevo davvero in mente di farla country. Stavo solo cercando di trovare una sfida per me stesso e inciampando casualmente su un sample mi sono detto: “Accidenti. Devo fare qualcosa con questo. “(…)

– Billboard, Old Town Road’ Producer YoungKio on How Lil Nas X’s Song Came to Life

Lil Nas X ha pubblicato indipendentemente un video di Old Town Road sul suo canale YouTube con filmati di Red Dead Redemption II, un popolare videogioco sui cowboy che sembra essere l’ispirazione dietro la canzone.

Quando la canzone divenne virale, Nas fu rapidamente scritturato dalla Columbia. L’agenda elitaria non si e` fatta aspettare.

Lil Nas X nasconde un occhio sulla copertina di Teen Vogue. Ora è un pedone del settore.

Quando la canzone divenne un successo, attorno a essa nacquero narrazioni e polemiche. In primo luogo, hanno continuato a cercare di classificare la canzone come “country” e coloro che erano contrari erano chiamati razzisti. Non so molto sulla musica country, ma posso dirti che Old Time Road è trap al 100% e 0% country.

Quindi, Lil Nas ha fatto coming out come gay, il che ha aggiunto un’intera dimensione LGBTQ + alla sua storia. Quindi, è andato ai VMA.

Per accettare il suo primo premio, Lil Nas X ha indossato un completo da cowboy rosso (colore di iniziazione e sacrificio). Sul dorso: un occhio che tutto vede dentro un triangolo, il simbolo dell’élite occulta.

Adesso è davvero una pedina del settore.

JONATHAN VAN HESS

Jonathan Van Ness presenta il premio “Video for Good”.

Subito dopo la performance di Lil Nas X, l’host di Queer Eye Jonathan Van Ness è uscito per presentare il premio “Video for Good”, una categoria dedicata esclusivamente a chi mette in mostra meglio le sue “virtu`”. Perché? Perché, nelle sue parole:

“È il 2019 e non preoccuparsi NON È CARINO!”

Dietro questo strano fraseggio c’è una velata minaccia: o spingi l’agenda o sei fuori dal settore.

Naturalmente, Taylor Swift ha vinto il premio per il suo video You Need to Calm Down. Tutto in questo premio è stato sceneggiato per celebrare Taylor Swift e la sua canzone.

LA NARRATIVA DI MILEY CYRUS

Miley Cyrus esegue Slide Away.

La figlia del più grande successo nella storia della musica country ha cantato ai VMA. Perché era lì? Era per le sue canzoni in cima alle classifiche? Ovviamente no. È perché c’è un’intera narrativa che la circonda ultimamente.

Miley ha cantato Slide Away, che è una canzone sulla fine di un rapporto. Per coincidenza, Miley Cyrus è nel mezzo di un divorzio eccessivamente pubblicizzato con l’attore Liam Hemsworth. Ora ha una relazione eccessivamente pubblicizzata con la blogger Kaitlynn Carter.

Miley Cyrus e Kaitlynn Carter si tengono per mano dopo i VMA.

Sebbene nessuno di questi fatti sia particolarmente interessante o rilevante, i mass media hanno fatto in modo di pubblicizzare tutto su questa relazione. Perché? Perché dietro c’è una narrazione.

Un titolo da Cosmopolitan

Questo titolo non è satira. Viene da NBC News ed è reale.

Ed è per questo che era ai VMA.

CONCLUDENDO

I VMA del 2019 erano difficili da guardare. Lo spettacolo era così prevedibile e l’agenda era così ovvia che era l’equivalente di guardare un annuncio politico che dura tre ore. Non c’è nulla di nuovo o di ribelle nei messaggi che vengono spinti: la stessa agenda esatta può essere trovata in tutti gli spettacoli di premiazione in tutto il mondo. Perché? Perché esiste una fonte di energia centralizzata che gestisce l’agenda e decide quali messaggi devono essere promossi ai giovani.

Tuttavia, l’industria dell’intrattenimento è talmente disconnessa dagli interessi e dalle preoccupazioni del pubblico che ha alienato con successo gran parte del suo pubblico. Trasformando “intrattenimento” in vera e propria “propaganda”, l’elite ha costretto molte persone a rendersi conto che i loro idoli ed eroi sono in realtà schiavi che spingono immondizia tossica. Hanno creato una cultura in cui c’e` solo spazio per gli atti di virtù ipocrita delle star, l’oppressiva correttezza politica e la censura. Mentre credono di cambiare il mondo, il mondo in realtà … sta cambiando canale.

Fonte

 

Desmond Is Amazing: Un “drag queen” di 11 anni balla in un locale gay mentre gli spettatori gli lanciano banconote

Un ragazzino di 11 anni noto come “Desmond Is Amazing” ha ballato sul palco in un bar gay di New York mentre uomini adulti gli tiravano banconote da un dollaro.

“Il ragazzo pre-adolescente, vestito da drag queen per imitare la cantante Gwen Stefani, ha ballato sul palco del 3 Dollar Bill di Brooklyn, un bar LGBT descritto come ‘gestito e posseduto da queer,’ e ‘Brooklyn Premiere Queer Bar & Performance Venue'” riporta LifeSiteNews.

Per ragioni che hanno improvvisamente un senso, il locale ha imposto un rigoroso divieto di utilizzo del cellulare.

Un recensore di Yelp ha scritto che il bar ti fa “mettere il tuo telefono in una custodia magnetica chiusa all’entrata, quindi non può essere usato mentre sei lì. Puoi infilarlo in tasca ma non entrare nella borsa. ”

Un altro si e` espresso in questo modo: “Il club ha messo i nostri telefoni in queste sacche chiuse, che potevamo [portare] in giro per il club”.

Il primo a riferire su questo sfruttamento sessuale di minore è stato uno YouTuber di nome Yosef Ozia, che ha collegato tutti questi punti sulla base delle recensioni di Yelp:

Come potete vedere nel video, questo ragazzino di 11 anni è vestito da drag e si aggira indossando una canottiera mentre uomini adulti fanno il tifo e gli lanciano soldi.

Ancora piu` gravemente, “Desmond Is Amazing” è stato celebrato dai media dell’establishment.

The Daily Beast e NBC News sono entrambi entusiasti di ciò che può essere descritto solo come sfruttamento sessuale di un bambino.

Secondo LifeSite, “ABC’s Good Morning America” ​​(GMA) ha recentemente dedicato un segmento al ragazzo durante il quale il suo travestimento è stato celebrato come un esempio di individualità, ei suoi genitori sono stati elogiati per il loro sostegno alla sua passione. ”

The Daily Wire riferisce che questo exploit è in corso da anni: “Quando Desmond aveva solo sei anni, è stato protagonista di un video musicale con un drag queen ed e` stato il vincitore della sesta stagione del Drag Race Jinkx Monsoon di RuPaul. Dalla quarta elementare, il bambino era abituato a promuovere l’agenda LGBT, tenendo un discorso al Pride di New York City nel 2017. ”

Secondo la biografia di Desmond, ha fatto coming out – quando è nato:

Desmond è nato nel giugno 2007, durante la NYC Pride Week, al St. Vincent’s Hospital di Manhattan. Come dice lui, questo significa che “è un membro LGBT di default”. Ha anche affermato di aver fatto “coming out quando è nato”. Desmond ha una famiglia amorevole e vive a New York City con suo padre, sua madre e molti animali domestici. Ha anche una sorella maggiore. Il soprannome di Desmond a casa è Desi.

In questo stesso articolo, però, i genitori di Desmond affermano che stanno semplicemente lasciando che lui faccia ciò che vuole – che un terapeuta abbia detto loro che è salutare. In altre parole, se si diverte a vestirsi come una ragazza, a essere un’icona LGBT e ad esibirsi in spettacoli drag, deve poter essere libero di farlo.

Ma dice anche questo [enfasi aggiunta]:

Anche se vuole che tutti si esprimano nel modo più genuino possibile, è preoccupato per la crescente tendenza dei giovani artisti di vestirsi o comportarsi in modo eccessivamente sexy o provocatorio, proprio come le loro controparti adulte. Sente che invia un messaggio sbagliato a tutti i giovani attori di drag e che si traduce in aggressività, bullismo e odio, non solo dalla società, ma anche dalla stessa comunità LGBTQ. Sebbene sia un argomento spesso controverso, vorrebbe personalmente vedere più giovani scoprire lo stile drag che parla della loro verità personale, a in una eta` piu` conforme.

Tornando alla vicenda, abbiamo questo bar gay in cui i dispositivi di registrazione del telefono sono disabilitati al momento dell’ingresso, e i genitori di Desmond lo fanno ballare sul palco in canottiera mentre uomini adulti urlano e lanciano denaro.

Che schifo

Fonte

La Scozia, prima al mondo, ha reso obbligatorio l’insegnamento LGBT nelle scuole

Il sistema di istruzione scozzese è diventato il primo al mondo in cui e` richiesto nel curriculum delle scuole primarie e secondarie la promozione dell’identita` e dello stile di vita LGBT.


Ogni scuola statale dovrà “incorporare” all’interno di “tutti i livelli del curriculum dai primi anni fino alla fase senior” “uguaglianza ed inclusione” di lesbiche, gay, bisessuali, transgender e intersessuali dopo che il governo scozzese ha accettato in pieno le raccomandazioni di un lavoro di gruppo guidato da attivisti LGBT.

La mossa, sostenuta da tutte le parti, vedrà gli alunni insegnare riguardo la storia politica LGBT, i movimenti, la terminologia e le identità, nonché la “letteratura e vita degli LGBTI” e argomenti sull’ “affrontare il pregiudizio e il bullismo omofobico, bifobico e transfobico”.

Secondo il rapporto del gruppo di lavoro, guidato da Time for Inclusive Education (TIE), alle scuole sarà anche richiesto di includere rappresentazioni di minoranze sessuali “in modi che cercano di offrire comprensione e uguaglianza” in tutto il contenuto dell’insegnamento.

Con l’Autorità scozzese delle qualifiche impostata per sviluppare i materiali del corso che riflettono i nuovi contenuti per le qualifiche nazionali, gli alunni potrebbero essere interrogati su argomenti LGBTI durante gli esami finali, riferisce Herald Scotland.

Qualche giorno fa il governo scozzese rivelava piani per permettere ai bambini di cambiare gender legalmente (questa e` pura follia n.d.r.)

Il segretario dell’educazione scozzese John Swinney ha dichiarato al Parlamento scozzese: “La Scozia è già considerata uno dei paesi più progressisti in Europa per l’uguaglianza LGBTI. Sono lieto di annunciare che saremo il primo paese al mondo a includere l’educazione inclusiva LGBTI all’interno del curriculum “.

Sottolineando che i cambiamenti si applicheranno a tutte le scuole scozzesi statali, senza alcuna eccezione, il ministro ha aggiunto: “Sono consapevole che alcuni potrebbero dire che l’educazione inclusiva LGBTI potrebbe minare i valori delle loro fedi o credenze. Non ho questa opinione.

“I diritti umani e i valori di rispetto e tolleranza sono universali. I bambini e i giovani dovrebbero sentirsi felici, sicuri, rispettati e inclusi nel loro ambiente di apprendimento, e tutto il personale dovrebbe essere proattivo nel promuovere relazioni e comportamenti positivi nel parco giochi, nell’aula e nella società “.

Ma Simon Calvert, vicedirettore dell’Istituto Cristiano, ha detto che mentre genitori, alunni e insegnanti sono uniti nel voler vedere il bullismo represso, ha sostenuto che “non vogliono vedere agende politiche incorporate nel curriculum”.

Ha detto in una dichiarazione: “Ci sono una varietà di credenze sulle questioni LGBT in Scozia. L’approccio adottato dal governo scozzese presuppone che ci sia solo una visione accettabile.

“Ciò significa che i bambini delle famiglie che non condividono questo impegno con le politiche LGBT radicali saranno costretti a sentirsi isolati nelle loro scuole.

“Gli attivisti LGBT sono spesso molto intolleranti nei confronti delle opinioni religiose tradizionali e delle persone che le detengono”.

Alcuni gruppi hanno sostenuto che i cambiamenti non sono ancora sufficienti, la National Secular Society (NSS) afferma infatti che l’organizzazione sia “un po ‘preoccupata per la mancanza di una menzione esplicita riguardo all’educazione sessuale [nelle] raccomandazioni”.

“Abbiamo scoperto che non era raro che le scuole cattoliche insegnassero esplicitamente che gli atti omosessuali sono moralmente sbagliati o” indecorosi “”, ha scritto il capo dell’NSS Stephen Evans in una lettera a Swinney.

“Cerchiamo pertanto la vostra urgente assicurazione che l’impegno del governo scozzese nei confronti dell’istruzione inclusiva LGBTI includa uno sforzo nei confronti delle relazioni LGBTI-inclusive e dell’educazione sessuale, e che ai gruppi religiosi non sia in alcun modo permesso di impedire il tutto.”

Fonte