Archivi categoria: Filtro di lunga vita

Scienziati russi vicini all’elisir di lunga vita

Uno scienziato russo dice di aver sconfitto il problema dell’invecchiamento e che, in pochi anni il farmaco sarà in vendita.

Il professor Vladimir Skulachev dice di aver trovato un anti-ossidante che arresta il progressivo deterioramento della salute causato dall’età.

Sembra complicato e lo è certamente. Per Vladimir Skulachev è un lavoro di quasi una vita. Ancora due anni di test e il medico è fiducioso sul fatto che l’enigma dell’invecchiamento sarà risolto.

A quanto pare gira tutto attorno a come reagisce l’ossigeno nel corpo.

“Il 99% delle volte l’ossigeno si trasforma in acqua innocua, ma c’è quell uno per cento che si trasforma in un super-ossido che si trasforma poi in elementi molto velenosi,” ci rivela, Vladimir Skulachev, docente di Bioenergetica. “Quindi il punto su cui focalizzarsi è stato quello di trovare un anti-ossidante che arresti tale processo.”

Questo implica, secondo il professore che verrà interrotto l’invecchiamento.

Ha lavorato per perfezionare il suo trattamento per più di 40 anni. La parte difficile del processo è stata quella di cercare di prevenire eventuali effetti collaterali, egli osserva.

I colleghi di tutto il mondo pensano che il dottor Skulachev si arrivato a scoprire qualcosa.

Il Premio Nobel Gunter Blobel alla Rockefeller University, ritiene che le teorie di Skulachev siano molto realistiche.

“E ‘stato dimostrato che il danno ossidativo è enorme. Ma noi non possediamo un anti-ossidante del tipo che Skulachev ha sviluppato. Ha coniato il termine bioenergetica. Skulachev è chiaramente il migliore bio-chimico e scienziato bio-energetico del mondo “, ha detto Blobel.

Il composto è già oggetto di sperimentazione sugli animali ed i risultati sembrano promettenti.

I topi che hanno ricevuto il farmaco sono molto più vivaci di quelli non trattati.

“Infine, speriamo di riuscire a convincere la gente che una singola pillola tratti molte delle minacce dell’invecchiamento. ” Maksim Skulachev Cand. Sc. (Biologia), spiega. “Quindi, se le autorità accetteranno questa logica, forse potremmo commercialo come farmaco anti invecchiamento”.

Dopo il successo con gli animali, l’inventore ha testato la medicina sulla propria cataratta.
Sei mesi dopo, il suo medico li disse che la cataratta non c’era più.

Migliaia di persone sono in fila per partecipare alla sperimentazione clinica, che è appena iniziato. Ma ci vorranno ancora anni prima che la scoperta del dottor Skulachev raggiunga gli scaffali di una farmacia media.

Alcuni hanno già soprannominato il farmaco una panacea. Se le promesse verranno mantenute, il trattamento avrà effetto sulle malattie dell’invecchiamento e porterà con sé la prospettiva di una più lunga e migliore qualità della vita.