Il primo Chick-Fil-A in Gran Bretagna verra` chiuso a causa delle pressione della lobby LGBT

La catena di ristoranti americani, a conduzione fortemente cristiana, Chick-fil-A perderà la sua prima filiale britannica dopo pressioni dalla comunità LGBT.


La catena di ristoranti a conduzione familiare, nota per la sua filosofia cristiana e il presunto supporto per cause socialmente conservatrici, ha circa 2.400 filiali in tutti gli Stati Uniti, ma il centro commerciale Oracle a Reading, in Inghilterra, ha annunciato che non rinnoverà il contratto di locazione del suo primo ristorante britannico dopo i primi 6 mesi – ad appena una settimana dalla sua grande apertura.

Oracle ha detto che non rinnovare il contratto di locazione di Chick-fil-A sarebbe “la cosa giusta da fare” dopo che il gruppo lobby Reading Pride si è lamentato delle donazioni della catena di ristoranti alle organizzazioni benefiche cristiane l’Esercito della salvezza, Paul Anderson Youth Home e la compagnia degli atleti cristiani , che si sono definiti anti-LGBTQ, secondo la BBC.

La società ha causato una sorta di furore tra i liberali di sinistra nel 2011 quando il suo presidente ha espresso la sua convinzione che il matrimonio fosse tra un uomo e una donna e che quindi non poteva sostenere le mosse per legalizzare il matrimonio tra persone dello stesso sesso, ma un portavoce ha recentemente detto a BBC che al giorno d’oggi il suo focus era “gioventù ed educazione” e che “non ha mai donato con lo scopo di sostenere un’agenda sociale o politica”.

“Ci sono 145.000 persone – nere, bianche; gay, etero; Cristiane, non cristiane – che rappresentano Chick-fil-A ”, ha protestato il portavoce.

Non entusiasta di tali difese, Oracle ha ora confermato che mentre “cerca sempre di introdurre nuovi concetti per i nostri clienti … in questa occasione abbiamo deciso che la cosa giusta da fare è consentire a Chick-Fil-A di rimanere con noi per il periodo pilota iniziale di sei mesi e di non prolungare ulteriormente il contratto di locazione. ”

La lettura delle cosiddette proteste “Get the Cluck Out” è stata sostenuta da politici locali del partito laburista di estrema sinistra, che costituisce la principale opposizione al partito conservatore al governo britannico a livello nazionale, tra cui il consigliere John Ennis, il consigliere Sophia James, e la consigliera Sarah Hacker, che funge anche da fiduciario del gruppo LGBTQ.

Il partito è diventato sempre più ostile agli Stati Uniti in generale e ai conservatori sociali americani in particolare sotto la guida del socialista settantenne Jeremy Corbyn, che si immagina come un moderno “anti-imperialista” dopo decenni ai margini della politica tradizionale, combattendo contro gli Stati Uniti e, soprattutto, Israele, e per figure di sinistra come Fidel Casto di Cuba e Hugo Chavez del Venezuela.

Fonte

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 22 ottobre 2019, in Uncategorized con tag , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: