Coronavirus: Un’arma biologica?

Alla luce delle crescenti speculazioni, la maggior parte delle quali nate da voci di corridoio, la teoria ufficiale per la diffusione dell’epidemia di Coronavirus, sembra puntare sulla “zuppa di pipistrello” in un mercato di Wuhan …

…che è una farsa fabbricata: la vera ragione dietro la diffusione del virus sarebbe dovuta ad una versione armata del coronavirus, rilasciata dall’Istituto di Virologia di Wuhan (accidentalmente o no), un laboratorio di biologia di livello 4 che studiava “i patogeni più pericolosi del mondo”. Sarebbe una buona idea se l’Istituto di virologia di Wuhan rimuovesse il seguente annuncio di lavoro, pubblicato il 18 novembre 2019, secondo il quale l’istituto voleva assumere uno o due ricercatori post-dottorato, che useranno i “pipistrelli per ricercare il meccanismo molecolare che consente ai coronavirus, all’Ebola e alla SARS di rimanere a lungo inattivi senza causare malattie”.

Il candidato giusto dovrà:

  • Aver conseguito o in procinto di conseguire un dottorato in scienze biomediche o simili;
  • Avere uno stile di lavoro affidabile e rigoroso, con una forte capacità di ricerca scientifica indipendente e spirito di lavoro di squadra;
  • Avere forti capacità comunicative e di scrittura in inglese, avere articoli di ricerca pubblicati su riviste accademiche tradizionali internazionali
  • Che abbia una preferenza per la biologia cellulare, l’immunologia, la genomica e altre materie pertinenti;

L’intero annuncio di lavoro, che può ancora essere trovato sul sito web dell’Istituto di Virologia di Wuhan, può essere trovato qui (e visualizzato sotto in quanto scomparirà entro poco).

Perché tutto questo è degno di nota? Perché, a quanto pare, si tratta di un annuncio di lavoro per il laboratorio del Dr. Peng Zhou (周鹏), Ph.D., ricercatore presso l’Istituto di virologia di Wuhan e leader del Bat Virus Infection and Immunization Group.

Ha conseguito il dottorato di ricerca presso il Wuhan Virus Research Institute nel 2010 e ha lavorato sul virus dei pipistrelli e sull’immunologia in Australia e Singapore. Nel 2009, ha assunto la guida del laboratorio iniziando la ricerca sul meccanismo immunitario dei pipistrelli che trasporta e trasmette virus a lungo termine. Finora ha pubblicato più di 30 articoli. Al momento, la ricerca sul virus dei pipistrelli e l’immunologia continua e ha ricevuto il sostegno del Fondo nazionale “You Qing”, il progetto pilota dell’Accademia cinese delle scienze e il grande progetto del Ministero della scienza e della tecnologia.

Di seguito è riportato un elenco di numerosi articoli recenti pubblicati dal Dr. Zhou

Il che ci porta al nucleo di tutto: per gentile concessione dell’Istituto di virologia di Wuhan, ecco un comunicato stampa del laboratorio del Dr. Zhou intitolato “Come i pipistrelli trasportano virus senza ammalarsi”:

È noto che i pipistrelli ospitano virus altamente patogeni come Ebola, Marburg, Hendra, Nipah e SARS-CoV, eppure non mostrano segni clinici di malattia. In un articolo pubblicato sulla rivista Cell Host & Microbe il 22 febbraio, gli scienziati del Wuhan Institute of Virology in Cina hanno scoperto che nei pipistrelli viene smorzata una via immunitaria antivirale chiamata via STING-interferone e i pipistrelli possono mantenere una difesa sufficiente contro la malattia senza innescare una reazione immunitaria intensificata.

“Crediamo che ci sia un equilibrio tra pipistrelli e agenti patogeni che trasportano”, afferma l’autore senior Peng Zhou. “Questo lavoro ha dimostrato che, al fine di mantenere un equilibrio con i virus, i pipistrelli potrebbero essersi evoluti per smorzare determinati percorsi.”

Nell’uomo e in altri mammiferi, un’eccessiva risposta immunitaria a uno di questi e altri virus patogeni può scatenare gravi malattie. Ad esempio, nell’uomo, una via STING attivata è collegata a gravi malattie autoimmuni.

“Nella storia umana, abbiamo inseguito le malattie infettive una dopo l’altra”, afferma Zhou, “ma i pipistrelli sembrano essere un “super-mammifero” per questi “virus mortali”. Identificando un percorso STING indebolito ma non inattivo, i ricercatori hanno una nuova visione di come i pipistrelli abbiano perfezionato le difese antivirali per bilanciare una risposta efficace, ma non palese, contro i virus.

Gli autori ipotizzano che questa strategia di difesa si sia evoluta come parte di tre caratteristiche interconnesse della biologia dei pipistrelli: sono mammiferi volanti, vivono a lungo e ospitano un grande serbatoio virale.

“L’adattamento al volo probabilmente ha causato la selezione positiva di più geni immuni innati da pipistrello e di riparazione del danno al DNA”, afferma Zhou. Questi adattamenti possono aver modellato alcuni percorsi antivirali (STING, interferone e altri) per renderli buoni ospiti del serbatoio virale e raggiungere un equilibrio tollerabile. ”

Quindi per riassumere:

  1. Uno dei massimi esperti cinesi di virologia e immunologia era e lavora ancora nel laboratorio biologico piu` importante della Cina, il Wuhan Institute of Virology.
  2. Dal 2009 Peng è il principale scienziato cinese che ricerca il meccanismo immunitario che permette ai pipistrelli di trasportare e trasmettere virus letali nel mondo.
  3. Il suo principale campo di studi è la ricerca di come e perché i pipistrelli possono essere infettati da alcuni dei virus più letali al mondo, tra cui Ebola, SARS e Coronavirus, e non ammalarsi.
  4. Stava ingegnerizzando geneticamente vari percorsi immunitari (come il percorso STING nei pipistrelli) per rendere i pipistrelli più o meno suscettibili alle infezioni, creando potenzialmente un superbug mutante altamente resistente.
  5. Come parte dei suoi studi, Peng ha anche studiato ceppi di coronavirus mutanti che hanno superato l’immunità naturale di alcuni pipistrelli;
  6. A metà novembre, il suo laboratorio stava assumendo attivamente post-dottorandi senza esperienza per aiutarlo a condurre le sue ricerche sui super-coronavirus e sulle infezioni da pipistrello.
  7. Il lavoro di Peng sulla virologia e l’immunologia dei pipistrelli ha ricevuto il sostegno del Fondo nazionale “You Qing”, il progetto pilota dell’Accademia cinese delle scienze e il grande progetto del Ministero della scienza e della tecnologia.

Fonte

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 4 febbraio 2020, in Uncategorized con tag , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: