Archivi categoria: Controllo Mentale

Gli Illuminati controllano ogni script di Hollywood

A sinistra, una scena da “V per Vendetta” – “Il più “sfacciatamente onesto” progetto cinematografico degli Illuminati, che abbia mai visto”.

 

 

 

 

Gli Illuminati esercitano la propria influenza nei mass media in maniera straordinaria. Ogni sceneggiatura importante nella fase di pre produzione viene spedita a dei subordinati chiave dell’elite degli illuminati, che hanno il ruolo di valutare il copione per potenziali aggiunte o cambiamenti. Questi cambiamenti possono essere rilevanti o meno, a seconda del materiale dello script.

In aggiunta, questi sottoposti vanno a costituire un think thank, strettamente gestito, che esamina i progressi della propaganda degli Illuminati nella società. I membri di questo circolo, prendono decisioni riguardo a quali temi dovranno essere propagandati attraverso una amplificazione mediatica. Descrizioni dettagliate sui progetti creativi vengono poi inviate ad altri sottoposti (ma che non sono necessariamente a conoscenza dei piani), scrittori altamente qualificiati, che creano gli script per questi progetti.

Diversi progetti vengono creati per avere come target diverse fasce della popolazione mondiale. Tutto ciò può sembrare logicamente ovvio, vale la pena però di approfondire questo particolare aspetto. Messaggi palesemente evidenti degli Illuminati vengono spesso piazzati in film molto violenti, o dai contenuti sessuali, o nella fantascienza, allo scopo di distrarre gli spettatori dal fatto che idee esterne vengono inserite a forza nelle loro menti.

In realtà, non è esattamente così: l’eccessiva violenza, e simili, accresce l’apertura mentale alla ricezione di idee. La spiegazione di questo fenomeno è dovuta al fatto che una volta che lo spettatore decide di accettare l’eccessiva violenza o il sesso sfrenato nel film che sta guardando, la sua mente rimane aperta alle idee le quali la pellicola voleva trasmettere.

SOTTILI INFLUENZE

Molto spesso, viene presa la decisione di non inserire alcun messaggio palese nei progetti cinematografici. Ciò è dovuto a due regole molto semplici: troppa apertura sull’argomento esporrebbe il processo al pubblico, e, un’influenza graduale, è molto più potente ed efficace nel lungo termine. Nel caso in cui non vengano inseriti messaggi chiari, restano altre 2 opzioni che consentono ancora la costituzione di un lento e graduale condizionamento.

La prima è la simbologia. Gli Illuminati hanno generato, nel tempo, una enorme quantità di simboli e icone visive che, in collaborazione con i messaggi più palesi, esercitano un impressionante (qualcuno potrebbe dire spaventosa) influenza sul pensiero del pubblico.

Queste simbologie rappresentano il “marchio” degli Illuminati, la prova che hanno interferito nel progetto. Quando gli spettatori vedono un simbolo inserito in un film, questo evento fa riaffiorare alla memoria le volte precedenti in cui lo si è visto, assieme ad ogni tema e messaggio collegato a questo simbolo.

Ciò viene spesso chiamato processo “inconscio” o “subliminale”. Io lo chiamo “non riflessivo”, per il semplice motivo che la maggior parte delle persone pone poca attenzione alle influenze che vanno a condizionarle nel profondo.

Naturalmente tutti si concentrano nel ricercare l'”occhio degli Illuminati” in quanto simbolo palesemente ripetitivo. Si pecca di una visione parziale, ed ora porterò un esempio alla mia tesi. Una “firma illuminata” meno ovvia è il gargoyle. Qualsiasi film o produzione, in cui appare, anche per breve tempo, un gargoyle è sinonimo di approvazione degli Illuminati.

La seconda opzione, è l’influenza sulla musica collegata ad un progetto. Le colonne sonore – beh, la musica in generale – ha una forte influenza sugli spettatori e negli ascoltatori. In vari progetti la musica va ad eccitare la memoria non riflessa (o subliminale) ancor più profondamente di quanto non facciano i simboli visivi.

Non esiste un vero e proprio gruppo di persone che si fa chiamare Illuminati. Esiste invece un organizzazione reale CHE SI FA CHIAMARE “gli Illuminati” (condizionamento), non è però questo il loro nome. Neppure i loro personaggi sono uguali a quello che la propaganda ha descritto come “gli Illuminati”.

Il progetto più palesemente onesto degli Illuminati che ho visto, è stato V per Vendetta, diretto da James McTeigue, a sinistra, interpretato da Natalie Portman e Hugo Weaving. Tutte e tre queste persone, tra l’altro, sono elementi chiave nella produzione di grandi ed evidenti progetti cinematografici degli Illuminati. McTeigue ha anche diretto The Matrix (1999), Matrix Reloaded (2003) Star Wars – L’attacco dei cloni (2002)

Questo film è ambientato in Gran Bretagna, ma contiene diverse ammissioni di responsabilità diretta, da parte degli illuminati, per eventi verificatisi negli Stati Uniti e nel Regno Unito, come la distruzione delle Twin Towers e gli attentati nella metropolitana in Inghilterra. Contiene anche rivelazioni su progetti futuri. La guerra civile negli Stati Uniti è un elemento caratteritico, come lo è l’uso dell’infezione virale, oltre che alla guerra nucleare, per ridurre la popolazione. Per parafrasare: “La guerra nucleare è irrilevante in un mondo in cui un virus può distruggere un intera popolazione, lasciando intatti i suoi tesori.”

C’è una scena in V per Vendetta, dove le figure centrali del film, un uomo vestito di nero che indossa una maschera sorridente (una maschera di Guy Fawkes), e una donna di nome Evie ( dopo Eve, la Madre simbolica dell’Umanità), eseguire il seguente scambio di battute:

Evie: E’ strano vedere improvvisamente la tua faccia ovunque …. Non capisco.
V: Che cosa?
Evie: Come si può essere una delle cose più importanti che mi siano mai successe, eppure non so quasi nulla di te. Non so dove sei nato, chi sono i tuoi genitori, se hai fratelli o sorelle … Non so neppure che volto hai.
V: C’è una faccia sotto questa maschera, ma non sono io. Non sono più quella faccia, se non i muscoli o le ossa sotto di essa.

Questa rappresenta l’ammissione degli illuminati che la loro immagine pubblica è una farsa deliberata. Costantemente mantengono la loro appartenenza, le loro intenzioni finali, e il loro carattere di base nascosti, se necessario. Pertanto, se esaminiamo ciò che essi presentano in modi eccessivamente forti, possiamo soltanto scoprire ciò che non sono. Al contrario, se si esaminano i loro tocchi più sottili, possiamo scoprire quello che sono disposti ad ammettere – che è, ciò che DEVONO ammettere, al fine di costruire il futuro che hanno in programma per l’Umanità.

Qui veniamo alla questione della SEMINA. Gli illuminati controllano e condizionano i media come descritto sopra. Gli Illuminati sono – piaccia o no – causano e al contempo controllano, a livello globale, i cambiamenti, ma non lo stanno facendo unicamente provocando crisi economiche e violenti conflitti internazionali.

Gli Illuminati stanno “seminando” nelle menti del pubblico nozioni che via via si sviluppano e diventano più “condizionanti” nel tempo. Lo hanno fatto con il femminismo, lo stanno facendo con la “sessualità flessibile”, lo stanno facendo con propagande anti religiose (eliminando completamente la spiritualità o meglio cambiandone la concezione) e con la sessualizzazione infantile. Lo fanno perché la società futura che hanno pianificato deve essere strutturata in modo diverso da come la conosciamo ora. Una struttura diversa richiede cittadini che la pensino in maniera differente in modo da accettare tale struttura.
Fonte

 

Amy Winehouse e il club dei 27

La prematura morte di Amy Winehouse è stata un triste evento che ha fatto provare a molti una sensazione di déjà-vu. E’ infatti una dei numerosi artisti morti all’età di 27 anni e una delle molte celebrità che hanno perso la vita in circostanze strane.

Famosa per la sua caratteristica voce e stile soul, famigerata per le sue polemiche di abuso di sostanze, Amy Winehouse incarna la dicotomia classica di una rock star: genialità artistica accoppiata ad una tendenza per l’auto-distruzione. La sua morte precoce, all’età di 27 anni, è stato l’ultimo ingrediente necessario per diventare una rockstar memorabile: l’eterna giovinezza. Andando oltre la sua musica, la Winehouse verrà ora ricordata tra il gruppo di coloro che “vissero intensamente e morirono giovani” e per sempre sarà avvolta da questa aurea magica/mistica che attornia le star che muoiono appena sbocciate. Non potremo mai vedere Amy Winehouse invecchiare e perdere il suo talento. Non sarà costretta ad apparire sulle pubblicità di serie C per pagare le bollette. Morendo all’età di 27 anni, Amy Winehouse sarà ricordata per sempre come fiera diva che ha ispirato, scioccato, attratto e respinto moltissime persone. Di grande importanza un altro fatto, morendo all’età di 27 anni, Amy Winehouse è diventata il membro più giovane del Club 27.

IL CLUB 27

I membri del club 27

IL CLUB 27 (o FOREVER 27) è il nome dato al gruppo di stelle dello spettacolo che è morto alla giovane età di 27 anni. Anche se ci sono decine di artisti nel Club 27, i più notevoli sono Jimi Hendrix, Janis Joplin, Jim Morrison e Kurt Cobain. La maggior parte dei membri di questo club conducevano una vita piuttosto travagliata e le cause dei loro decessi sono sempre circondate da un alone di mistero. Infatti, indagando sulle circostanze della morte di Jim Morrison, Jimi Hendrix e Kurt Cobain si viene condotti rapidamente verso domande senza risposta e a varie altre “anomalie”. Nessuna autopsia, nessuna causa del decesso oggettiva e rapporti di polizia vaghi sembrano essere la norma in questi casi ad alto profilo. In breve, possiamo trovare tutto il necessario, in questi morti premature, per generare “teorie alternative” per spiegare l’omicidio.

Amy Winehouse sembra essere una aggiunta perfetta per il club. Anche se si potrebbe sostenere che non fosse una artista ironica e rivoluzionaria come Hendrix e molti altri, si possono notare molte somiglianze con loro: Uno stile unico, un grande seguito, l’uso di droghe pesanti e alcool, una tendenza per la depressione e per altri problemi mentali, rapporti amorosi traviati e, infine (soprattutto), un mucchio di domande senza risposta che circondano la sua morte.

MEGA RITUALI

Il fenomeno delle stelle che muoiono in giovane età, in circostanze strane, va oltre il tanto pubblicizzato club 27. Mentre questo Club è “riservato” ai cantanti morti all’esatta età di 27 anni, molti altri tipi di artisti sono morti in circostanze misteriose attorno all’età di 30 anni. Di recente, la morte di Heath Ledger (vedi l’articolo su di lui intitolato “Illuminati: Parnassus l’uomo che voleva ingannare il diavolo”) e quella di Brittany Murphy hanno seguito lo schema delle morti sopra descritte. Stranamente, sembra esserci un accumulo mediatico attorno a queste figure prima della loro morte, che documenta i loro strani comportamenti o i loro problemi personali. Queste morti sono state premeditate e fanno parte di un rito malato organizzato dalle menti occulte delle elite al vertice del settore dell’intrattenimento? L’elite fa salire alla ribalta queste carismatiche stae per poi sacrificarle, in modo da creare un mega-rituale “globale”? Che l’ondata emotiva che circonda questi eventi venga imbrigliata in qualche modo dalle alte forze occulte? Questi concetti potrebbero sembrare del tutto ridicoli alla persona media, ma, per gli iniziati all’occultismo, la potenza magica di un sacrificio umano viene chiaramente riconosciuta ed è inoltre documentata dai rituali di molte antiche civiltà. Nel libro Secret Societies and Psychological Warfare, l’autore Michael A. Hoffman II scrive:

“Il problema del controllo dell’umanità attraverso parole e simboli esoterici codificati all’interno di un opera, in uno spettacolo mediatico o in un rituale è uno dei più difficili che le persone possano comprendere. Questo è il motivo per cui molte persone vengono additate con disprezzo come “profani”, “gentili” o “goyim” da parte degli iniziati alle società segrete “

Per quanto riguarda i mega-rituali Hoffman scrive:

   “[Alcuni omicidi] sono da considerarsi rituali, coinvolgendo un culto protetto dal governo americano dai media corporativi e dalla polizia.

    Tali omicidi sono in realtà intricate coreografie cerimoniali; condotti la prima volta su scala molto intima e segreta, tra gli stessi iniziati in modo da programmarli, poi su larga scala, amplificandoli incalcolabilmente grazie ai media.

    Il risultato finale è un rituale altamente simbolico osservato da milioni di persone, è una inversione satanica, una messa nera, in cui i “banchi” vengono riempiti da spettatori di tutte le nazioni e attraverso il quale l’umanità viene svilita e brutalizzata, la fase ‘Nigredo’ del processo alchemico.

    – Michael A. Hoffman II, società segrete e guerra psicologica

Nel 1940, il poeta francese e regista teatrale Antonin Artaud predisse l’avvento dei mega rituali occulti nei media. Artaud era un adepto di diverse scuole di occultismo ed era ben consapevole del potere trasmutativo dei rituali teatrali: creò il famigerato “Teatro della Crudeltà”, che aveva l’intenzione di modificare profondamente il pubblico. Per quanto riguarda il trattamento della Mente di Gruppo, Artaud scrisse:

 “A parte l’insignificante stregoneria degli stregoni del paese, ci sono alcuni rituali in cui vi partecipano periodicamentetutte le coscienze allertate … Questo è il modo attraverso cui strane forze vengono sollevate e portate verso la volta astrale, fino alla cupola oscura che si compone soprattutto di … della velenosa aggressività contenuta nella maggior parte delle persone … la formidabile oppressione tentacolare di una specie di magia “civile” che presto comparirà alla luce del sole “.

A Hollywood, i soggetti di questi riti vengono spesso manipolati e controllati mentalmente e le loro morti vengono spesso “annunciate” in un modo o nell’altro attraverso opere simboliche. Nell’Immaginario del dottor Parnassus, l’ultimo film in cui appare Heath Ledger, il tema del sacrificio è estremamente importante. In una scena importante, vediamo le immagini di tre personaggi che sono morti giovani: Rodolfo Valentino, James Dean e la principessa Diana. Vedendo queste immagini, una donna dice a Johnny Depp – che fu uno dei sostituti di Ledger nel film – “Queste persone … sono tutte morte”. Depp rispose:

“Sì … ma sono comunque immortali. Non diventeranno vecchi o grassi. Non si ammaleranno o diventeranno deboli. Sono oltre la paura, perché sono … per sempre giovani. Sono degli dei … e tu potrai unirti a loro. ”

Ha poi aggiunto:

“Il tuo sacrificio deve essere puro.”

Queste linee di testo erano destinate ad Heath Ledger.

Una opera realizzata da Vincent Fantauzzo, amico di Ledger, rappresentante degli alter-ego che sussurrano ad Heath nell’orecchio. Il dipinto è stato completato poco prima della sua morte.

Brittany Murphy è apparsa in numerosi strani servizi fotografici prima della sua prematura scomparsa. Alcuni di loro alludono al controllo mentale Monarch e ai riti occulti.

Immagine relativa al controllo mentale di Brittany Murphy

Brittany Murphy circondata da individui mascherati in un contesto rituale occulto, foto scattata poco prima della sua morte.

IL CASO DI AMY WINEHOUSE

Al momento della stesura di questo articolo, l’esatta causa della morte di Winehouse è ancora da determinare (spesso viene citata la crisi di astinenza per alcool). Come per ogni strana morte di celebrità, al pubblico verrà probabilmente data una spiegazione vaga che coinvolge le droghe o l’alcol. Alcuni fatti strani emergono in superficie, contraddicendo la versione “ufficiale” della causa della morte, provocando la nascita di voci, speculazioni e versioni alternative.

Ci sono già testimoni che hanno descritto strani avvenimenti poco prima della sua morte. In questo articolo, i vicini di casa della Winehouse dichiarano di aver sentito urla e un qualche tipo di tamburo battere” provenire dalla sua casa la notte in cui morì.

La morte di Amy Winehouse: I vicini a Camden hanno sentito ‘grida e urla’

Uno dei suoi vicini di casa è convinto che sia morta nelle prime ore di Venerdì, perché la sentì urlare. “Penso che sia accaduto qualcosa quella notte. Sembrava uno strano gioco erotico. Stava gridando e urlando. “L’uomo, che ha chiesto l’anonimato, dice di essersi svegliato attorno alle 2 dopo aver sentito sbraitare ad alto volume. “Era molto strano e mio figlio dice di aver sentito anche battere un tamburo”.

Questo pomeriggio il ragazzo ha sentito uno degli amici della Winehouse piangere all’interno della casa della cantante, rendendosi conto che probabilmente era morta. Secondo il giovane un amico l’avrebbe riaccompagnata a casa dopo una serata fuori, tornando questo pomeriggio e trovando il suo corpo esanime. “Amy manteneva abbastanza un basso profilo e quando sentì queste urla pensai che non fosse da lei. “Dissi a mio figlio: “probabilmente la droga non sarà buona’.”

Ha detto di averla vista circa tre settimane mentre veniva aiutata in casa dai suoi “protettori”, perchè non era più in grado di camminare alle 10 del mattino. “Non riusciva a camminare, non sarebbe riuscita a mettere un piede davanti all’altro.”

Il proprietario di un ristorante della zona, Ze Silva, 56 anni, ha detto che la Winehouse avrebbe frequentato con regolarità il suo locale, 2 volte alla settimana. La vide per l’ultima volta Martedì mentre sosteneva di aver smesso di bere. “Non aveva niente da bere. Mi ha detto ‘Caro, non mi dare alcun alcolico, non bevo più’. “Era normale. Ne avrebbe parlato a tutti, avrebbe avuto la lucidità e la forza di fare delle foto con dei bambini, o di fare autografi. “Era una brava ragazza, mi sento molto triste”.

La Winehouse sarebbe andata al ristorante, A Baia, a giocare a snooker con le sue guardie del corpo e ne avrebbe mandato uno a prenderle la sua colazione da asporto. Fiori, orsacchiotti e candele vennero lasciati accanto al nastro della polizia che bloccava Camden Square. Una cartolina dice: “Non sarai dimenticata da Camden. Noi tutti ti amiamo e continueremo ad amarti. La tua leggenda vivrà per sempre. “

– London 24, Amy Winehouse death: Neighbour in Camden heard ‘screaming and howling’

Questo ci porta alla domanda più importante: la morte di Amy Winehouse è stata un omicidio o, forse, un sacrificio rituale? La sua morte è semplicemente il risultato di una denuncia di un settore degradato?

Dopo la morte della Winehouse la cantante Kelly Clarkson ha twittato un messaggio piuttosto toccante riguardo a questo argomento.

“Ho sentito le notizie su Amy Winehouse. Sono incredibilmente triste. Io non la conoscevo ma l’ho incontrata un paio di volte e ho avuto modo di sentirla cantare prima che si devastasse. Era una ragazza bella e di talento. Sono arrabbiata. E’ uno spreco di talento. Una povera ragazza che non vedeva nessuna speranza e che ha continuato a vivere dove aveva le radici. Mi sono sentita uno straccio emotivamente e mentalmente, tutto questo è terribile. Continuo a chiedermi perché alcuni di noi vengono risparmiati e gli altri fanno da esempio. Sono molto arrabbiata e triste. Non so perché mi disturbi tanto. A volte penso che questo lavoro rappresenti la morte di ognuno di noi, o almeno la morte della nostra parte emotiva. Forse è per questo che da ragazzina imparai che Dio non voleva falsi dèi o idoli. Da piccola pensavo che come dio fosse terribilmente egoista, ora però non sono della stessa opinione. Non voleva che seguissimo persone o cose imperfette e non tanto per i seguaci, ma per gli dei e / o gli idoli, che non saranno mai quello che uno vuole o di cui ha bisogno perchè siamo stati creati imperfetti. Sapeva che non saremmo stati in grado di gestire la pressione, la vergogna, la gloria, o la potenza che i riflettori portano con se. Io sono sconvolta. Sono anche molto grata e riconoscente alle persone che mi amano e mi sostengono. Senza amici e senza una stupefacente famiglia chissà dove sarei. I miei pensieri e preghiere sono con i suoi amici e familiari. Mi dispiace tanto per la tua dipartita. Prego per la pace nei vostri cuori. “

GETTATA FUORI DAL TRENO DELLA LIBERTA’?

Amy da bimba

Una profetica scultura del 2008 di Amy Winehouse intitolata “L’unica buona rockstar è una rockstar morta”. Rappresenta Amy Winehouse distesa a terra priva di vita con un foro di proiettile in testa. Accanto a lei, un’inquietante maschera di Minnie, che, come affermato in diversi altri articoli, può rappresentare il controllo mentale degli Illuminati

Nell’opera di Fritz Springmeier The Illuminati Formula to Create a Mind Control Slave, sugli schiavi controllati mentalmente si afferma che:

    “I programmatori  instillano nelle loro menti l’idea che verranno “gettati dal treno della libertà” verso i 30 anni. (Treno della libertà è una parola in codice nella programmazione Monarch basata sul trauma, essere gettato dal treno della Libertà significa essere uccisi.) “

Le vittime del controllo mentale spesso muoiono in giovane età a causa di diverse ragioni. In primo luogo, secondo gli esperti del controllo mentale basato sul trauma, il tormento, la tortura e il controllo esercitato sulle vittime non può essere sostenuto indefinitamente durante l’età adulta. Ad un certo punto, spesso intorno ai 30 anni, la programmazione svanisce, facendo lentamente tornare la lucidità a queste persone. Questo contatto con la realtà spesso traumatico, fa andare le persone in un forte stato depressivo, mostrando i sintomi di disturbi mentali come l’MPD (disturbo da personalità multipla) e del consumo di droghe e di superalcolici. Quando gli schiavi (specialmente quelli che sono influenti) smettono di rispondere alla programmazione e iniziano a mostrare comportamenti irregolari ed imprevedibili, vengono spesso “gettati dal treno della libertà”.

Alcune vittime con volontà e carattere eccezionalmente forte riescono a liberarsi dai vincoli del controllo mentale (in una certa misura). Per impedire loro di “parlare”, vengono stanati e anche loro “buttati fuori dal treno della libertà”.

“Se uno schiavo non si conforma o lo si deve gettare dal treno della libertà tutto ciò ci fornisce una statistica utilizzabile. Semplicemente attivalo per l’omicidio e poi guarda la polizia freddarlo. Il NWO si guadagna una statistica in più ed è un altro caso che serve per spaventare la gente e farle accettare il controllo delle armi.”

La Winehouse era una schiava del controllo mentale e venne gettata dal treno della libertà? Difficile da dire. Ha chiaramente visibili i tipici sintomi di una “vittima del settore” e alcune sue frequentazioni personali (in particolare Blake Fielder-Civil) sembrano averla manipolata profondamente, svolgendo un ruolo quindi di “Handler” (simile al rapporto tra Mariah Carey e Tommy Mottola e della compianta Anna-Nicole Smith con Howard K. Stern). Ci sono diversi livelli di controllo mentale e la Winehouse non avrebbe potuto reggere l’intero processo di programmazione Monarch. Tuttavia, semplicemente mettendo una persona già vulnerabile nell’ambiente tossico dell’industria musicale e mettendo in movimento la macchina sforna celebrità, con costanti vessazioni mediatiche, è sufficiente per indurre un trauma che porterà instabilità, spianando a sua volta la strada per il controllo mentale.

Nonostante il suo successo, la Winehouse non è stata mai una “pedina industria” come molta altra gente di cui si discute su questo sito. La sua mancanza di volontà (o incapacità) di “darsi un contegno” potrebbero essere una delle cause della sua scomparsa. La figlioccia della Winehouse Dionne Bromfield e protettore rispecchiano perfettamente questa incapacità.

L’ultimo video della Bromfield, pubblicato due mesi prima della morte della Winehouse.

CONCLUSIONE

Anche se è difficile conoscere l’esatta causa della morte di Amy Winehouse, il suo caso non è certo l’unico. Vi è, infatti, uno schema che sembra ripetersi quando si guarda la precoce morte delle giovani celebrità. Se si volesse confrontare la vita e le circostanze che hanno portato alla morte di queste stelle, si potrebbero notare somiglianze importanti per poi rendersi conto che importanti “pezzi del puzzle” spesso mancano dalle storie ufficiali. Di umili origini, queste stelle raggiungono un grande livello di popolarità. Tuttavia, ad un certo punto, qualcosa va storto e quasi inevitabilmente si verifica una gravosa caduta. La parte mancante del puzzle è per caso questa cosa andata storta? Se questi artisti non sono un risultato diretto del controllo mentale Monarch, esiste comunque, nel loro entourage, una figura di “gestore”, che le manipola e le influenza verso un comportamento autodistruttivo. I media spesso amplificano i problemi delle stelle, raffigurandole come delle tossicodipendenti malate. Quando viene annunciata la loro morte, il mondo è sconvolto, ma non così sorpreso. Droga e alcol sono, come sempre, il capro espiatorio perfetto. Come si dice … “caso chiuso”.

Perché è la nostra cultura popolare è ossessionata dal sesso e dalla morte, dove gli astri nascenti, che catturano l’amore di milioni di persone, vengono fatti fuori? In un settore permeato dal simbolismo occulto, gestito da persone e organizzazioni che credono nei poteri occulti, è possibile dunque che avvengono dei rituali? Lo shock collettivo causato dall’annuncio della morte di una celebrità, viene utilizzato come psicodramma rituale destinato a imprimersi nella coscienza collettiva? Una cosa resta comunque costante: Le morti sono sintomatiche dell’oscura realtà dello show-business, che è tossico a molti livelli. Essere parte di questo “regno” e volerne uscire, è, per citare una canzone Winehouse, una “Some Unholy War“.

Fonte

“Sucker Punch” ovvero come far apparire il controllo mentale Monarch sexy

Sucker Punch è un film thriller/fantastico che promette ai suoi spettatori due cose: ragazze sexy ed esplosioni. E le offre puntualmente entrambe. DIetro le gonne corte e gli effetti CGI si nasconde un’inquietante storia di fondo: Sucker Punch racconta la vita di uno schiavo Monarch che si dissocia dalla realtà per sfuggire ai traumi causati dagli abusi sessuali. Questo articolo esamina il significato nascosto e il simbolismo di Sucker Punch.

Attenzione: questo articolo si occupa di temi inquietanti e contiene importanti spoiler.

Prodotto da Zack Snyder (Watchmen, 300), Sucker Punch descrive l’avventura di una ragazza che sta tentando di fuggire da un ospedale psichiatrico dove è stata rinchiusa a forza. Per raggiungere questo obiettivo, la nostra eroina, “Baby Doll”, e le sue amiche, devono trovare cinque oggetti che verranno utilizzati per sfuggire poi dal manicomio in cui sono rinchiuse. La maggior parte dei critici non ha apprezzato la trama simil videogioco di Sucker Punch e sono stati confusi dai diversi livelli di realtà alternative.

Il film viene percepito in maniera confusa, perché c’è un fatto importante di questo film che non è noto alla maggior parte degli spettatori che rende il film un poco più, coeso e coerente: Sucker Punch mette in scena il controllo mentale basato sul trauma. Racconta la storia di una vittima della programmazione Monarch (più precisamente Beta o programmazione Sex Kitten), mentre si “allena ad alienarsi” [cit. 16 barre/Don’t be crazy XD]. Il film è ambientato nella psiche dello schiavo, in cui la dissociazione è un meccanismo di difesa per sfuggire al trauma insopportabile dell’abuso sessuale e fisico. I segreti profondi e oscuri del controllo mentale Monarch non vengono mai portati- sullo schermo ma sono impliciti nei significati e nei simboli presenti in tutto il film.

(Nota: se non si ha familiarità con la programmazione Monarch, ti suggerisco di leggere l’articolo intitolato Origini e Tecniche del controllo mentale Monarch prima di continuare)(In Inglese).

Sucker Punch, offre un assaggio della confusione vissuta dagli schiavi MK reali in quanto sottopone gli spettatori agli stessi contorti stimoli mentali: l’illusione, l’inganno, le ambiguità e i repentini volta faccia. Con l’avanzare del film, il confine tra realtà e finzione diventa sempre più sfocato e i messaggi diventano confusi. Ad uno sguardo superficiale il film potrebbe essere tranquillamente percepito come un’esaltazione della forza femminile, ma il simbolismo sul controllo mentale presente nel film indica che in realtà è l’esatto contrario. La nostra eroina Baby Doll è alla ricerca della “libertà”, ma, alla fine, tale “libertà” si rivelò essere tutt’altro che quella da lei immaginata. In realtà, l’intero film può essere inteso in due modi completamente opposti. Sucker Punch inizia con una voce fuori campo che dice:

  “Ognuno ha un angelo. Un custode che veglia su di noi. Non sappiamo quale forma prenda. Un giorno, è un vecchio. Il giorno dopo, una ragazzina. Ma non lasciatevi ingannare dalle apparenze. Essi possono essere feroci come qualsiasi drago. Ma non sono qui per combattere le nostre battaglie … ma per sussurrare dal nostro cuore … ricordandoci che siamo noi. E’ Ognuno di noi che detiene il potere sui mondi che creiamo. “

Come molte altre parti del film, questa introduzione può fare riferimento agli angeli custodi che aiutano le persone a farsi carico della loro vita o agli handl che hanno il potere di manipolare i pensieri degli schiavi MK. Questo è solo uno dei molti possibili doppi significati nel film.

ABUSI DOMESTICI

Il film si svolge durante il 1950-’60 (nonostante gli evidenti anacronismi), in un periodo durante il quale venne riconosciuta ufficialmente l’attuazione degli esperimenti con l’MK-Ultra. La protagonista principale di Sucker Punch è una ragazza ventenne conosciuta solo come Baby Doll. Il suo nome suggerisce fortemente l’ipotesi del controllo mentale: le “bambole” non controllano i propri movimenti o gli ambienti in cui sono. Il background di Baby Doll rispecchia quello di molti schiavi della vita reale: un genitore violento che causa traumi multipli in giovane età, rendendo il soggetto predisposto alla dissociazione. Viene poi trasferita in un istituto dove si svolge attualmente la programmazione, sotto la supervisione di specialisti (i gestori).

La storia di Baby Doll è infatti la tipica storia degli schiavi Monarch della vita reale, che spesso sono stati sottoposti ad abusi in giovane età. Dopo diversi anni di maltrattamenti, le spietate figure genitoriali non hanno poi alcuna difficoltà consegnando i bambini alle autorità MK – diradando le possibili accuse criminali che potrebbero dover affrontare per i loro anni di abusi.

Le sequenze introduttive del film Baby Doll presentano una fonte di trauma: un violento patrigno.

Il patrignio di Baby Doll ubriaco sta per tentare di abusala sessualmente. Molti schiavi della programmazione Monarch provengono da famiglie che hanno abusato di loro.

“Il tipo di padre che in genere è maggiormente preferito dai programmatori è il pedofilo. Se un padre ha abusato di sua figlia fin dalla tenera età, allora è logico supporre che l’uomo non abbi una coscienza. Questo coinvolgimento del padre nelle attività criminali possono essere continuamente aumentate. Vogliono uomini che non svilupperanno scrupoli per ciò che hanno fatto in passato. “
– Fritz Springmeier, The Illuminati Formula to Create a Mind Control Slave

Le Ferite attorno all’occhio del patrigno danno enfasi al simbolo dell”‘occhio onniscente”, che rappresenta, come si è visto in altri articoli, il controllo mentale degli Illuminati. Il simbolo dell’occhio onniscente appare in altre scene durante il film.

Il patrigno chiama la polizia e accusa Baby Doll di aver ucciso sua sorella – un crimine che lui commise. Lei viene arrestata dalla polizia e poi subito drogata. Il suo calvario come schiava Monarch comincia adesso.

I funzionari statali danno un sedativo a Baby Doll per poi essere trasportata in manicomio, che si rivelerà essere un sito per la programmazione mentale. Gli schiavi controllati mentalmente vengono costantemente drogati dai loro gestori per facilitare la loro programmazione.

IL SITO DELLA PROGRAMMAZIONE

Baby Doll viene trascinata a forza all’interno della struttura. Diversi istituti di salute mentale sono stati reali siti della cia dove veniva sperimentato il controllo mentale.

Il manicomio in cui viene messa Baby Doll ha tutte le caratteristiche di un sito per la programmazione. La minaccia di abusi fisici e sessuali è costante durante l’intero film e diverse tecniche vengono utilizzate per attivare il processo di dissociazione.

La musica è estremamente importante per l’istituto (e per l’effettivo controllo mentale Monarch) dove viene utilizzata come uno strumento della programmazione. La maggior parte delle canzoni ascoltate durante il film hanno testi suggestivi che, nel contesto del controllo mentale, possono far scattare la dissociazione. Mentre Baby Doll viene accompagnata nella sua cella, si sente la cover di Yoav della canzone “Where is my mind”. Il testo descrive la sensazione della dissociazione:

Con i tuoi piedi in aria e la tua testa sul pavimento
provi questo giochetto e giri,
la tua testa collasserà
ma non c’è niente in essa
e chiederai a te stesso

dov’è la mia mente (x3)

Nell’istituto, Baby Doll apprende che il suo patrigno pagò per sottoporla alla forma di controllo mentale peggiore di tutte: una lobotomia completa. L’amministratore del manicomio racconta al patrigno: “Non si preoccupi, non si ricorderà nemmeno del suo nome quando avremo finito con lei”.

Il film poi velocemente scatta in avanti alla scena della lobotomia.

Le lobotomie venivano effettuate attraverso l’inserimento di uno strumento appuntito attraverso un occhio della vittima per “disattivare” la corteccia prefrontale. Il film sottolinea il simbolismo dell’ago che sta attraversando l’occhio in quanto rappresenta simbolicamente il controllo mentale degli Illuminati.

Proprio nel momento in cui il medico è in procinto di perforare l’orbita ed entrare nel cervello di Baby Dolls, si verifica una dissociazione e gli spettatori vengono immersi in una realtà alternativa. Veniamo portati verso il mondo dissociato creato dalla psiche di Baby Doll, in cui incarna un altro suo alter ego: la sex kitten.

LA REALTA’ ALTERNATIVA

Nel controllo mentale Monarch, ci sono diversi tipi di programmazione, a seconda dell’uso che i gestori vogliono fare dello schiavo. In Sucker Punch, è ovvio che Baby Doll e le sue amiche sono state sottoposte alla programmazione Beta – nota anche come programmazione Sex Kitten. L’enfasi all’inizio del film sugli abusi sessuali del patrigno è, in termini di programmazione Monarch, l’ancora.

“Tutta la programmazione di ogni schiavo è ancorata ad un qualche tipo di trauma. Uno dei primi traumi fondamentali sarà seguito, filmato, codificato e utilizzato come ancoraggio. Per esempio, lo stupro più brutale subito da una ragazza dal padre verrà utilizzato come un’ancora su cui costruire la programmazione Beta. (…) Vengono create delle psicosi estreme all’interno del bambino che cerca di affrontare i problemi creati dall’incesto da una delle figure di riferimento più importanti in quell’età, il padre “.
     – Ibid.

Nella realtà alternativa di Baby Doll, l’istituto di sanità mentale diventa un bordello gestito da un mafioso – che è, nella vita reale, il capo del centro. I “pazienti psichiatrici” dell’istituzione sono prostitute che devono ballare per attirare i clienti. Questa versione distorta della realtà implica una cosa importante che non è direttamente citata nel film: se Baby Doll è una prostituta nella sua realtà alternativa, ciò implica che essa viene sottoposta a sesso forzato all’interno del manicomio. Nella programmazione Monarch reale, ripetuti e sistematici abusi sessuali vengono utilizzati per creare un trauma e la dissociazione.

Nella sua realtà alternativa, Baby Doll incarna un personaggio alternativo – quella che viene chiamata Sex Kitten – che vengono programmate per eseguire favori sessuali. La programmazione rimuove le inibizioni e, come vedremo, Baby Doll sarà istruita a “lasciarsi andare” e a diventare sensuale a comando.

E’ durante la scena della lobotomia che vediamo la prima scena di dissociazione, nella quale l’operazione si trasforma in una sordida danza sexy.

Baby Doll preparata per la lobotomia

Il mondo alternativo di Baby Doll che riflette gli effetti della lobotomia

Nonostante l’apparenza possa far pensare il contrario, il film non condanna mai veramente la prostituzione forzata o le pratiche di controllo mentale. Tutto è trasformato in una fantasia semi-pornografica, rendendo la situazione fresca e sexy. Per esempio, Baby Doll quando veste i panni dell’alter ego Sex Kitten è costantemente vestita da scolaretta sexy che viene accompagnata da un prete.

Le diverse personalità di Baby Doll hanno un passato diverso. I reali schiavi della programmazione Monarch vengono programmati per avere diverse parti del se, che possiedono un passato diverso, atteggiamenti diversi e, talvolta, parlano anche con accenti diversi rispetto alla personalità “centrale”. Nel caso di Baby Doll, il suo patrigno diventa un sacerdote.

SEX KITTENS

Nella sua realtà alternativa, Baby Doll è costretta a ballare e a fare sesso con i clienti. Dal momento che il suo mondo alternativo è un prodotto della dissociazione, che serve a “zuccherare” la realtà per renderla sopportabile, possiamo dedurre che è costretta ad avere rapporti sessuali nell’istituto per le malattie mentali, ma il film non lo mostra mai in realtà.

A Baby Doll viene detto che lei è qui per avere dei rapporti sessuali con i clienti. Le fantasie dei cuscini alludono alla programmazione Sex Kitten.

Sweet Pea, un altra “paziente” / schiava, che sta facendo pratica con le sue mosse di danza. Indossa stampe feline, che vengono usate nella programmazione Monarch le Sex Kittens.

Anche Blondie, interpretata da Vanessa Hudgens, indossa stampe feline. Pur non essendo bionda, lei si fa chiamare Blondie, che riflette l’ossessione della programmazione Monarch per le bionde(vedi Marilyn Monroe).

Vanessa Hudgens è una ex star della Disney, come indicato negli articoli precedenti, vi sono numerosi collegamenti tra le piccole stelle della Disney e la programmazione Monarch.

La Hudgens si fece questo tatuaggio di una farfalla (che per qualche ragione venne fortemente pubblicizato) durante il periodo in cui Sucker Punch uscì nelle sale. I tatuaggi vengono utilizzati nella programmazione Monarch per identificare gli schiavi.

SPECCHI E FARFALLE

Non diversamente da altri film sul tema del controllo mentale (vedi Black Swan), giochi di specchi e di riflessi vengono spesso utilizzati durante Sucker Punch a simboleggiare la sfocatura della linea tra realtà e finzione e dare agli spettatori un piccolo assaggio di cosa è il mondo MK.

Il gioco degli specchi e i movimenti della telecamera fa si che gli spettatori si rendano conto che stanno guardando i riflessi invertiti nel corso dell’intera scena – avvertendoli di non fidarsi mai di ciò che vedono. Si noti la farfalla tra gli specchi, un simbolo della programmazione Monarch.

Quando una delle schiave viene uccisa da Blue, la telecamera si sposta verso uno specchio illuminato dal quale scivola giù una vecchia foto di quando lei era bambina. Si noti la farfalla.

Quasi tutti i film sul controllo mentale hanno come particolare comune l’utilizzo del simbolo dello specchio frantumato – che rappresenta la frantumazione della personalità dello schiavo. In Sucker Punch, lo specchio si frantuma quando Blue tenta di stuprare Baby Doll.

IL SECONDO LIVELLO DI DISSOCIAZIONE

Dove quindi, queste potenti scene di azione si andranno a collocare in tutta questa raccapricciante ed inquietante confusione? Beh, tutto ciò che accade, accade nella testa di Baby Doll in un tentativo di sfuggire dalla realtà. Ogni scena di azione si verifica quando Baby Doll è costretta ad eseguire una danza seducente.

Utilizzando la musica come strumento di programmazione, Vera Grosky (medico dell’istituto che fa l’istruttrice di danza in una realtà alternativa) dice a Baby Doll di “lasciarsi andare del tutto”. In altre parole, deve dissociarsi. Seguendo gli ordini di Vera, quando la musica inizia, Baby Doll viene catapultata in una sorta di secondo mondo fantastico. Per la durata della canzone, la danza si trasforma, nella testa di Baby Doll, in una scena d’azione immaginaria che rispecchia vagamente la realtà. Questo livello multiplo di dissociazione è il meccanismo di difesa di Baby Doll contro la realtà nuda e cruda: aver raggiunto il terzo livello significa che Baby Doll sta ballando nel secondo livello del club, il che significa che molto probabilmente sta venendo abusata al primo livello del club (spero che questo non confonda troppo).

Durante il suo primo ballo Baby Doll, si dissocia in un mondo che assomiglia al Giappone feudale. Indossa un vestito striminzito da scolaretta, ricordando a tutti che, la verità dietro questa enorme finzione è che viene utilizzata per il suo corpo.

Durante questa prima scena, di azione dissociativa, Baby Doll incontra il “Saggio”, la guida che la porterà verso la “libertà” … uso questa parola tra virgolette per un motivo. Anche se può sembrare che per tutto il film, il saggio guidi Baby Doll verso la libertà, sa fin dall’inizio che il suo aiuto la porterà ad ottenere l’esatto contrario – la lobotomia totale. Ne parleremo più avanti.

La seconda scena d’azione si svolge in Germania, durante la prima guerra mondiale. Ancora una volta, Baby Doll è costretta a ballare. La canzone che deve ballare è estremamente significativa: è un remake della classica canzone White Rabbit di Jefferson Airplane. Nel contesto del controllo mentale, il testo della canzone assume un significato profondo:

One pill makes you larger
And one pill makes you small
And the ones that mother gives you
Don’t do anything at all
Go ask Alice
When she’s ten feet tall

And if you go chasing rabbits
And you know you’re going to fall
Tell ‘em a hookah smoking caterpillar
Has given you the call
Call Alice
When she was just small

When men on the chessboard
Get up and tell you where to go
And you’ve just had some kind of mushroom
And your mind is moving slow
Go ask Alice
I think she’ll know

When logic and proportion
Have fallen sloppy dead
And the White Knight is talking backwards
And the Red Queen’s “off with her head!”
Remember what the dormouse said;
“Feed Your Head”

Una pillola ti fa diventare più grande
E una pillola ti fa diventare più piccolo
E quelle che ti da tua madre
Non fanno nulla
Vai chiedi ad Alice
Quando era alta tre metri

E se si va a caccia di conigli
E sai che stai per cadere
Di loro di fumare un narghilè dal bruco
Vi ha dato la chiamata
chiamate Alice
Quando lei era piccola

Quando gli uomini sulla scacchiera
si alzeranno e ti diranno dove andare
E tu hai appena preso un qualche tipo di fungo
E la tua mente si muove lentamente
Vai a chiedere ad Alice
Penso che ne sappia

Quando la logica e la proporzione
sono cadute sciatte morte
E il Cavaliere Bianco parla al contrario
E la Regina Rossa dice “tagliatele la testa”
Ricordate cosa ha detto il ghiro;
“Nutrite il vostro cervello”

 

Questa canzone classica può essere interpretata in diversi modi, ma, nel contesto di questo film, si inserisce perfettamente nel tema del controllo mentale. Come visto negli articoli precedenti, il film Alice nel Paese delle Meraviglie è usato come un vero e proprio strumento di programmazione Monarch, dove viene detto allo schiavo di “seguire il Bianconiglio” attraverso lo specchio – che equivale alla dissociazione. Per questo motivo, il simbolo del coniglio bianco divenneo un simbolo importante del controllo mentale nella cultura popolare.

 

Nella scena d’azione durante la prima guerra mondiale, le ragazze cavalcano dei “mech”, che mettono in evidenza il simbolo del coniglio bianco.

ANDARE IN “PARADISO”

Durante l’intero film, l’unico obiettivo di Baby Doll è quello di “lasciare questo posto” e di “essere libera”. A più riprese, il processo viene indicato come l'”andare in Paradiso”. Tuttavia, come gli schiavi reali controllati mentalmente, gli spettatori del film sono confusi dall’ingannevole doppio senso del linguaggio e dalle improvvise inversioni di marcia – usando belle parole per descrivere una realtà orribile. Nel film, “Paradiso” e “Libertà” non equivalgono a scappare dal manicomio, bensì significa piuttosto la completa dissociazione dalla realtà. L’uomo saggio che sembra guidare Baby Doll verso la “libertà” contribuisce a farle accettare il fatto che la lobotomia sia l’unico modo per essere davvero “liberi”.

Il finale inquietante rispecchia la ancora più inquietante realtà degli schiavi Monarch: anche se riuscissero a sfuggire dalla morsa dei loro gestori, non possono sfuggire alla sofferenza e al trauma che hanno subito. A quanto pare Baby Doll si rende conto di questo fatto. Così, alla fine, invece di fuggire dall’istituto con la sua amica Sweet Pea, Baby Doll agisce come una vera e propria eroina sacrificandosi per liberare la sua amica, creando un diversivo che le permetesse la fuga. Baby Doll viene sequestrata e lobotomizzata.

Dopo che il medico esegue la lobotomia, lo stesso dice:

“Hai visto il modo in cui mi guardava? Proprio negli ultimi istanti. Era come … se voleva che lo facessi “.

Almeno, il sacrificio di Baby Doll ha permesso a Sweet Pea di sfuggire dall’istituto ed essere libera, giusto? Non è così sicuro.

Dopo la fuga, Sweet Pea viene mostrata in una stazione degli autobus in procinto di lasciare la città. Quando entra nel bus, un ragazzo, che le sembrava stranamente familiare, la guarda.

Lo strano ragazzo alla stazione degli autobus è lo stesso ragazzo che apparve nella scena della prima guerra mondiale. Dal momento che quella scena era il risultato di una dissociazione, che sia anche la scena della stazione degli autobus una fantasia fittizia?

MERCHANDISE MK

Ecco alcune t-shirt ufficiali di Sucker Punch che contengono la loro giusta quota di simbolismo riguardante il controllo mentale degli illuminati.

L’orso di peluche con la fronte ricucita e i bottoni al posto degli occhi rappresentano gli schiavi bambini del controllo mentale MK ultra e la loro innocenza persa.

Il coniglio del “mech” con una sola pupilla

Un altro disegno per una camicia che pone l”enfasi su un occhio. Appesa alla spada vi è la “chiave” per la libertà di Baby Doll… dissociarsi con le fantasie.

CONCLUDENDO

La maggior parte dei cinefili è uscito dalla sala dopo aver visto Sucker Punch credendo che il  film fosse sull’ “emancipazione”, “su donne che combattono”. Mentre alcuni potrebbero percepire Baby Doll come una donna forte che lotta contro l’oppressione degli uomini, altri potrebbero concludere che il film si rivolge alle perversioni, trasformandole in fantasie. Lo stesso doppio linguaggio può essere attribuito al film quando si tratta del tema del controllo mentale. Mentre il messaggio principale del film sembra essere la “lotta per la libertà”, uno sguardo più approfondito rivela che il film potrebbe dire il contrario. Alla fine, la “battaglia” di Baby Doll non era un tentativo di ribellarsi per raggiungere la libertà, lo scopo era bensì la dissociazione. La sua “guida” non era un agente della liberazione, ma un gestore che possedeva le chiavi della sua psiche, guidandola tra le fratture della sua personalità.

Le parole finali del film, provenienti da una voce fuori campo, giocano acnh’esse sui doppi sensi. E’ un discorso carismatico sull’autodeterminazione o una descrizione di un controllo completo da parte del gestore della psiche dello schiavo?

“Chi ci ispira ad onorare ciò che amimano con la nostra stessa vita? Chi manda i mostri ad ucciderci e allo stesso tempo, canta che non moriremo mai? Chi ci insegna ciò che è reale e come ridere delle menzogne? Chi decide perché viviamo e per che motivo dovremo morire? Chi ci incatena? E chi possiede la chiave che può renderci liberi? ”

Il film termina con la stesse parole dette da Baby Doll prima di ballare e di dissociarsi la prima volta.

“Sei tu. Hai tutte le armi necessarie. Ora lotta. ”

Attraverso l’illusione, l’inganno e i discorsi a doppio senso, gli spettatori sono testimoni di una sottile promozione e glorificazione delle cose per cui il film “sembra” andare contro. Credo sia per questo abbiano chiamato il film Sucker Punch.

Fonte

Nicki Minaj: Breccia nel sistema

Pochi giorni dopo la morte del cugino di Nicki Minaj, è trapelato online un brano di Nicki chiamato “We Miss You” le cui liriche trattano dell’uccisione di qualcuno vicino a lei. Tuttavia come la stessa rapper ha fatto notare, subito dopo il successo della canzone,  “We Miss You” venne registrata quasi 12 mesi prima.

“Il testo di ‘We Miss You’ stranamente descrive le circostanze della morte di mio cugino, ho scritto e registrato quella canzone il 24/05/2010”, ha twittato. “Venne inviato a Mariah Carey & a Keyshia Cole più di un anno fa per una possibile collaborazione.

La Minaj ha poi ringraziato i suoi fan per il loro sostegno a seguito della tragica notizia: “Grazie a TUTTI voi per le gentili parole e auguri”.

Dopo aver annunciato la notizia della morte di suo cugino su Twitter, la rapper rimase disconessa dal sito di micro-blogging fino a Giovedi (7 luglio) giorno in cui il pezzo è trapelato online. La Minaj ha ricevuto un tweet di incoraggiamento e di amore dalla sua tourmate Britney Spears: “Pregate per la famiglia di Nicki @ NickiMinaj. … Mantenete alto l’incredibile supporto. ”

“We Miss You” è un ode cupa ad un amico caduto. Mentre i beat si fanno più tosti, Nicki sputa fuori dai denti, “Perché dovresti andartene in luglio? / In una notte d’estate tranquilla e serena,” rispecchiando stranamente gli accadimenti avvenuti al cugino.

Anche se i testi ci dicono che Nicki sta rappando per un suo amante, sembra che i riferimenti al delitto siano estremamente simili alle dinamiche della morte di suo cugino lo scorso week end. Successivamente, riferendosi alla canzone si è espressa in questo modo: “Hai detto che avresti lasciato queste strade, e sapevi che non intendevo in un sacco di plastica, adesso sappiamo che non eri invulnerabile, e io sono sconvolta perchè eri la migliore cosa che avevo. ”

Fonte

Ci sono davvero delle strane “coincidenze” che circondano questa storia:

La canzone “We Miss You”, che venne registrata lo scorso anno, è uscita online solo pochi giorni dopo l’omicidio del cugino di Nicki
La canzone inizia con le parole «Perché dovresti andartene a luglio? / In una notte d’estate tranquilla e serena”
La prima strofa si conclude con “E forse questo fa solo parte del programma”
L’omicidio – e tutto ciò che lo circonda – è stato fortemente pubblicizzato, pur non avendo bisogno di esserlo.

Potrebbero essere queste le prove di un omicidio rituale? Difficile da dire. Alcuni esperti del settore hanno affermato che questi sacrifici devono essere celebrati per essere “iniziati nel settore”. Non posso dare una risposta definitiva a questo caso particolare ma, come direbbe qualcuno: non esistono le coincidenze.

Fonte

Billboard Awards 2011: Le 2 iniziazioni occulte

Ieri, il 22 maggio 2011, si è svolto a Las Vegas, l’annuale appuntamento con i Billboard Awards. Erano presenti moltissime star: Britney Spears, Rihanna, Nicki Minaj, Beyonce tra le altre. Come abitudine, in queste manifestazioni, lo spettacolo risulta curato al dettaglio, con un contenuto che va oltre la mera consegna dei premi. Sembra di essere tornati indietro, nel “lontano” 2003, quando Madonna, nel ruolo di gran sacerdotessa, iniziava le giovani Britney Spears e Christina Aguilera, esibendosi in un ben noto bacio saffico con la prima. Se volete date un occhio al video qui sotto, vi farà tornare alla mente il tutto:

Se non siete contenti, vi invito a leggere lo spezzone di questo articolo, in cui si parla dell’evento di 8 anni fa.

LA PRIMA INIZIAZIONE


La perfomance comincia con Rihanna che canta S&M seduta su uno sgabello con alle spalle una scala:

In questa immagine si possono notare: i capelli rossi di Rihanna, ancora una volta il simbolo della donna in rosso o per meglio dire, della puttana di Babilonia. Si può notare anche come la cantante abbia i polsi legati da manette, simbolo della sua schiavitù e sottomissione agli Illuminati. Della scala parleremo dopo quando si avrà una visione più completa del video.

Successivamente si alza dallo sgabello, scendendo poi su una piattaforma da dove spuntano mani:

Versione: Simbologia disoccultata

Rihanna da il via al vero e proprio “rituale”. Il riconoscimento della società segreta, attraverso il simbolismo formato dalle gambe e dalle braccia che escono dal pavimeto. Potremo dunque collegare questa “piattaforma” alla mente tormentata e spezzata della cantante. Le mani cominciano ad essere molte di più, formando un’altra simbologia:

Posseduta dagli Illuminati?

Dopo una breve performance sulla piattaforma, la candidata è pronta per l’iniziazione:

Britney Spears, fa la sua entrata molto simile a quella di Madonna nel 2003

Ed il tempio massonico è fatto! Lo stage rappresenta un tempio massonico, dove sta avvenendo un rituale di iniziazione, che vede una gran sacerdotessa eleggere un candidato ad un certo grado massonico.

Immagine a dir poco simbolica

Qualche esempio di tempio massonico, la pavimentazione massonica, le colonne, la scala…c’è tutto come sul palco dei Billboard awards…

Britney assume il ruolo di Sacerdotessa che andrà ad iniziare Rihanna. Possiamo subito notare che anche la Spears è in catene, saldamente nelle mani degli Illuminati. Successivamente possiamo notare la sottomissione di Rihanna (principo passivo), alla sacerdotessa (principio attivo).

La sottomissione di Rihanna alla Spears, l’idea dell’opposto


Britney Spears si muove e di reazione lo fa anche Rihanna sotto di lei: un riferimento alle marionette quali sono?

Infine il bacio saffico, come avvene nel 2003 tra Madonna e la Spears:

Conclusa l’iniziazione, la sacerdotessa ha cantato la canzone dell’iniziata, un grande onore, l’allieva è promossa.

NICKY MINAJ, ABBASSA LA CRESTA!


A quanto pare questi due riti di iniziazione si intrecciano, in una perfetta metafora degli opposti, che si delinea chiaramente nella pura rappresentazione scenica (il colore dei vestiti, della pelle, dei capelli) e più ermeticamente nella visione di insieme.

La Minaj è vestita in maniera bizzarra e si staglia autorevole davanti a delle sue copie (probabilmente le sue multi personalità derivanti dal condizionamento Monarch).

La Minaj e le sue “copie” . Notare il vestiario massonico

Il video continua mostrando la Minaj che dirige il coro delle sue alter ego. In un certo senso sembra che riesca a gestire il suo io, acquisendo così maggior sicurezza in se stessa, sentendosi in grado di agire secondo la sua volontà.

Il controllo di se

Nel bel mezzo della scena subentra un gallo gigante che strappa la giacca alla Minaj. Siamo nel mondo interiore della Minaj, dove quest’ultima pensa di essere libera di scegliere e di avere una personalità più forte che riesce a “gestire” le altre. Ma questo è tutta una fantasia (il gallo) che rappresenta anche il suo gestore (gli illuminati) che le fanno abbassare figurativamente la cresta, togliendole quell'”idea” (rappresentata in questo caso dal giubbotto strambo). Infatti veste completamente di bianco come una normale candidata all’iniziazione. La Minaj rappresenta comunque una delle personalità del suo ego frammentato, si può dedurre comunque che sia virtualmente la più forte, la personalità plasmata dagli illuminati pronta al rito di iniziazione. C’è un però, il comportamento della cantante non passerà inosservato.

La nave rappresenta il mezzo (personalità) con cui inoltrarsi nel mare (psiche). Il gallo irrompe nella scena

Cade il palco, strappato il giubbetto la Minaj torna ad essere una delle tante personalità

Procedendo con il video la Minaj si esibisce immediatamente con le altre sue copie cantando la canzone “Super Bass”, eseguendo gli ordini del suo gestore.

Compaiono poi dei nerboruti marinai/soldati della marina per richiamare ed introdurre il tema sessuale/violento tipico di molte delle ultime canzoni pop. (Vedi Lady Gaga con Bad Romance, c’è una scena che richiama l’immagine qui sotto)

Dopo lo strusciarsi con i marinai arriviamo ad una parte del video dove viene richiamato il tema del controllo, della marionetta: voce robotica per la Minaj mentre le sue personalità avanzano stile robocop.

Controllo mentale. Gli illuminati esercitano un fortissimo controllo sulle loro vittime, a cui viene promesso successo e fama

Il video ci racconta una storia: Nicki tenta di ribellarsi agli illuminati, ma…non ce la fa. Ripercorriamo poi con lei le tappe che la hanno portata ad essere quello che è. Quando è assieme ai marinai simbolicamente è l’inizio di quando inizia a “vendersi” agli illuminati. Successivamente le luci si spengono, il momento della riprogrammazione basata sul trauma. Si riattivano le luci e la Minaj è un burattino tra tanti. Fare il burattino le porta la fama e la gloria, artificiosamente costruite dagli Illuminati.

Il successo e la fama….

…quando hai venduto l’anima agli Illuminati

La Minaj è ormai stufa, avendo come risultato un indebolimento delle altre personalità a vantaggio della personalità forte, in questo caso la vera Minaj.

Le altre personalità sembrano essersi “spente”

La Minaj recentemente è stata scelta per aprire il tour di Britney Spears. Forse questo rappresenta un punto chiave per capire l’intera vicenda: la Minaj vuole fare strada come le sue “amiche” Rihanna Lady Gaga, Katy Perry ecc… non si sente riconosciuta al livello delle altre pop star femminili e questo non le va bene. Probabilmente mossa da invidia non ha saputo resistere alla gelosia, mettendo in dubbio in qualche modo la volontà degli Illuminati. Volontà che si sarebbe realizzata da lì a poco con l’aggancio al tour della Spears. La Minaj pretendeva lo zuccherino troppo presto dal padrone.

Ecco infatti comparire nella scena Britney Spears intonando il suo ultimo singolo. Notiamo la particolare collana/rosario rossa sulla spalla destra. Britney qui rappresenta la puttana di Babilonia (il potere dominante n.d.r.):

Viene associata ai colori porpora e scarlatto (rosso scarlatto a volte con un pizzico di arancio), alla stregoneria, alle finanze e al commercio. Secondo la bibbia, la prostituta di Babilonia è la struttura di potere presente sulla Terra prima dell’arrivo della “Bestia”.

La puttana di Babilonia

La Minaj è contenta….chissà come mai! 

Semper fidelis

CONCLUSIONE

In eventi come questi gli Illuminati si sbizzarriscono nel trovare fuori sempre nuovi sistemi per condurre le proprie operazioni ” in piena vista” promulgando allo stesso modo la loro agenda. Questo rituale, copiato da quello del 2003, getta nuova luce su diversi aspetti dell’iniziato. Da una parte abbiamo l’iniziato passivo, succube, completamente aservito agli Illuminati e ai loro scopi; dall’altra abbiamo l’iniziato attivo, che cerca a tutti i costi di aumentare la propria influenza e fama. Rihanna rappresenta la candidata perfetta, la cui personalità è stata ridotta in pezzi talmente piccoli, che non ha nessuna volontà neppure latente. Tutto questo fa parte del processo per la Grande Opera, dove il Gran Maestro plasma e forma le menti degli inziati in modo che obbediscano a lui o ai suoi piani. Se l’iniziato riuscirà a sopportare tutte le offese fisiche e psicologiche disilludendosi ecco che la Grande Opera è compiuta, da uomo a schiavo. La gloria e il successo arriveranno solo se il desiderio personale verrà azzerato, sostituito da quello degli illuminati. La Minaj invece ha una personalità troppo forte spesso incapace di trattenere le proprie emozioni e la propria volontà…sicuramente una candidata da rimandare a settembre, sperando che riesca ad umiliarsi ancora di più di fronte ai “Grandi capi”.

Origini e tecniche del controllo mentale Monarch

La programmazione Monarch è un metodo per il controllo mentale utilizzato da numerose organizzazioni per scopi segreti. Si tratta della prosecuzione del progetto MK-ULTRA, un programma di controllo mentale sviluppato dalla CIA, e testato su militari e civili. I metodi sono incredibilmente sadici (lo scopo principale è quello di traumatizzare la vittima), ed i risultati sono raccapriccianti: la creazione di una schiavo mentalmente controllato, che può essere attivato in qualsiasi momento per eseguire qualsiasi azione richiesta dal gestore (handler). Mentre i mass media ignorano il problema, oltre 2 milioni di americani hanno subito gli orrori di questa programmazione. Questo articolo esamina le origini della programmazione Monarch, alcuni dei suoi metodi e il simbolismo.

Attenzione questo articolo contiene elementi forti che potrebbero fungere da attiviatori per i sopravvissuti della programmazione Monarch

La programmazione Monarch è una tecnica di controllo mentale che comprende elementi del Satanic Ritual Abuse (SRA) e del disturbo di personalità multipla (MPD). Si utilizza una combinazione di psicologia, neuroscienze e rituali occulti per creare all’interno degli schiavi un alter ego che può essere attivato ​​e programmato dai gestori. Gli schiavi della programmazione Monarch vengono utilizzati da varie organizzazioni collegate con l’elite mondiale in settori come: l’esercito, la schiavitù sessuale e l’industria dell’intrattenimento. In questo articolo daremo un occhio alle origini della programmazione Monarch, alle sue tecniche e al suo simbolismo.

ORIGINI

Durante il corso della storia, sono stati registrati molteplici resoconti che descrivevano rituali e pratiche simili al controllo mentale. Uno dei primi scritti che si riferisce all’uso dell’occultismo per manipolare la mente, può essere trovato nel Libro dei Morti egiziano. Si tratta di una raccolta di rituali, molto studiato dalle società segrete di oggi, che descrive i metodi di tortura e di intimidazione (per creare un trauma), l’uso di pozioni (farmaci) e il “lancio” di incantesimi (ipnotismo), che si traduce nel totale asservimento dell’iniziato. Altri eventi attribuiti alla magia nera, alla stregoneria e alla possessione demoniaca (dove la vittima è animata da una forza esterna) sono anche essi antenati della programmazione Monarch.

Tuttavia è durante il 20 ° secolo che il controllo mentale diviene una scienza in senso moderno del termine, dove migliaia di soggetti sono stati sistematicamente osservati, documentati e sperimentati.

Uno dei primi studi sulla metodica del controllo mentale basato sul trauma sono state condotte da Josef Mengele, medico che lavorava in campi di concentramento nazisti. Inizialmente acquisì notorietà per essere stato uno dei medici delle SS che curò la selezione dei prigionieri in arrivo, determinando chi doveva essere ucciso e che sarebbe diventato un operaio per i lavori forzati. Tuttavia, egli è noto soprattutto per aver condotto degli esperimenti macabri sugli esseri umani all’interno dei campi di concentramento. Mengele conduceva esperimenti pure sui bambini, motivo per il quale venne chiamato “L’angelo della Morte”.

Joseph Mengele, 1935

Mengele non gode di stima per i suoi sordidi esperimenti sui prigionieri dei campi di concentramento, in particolare sui gemelli. Una parte del suo lavoro, menzionata raramente, è la ricerca sul controllo della mente. Gran parte di essa è stata confiscata dagli Alleati ed è ancora classificata ai nostri giorni.

    “DR. GREEN (Dr. Joseph Mengele): Il miglior programmatore, si potrebbe forse conferire lui il titolo di padre della programmazione Monarch, un ex-medico del campo di concentramento nazista. Migliaia di schiavi Monarch controllati mentalmente negli Stati Uniti avevano il “Dr. Green” come loro programmatore capo “1

    “Il Dr. Joseph Mengele, conosciuto ad Auschwitz, fu il principale promotore del Progetto Monarch, basato sul trauma, e dei programmi MkUltra della CIA. Mengele e circa 5, 000 altri nazisti di alto rango sono stati segretamente trasferiti negli Stati Uniti e nel Sud America all’indomani della seconda guerra mondiale in una Operazione progettata dalla Paperclip. I nazisti hanno continuato la loro opera nello sviluppo di tecnologie di controllo mentale e missilistica in segreto nelle basi sotterranee militari. L’unica cosa che c’è stata detta era che il lavoro di progettazione missilistica era portato avanti in collaborazione con l’ex celebrità nazista Warner Von Braun. Gli assassini, i torturatori, i mutilatori che hanno spezzato migliaia di vite sono stati discretamente tenuti da parte, occupando comunque le basi sotteranee militari degli Stati Uniti che a poco a poco sono diventate la dimora di migliaia e migliaia di bambini americani rapiti dalle strade (circa un milione l’anno) e messi in gabbie di ferro impilate dal pavimento al soffitto come parte della “rieducazione”. Questi bambini sarebbero stati utilizzati per affinare e perfezionare ulteriormente le tecnologie sul controllo mentale di Mengele. Alcuni bambini selezionati (almeno quelli che sopravvivevano alla ‘rieducazione’), sarebbero diventati gli schiavi controllati mentalmente del futuro che sarebbero poi stati utilizzati in migliaia di lavori diversi che vanno dalla schiavitù sessuale agli omicidi. Una parte consistente di questi bambini, che erano considerati materiali di consumo, sono stati abbattuti intenzionalmente di fronte (e da) altri bambini, al fine di traumatizzare il tirocinante selezionato in totale rispetto e sottomissione 2.

Le ricerche di Mengele servirono come base per l’illegale e segreto programma di ricerca CIA chiamato MK-ULTRA.

MK-ULTRA

Documento sull’Mk-Ultra declassificato

Il progetto MK-ULTRA è andato avanti dagli inizi degli anni 50 fino alla fine degli anni 60, utilizzando i cittadini americani e canadesi come soggetti di prova. Le prove pubblicate sul  Progetto MK-ULTRA indicano l’utilizzo di metodologie che miravano a manipolare i singoli stati mentali e alterare le funzioni cerebrali, compresa la somministrazione di farmaci surrettizia e di altre sostanze chimiche, la deprivazione sensoriale, l’isolamento e abusi verbali e sessuali.

Gli esperimenti MK-ULTRA più pubblicizzati indicano la somministrazione di LSD su soggetti umani inconsapevoli, compresi i dipendenti della CIA, i militari, i medici, gli agenti governativi, le prostitute, i malati di mente, e i membri del pubblico in generale, al fine di studiare la loro reazioni.

Tuttavia, la portata dell’MK-ULTRA, non si ferma qui. Vennero sistematicamente utilizzate sedute di elettroshock, torture fisiche/mentali e abusi sessuali su molti soggetti, compresi i bambini.

Foto declassificata di una giovane vittima dell’MK-Ultra (1961). Bambina di 8 – 10 anni sottoposta a 6 mesi di LSD, elettroshock, privazione sensoriale. Circa ogni 60 minuti la memoria le veniva cancellata ed ora il suo cervello è come quello di un neonato.

Anche se gli obiettivi ammessi dei progetti erano quelli di sviluppare metodi di tortura e interrogatorio da usare contro i nemici del paese, alcuni storici hanno affermato che il progetto mirò a creare il “candidato della Manciuria”, programmato per compiere atti diversi, quali omicidi e altre missioni segrete.

L’MK-ULTRA venne portato davanti alla luce dei riflettori da varie commissioni nel 1970, compresa quella della Rockefeller del 1975. Anche se si sostiene che la CIA abbia interrotto tali esperimenti, dopo l’intervento di queste commissioni, alcuni whistle-blowers affermano che il progetto ha assunto un basso profilo e il programma Monarch sia diventato il suo successore “classificato”.

L’affermazione più incriminate finora fatta da un funzionario del governo per quanto riguarda la possibile esistenza di un progetto MONARCH venne estratta da Anton Chaitkin, uno scrittore per il Taurillon. Quando venne chiesto direttamente all’ex direttore della CIA William Colby: “Cosa ne pensa del progetto Monarch?”, rispose con rabbia e con ambiguità, “Ci siamo fermati tra la fine del 1960 e i primi anni del 1970.”3.

PROGRAMMAZIONE MONARCH

Anche se non c’è mai stata alcuna ammissione ufficiale dell’esistenza della programmazione Monarch, eminenti ricercatori hanno documentato l’uso sistematico del trauma in soggetti per scopi di controllo mentale. Alcuni sopravvissuti, con l’aiuto di terapisti dedicati, sono stati in grado di “deprogrammare” se stessi per andare poi a registrare e divulgare i dettagli raccapriccianti delle loro traversie.

Gli schiavi Monarch sono principalmente utilizzati dalle organizzazioni per effettuare operazioni mediante capri espiatori addestrati a svolgere compiti specifici, che non contestino gli ordini, che non ricordino le loro azioni e che, se scoperti, si suicidino automaticamente. Sono il capro espiatorio perfetto per gli omicidi di alto profilo (vedi Sirhan Sirhan), candidate ideali per la prostituzione, per la schiavitù sessuale e della pornografia snuff. Sono anche perfette marionette per l’industria dell’intrattenimento che fa di loro delle star.

    “Quello che posso dire è che oggi la programmazione rituale basata sull’abuso è molto diffusa, è sistematica, si organizza attraverso le conoscenze esoteriche che non sono scritte, o pubblicate su qualsiasi libro o dette in un talk show, ma che vediamo costantemente aggirarsi in tutto il paese.

    La gente dice: “A quale scopo?” La mia ipotesi migliore è quella che vogliono un esercito di candidati della Manciuria, decine di migliaia di robot mentali che si prostituiranno, agiranno nella pornografia infantile, nel contrabbando della droga, nel contrabbando internazionale di armi, faranno snuff-film, ogni sorta di cosa che porti un forte guadagno economico, ci tenteranno insomma, alla fine i megalomani al vertice della piramide penseranno di aver creato un ordine satanico che comanderà il mondo”. 4

I programmatori Monarch causano traumi intensi ai soggetti, attraverso l’uso di elettroshock, torture, abusi sessuali e giochi mentali, al fine di costringerli a dissociarsi dalla realtà – una risposta naturale in alcune persone, quando si trovano a sopportare un dolore insopportabile. La capacità del soggetto di dissociarsi è un requisito importante ed è, più facilmente riscontrabile nei bambini che provengono da famiglie che hanno subito abusi anche nelle generazioni precedenti. La dissociazione mentale permette ai gestori di creare diversi alter ego in compartimenti a tenuta stagna nella psiche del soggetto, che possono essere quindi programmati e attivati a piacimento.

“La programmazione basata sul trauma può essere definita come la tortura sistematica che blocca la capacità di elaborazione cosciente della vittima (attraverso il dolore, il terrore, la droga, l’illusione, la privazione sensoriale o l’eccesso di stimolazione sensoriale, la diminuzione dell’ossigeno, il freddo, il caldo, la stimolazione cerebrale e, spesso, con esperienze di pre-morte), e che impiega poi suggerimenti e / o condizionamenti classici e operanti (in coerenza con i principi consolidati della modificazione comportamentale) per impiantare i pensieri, le direttive e le percezioni nella mente inconscia, nelle nuove identità, che forzano la vittima a fare, sentire, pensare o percepire le cose, agli scopi del programmatore. L’obiettivo è che la vittima segua le direttive senza consapevolezza, compresi gli atti che sono in palese violazione con la morale o i principi del soggetto.

L’installazione della programmazione per il controllo mentale si basa sulla capacità della vittima di dissociarsi, che consente la creazione di nuovi personaggi indipendenti l’un l’altro che sono i veicoli con cui la programmazione si attua in maniera segreta. I bambini dissociati sono i primi “candidati” per questo genere di programmazione “. 5

Il controllo mentale Monarch è segretamente utilizzato da vari gruppi e organizzazioni per vari scopi. Secondo Fritz Springmeier, questi gruppi sono conosciuti come il “Network” e formano la struttura portante del Nuovo Ordine Mondiale.

ORIGINI DEL NOME

Il controllo mentale Monarch è chiamato in questo modo in riferimento alla farfalla Monarca – un insetto che comincia la sua vita come un verme (che rappresenta il potenziale non sviluppato) e, dopo un periodo nel bozzolo (programmazione) rinasce come splendida farfalla (lo schiavo Monarch). Alcune caratteristiche specifiche per la farfalla monarca, sono applicabili anche al controllo mentale.

    “Uno dei motivi principali per cui la programmazione Monarch ha assunto questo nome fù la farfalla monarca. La farfalla monarca impara dove è nata (radici) e passa questa conoscenza genetica ai suoi discendenti (di generazione in generazione). Questo è stato uno degli animali che ha fatto tacere gli scienziati, rendendo scientifico il fatto che il sapere possa essere trasmesso geneticamente. Il programma Monarch si basa sugli obiettivi Nazisti/Illuminati di creare una razza superiore, in parte attraverso la genetica. Se la conoscenza può essere trasmessa geneticamente (ed è così), allora è importante che vengano trovati i corretti genitori che possano passare la corretta conoscenza a quelle vittime selezionate per il controllo mentale Monarch “6.

“Quando una persona sta subendo traumi indotti da elettroshock, è provato che essa subisce una sensazione di leggera vertigine, come se si sentisse sospeso o fluttuante come una farfalla. Vi è anche una rappresentazione simbolica relativa alla trasformazione o alla metamorfosi di questo bell’insetto: da un bruco in un bozzolo (dormienza, inattività), ad una farfalla (nuova creazione), che ritorna al suo punto di origine. Tale è il modello migratorio che rende questa specie unica.”7

METODO

La vittima viene chiamata “schiavo” da parte del programmatore / gestore, che a sua volta è percepito come un “maestro” o “Dio”. Circa il 75% è di sesso femminile, in quanto in possesso di una maggiore tolleranza al dolore e perchè tendono a dissociarsi più facilmente rispetto ai maschi. Gli Handler della programmazione Monarch cercano di dividere in comparti la psiche del soggetto, creando personalità multiple usando il condizionamento basato sul trauma.

Di seguito è riportato un elenco parziale di queste forme di tortura:

1. Abuso sessuale e tortura

2. Confinamento in box, gabbie, bare, ecc, o sepoltura (spesso con una piccola apertura o un tubo d’aria per l’ossigeno)

3. Contenzione con corde, catene, polsini, ecc

4. Provocando la sensazione di annegamento

5. Caldi o freddi estremi, immersione nell’acqua ghiacciata o in prodotti chimici corrosivi/acidi

6. Scarnificazione (alle vittime destinate a sopravvivere venivano staccati solo le parti superiori dello strato epidermico)

7. Girare su se stessi

8. Luce Accecante

9. Scosse elettriche

10. Ingestione forzata di fluidi corporei, come sangue, urina, feci, carne, ecc

11. Essere appesi in posizioni scomode e dolorose

12. La fame e la sete

13. La privazione del sonno

14 Compressione forzata con pesi e oggetti

15. Privazione sensoriale

16. Allucinogeni, per creare confusione e amnesia, somministrate per iniezione o per via endovenosa

17. Ingestione o iniezione di sostanze chimiche tossiche per creare dolore o malattia, compresi agenti chemioterapici

18. Stiramento degli arti o dislocamento degli stessi

19. Posizionamento di serpenti, ragni, vermi, ratti e altri animali per indurre paura e disgusto sul corpo

20. Esperienze vicine al pre morte, come l’asfissia da soffocamento o annegamento, con immediata rianimazione

22. Si è costretti ad essere esecutori o testimoni di abusi, della tortura e il sacrificio di persone e animali.

23. Partecipazione coatta nella pedopornografia e nella prostituzione

24. Stuprare una donna per metterla incinta, viene quindi fatta abortire e il feto viene utilizzato a scopo rituale, o se la gravidanza non viene interrotta, il bambino viene rapito per essere una vittima sacrificale o diventare uno schiavo.

25. Abusi che vanno a colpire anche la spiritualità delle vittime facendole sentire possedute, molestate, e completamente controllate da spiriti o demoni

26. Profanazione delle credenze giudaico-cristiana e delle forme di culto; dedizione a Satana o ad altre divinità

27. Abusi e illusioni vengono perpetrati in modo da convincere le vittime che Dio è il male, come ad esempio convincere una bambina che è stato Dio a violentarla.

28. La chirurgia usata come forma di tortura, di sperimentazione, o che causa una variata percezione delle cose.

29. Danni o minacce ai familiari, agli amici, alle persone care, agli animali domestici, e alle altre vittime, per forzare il rispetto

30. L’uso della illusione e della realtà virtuale per confondere e rendere l’intera vicenda unw cosa poco credibile 8.

    “La base per il successo della programmazione Monarch è che possono essere create differenti personalità o parti di personalità, che non si conoscono tra loro, ma che possono prendere il controllo del corpo in momenti diversi. Le pareti di amnesia costruite grazie ai traumi, formano uno scudo protettivo di segretezza che protegge i colpevoli dall’essere scoperti, e impedisce alla personalità principale di sapere quando il sistema di cambio personalità è attivo. Lo scudo del segreto permette ai membri del culto di vivere e di lavorare assieme agli altri e di rimanere totalmente inosservati. La personalità dominante potrebbe essere un buonissimo cristiano, ma la personalità che si nasce sotto di essa potrebbe essere più satanica di quella di Mr. Hyde (Guardatevi BTK Bind Torture Kill). Si cerca di fare molto sotto il profilo del mantenimento della segretezza della agenzia di intelligence o del gruppo occulto che sta controllando lo schiavo. Il tasso di successo di questo tipo di programmazione è alto, ma quando fallisce, i fallimenti vengono eliminati attraverso la morte. Ogni trauma e tortura serve a uno scopo. Una grande quantità di sperimentazioni e ricerca furono condotti per sapere cosa poteva essere fatto e cosa no. Vennero elaborati grafici con i dati statistici su quanto si potesse torturare un corpo di un dato peso e di una data età senza che tale individuo morisse. “9

    “A causa del grave trauma indotto dalla terapia elettroconvulsiva, dagli abusi sessuali e da altri metodi, la mente si divide in personaggi differenti dal principale. Precedentemente indicato come Disturbo di Personalità Multipla, è attualmente riconosciuto come Disturbo dissociativo di identità ed è la base per la programmazione Monarch. Il condizionamento della mente della vittima viene ulteriormente rafforzato attraverso l’ipnosi, la coercizione a doppio legame, inversioni tra piacere e dolore, privazioni di cibo, acqua, sonno e sensoriale, insieme a vari farmaci che modificano alcune funzioni cerebrali “. 10

La dissociazione viene quindi ottenuta traumatizzando il soggetto, utilizzando l’abuso sistematico e rituali occulti terrificanti. Una volta che la scissione della personalità di base si verifica, un “mondo interno” può essere creato e nuovi alterego possono essere programmati utilizzando strumenti quali la musica, i film (soprattutto le produzioni Disney) e le fiabe. Questi ausili visivi e audio rafforzano il processo di programmazione con immagini, simboli, significati e concetti. Gli alterego appena creati possono essere attivati con le parole di attivazione o con dei simboli con cui è stata programmata la psiche del soggetto dal gestore. Alcune delle immagini più comuni interne viste dagli schiavi del controllo mentale sono gli alberi, l’Albero Cabalistico della Vita, loop infiniti, antichi simboli e lettere, ragnatele, specchi, vetri rotti, maschere, castelli, labirinti, demoni, farfalle, clessidre, orologi e robot. Questi simboli sono comunemente inseriti nei film della cultura popolare e nei video per due motivi: per desensibilizzare la maggioranza della popolazione, utilizzando i messaggi subliminali e la programmazione neuro-linguistica e di costruire deliberatamente specifici trigger e chiavi per la programmazione di base per i bambini “monarch” altamente impressionabili. 11 Alcuni dei film utilizzati per la programmazione Monarch includono Il mago di Oz, Alice nel paese delle meraviglie, Pinocchio e la Bella Addormentata.

Il film Il mago di Oz è utilizzato dai gestori del programma Monarch per i loro schiavi. Simboli e significati nel film diventano attivatori nella mente della vittima che consentono un facile accesso alla mente dello schiavo da parte del gestore. Nella cultura popolare, velati riferimenti alla programmazione Monarch usano spesso analogie con Il mago di Oz e Alice nel paese delle meraviglie.

In ogni caso, allo schiavo viene fornita una particolare interpretazione della trama del film, al fine di migliorare la programmazione. Ad esempio, ad uno schiavo che guarda Il mago di Oz viene insegnato che “Somewhere Over The Rainbow”è il “luogo felice” dove le vittime del controllo Monarch devono andare per sfuggire al dolore insopportabile che gli affligge. Utilizzando il film, i programmatori incoraggiano gli schiavi ad andare “oltre all’arcobaleno” dissociandosi, separando in modo efficace le loro menti dai loro corpi.

     “Come accennato prima, l’ipnotizzatore troverà più facile ipnotizzare i bambini se ci sa fare con loro. Un metodo che è efficace è quello di dire ai bambini piccoli, “Immagina di guardare il tuo programma tv preferito.” Questo è il motivo per cui i film della Disney e gli altri show per i piccoli sono così importanti per i programmatori. Essi sono lo strumento ipnotico ideale per ottenere la dissociazione mentale del bambino. I programmatori hanno utilizzato i film fin dall’inizio per far imparare ai piccoli gli script ipnotici. I bambini hanno bisogno di sentirsi parte del processo ipnotico. Se l’ipnotista permette al bambino di costruirsi il suo immaginario personale, le suggestioni ipnotiche saranno più forti. Piuttosto di dire il colore del cane, il programmatore può chiederlo direttamente al bambino. E’ proprio in questo aspetto che i libri e i film proiettati assistono il bambino nel focalizzare la giusta direzione da intraprendere con la sua psiche. Se l’ipnotista parla con il bambino, dovrà prendere delle precauzioni extra per non cambiare il tono della voce e avere transizioni morbide. La maggior parte dei film della Disney sono utilizzati ai fini della programmazione. Alcuni di essi sono progettati specificatamente per il controllo della mente “12.

LIVELLI DELLA PROGRAMMAZIONE MONARCH

I livelli di programmazione Monarch identificano le “funzioni” dello schiavo e prendono il nome dalla elettroencefalografia (EEG) delle onde cerebrali ad essi associate.

Tipi di onde cerebrali

Monitoraggio delle onde cerebrali attraverso il cuoio capelluto

Considerata come la programmazione “generale” o regolare, quella ALPHA si situa all’interno delle dinamiche di base del controllo della personalità. E’ caratterizzata da una ritenzione mnemonica estremamente pronunciata, insieme ad un sostanziale incremento della forza fisica e visiva. La programmazione alpha si realizza attraverso la deliberata suddivisione della personalità delle vittime, in sostanza, provoca una divisione sinistra-destra del cervello, consentendo una riunione programmata dell’emisfero sinistro e destro attraverso la stimolazione neuronale.

La BETA rappresenta la programmazione “sessuale” (schiavi sessuali). Questa programmazione elimina le convinzioni morali apprese e stimola l’istinto sessuale primitivo, privo di inibizioni. Alterego “Gatte” possono crearsi a questo livello. Conosciuta come la programmazione Sex-Kitten, è la più visibile delle programmazioni sulle celebrità femminili, sulle modelle, sulle attrici e sulle cantanti che sono state sottoposte a questo tipo di programmazione. Nella cultura popolare, i vestiti con stampe feline spesso denotano la programmazione sex-kitten.

La DELTA è nota come programmazione “killer” ed è stata originariamente sviluppata per l’addestramento degli agenti speciali o dei soldati d’elite (cioè la Delta Force, il First Earth Battalion, il Mossad, ecc) nelle operazioni di infiltrazione. L’ottima risposta adrenalinica e l’aggressività controllata sono evidenti. I soggetti sono privi di paura e sono molto sistematici nello svolgimento delle loro assegnazioni. Istruzioni come il suicidio  sono stratificate in a questo livello.

THETA. Viene considerata una programmazione psichica. I bloodliners (cioè coloro che discendono da famiglie di tradizione satanista) hanno una propensione psichica, sconosciuta a chi non appartiene alle loro casate, utilizzando la telepatia. Tuttavia, dati i limiti intrinseci di questo tipo di controllo mentale vennero introdotti svariati sistemi elettronici, come impianti cerebrali che sfruttano le tecnologie laser ed elettromagnetiche. E’ noto che essi vengono utilizzati in abbinamento a super computer e a satelliti di geolocazione.13

CONCLUDENDO

E’ difficile rimanere obiettivi descrivendo gli orrori subiti dagli schiavi Monarch. L’estrema violenza, l’abuso sessuale, la tortura mentale e i giochi sadici inflitti alle vittime da “rinomati scienziati” e da funzionari di alto livello dimostrano l’esistenza di un vero e proprio “lato oscuro” del potere. Nonostante le rivelazioni, i documenti e i whistle blowers, la grande maggioranza della popolazione ignora, respinge o evita il problema del tutto. Oltre due milioni di americani sono stati programmati dal condizionamento basato sul trauma dal 1947 e la CIA ha ammesso pubblicamente i propri progetti sul controllo mentale nel 1970. Film come The Manchurian Candidate fanno riferimento direttamente al soggetto della discussione che sto portando avanti, raffigurando le tecniche di tortura, come l’elettroshock, l’uso di parole “attivatrici” e l’implementazione del microchip nelle nostre vite. Diversi personaggi pubblici che vediamo nei nostri schermi tv e nei film sono schiavi del controllo mentale. Personaggi famosi, da Candy Jones, a Celia Imrie a Sirhan Sirhan sono uscite allo scoperto e hanno raccontato le loro esperienze di vittime del controllo mentale … ma ancora il pubblico rivendica l’idea che “sia tutto una finzione”.

La ricerca e i fondi investiti nel progetto Monarch non vennero spesi solo per le vittime del controllo Monarch. Molte delle tecniche della programmazione messe a punto in questi esperimenti vengono applicati su una scala mondiale attraverso i mass media. I video musicali, le notizie dei media ufficiali, i film, le pubblicità e i programmi televisivi sono concepiti utilizzando i dati più avanzati sul comportamento umano a disposizione. Molti di questi provengono dalla programmazione Monarch.

Fonte

Natalia Kills: “Zombie” e “Wonderland”, dedicate al controllo mentale degli illuminati

Negli ultimi anni, la scena musicale pop ha incorporato gradualmente, sempre più grandi dosi di simbolismo illuminato nei suoi video musicali. L’ultima arrivata tra le cantanti pop, Natalia Kills, non sfugge sicuramente a questa regola. Mentre altre pop star mischiano simbolismi sovversivi ad altri temi e questioni, i video di Natalia sembrano concentrarsi esclusivamente sulle immagini del controllo mentale. Andremo ora ad analizzare i video “Zombie” e “Wonderland”.

Natalia Kills è una cantautrice inglese che sottoscrisse un sottoscritto con will.i.am e Interscope Records. Non diversamente dalle altre pop star femminili, Natalia ha cominciato a lavorare nel settore dello spettacolo in giovane età (7). Nel 2005, Natalia Kills era una rapper conosciuta sotto il nome di Verbalicious e pubblicò un singolo dal titolo “Don’t Play Nice”, un brano rap allegro con uno stile sportivo, radicalmente diverso da quello attuale.

Dopo essere stata presa sotto l’ala della Cherrytree Records e quindi alla Interscope, il suo nome cambiato in Natalia Kills, il suo stile musicale passò all’electro-pop e la sua immagine complessiva divenne molto più “sicura”, attenta alla moda e contorta. In altre parole, venne trasformata in una pop star degli illuminati.

Anche se non possiede lo stesso livello di popolarità in tutto il mondo, Natalia Kills è spesso paragonata a Lady Gaga. Anche se i suoi fan probabilmente non apprezzano il confronto, ci sono in effetti diverse somiglianze tra le cantanti: entrambe hanno iniziato a cantare in giovane età, entrambe hanno firmato con la Cherry Tree della Interscope, entrambe hanno subito una metamorfosi estrema: dopo aver firmato il contratto sono diventate più snob ed è avvenuta una iper-sessualizzazione nel loro carattere; sia hanno cambiato il loro nome dopo la firma con la Cherry Tree, entrambe hanno lavorato con gli stessi produttori, e cosa più importante, incorporano, nei loro video, forti messaggi simbolici occulti e sul controllo mentale.

C’è una leggera differenza, però, nel mondo di Natalia Kills, che ci crediate o no, le immagini sul controllo mentale e sul simbolismo sono ancora più evidenti. Le sue canzoni e video possono effettivamente essere lette come un diario di una vittima della programmazione Monarch.

Il mondo di Natalia è dominato dai concetti di tortura,  di oppressione, di sadici handler, di violenza, di abusi sessuali e di droga. In tutti e tre i suoi video, Natalia viene abusata e tratta male, in una costante combinazione tra sesso e violenza (i nostri due istinti più primordiali).

Riflessi e specchi rotti: simboli della frattura nella personalità dello schiavo controllato mentalmente

Nel primo singolo di Natalia, Mirrors, vengono mostrati tutti i riferimenti, apparentemente obbligatori, al controllo mentale, attraverso il simbolismo (specchi fratturati, cuore in gabbia, ecc) e attraverso il BDSM (Bondage / Dominazione / Sadismo / Masochismo). Tuttavia, è nei suoi due singoli successivi, Zombie e Wonderland, che si può associare chiaramente Natalie al controllo mentale Monarch (per chi ne capisce di simbolismo Monarch, i nomi delle canzoni da solo dicono tutto). Vediamo il simbolismo di questi due video.

ZOMBIE

Senza il video, Zombie poteva essere interpretata come la storia di un ragazzo dal cuore di ghiaccio che non ricambia l’interesse della ragazza innamorata….. L’impostazione del video, però, sicuramente non corrisponde a questa interpretazione: Natalia è legata ad un tavolo in quello che sembra un freddo laboratorio (la location dove venivano attuate le procedure per il controllo mentale?), ed è controllato da una persona invisibile che sta sadicamente torturando Natalia e coloro i quali la stessa ama.

Il video comincia mostrando manichini senza vita, smembrati, simbolo dell’impotenza degli schiavi controllati mentalmente nel ribellarsi contro l’handler. Questo simbolismo si può trovare in moltissimi altri video di pop star

Una maschera viene meticolosamente tolta dal volto di Natalia. Le maschere vengono utlizzate nel controllo Monarch per confondere e programmare lo schiavo. Rappresentano le multi personalità del soggetto che possono essere messe e tolte a volontà dell’handler. I guanti ben visibili, provano che non si tratta di un rapporto tra 2 amanti ma bensì di un rapporto tra schiavo e suo handler.

In questa veloce scena, l’handler sembra infilare qualcosa nella testa di Natalia (si tratta di un riferimento all’elettroshock?)

Strumenti di tortura usati dal suo Handler.Questo video non parla proprio di una storia d’amore non contraccabiata…In un’altra scena si vede l’handler con una siringa in mano: nel controllo mentale spesso vengono iniettati sedativi e allucinogeni per riuscire a controllare meglio lo schiavo

Nel contesto del video, diventa chiaro che i testi riguardino in realtà la malata, contorta e forzata infatuazione sentita da uno schiavo verso il suo gestore. L’inizio del brano descrivere la relazione:
I’m in love with a zombie
Can’t keep his hands off me
I think he’s looking at me
But he’s looking right through me

You think you’re so cool boy
Blood rushing through my veins now
Do you want me for my body
Do you want me for my brain, brain, brain, brain

Non tiene le mani apposto è uno dei riferimenti al carattere abusivo della “relazione” sessuale tra Natalia e il suo handler. Le ultime due righe di questo versetto sono in realtà le più agghiaccianti: Mi vuoi per il mio corpo / Mi vuoi per il mio cervello, cervello, cervello, cervello. L’handler, alias lo zombie, vuole in realtà il suo cervello, cioè l’obiettivo finale è il controllo della mente. La sta abusando per provocarle un trauma e una dissociazione, che crea psicologicamente diversi alter ego, che a conti fatti è il fine ultimo della programmazione Monarch. Il video lo esplicita: non stiamo sicuramente parlando di un ragazzo che fa lo stronzo, ma di un sadico, tipo Josef Mengele.

Dopo aver assistito a questo freddo, robotico single, ho avuto la sensazione che i video successivi di Natalia sarebbero stati delle feste di simboli, dal momento che i nuovi cantanti devono spingere sempre un passo in avanti i piani degli illuminati … Immagino di aver avuto ragione.

WONDERLAND

Una schiava dell’Mk Ultra costretta a non vedere la realtà con i propri occhi ma con quelli degli handlers che la comandano. C’è una enfasi sul rosso il colore del sacrificio.

Per coloro che hanno familiarità con il simbolismo del controllo mentale, il nome di questo singolo, Wonderland, è un segnale che in questa canzone vi sarà molto di più della semplice musica. Alice in Wonderland è il principale film associato con la programmazione Monarch, in quanto è uno strumento di programmazione vero e proprio. Utilizzando le associazioni nel film, gli schiavi sono anzi incoraggiati a “camminare attraverso lo specchio” – nel senso di dissociarsi dalla realtà. Nella fiaba, Alice entra in un mondo fantastico dove tutto è magico, sottosopra ed instabile, un mondo simile al mondo interno dello schiavo, dove tutto può essere modificato dal gestore.

Sapendo questo, la storia apparentemente casuale e senza senso di Wonderland comincia a prendere forma. Se avete letto altri articoli su questo sito, probabilmente si può riconoscere e identificare il significato di questi simboli, in quanto si trovano in numerosi altri video musicali. L’uso costante dello stesso insieme di simboli attraverso la cultura popolare non è un caso: una storia è raccontata in termini velati per coloro che hanno “occhi per vedere”.

La canzone parla di disillusione verso il mondo magico delle fiabe. Questa sensazione è particolarmente vera per le vittime del controllo mentale, che sono programmate con le fiabe da loro gestori. Il mondo affascinante di queste storie è, naturalmente, in netto contrasto con l’orribile realtà di queste vittime, che sono programmati a riconoscere delle affinità tra queste storie e la loro realtà interna frastagliata. Ciò si riflette nel primo versetto di Wonderland:

I’m not Snow White, but I’m lost inside this forest
I’m not Red Riding Hood, but I think the wolves have got me
Don’t want those stilettos, I’m not, not Cinderella
I don’t need a knight, so baby, take off all your armor

Questo versetto descrive la confusione mentale (lost inside this forest), il controllo da parte degli operatori (I think the wolves have got me) e anche l’abuso sessuale (Don’t want those stilettos) inflitte alle vittime della programmazione MK ultra dalle stesse persone che narrano loro le fiabe. Nonostante questi riferimenti, si potrebbe sostenere che la canzone in sé possa essere interpretata come il desiderio di un “amore vero”. Beh, come sempre, possiamo rivolgerci al video per avere un chiarimento … in esso è  abbastanza chiaro, l’amore, c’entra poco….

Riempito con veloci messaggi semi subliminali di forti parole, il video non fa alcuna allusione ad un innamoramento, ma fa un sacco di riferimenti al controllo mentale. Alcune delle frasi che lampeggiano sullo schermo sono mantra che vengono effettivamente utilizzate negli schiavi controllati mentalmente al fine di confonderli.

“L’amore è dolore” è una citazione dal libro di Fritz Springmeier “The Illuminati Formula to create a Mind Controlled Slave” che viene effettivamente utilizzata nelle vittime. Gli schiavi sono effettivamente programmati per percepire la tortura come una forma di amore. Dal libro: “Il programmatore prende in considerazione anche le cosiddette ‘parole di potere ‘. Queste sono parole che hanno un significato specifico per la persona.

Questa immagine compare sullo schermo per circa mezzo secondo

Il video inizia con una sorta di processione rituale, dove Natalia – vestita di rosso, il colore occulto del sacrificio – viene forzatamente trascinata da qualche parte da degli uomini in tenuta antisommossa. La scena è costellata di brevi flash che mostrabo la polizia mentre sbaraglia delle persone durante una rivolta – ponendo il video nel contesto di uno stato di polizia.

Natalia/cappuccetto rosso, condotta verso i lupi

Natalia viene seguita da donne vestite di nero che portando una bandiera rossa, alludendo alla natura rituale della processione. Natalia viene portata in un edificio sicuro in cui è costretta a partecipare ad una cena di alto valore simbolico.

Sotto la supervisione della polizia in tenuta antisommossa, la cena si svolge su un pavimento con un motivo a scacchi – il pavimento rituale massonico in evidenza in innumerevoli altri video

Il tavolo della cena è intriso di simbologie sul controllo mentale:

Una tortina imbottita di pillole – mischiare le cose che i bambini amano con la causa del loro abuso.

Moncherini di bambole sul tavolo del pranzo. Come per i manichini senza braccia visti in Zombie, queste bambole rappresentano l’impotenza degli schiavi controllati mentalmente.

Gli ospiti della cena indossano maschere a forma di coniglio. In Alice nel Paese delle Meraviglie, Alice segue il bianconiglio nella sua tana, portandola a Wonderland. Nella programmazione Monarch allo schiavo viene detto di “seguire il bianconiglio” per raggiungere Wonderland – una parola in codice per la dissociazione totale. Nel video, il coniglio bianco ingoia una pillola, dicendo a Natalia di fare lo stesso.

In un’altra scena, Natalia viene mostrata mentre più mani le coprono la visione. Questa immagine simbolica viene utilizzata anche in altri video che hanno per tema il controllo mentale per rappresentare gli handler che controllano la loro vittima.

In alto: Natalia Kills in Wonderland; In basso: Rihanna nel breve video pubblicitario del suo profumo. Entrambi i video contengono pesante simbolismo Monarch ed entrambi dispongono di questa scena inquietante.

La cena si svolge sotto la sorveglianza di polizia in tenuta antisommossa. Come visto negli articoli precedenti, vi è uno sforzo cosciente per “normalizzare” la presenza di questi fattori nella cultura popolare, vi è quindi una loro presenza forte nei video commerciali

La polizia del Nwo supervisiona il processo di controllo mentale (la cena) che si sta svolgendo al piano di sotto

Dopo “aver preso le pillole”, Natalia diventa un po’ chiassosa, inducendo la polizia a razziare il luogo e  a picchiarla selvaggiamente. La portano poi fuori dove il sacrificio avrà luogo.

Uno stile di esecuzione medievale, con il taglio della testa di Natalia

All’inizio del video, Natalia viene mostrata vestita di rosso (il colore del sacrificio) e seguita da donne vestite di nero (la morte e la mattina). Il suo sacrificio rituale era previsto fin dall’inizio. In termini di controllo mentale, il processo ha causato in Natalia una dissociazione, andare al Paese delle Meraviglie e “perdere la testa”. La trasformazione, avvenuta sul pavimento con fantasia a scacchiera, ha fatto si che Natalia perdesse il controllo della sua mente e delle sue azioni. Attraverso il trauma dell’oppressione, la droga e l’abuso fisico, Natalia si è dissociata ed è andata a Wonderland, l’unico rifugio dal suo trauma.

Come l’ascia si abbassa, così appare la parola “Wonderland” in rosso, associando la testa tagliata al vero significato della parola “Wonderland” in questa canzone. Il video termina con un’immagine ispiratrice, destinata a sollevare una generazione di giovani menti:

La testa di Natalia tagliata, con un gruppo di mosche attorno ad essa. Un simbolo adeguato della nostra cultura pop.

CONCLUDENDO

Non appena i veterani della musica pop perdono il loro smalto e la loro “magia”, ci sono nuove stelle pronte a spazzarli via e a sostituirli nelle menti dei giovani fan. Le etichette discografiche e l’industria discografica degli Illuminati nel loro complesso sono consapevoli della natura del business, che è alimentata da giovani alla costante ricerca del brivido successivo a buon mercato e di cavalcare sempre l’ultima tendendza. Nel giro di pochi mesi, i fan possono andare da “Lei/lui è la migliore la/lo amerò per sempre” a “Pff..che noia”. Così, nel caso in cui le persone si stancassero mai della Gaga, la sua etichetta discografica ha già pronta la star della nuova generazione che assolverà alle necessità degli Illuminati.

Mentre il pubblico diventa sempre più insensibile all’agenda, i video diventano sempre più rappresentazioni incensurate del controllo mentale, che è probabilmente la pratica più sadica e malvagia mondo. Il video di Natalia può essere letto come un diario di una vittima della programmazione Monarch, dove si descrive un mondo dominato dalla oppressione, dalle torture, dalle violenze, dagli abusi sessuali e dalla droga. Natalia dipinge il mondo orribile degli schiavi del controllo Monarch e di come lei stessa è stata abusata e portata al degrado psichico, il tutto però rappresentato come un qualcosa di figo e alla moda.

Natalia non gode attualmente del livello di notorietà di Rihanna o di Lady Gaga. Ha però tutto ciò che serve per diventare una favorita del settore – una candidata ideale per guidare una nazione di zombie a Wonderland.

Fonte

Un Chaos Orwelliano

E’ diventato quasi impossibile discernere la “verità” dei fatti in questo nostro pianeta sempre più caotico. La realtà è contorta, quasi ribaltata sotto sopra, in questo rapido dispiegamento di crisi su più fronti. Il mondo sta affrontando una nuova guerra mondiale nel mondo arabo, l’olocausto nucleare di Fukushima, il totale collasso economico e un aumento sorprendente del costo dei beni essenziali.

In ogni caso, al pubblico è stata mostrata una realtà molto lontana dal vero, quasi opposta. E’ così palesemente chiaro, che sembra un test per vedere in quanto tempo la psiche umana, sotto stress, può reggere prima di deformarsi. George Orwell sarebbe impressionato dal livello raggiunto grazie all’informazione (manipolata) a 2 vie, che si è interessata dei recenti eventi catastrofici.

La guerra viene ora classificata come azione umanitaria. Le radiazioni nucleari di Fukushima…fanno bene. Il crollo della finanza pubblica e privata è colpa del contribuente. Il prezzo dei prodotti alimentari e del petrolio dipendono dalle speculazioni in borsa, non dalla domanda e dall’offerta effettive.

Mai prima d’ora, abbiamo subito così tante crisi in una sola volta, seguite da spiegazioni inaccettabili dei cosiddetti “leader” del popolo. Il presidente degli Stati Uniti può tranquillamente mandare dei soldati americani in guerra e spendere i soldi dei contribuenti senza neanche consultare i rappresentanti eletti dai cittadini ‘. L’EPA può autocraticamente regolare i livelli di radiazioni sopportabili dall’uomo, nonostante tutte le prove sostengano il contrario. I banchieri privati ​​possono richiedere salvataggi e tagli di austerità ad una popolazione già in difficoltà che non ha nulla a che fare con i loro debiti. Il prezzo del cibo e del petrolio può essere determinato nel casinò di Wall Street a scapito dell’umanità. A noi viene detto che è per il nostro bene, per la nostra sicurezza personale e per la nostra sicurezza economica.

Questa folle deformazione della morale e del buon senso può avvenire solo sotto la direzione di una forza che richiede “la confusione delle masse” e un compromesso alla morale umana, per realizzare una impolare agenda. Una forza il cui motto è “Order Out Of Chaos“.” Una forza il cui scopo è creare deliberatamente tali situazioni disastrose per consolidare sempre di più il controllo. Chiaramente, è una forza che ha un ottima risonanza nei media e che sfrutta per diffondere propagandisticamente la sua verità.

La diversità di questi eventi rispetto al passato è la loro dimensione, la portata, e la coalescenza nello stesso tempo. Ciò che David Icke definisce come “totalitarismo in punta di piedi” è quella strisciante tirannia che costruisce le crisi sul modello di ragionamento “problema-reazione-soluzione”, che apparentemente, negli ultimi tempi, sembra essere arrivato all’ultimo giro di boa. In altre parole, è chiaro che ci stiamo muovendo rapidamente verso una dittatura globale con o senza l’accettazione delle masse. Tuttavia, gli sforzi per disinnescare e desensibilizzare la popolazione con messaggi moralmente conflittuali, sembra si stiano intensificando.

Al fine di indurre l’ipnosi, un ipnotizzatore deve sovraccaricare la mente dei partecipanti con “unità di messaggio” sconosciute, al fine di far scattare i primitivi istinti di sopravvivenza quali ” la lotta, la fuga, o il fingersi morti.” Quando la mente cerca di interpretare queste unità messaggio sconosciute ne viene sopraffatta. L’ipnotizzatore avverte il picco di sovraccarico e permette al soggetto di liberarsene con il comando “dormi.” Tuttavia, è probabile che il partecipante avrebbe comunque scelto questo percorso, indipendentemente dal comando, poichè il soggetto aveva iniziato il processo in una posizione rilassata e, come un animale addomesticato, è stato sicuramente precondizionato per fuggire in caso di sopraffazione.

Una volta in questo stato di sovraccarico, la parte del cervello necessaria al pensiero critico viene ridimensionata e il soggetto è disposto ad accettare quasi ogni suggestione – come comicamente visto in alcune dimostrazioni di ipnosi. Durante questo spettacolo messo in scena dalle elite, abbiamo assistito a dei rabbiosi liberali anti-guerra che si sono trasformati in cagnolini sul tema delle uccisioni preventive. Assistiamo come di consuetudine alla messa in commercio di veleni da parte delle case faraceutiche. Abbiamo infine assistito agli economisti del libero mercato promuovere intese come nel vero capitalismo monopolistico.
Le conoscenze “accettate” sono straordinariamente facili da manipolare utilizzando una suggestiva messaggistica, specialmente se collegata a una forte risposta emotiva, come la paura. Gli esseri umani tutti, sono certamente sensibili a queste tecniche manipolative. Quindi, come possiamo mantenere una sorta di morale durante questo attacco calcolato di riprogrammazione?
In primo luogo, dobbiamo riconoscere quando la paura, che è il più potente attivatore emotivo, viene usato per influenzare la nostra percezione di una determinata politica, o di una realtà in genere. Non dobbiamo permettere a noi stessi di sentire la paura, ma dobbiamo invece riconoscerla per quello che è, cioè uno strumento di controllo. Una volta padroni della propria percezione, si noterà altri inneschi emotivi meno potenti volti a convincere l’umanità ad accettare certe incognite. Sarete stupiti da come molti vostri coetanei si perdono nella paura e cercano disperatamente di sostenere che essa giustifichi alcune azioni disumane.
In secondo luogo, è opportuno far cadere il significato del dualismo politico, destra e sinistra, capitalismo contro comunismo, ecc. Dobbiamo smettere di tifare per una squadra o seguire ciecamente un leader sulla base di certe etichette. Ad esempio, una guerra di aggressione è giustificabile se a lanciarla è un liberale di sinistra con tanto di nobel per la pace? E se anche i leader religiosi ne promuovessero la causa? Non essere accecato dall’insensato pensiero di gruppo il quale ha spesso come regista l’autorità, in tutte le sue forme. Pensa con la tua testa.

In definitiva, dobbiamo focalizzare la nostra bussola verso le credenze fondamentali dell’uomo quali la pace, l’amore e la libertà. Quando la nostra volontà viene bilanciata da queste forze, ci sono meno probabilità di essere portati fuori rotta. I credenti nella pace non possono giustificare la violenza a meno che una minaccia diretta richieda un’immediata auto-difesa, e solo allora utilizzarla come ultima risorsa. I credenti nell’amore considererebbero i loro vicini come pari e li proteggerebbero come fratelli. Icredenti nella libertà preferirebbero morire come conseguenza delle proprie decisioni piuttosto che essere privati delle loro libertà dall’autorità. Significativamente, quando la nostra bussola punta verso questi principi, in genere, ci troviamo in conflitto nei confronti dell’attuale autorità e di come essa spieghi gli eventi e proponga soluzioni. Queste forze completamente opposte ci permettono di vedere la vera agenda in modo più chiaro.
Riconoscendo la battaglia che si sta giocando per il controllo delle nostre menti possiamo filtrare le famigerate “unità messaggio sconosciute”, identificandole come spazzatura in modo che esse non si accumulino creando un sovraccarico. Questo processo permette di vivere una vita spontanea, in cui la volontà non viene controllata se non da te stesso. E’ questa la chiave per il “cambiamento”. In altre parole, non possiamo sconfiggere questa potente forza negativa, giocando con le loro regole. Dobbiamo, singolarmente, vivere rispettando i nostri principi, evitando di cedere anche quando tutti sembrano contro di te o quando l’occasione ti porta davanti alla scelta di tradire i tuoi valori. Non ti preoccupare, forse anche gli altri riusciranno a rompere l’incanto, quando l’odio costruito giustificherà un’altra guerra, quando si accorgeranno del costante bombardamento di ingiustizie che grava sulle loro spalle da quando sono nati. E voi, mattinieri, seguendo i vostri ideali di giustizia, libertà e pace, smentirete migliaia di anni di bugie.

Fonte

Britney Spears: Controllo mentale e “Hold it against me”

Britney Spears è un’icona pop che incarna allo stesso tempo il fascino della fama e il lato distruttivo della stessa. Ha raggiunto le vette delle super-celebrità e i bassi delle umiliazione dei tabloid. Il suo comportamento erratico ha fatto nascere numerose questioni sulla sua stabilità mentale, ma la maggior parte della gente non è consapevole di un fatto molto importante: La Spears è il prodotto del controllo mentale degli Illuminati. In realtà, il video “Hold It Against Me” ritrae simbolicamente le manipolazioni e il controllo mentale che è stata costretta a subire. In questo articolo esamineremo gli eventi significativi nella vita di ​​Britney Spears e il significato nascosto del video “Hold It Against Me”.

Britney Spears è il prototipo della moderna pop star: giovane, sexy, controversa e completamente manipolata dall’industria dell’intrattenimento. Venne letteralmente curata fin dall’infanzia per diventare una pop star dal meglio dell’industria dell’intrattenimento. Dal primo impiego a 8 anni a Broadway, passando per il Mickey Mouse Club a 12, divenne una pop star di fama mondiale a 17 anni…Britney è veramente una “figlia dello spettacolo”. Oggi, la maggior parte della gente concorda sul fatto che è diventata una icona del pop. La rivista Rolling Stone ha scritto che Britney è “una delle cantanti più controverse e di successo del 21 ° secolo”, e “ha guidato la nascita del movimento giovanile pop del nuovo millennio”.

Nonostante i suoi sette album di successo e il suo status da icona del pop, la maggior parte di noi, non si ricorderà di Britney Spears per la musica, ma per il dramma che circonda la sua vita personale. E ‘stata infatti coinvolta in una lunga lista di polemiche e voci che riguardavano la sua vita amorosa, il suo passato, la sua verginità, l’uso di droghe, la sua stabilità mentale e anche le sue capacità genitoriali. Mentre alcuni ritengono che Britney meriti questo pubblico ludibrio a causa del fatto che è una cantante “priva di talento” e per il suo stile di vita decadente, altri vedono in Britney i classici sintomi di una giovane interprete che ha subito la devastante esperienza del controllo mentale e che ora ne sta pagando le conseguenze. Britney infatti porta con se molti dei classici sintomi di una vittima della programmazione Monarch. Inoltre, il video di “Hold It Against Me” contiene molti indizi visivi che suggeriscono la prigionia mentale di Britney. Noi, daremo un primo sguardo ad alcuni eventi significativi occorsi nella vita di Britney e di come essi siano connessi con il controllo mentale basato sul trauma, poi analizzeremo il significato occulto del video “Hold It Against Me”.

CRESCIUTA NELL’INDUSTRIA DELL’INTRATTENIMENTO DEGLI ILLUMINATI

Anche se è difficile determinare quali celebrità abbiano effettivamente subito un controllo mentale basato sul trauma, Britney Spears ne mostra i sintomi più evidenti. Cresce in una zona rurale della Louisiana, in una famiglia afflitta dall’abuso di sostanze e dalla violenza domestica, facendo di lei una candidata ideale per l’industria dell’intrattenimento. All’età di otto anni, Britney e sua madre Lynne si recano ad Atlanta per sostenere un provino del revival del Mickey Mouse Club nel 1990. Il direttore del casting, Matt Cassella, respinse la bambina a causa della giovane età, ma il suo contatto venne girato all’agente per talenti, Nancy Carson. Britney venne poi introdotta a ciò che Springmeier definisce “Il Network”. Si trasferì poi con la madre a New York e frequentò la Professional Performing Arts School. Poco dopo, ebbe una parte nel musical di Broadway, Ruthless! assieme ad un’altra “figlia” dell’industria dell’intrattenimento, Natalie Portman.

All’età di 13 anni, Britney venne finalmente lanciata nel Mickey Mouse Club della Disney diventando vittima del controllo mentale .

Britney Spears assieme agli altri elementi del Mickey Mouse Club. Nella foto si possono osservare altre future stelle: Christina Aguilera, Justin Timberlake e Ryan Gosling

Il Mickey Mouse Club è uno dei tanti progetti della Disney che mira a reclutare e plasmare giovani stelle. La corporazione intende, ovviamente, fare soldi investendo su questi giovani, ma c’è anche un lato molto più sinistro che emerge. La Disney venne utilizzata dalle elite occulte fin dalla sua fondazione nel 1930 e lavorò a stretto contatto con il governo in numerose occasioni. La Disney venne assunta dal governo per produrre numerosi film di propaganda e Walt Disney stesso partecipò a progetti segreti della CIA. Secondo alcuni ricercatori, Disney faceva parte del programma MK-ULTRA della CIA: le sue proprietà sono state utilizzate per esperimenti di controllo mentale e molti dei suoi prodotti erano intrisi di simbolismo e di “attivatori” del controllo mentale.

“Questo autore teorizza che la ragione per la quale l’FBI e la CIA siano stati così attenti nel non far trapelare che Walt Disney lavorò per il governo, è che “Il Network” sa che l’FBI e la CIA fecero squadra per procurarsi i bambini destinati al controllo mentale. Poichè Disney e Disneyland hanno giocato un ruolo enorme nel controllo mentale, il collegamento tra la Disney e i suddetti, anche se in superficie appare come qualcosa di insignificante, nasconde un terribile segreto. “
Fritz Springmeier, Deeper Insights Into the Illuminati Formula

“Molti dei film Disney vengono utilizzati per la programmazione e alcuni script della Disney, pensati appositamente per gli schiavi Monarch. In Peter Pan è possibile utilizzare la nave come “attivatrice” della programmazione. La programmazione satanica può utilizzare i castelli. Avvengono un numero impressionante di programmazioni – specchio a Disneyland e a Disneyworld. Vi è anche la programmazione Magic Mountain, la programmazione di Around the World Dolls, e della sua sigla. Alcune delle programmazioni all’interno del Mago di Oz e di Cenerentola vennero attuate, nelle rappresentazioni a Disneyland, attraverso i costumi. Bambini in età preverbale vengono scritturati dalla Disney per prepararli agli script. “
– Fritz Springmeier, The Illuminati Formula to Create a Mind Control Slave

Il coinvolgimento della Disney nel controllo mentale si riflette anche nel Mickey Mouse Club e il marchio di fabbrica, cioè le orecchie da topolino, è diventato un simbolo del controllo mentale.

“Nel 1955, Walt Disney creò il personaggio dei cartoni animati, Mickey Mouse, costituendo un vero e proprio fan club -il Mickey Mouse Club- mandato in onda per 5 giorni alla settimana, proprio quando i bambini tornavano da scuola. Ventiquattro bambini chiamati Mouseketeers dovevano aiutare Mickey, ballando, cantando e realizzando delle scenette. Il Mickey Mouse Club adorava l’unico, piccolo, grazioso cappellino di Mickey Mouse con le grandi orecchie montate su ciascun lato del berretto. Negli anni 50, la maggior parte dei piccoli ascoltatori voleva le famigerate “Orecchie da topolino” e diventare un Mouseketeer, soprattutto i bambini che ricevevano gli script della programmazione mentale.
– Springmeier, op. Cit.

Una volta diventato Mouseketeer, rimani per sempre Mouseketeer

Secondo il programmatore “ex-illuminato”, Svali, molti dei cantanti pop vengono utilizzati dagli Illuminati, per promuovere i loro messaggi e perpetuare l’idea del controllo mentale. In un’intervista, Britney Spears e il Mickey Mouse Club vengono specificamente menzionati:

“Credo che Britney Spears, e altri vengano utilizzati dagli Illuminati per cantare i testi che a quest’ultimi piacciono. (…) In effetti, molte delle maggiori pop star provengono da un passato nel “Mickey Mouse Club” e sono convinto che in cambio del successo abbiano garantito la loro fedeltà a queste associazioni. “
– “Exclusive Interview with an Ex-Illuminati Programmer/Trainer” Fonte

PROGRAMMAZIONE SEX KITTEN

Nel 1998, la Spears firmò con la Jive Records e pubblicò il suo primo album da solista … Baby One More Time. Come nel caso di quasi tutte le star adolescenti della Disney, l’immagine di Britney si è concentrata su una miscela tra innocenza infantile e sessualità – la sessualizzazione dell’infanzia è ormai un tema ricorrente nella cultura pop. E’ anche l’obiettivo delle Sex Kitten (coloro che hanno subito programmazione beta) essero dipinte mediaticamente come sex symbol dei teen agers. Nel suo primo video, Britney è vestita come una ragazza della scuola cattolica, mentre canta un testo sessualmente molto carico: “hit me baby one more time“. Alcuni dei suoi primi photoshoots hanno sfruttato lo stesso tema, provocando polemiche.

Una cover del magazine Rolling Stone Nella sua prima copertina, Britney posa in un abito sexy e stringe una bambola dei Teletubbies. L’AFA disse che è “una miscela preoccupante tra innocenza infantile e sessualità adulta”.

Una foto di Dave Lachapelle (non estraneo al simbolismo del controllo mentale) miscela innocenza e sesssualità. Le molte bambole rappresentano anche il riferimento alla programmazione Monarch e alle molteplici personalità.

Per quanto riguarda la foto qui sopra, Britney (che aveva 16 anni all’epoca) sostenne che Lachapelle la avesse ingannata:

“La sexy superstar Britney Spears è contenta delle foto sexy scattatele da David LaChapelle per la rivista Rolling Stone – ma insiste che il suo leggendario fotografo la abbia ingannata.

La ragazza aveva solo 16 anni quando LaChapelle la immortalò, nella sua camera da letto circondata da bambole, il prodotto finito diede adito a parecchie polemiche.

Ma Britney – che è ora fiera di quelle immagini – insiste sul fatto che non ebbe la minima idea, che tali scatti, alla fine, risultassero tanto provocanti.

La stessa afferma: “E’ arrivato ha fatto le foto ingannandomi. Sono venute veramente bene, ma non sapevo veramente cosa stessi facendo. E, per essere totalmente sincera con te, all’età di 16 anni, non le avrei mai fatte.

“Ero tornata nella mia camera da letto, indossando il mio piccolo maglione e David mi diceva: “Solleva il tuo magliore un pò di più.” Ero ingenua e non capivo, così immersa nel mio mondo di bambole.

“Ricordandomi del passato mi viene da dire, ‘Oh mio Dio, che diavolo è?’ Ha comunque fatto un ottimo lavoro nel ritrarmi in quel modo. ”
– Fonte

I tatuaggi sono spesso significativi nella programmazione Monarch. Uno dei primi tatuaggi di Britney Spears – è una farfalla (la Monarch è un tipo di farfalla), mentre lascia un vitigno – simboleggia lo schiavo che emerge dal sistema di lignaggio delle elite. I tatuaggi sono il modo preferito degli Illuminati per identificare gli schiavi Monarch (vedi il primo tatuaggio della ex-bambina Disney Vanessa Hudgens).

Il primo tatuaggio della Spears, una farfalla che lascia una vigna

“Va fatto un appunto, sul fatto che le agenzie di intelligence americane tatuano alcuni dei loro schiavi con farfalle Monarch blu, uccelli azzurri, o rose per fini di identificazione. (…) “.
– op cit. Springmeier.

Dopo un paio di album, dove è passata dal cantare “I’m not so innocent” ad “I’m a slave 4 U” (si può essere meno sottili?), Britney è diventata una donna adulta e una veterana del settore. La sua “consacrazione” nel settore degli Illuminati è stata celebrata da Madonna in una performance simbolica nel corso dei VMA del 2003, insieme alla collega Mouseketeer Christina Aguilera.

Vestite con abiti da sposa, Britney e Christina vengono sposate con “Hollywood” dall’Alta Sacerdotessa cabalistica, Madonna. Entrambe le stelle hanno tatuaggi ispirati alla Kabbalah.

ESAURIMENTO NERVOSO

E’ stato osservato, che anni di programmazione Monarch, spesso si traducono in un collasso nervoso all’età di 30 anni. L’abuso insopportabile che questi schiavi sono costretti a subire non può essere sostenuto per decenni, soprattutto quando si è sotto il costante controllo del pubblico. Le celebrità che fanno esperienza di questo tipo di vita quasi inevitabilmente soccombono grazie all’abuso di droghe e a comportamenti autodistruttivi. Quando la loro programmazione comincia a fallire, spesso muoiono in circostanze misteriose. Guardate la vita di schiavi della programmazione Monarch come Marilyn Monroe, Judy Garland e Anna Nicole Smith e certamente vedrete delle somiglianze. Speriamo che questo non accada alla Spears.

Britney nei panni di Marilyn Monroe (l’originale “sex kitten” dell’industria dell’intrattenimento). Le sue mani sono legate, a simboleggiare costrizione e mancanza di controllo. Si sarà ormai notato come la maggior parte delle Sex Kitten dell’industria dell’intrattenimento poseranno, o faranno riferimento, a Marilyn Monroe in un punto o nell’altro della loro carriera.

Negli ultimi anni, numerosi eventi che circondano Britney Spears hanno fatto emergere la discussione sul suo stato mentale. Molti episodi strani, documentati da varie fonti, indicano che Britney spesso presenta gli stessi sintomi di uno schiavo Monarch. Uno di loro è avere personalità multiple.

Gli schiavi Monarch sono addestrati a dissociarsi, e assumere nuove identità, ognuna delle quali con le proprie caratteristiche e addirittura con accenti diversi. Persone vicine a Britney hanno descritto questi sintomi precisi:

“Le fonti stanno dipingendo un quadro molto inquietante di Britney Spears, o di chi in realtà sia in un dato momento.

Ci è stata comunicata la questione sull’accento britannico – beh, è ben ​​più di un accento. Britney ha personalità multiple, tra cui,”la bambina britannica”, riprendendo lo stesso termine che le persone a lei vicino usano per definirla. Ci è stato detto che quando la Spears perde la personalità “britannica”, non ha assolutamente idea delle azioni svolte durante il tempo in cui ha assunto quella personalità.

Fonti dicono che Brit ha un certo numero di altre identità, può diventare: “la ragazza piagnucolosa, la diva, la ragazza incoerente”, e così via.

Fonti dicono che Britney abbia acquisito la personalità della “ragazza britannica” il giorno in cui non si è presentata a deporre e non ha alcun ricordo dell’evento. ”
– Fonte

E’ stato affermato che i recenti comportamenti bizzarri di Britney Spears possono essere ricondotti al disturbo di personalità multipla.

L’identità preferita della travagliata cantante sembra comprendere l’uso dell’accento britannico, ispirata dal suo ultimo fidanzato, il paparazzo, nato a Birmingham, Adnan Ghalib.

Fonti sostengono che la cantante, ventiseienne, sia affetta dal disturbo dissociativo di identità, che porta i malati a creare varie personalità dissociandosi dalla realtà.
– Fonte

Durante il periodo turbolento passato con Kevin Federline, emersero molti resoconti che riguardarono le sue tendenze suicide e la sua presunta bisessualità – altre caratteristiche di una Sex Kitten.

Probabilmente il momento più infame della vita pubblica di Britney è quando si rasò a zero i capelli. L’evento si verificò il giorno dopo che la star ammise di essere in riabilitazione (rehab) – “rehab”, spesso è una parola in codice per dire “programmazione”. Uno sguardo più in profondità mostra chiaramente i dettagli di questo incidente bizzarro mostrando tutti i segni di uno schiavo controllato mentalmente che cerca di liberarsi dal controllo del suo “handler”.

Britney mentre si rade i capelli

In un video girato da persone vicine a Britney, quest’ultima afferma di essere stanca di “avere cose inserite nella sua testa” e “di non voler essere toccata da nessuno”. Si sta per caso riferendo agli abusi dei suoi handler? L’atto radicale di Britney Spears di radersi la testa potrebbe essere un disperato tentativo di “liberarsi del suo vecchio se” e ricominciare da capo. A cosa fece riferimento, Britney, quando citò ” le cose ​​inserite nella sua testa”? Uno degli unici casi in cui qualcosa venga inserito nella testa di qualcuno è durante la terapia con gli elettroshock, una delle tecniche base della programmazione Monarch (anche se dovrebbe essere chiamata la tortura dell’elettroshock non la terapia).

Una donna mentre subisce la terapia dell’elettroshock. Usato ad alti livelli, l’elettroshock diventa un metodo di tortura che provoca un trauma negli schiavi della programmazione Monarch

“L’elettroshock viene utilizzato per creare la dissociazione da trauma durante la programmazione, e successivamente viene utilizzato per rimuovere i ricordi dopo che lo schiavo ha effettuato una missione, o per instillare la paura e l’obbedienza in uno schiavo riluttante. Gli schiavi generalmente portano i segni della tortura su tutto il corpo. Quando gli schiavi inizieranno un processo terapeutico di deprogrammazione recupereranno questi ricordi orribili, per non parlare di tanti altri ricordi dolorosi “.
– Springmeier, op. Cit

Nonostante i molteplici tentativi di Britney di liberarsi, è ancora sotto il controllo degli Illuminati. La prova della fedeltà di una celebrità spesso può essere trovata nelle sue opere. Le celebrità vengono effettivamente utilizzate per propagandare il simbolismo in materia di controllo mentale e di nascondere in bella vista il modus operandi degli Illuminati. Hold it Against Me è un altro esempio lampante di questa Agenda, il video infatti dipinge simbolicamente Britney, controllata mentalmente dall’industria dell’intrattenimento.

HOLD IT AGAINST ME

Hold it against Me venne diretto da Jonas Akerlund, regista di spicco per i video sul controllo mentale (vedi l’articolo Lady Gaga: Il significato occulto di Telephone). Non diversamente da Telephone, il video non ha assolutamente nulla a che fare con il testo della canzone. Mentre la canzone parla apparentemente del fare sesso con uno sconosciuto incontrato in un locale (promuovere la promiscuità tra gli adolescenti fa SEMPRE parte dell’Agenda), nel video non c’è il ragazzo, nessun club e il sesso non si vede. Vediamo solo Britney, intrappolata in un gigante incubo cilindirico modernista,collegata per via endovenosa a dei cavi mentre indossa un abito da sposa. Il video da al brano un altro significato: controllo mentale e i vari alter ego di Britney. E’ la classica storia dell’industria degli Illuminati, “Good Girl Gone Bad”, i simboli rituali e i codici di colore descritti negli articoli precedenti risultano del tutto evidenti.

Dispositivi ad alta tecnologia controllano e programmano Britney nella sua prigione mentale.

All’inizio del video, Britney viene inquadrata in una grande cilindro composto di monitor televisivi e videocamere. Questo spazio simboleggia la “prigione mediatica” di Britney. Come tutti gli schiavi del controllo mentale, è costantemente monitorata dai suoi handler utilizzando telecamere. Viene anche “programmata”, mentre sui monitor scorrono le immagini dei suoi vecchi video. E’ imprigionata rispetto al mondo esterno e può solo vedere le immagini che vengono trasmesse dai monitor, le immagini rappresentano lei, dal punto di vista dei suoi aguzzini (handler).

Britney indossa un abito bianco da sposa che allude all’aspetto rituale del video. L’abito bianco simboleggia la purezza e l’innocenza di Britney, all’inizio del processo. Questo, naturalmente, cambierà.

A sottolineare ulteriormente il controllo mentale di Britney, viene mostrata collegata per via endovenosa a dei cavi.

Britney collegata per via endovenosa a dei cavi

La terapia endovenosa è la somministrazione di sostanze direttamente in vena. E’ utilizzata negli ospedali per fornire farmaci, per fare trasfusioni di sangue e iniezioni letali. Viene anche usata nella programmazione Monarch.

“Quello che segue è una lista parziale di queste forme di tortura (basate sul trauma): (…)

16. Droghe per creare illusioni, confusione e amnesia, spesso somministrate per iniezione o per via endovenosa.
17. L’ingestione o l’iniezione per via endovenosa di sostanze chimiche tossiche per creare dolore o malattie, compresi gli agenti chemioterapici. “
– Ellen P. Lacter, Ph.D, Kinds of Torture Endured in Ritual Abuse and Trauma-Based Mind Control

“Se un alter ego fatica a cooperare quando vi si accede, può essere bloccato immediatamente, somministrandoli in seguito un farmaco ad azione rapida che induce l’ipnosi. Un farmaco che è stato importante per la programmazione è stato il Demerol, che viene somministrato per via endovenosa (e intravenosa). Ci vogliono circa 5-7 minuti perchè la sostanza abbia pieno effetto, il dosaggio può essere suddiviso affinchè l’effetto possa durare fino a fine sessione “.
– Springmeier, op. Cit.

Durante il ritornello della canzone, Britney levita magicamente.

Notare la testa semi nascosta del Baphometto, che enfatizza l’aspetto rituale occulto del video.

Nel video, avviene durante il ritornello la dissociazione di Britney infatti levita simbolicamente. Nel controllo mentale reale, lo schiavo dissociato avverte una sensazione di vertigine, come se stesse fluttuando. Le liriche del ritornello enfatizzano il concetto della fuga dalla realtà, o in altre parole, della dissociazione:

If I said my heart was beating loud
If we could escape the crowd somehow
If I said I want your body now
Would you hold it against me

Cause you feel like paradise
I need a vacation tonight
So if I said I want your body now
Would you hold it against me

A causa del dolore e del tormento vissuto dalla vittima del controllo mentale, la dissociazione fa “sentire come in paradiso”, proprio perchè lo schiavo cessa di sentire dolore fisico. Le vittime vengono incoraggiate dai loro “handler” a fuggire in un “luogo felice”. In altre parole, “hanno bisogno di una vacanza”.

Mentre Britney lievita, degli strani ballerini senza occhi emergono da sotto la gonna.

Strani esseri senza occhi appaiano dalla gonna di Britney

La mancanza di occhi di questi ballerini dà loro una qualità non umana. Rappresentano forse gli spiriti / demoni assegnati dagli “handler” durante i rituali occulti agli schiavi controllati mentalmente?

Dopo la scena di dissociazione, viene simbolicamente raffigurata la fase successiva della programmazione Monarch: la creazione di un alter ego. Questo accade in un grande rituale, molto confuso, nel quale l’abito verginale di Britney comincia a sporcarsi e a consumarsi.

Questa scena, di un occhio con 2 pupille viene mostrata per circa mezzo secondo. E’ comunque molto significante: rappresenta la presenza di 2 personalità nello stesso individuo

Un terrificante sorriso di Britney, giusto prima la trasformazione

Durante la fase successiva della canzone, dai cavi endovenosi di Britney comincia a fuoriuscire vernice colorata (al posto del sangue?) andando a sporcarle l’abito bianco e i monitor alle sue spalle mostrano le immagini della sua giovinezza.

Una Britney sporca e consumata

Mentre tutto cil accade, si sovrappone un’altra scena in cui due Britney stanno combattendo – una rappresentazione visiva di ciò che accade nella psiche dello schiavo: la battaglia tra due personalità.

Le due Britney mentre combattono, indossano diversi colori, a rappresentare la differente natura delle 2 personalità

Alla fine della battaglia, una nuova Britney emerge dal processo. Dalla pura e innocente Britney vestita con un abito da sposa bianco viene creata ua Sex kitten, che è la versione cattiva di Britney. E’ vestita con un completo BDSM in pelle e circondata da uomini che indossano delle maschere.

La nuova Britney

La trasformazione di Britney è completa sfruttando il metodo del “Good Girl Gone Bad attraverso il controllo mentale” – un tema che tutti le pop star femminili sembrano dover sperimentare. La metamorfosi rituale dalla purezza alla promiscuità viene ritratta da altre star tra cui Rihanna (Umbrella), Lady Gaga (Bad Romance), Christina Aguilera (Not Myself Tonight), Mariah Carey (It’s Like That) e molte altre. I giovani spettatori sono ancora testimoni di un altro rituale che è subliminale nascosto nei simboli e nei codici di colore.

CONCLUSIONE

Britney è, senza dubbio, una icona del pop moderna, che porta con se, sia il lato stimolante sia quello ripugnante della fama. Ha realizzato il suo sogno di diventare una cantante di successo, ma questo successo ha richiesto lei di entrare a far parte di un sistema occulto e manipolativo. Tra le molte stelle pop che promuovono l’agenda degli Illuminati sul controllo mentale, Britney rappresenta uno dei casi più eclatanti di controllo Monarch. Abbiamo analizzato alcuni degli eventi in cui Britney ha mostrato i tipici sintomi di uno schiavo controllato mentalmente, ma molti altri se ne sarebbero potuti aggiungere. Mentre è facile ridicolizzare il comportamento e il lavoro della pop star, molte persone non hanno assolutamente idea del dolore e del trauma che questa gente deve soffrire per starsene sotto i riflettori. Il motivo per cui alcune stelle sono in grado di rimanere popolari ed essere messe in onda è perché fanno parte del Sistema. Britney è parte di esso e, non credo che a questo punto le restino molte alternative. Come altre marionette dell’industria dell’intrattenimento, è anche costretta a ritrarre le proprie esperienze di controllo mentale nei suoi video.

Il video diretto da Akerlund Hold it Against Me raffigura simbolicamente il processo di controllo mentale e trasformazione occulto in modo semi-subliminale. L’uso costante di questo concetto nella cultura pop ha molti obiettivi, tra cui: istupidire gli spettatori con il simbolismo di questo sistema, costringendo gli interpreti a passare attraverso dei mega-rituali di fronte a milioni di spettatori, nascondendo così in piena vista la vera natura dell’industria dell’intrattenimento. Secondo la filosofia occulta degli Illuminati, è loro dovere karmico rivelare le loro azioni (che sia in maniera subliminale o meno): nascondere e rivelare è il loro gioco.

I critici di Hold it Against Me dicono che “Britney non sembra essere coinvolta nel video e non sembra che si stia divertendo”. Ti divertiresti a portare in scena un trauma che stai subendo da gran parte della tua vita?

Fonte

Lady Gaga: Born This Way, il Manifesto degli Illuminati

Il nuovo singolo di Lady Gaga, “Born This Way”, introduce gli spettatori alla nascita di una “nuova razza”e di un nuovo mondo, utilizzando un immaginario intricato e una narrazione ben precisa. Si tratta di un viaggio psichedelico pieno di simboli occulti e archetipici, che racconta la storia di una nascita cosmica e di nuovi ideali. Tuttavia, dietro al suo più superficiale significato, si cela un messaggio più sinistro, incorporato nel simbolismo del video. Prenderemo in esame il significato più profondo di “Born This Way” e analizzeremo il significato del simbolismo occulto nel video.

Lady Gaga è tornata. C’ha pure le corna in fronte. Ed è nello spazio. Fa musica anni 90. Seriamente, “Born this way” sembra provocare nelle persone due reazioni opposte, a seconda della loro conoscenza del simbolismo occulto. Il video contiene nuovi strani elementi che potrebbero confondere gli spettatori ma che possiedono però, al loro interno, un simbolismo molto antico. Anche se il video è ambientato in un futuristico mondo intergalattico, si tratta del concetto più primordiale dell’umanità: la maternità. Gioca sull’archetipo umano del fascino/repulsione che si provano per il parto.

Anche se il testo della canzone Born this way riguarda l’accettazione incondizionata, con un focus particolare sull’omosessualità, la portata del video va ben oltre il tema dell’orientamento sessuale. Narra la nascita di una nuova razza all’interno dell’umanità. Laurieann Gibson, direttore creativo del video descrive questo concetto:

“All’inizio, quando pensai alla nascita di una nuova razza, cercai di immaginarmi come potesse camminare o alle particolari movenze della stessa, poi capì che in realtà era una razza all’interno della nostra razza , cioè uno stato mentale differente “.
– Fonte

La Gaga non sta dando vita ad un essere umano ma ad una “nuova razza” all’interno di quella umana. Il simbolismo del video rende chiaro che questa nascita non è naturale, ma ottenuta artificialmente. Un’idea contorta dell’immacolata concezione. Come nel caso della maggior parte dei video di Lady Gaga, il tema del controllo mentale è importante. È il processo attraverso il quale la metamorfosi avrà luogo. In termini di programmazione Monarch, stiamo assistendo alla nascita di un nuovo personaggio all’interno della “personalità di base” dell’umanità. La nascita avviene nella mente delle persone e viene visivamente rappresentata da raccapriccianti corna che le spuntano dalla fronte.

(Se non avete letto gli articoli precedenti su questo sito, la programmazione mentale è il processo attraverso il quale un Handler provoca all’interno di un soggetto, la “nascita” di un nuovo personaggio, che può essere programmato a piacimento, attraverso il trauma e l’abuso. Si tratta di un vero e proprio processo utilizzato dalla CIA, il quale viene perpetrato anche attraverso un simbolismo molto diffuso nella cultura pop attuale. Nel contesto del video, la programmazione non avviene su una sola persona, ma in larga scala – creando una nuova razza) .

Inoltre, l’immaginario esoterico del video descrive un cambiamento del mondo come un processo alchemico che si sta verificando: viene creata la magia attraverso l’unificazione di forze opposte raffigurate attraverso l’uso di simboli archetipici e messaggi. In fondo stiamo parlando di un video di Lady Gaga!

IL REGISTA

Anche se Born This Way è considerato nuovo e innovativo, è una continuazione ideale dei temi sfruttati dai precedenti video di Lady Gaga. Nick Knight, il regista del video, dipinge di un aspetto diverso il messaggio di Lady Gaga, restando comunque molto “elite friendly”. Il fotografo di moda è noto per le sue foto visivamente abbaglianti e ha lavorato con Alexander McQueen, Calvin Klein, Christian Dior, Kylie Minogue, Gwen Stefani e molti altri. I suoi lavori passati contenevano anche allusioni al controllo mentale Monarch.

Una delle immagini più famose del regista Nick Knight per Alexander McQueen. La cicatrice sulla fronte del manichino significa “giocare con la testa”. Lo sguardo vuoto e l’occhio mancante (simbolo del controllo degli Illuminati) accentuano ulteriormente il tema del controllo mentale in questa immagine.

Lo stile distintivo di Knight in Born this way è stato ispirato da pittori surrealisti come Salvador Dalì e Francis Bacon. Diamo un’occhiata ora al simbolismo del video.

L’IMMACOLATA CONCEZIONE

Il video inizia con la sovrapposizione di due simboli evocativi

Un unicorno all’interno di un triangolo rosa invertito

I triangoli rosa puntati verso il basso venivano utilizzati nei campi di concentramento nazisti per indicare i maschi omosessuali. Lo stesso triangolo rosa rivolto verso l’alto è diventato un simbolo dell’orgoglio gay e dei diritti gay. Su un piano esoterico, i triangoli rivolti verso il basso sono simboli archetipici che rappresentano il sacro femminile (in opposizione al triangolo rivolto verso l’alto che rappresenta il fallico maschile). Il triangolo rovesciato è emblematico del ventre, della nave e dell’utero. E’ il principio passivo in attesa del principio attivo.

All’interno del triangolo vi è un unicorno, una creatura mitologica emblematica di purezza, illuminazione spirituale e ferocia – il corno è spesso visto come simbolo della unione con Dio. In termini esoterici si riferisce al terzo occhio, o ghiandola pineale.

Nella simbologia cristiana, l’unicorno è il simbolo di Cristo. E’ inoltre spesso associato alla Vergine Maria.

“Simbolicamente, l’unicorno è una rappresentazione di Gesù, il corno rappresenta l’unità di Gesù con Dio, la sua fierezza e temerarietà era un monito che stava ad indicare il fatto che nulla poteva controllare Gesù contro la sua volontà, e che le ridotte dimensioni dell’animale rappresentavano l’umiltà di Gesù”.
– Changeri Heather, La Vergine e l’Unicorno

Il legame tra l’unicorno e il concetto di verginità fu reso popolare da un mito medievale, che descrive come dare la caccia alla creatura. Al fine di catturare un unicorno, una vergine viene portata in un campo, l’animale quindi si avvicina a lei e viene catturato.

La Vergine e l’Unicorno del Domenichino (1602), un racconto che è stato probabilmente ispirato dal simbolismo cristiano (o viceversa). Secondo Onorio di Autun nel suo Speculum Ecclesiae de Mysteriis: “Cristo è rappresentato da questo animale e la sua forza invincibile dal suo corno.”

Questo unicorno è all’interno di un utero che viene simbolicamente rappresentato dal triangolo rovesciato, simbolicamente quindi aspetta di nascere. Il concetto di purezza associato all’unicorno implica un'”immacolata concezione”, poichè nessun rapporto sessuale si è reso necessario in questa gravidanza cosmica (sì, ho appena detto “gravidanza cosmica”). La Gaga stessa si riferisce al video in termini simili.

“Ho scritto [‘Born this way’] in 10 fottuti minuti. E’ una canzone che ha un messaggio magico. Dopo che la ho scritta, si sono aperte le porte della mia mente e le canzoni continuavano ad arrivare. Era come un immacolata concezione “.
Lady Gaga, Our Lady of Pop, Vogue Magazine

Secondo Carl Jung, se guardiamo al significato religioso o occulto dell’unicorno, si finisce per rappresentare lo stesso concetto: l’unione di due forze apparentemente opposte (cioè la purezza e la forza).

“La funzione più vitale dell’unicorno è stata quella simbolica, che fosse di potere o di virilità, o di purezza, o la combinazione degli opposti, del corno maschile e del corpo femminile. Molti interpreti moderni hanno identificato questo ultimo significato simbolico come il più importante e lo hanno riferito al concetto di anima come scintilla che illumina le tenebre della materia, del male e del corpo, nel senso di concetto di ermafrodita come la perfetta unione degli opposti “.
– Carl Jung, Man, Myth and Magic

E’ stato usato un sacco di testo per spiegare un singolo fotogramma del video. E ‘, tuttavia, un telaio importante perché riassume tutto il concetto del video in una sola immagine: la nascita di un essere spirituale / galattico / un’entità metaforica frutto di una concezione immacolata.

Ma che cosa esattamente sta nascendo? Nel suo racconto, la Gaga dice che è una nuova razza, ma il video, e il regista del video, suggeriscono che si tratta di una razza nata all’interno della razza esistente, dalle menti della gente. Nel video, un’immagine simbolica sostituisce l’unicorno.

Una maschera dietro la testa di Lady Gaga

La Gaga ha due facce, non diversamente dal dio Giano. In termini di controllo mentale, la maschera implica l’esistenza di un alter ego programmato. Le maschere di porcellana vengono utilizzate nel reale (e orribile) processo di programmazione Monarch da schiavi e gestori (nel video, la Gaga sembra incarnare entrambi i ruoli).

La maschera all’interno del triangolo implica la nascita di un essere sintetico, una costruzione umana. Dopo questo, la Gaga inizia il suo “Manifesto della Madre Mostro”, che descrive il modo di pensare.

IL MANIFESTO DELLA MADRE MOSTRO E LA NASCITA

La Gaga annuncia la nascita di una nuova razza in un discorso, con pesanti sfumature occulte che contengono riferimenti ad antichi principi ermetici.

“Questo è il manifesto della Madre Mostro: Su G.O.A.T, un territorio alieno di proprietà del governo nello spazio, avrà luogo una nascita di proporzioni magnifiche e magiche.”

La nascita magica avrà luogo in “un territorio alieno di proprietà del governo nello spazio” alludendo al fatto che la nascita si svolgerà sotto la supervisione e l’approvazione dei “poter forti”: l’élite, gli Illuminati. E ‘anche un ottimo modo per formare l’acronimo GOAT e un ottimo modo per collegarsi a Baphomet.

Appena la Gaga dice “Goat “, viene mostrata una formazione di stelle a forma di testa di capra. Questa è un’allusione alla Capra di Mendez e / o Baphomet. E ‘anche a forma di utero. Nel film il Labirinto del Fauno si fa un collegamento tra la testa cornuta del fauno e la forma dell’utero – un ponte simbolico tra un regno e l’altro.

La Gaga, interpreta il ruolo della Vergine che sta per partorire e viene simbolicamente mostrata all’interno della testa della capra, il che sottolinea la natura occulta dei rituali che avranno luogo durante il parto. Il Baphomet, rappresentato da una testa di capra, è il simbolo della magia creata dall’unione di forze opposte, quindi della sua androginia (vedi il simbolo fallico eretto e il seno femminile)

Il Baphomet con la testa di capra, come rappresentato da Eliphas Levi. L’androginia del Baphomet e il suo gesto delle mani ad illustrare il concetto del “Come sopra, così sotto ” e dell’unione delle forze opposte sono rappresentate visivamente dal singolo Born This Way.

Baphomet è di grande importanza in Thelema di Aleister Crowley – una filosofia occulta moderna che sembra essere una fonte di ispirazione per il Manifesto di Lady Gaga. Secondo Crowley, Baphomet è un rappresentante della natura spirituale degli spermatozoi, essendo anche simbolico del “bambino magico” prodotto come risultato della magia sessuale. Come tale, Baphomet rappresenta l’unione degli opposti, personificati misticamente da Chaos e Babalon, combinati e biologicamente manifesti attravero lo sperma e l’ovulo che uniti formano lo zigote.

“Lui è ‘Il demonio’ del Libro di Thot, e il suo emblema è Baphomet l’Androgino, che è il geroglifico della perfezione arcana … Egli dunque è la Vita e l’Amore. Nello specifico la sua lettera è ayin, l’occhio, quindi la luce; e il suo segno zodiacale è il Capricorno, il cui attributo è la Libertà “.
– Aleister Crowley, Magick Book 4

Concetti simili a quelli espressi da Crowley sono incorporati nel Manifesto della Gaga:

Ma la nascita non era limitata, era illimitata. e la mitosi del futuro incominciò.
ed era previsto che questa infima nascita della vita non fosse momentanea ma eterna.
e li cominciò l’inizio di una nuova razza, una razza all’interno della razza umana, dove non ci sono pregiudizi, giudizi, ma libertà senza fine.

Che la “mitosi del futuro” sia l’equivalente della “nuova era” di Crowley? L’enfasi sui termine “liberty” e “freedom” potrebbe essere un riferimento al “Fa ciò che vuoi” di Crowley, un concetto che spinge le persone a ricercare la propria “vera volontà”, senza considerare l’etica, i principi morali e il concetto di bene e di male. L’abbraccio tra bene e  male viene ripreso nel video.

Mentre predica, la Gaga, viene inquadrata mentre sta dando la vita a qualcosa …. Durante gli sforzi per spingere fuori questa creatura, appaiono delle farfalle.

Delle farfalle emergono dal ventre di Lady Gaga

Le farfalle (soprattutto le farfalle Monarch) sono il simbolo della programmazione Monarch. Gli schiavi controllati mentalmente che riescono a creare un alterego vengono paragonati a delle farfalle che emergono dal loro bozzolo. Questo implica che la “nuova razza” o “nuova filosofia” della Gaga non è un qualcosa che si trova naturalmente nella società. E’ piuttosto qualcosa che viene inculcato all’umanità con tecniche di controllo mentale.

Cloni della Gaga senza anima, molte farfalle svolazzano in mezzo ad essi

La creazione di questa “bella” razza porta alla nascita di un’entità malvagia, che esiste apparentemente per proteggere i propri interessi e imporre i suoi voleri sul mondo.

ma lo stesso giorno avvenne un’altra terrbile nascita, quella del male.
e le stessa (la madre) si divise agonizzante tra due forze.(bene e male)
la scelta incominciò.
Sembra facile penserete gravitare verso il bene.
ma lei si chiese: come posso fingere di proteggere qualcosa di così perfetto senza il male?
. ”

Non appena pronunciate queste parole, la telecamera si sposta verso l’alto in direzione della Gaga, formando un teschio umano semi nascosto costituito di corpi umani, simboli del sacrificio rappresentanti il male scaturito da questa creazione “pura”. Questo concetto è illustrato dal simbolo dello Ying e Yang e dal pavimento a scacchi massonico, dove coesistono il bianco e nero in un pattern infinito.

Un teschio umano semi nascosto sopra ad una piramide umana di colore rosso

Le forze del male sono rappresentate dai teschi umani, che simbolicamente si riferiscono alla culto della morte tipico dell’elite, che celebra sacrifici al fine di generare “nuova vita”. Per illustrare l’aspetto “politico e governativo” di questo concetto la Gaga viene ripresa con in mano un fucile militare, mentre delle campane da chiesa risuonano (che annunciano la morte delle masse).

La Gaga spara con un fucile, una celebrazione agli illuminati: diminuzione della popolazione globale e sacrifici umani.

Il male viene quindi rappresentato come una forza necessaria che serve a bilanciare l’esistenza del bene (o ciò che è ritratto come bene nel video, in quanto il controllo mentale non è mai un “bene”).

Pensate che questa canzone esalti gli omosessuali? A quanto pare no. Ah si, ora inizia la canzone vera e propria.

HIM O H.I.M.

La canzone inizia con una strana dichiarazione:

“It doesn’t matter if you love him, or capital H-I-M”

Chi è “lui” e, cosa più importante chi è “LUI”? A prima vista, “Lui” può essere interpretato come un amante maschile, in conformità con l’aspetto “Gay Pride” della canzone. In tal caso, chi o cosa è “LUI”? E ‘Dio? Che con questo si voglia riferire alla distanza abissale tra omosessualità e religioni tradizionali? HIM è anche il nome di una popolare rock band finlandese il cui acronimo sta per “His Infernal Majesty”. Che la Gaga, in questo contesto, stia dicendo “Non importa se ti piace “lui” (Dio), o “LUI” (Satana) “? Se questo fosse il caso, sarebbe in perfetto accordo con il messaggio dualistico, bene contro male, del video e con il soggetto thelemico del suo manifesto.

Più avanti nella canzone, un’altra riga dice:

A different lover is not a sin
Believe capital H-I-M (hey, hey, hey)”

Che, in questo contesto spirituale, “l’amante regolare” sia Dio mentre “l’amante diverso” sia Sua Maestà Infernale (His Infernal Majesty)?

Il dualismo continua ad essere visivamente rappresentatato in tutto il video con scene di celebrazione della vita e dell’amore giustapposte a scene di celebrazione della morte.

La nuova razza in cui predominerà “l’amore”

Zombie: Il destino di chi non diventerà parte della nuova razza “cornificata”

Il resto del video è molto meno simbolico, portando l’attenzione sulla coreografia. Nessun video della Gaga (o di qualsiasi pedina del music business) non è completo senza il segno dell’occhio onnisciente.

Gli illuminati approvano il manifesto di Mother Monster

Il video si conclude con una immagine simbolica, una che ci si aspetta, quando si va ad analizzare il significato simbolico del video.

Una Lady Gaga zombie ritratta dentro un triangolo rosa con la punta rivolta verso l’alto

L’ultimo fotogramma del video è l’opposto del primo, poichè il triangolo rosa è rivolto verso l’alto. Questo allude all’appropriazione di questo simbolo nazista, da parte del movimento dei diritti gay.

Su un piano esoterico, il triangolo in posizione verticale è la risposta al triangolo capovolto e segna la fine del processo alchemico. Esso rappresenta l’unione degli opposti, al fine di realizzare la Grande Opera: la trasformazione occulta degli uomini. Quando combinati, il triangolo dritto e il triangolo rovesciato diventano una stella a sei punte, un simbolo conosciuto come la pietra filosofale o il sigillo di Salomone.

Il sigillo ermetico o di Salomone composto da due triangoli interlacciati che puntano direzioni diverse

“I triangoli intrecciati o “delta” simboleggiano l’unione dei due principi o forze, l’attivo e il passivo, maschio e femmina, che pervade l’universo … I due triangoli, uno bianco e l’altra nero, intrecciandosi, caratterizzano la commistione di opposti apparenti nella natura , oscurità e luce, errore e verità, l’ignoranza e la saggezza, il male e il bene, durante tutta l’esistenza umana “.
– Albert G. Mackey, Enciclopedia della massoneria

Se il video è iniziato con l’unicorno all’interno di un triangolo rovesciato, che simboleggia l’imminente nascita di un puro essere spirituale, esso si conclude con l’energia opposta, ovvero la morte e la corruzione, cioè Lady Gaga – Zombie, il malvagio sottoprodotto nato dal cambiamento imposto dal G.O.A.T. Affinché la magia accada, questi due triangoli devono essere necessariamente uniti.

SIGNIFICATO DEL VIDEO

La canzone di per sé trasmette un messaggio edificante: amare se stessi e accettarsi incondizionatamente, nel modo in cui Dio ci ha creati. Ma (c’è sempre un “ma” con la Gaga), il video porta le cose su un altro livello … letteralmente. Il “Manifesto di Mother Monster” e la sua intrinseca simbologia danno alla canzone un sapore di “scontro epico tra forze del bene e del male”, intrecciato con la profezia di una nuova razza e, per usare la terminologia di Crowley, un nuovo eone.

Nel contesto del video, “Born This Way” è una epopea di Rinascita e trasformazione. Riprendendo le parole della coreografa della Gaga, è una razza all’interno della nostra razza, è uno stato mentale. Questo cambiamento di mentalità non viene dipinto come il naturale risultato di un’evoluzione, ma piuttosto come un cambiamento forzato simboleggiato dalla immagini della programmazione Monarch. Tutto questo sta accadendo in un “Government-Owned-Alien-Territory”, un modo intelligente per affermare che questo cambiamento è un progetto che l’elite vuole vedere realizzarsi. Nel video, la Gaga (e centinaia di cloni) vengono creati in un laboratorio high-tech, di proprietà del governo. Stiamo veramente predicando “nessun pregiudizio, nessun giudizio, ma libertà senza fine”? Il Manifesto degli ideali quindi si applica solo alla nuova razza creata artificialmente, diversa dalla razza “normale”, che non possiede corna . Un segno di superiorità?

Coloro che non aderiscono a questa razza controllata mentalmente subiranno l’ira della “Gaga malvagia” e verranno uccisi perchè, riprendendo le sue parole, “Come posso proteggere qualcosa di così perfetto senza il male”? Il video contraddice e distorce il senso liberatorio della canzone e lo trasforma in qualcosa di piuttosto opprimente e inquietante. La “nuova razza” sono le masse del Nuovo Ordine Mondiale, sotto l’influenza di un controllo mentale di massa e spinte verso un determinato tipo di spiritualità, simile ad una versione decerebrata di Thelema di Crowley. Questa metamorfosi del mondo è percepita dall’elite occulta come una trasformazione alchemica, una grande opera. E’ visivamente rappresentata dalla forze opposte illustrate in tutto il video. Il processo creerà qualcosa di “puro e perfetto”, un nuovo mondo che verrà privato dei suoi elementi negativi (raffigurare un Nuovo Ordine Mondiale, come il risultato finale di un processo alchemico viene spesso ripreso nell’arte elitaria – vedi l’articolo Analisi del simbolismo occulto presente negli affreschi nella Banca d’America). Dal punto di vista delle masse, che devono passare attraverso questa rinascita forzata, il processo è selvaggio, terrificante e sconvolgente. Il video però, ritrae solo il punto di vista delle élite.

CONCLUSIONE

Al fine di mantenere i giovani interessati e attratti dall’agenda delle elite, i registi di video pop coniugano sapientemente una fotografia frizzante alla ripetitività ossessiva di certe immagini. Ogni nuovo video cerca di portare un elemento eccitante o sconvolgente per generare ulteriore interesse, ma, lo scopo principale, rimane quello di sponsorizzare costantemente l’agenda degli Illuminati. Born this way utilizza la classica tecnica della duplicità, che può essere definita come la “duplicità contraddittoria del pensiero, parola o azione, in particolare, l’occultamento delle proprie vere intenzioni azioni o parole ingannevoli”. Le parole della canzone dicono una cosa, ma i potenti simboli all’interno del video vanno nella direzione opposta. Questo porta ad una contraddizione che la nostra mente tenta di risolvere: che la “libertà illimitata” professata dalla Gaga, sia equivalente al mondo coercitivo presentato nel video?

Nonostante l’eccentricità superficiale della canzone, Born This Way riguarda l’adesione e il conformismo nei riguardi una ideologia pre stabilita, una filosofia compatibile, cioè con il Nuovo Ordine Mondiale. Non è la visione del mondo della Lady Gaga, è la loro visione. È lo stato mentale che ti vogliono far adottare per consentire loro di portare avanti la loro agenda all’unanimità. Questo è quello che vogliono che tu pensi: non ci sono valori importanti o codici morali, il bene e il male sono qualcosa di fumoso ed effimero e che essere uno zombie senza cervello è figo. Se la pensi così…bhè sei sulla strada giusta ragazzo”. Io non lo sono. Scommeto di “Non essere nato in quella maniera”.

Fonte