La “macchina” elitaria dietro Greta Thunberg

Uno sguardo alla potente macchina elitaria che sostiene Greta Thunberg e la vera agenda dietro il suo tour mondiale.

Nel giro di pochi mesi, Greta Thunberg e` passata dall’essere una ragazza solitaria che protestava davanti al parlamento svedese a un fenomeno internazionale. Sebbene i mass media stiano facendo sembrare che questa ascesa sia avvenuta in modo organico, semplicemente cio` non è vero.

Dietro Greta c’è una macchina importante, controllata dai principali attori internazionali e sostenuta da importanti fondi. Questa macchina di pubbliche relazioni ha permesso a Greta di apparire su copertine di riviste, diventare oggetto di migliaia di articoli mentre incontrava leader mondiali e teneva discorsi in luoghi elitari come le Nazioni Unite.

Sebbene Greta possa benissimo essere sinceramente interessata al destino del pianeta, il suo messaggio è stato attentamente elaborato da coloro che la controllano per generare una risposta specifica da parte della gioventù. In breve, Greta è il volto di un importante schema di marketing – uno sforzo internazionale strettamente coordinato per vendere il riscaldamento globale sotto una prospettiva specifica: quella della paura, del panico e dell’urgenza.

Per agenda si intende la creazione di consapevolezza pubblica e preoccupazione per le questioni salienti da parte dei media. Inoltre, l’agenda setting descrive il modo in cui i media cercano di influenzare gli spettatori e stabilire una gerarchia di prevalenza delle notizie. Due presupposti di base sono al centro della maggior parte delle ricerche sulla definizione dell’agenda:
la stampa e i media non riflettono la realtà; la filtrano e la modellano;
la concentrazione dei media su alcune questioni e argomenti porta il pubblico a percepire tali questioni come più importanti di altre.

L’ascesa meteorica di Greta è una pura creazione dei mass media. È una prova innegabile dell’estrema portata e potenza dei mass media. E, considerando il fatto che la maggior parte dei media sono di proprietà di una manciata di mega-corporazioni, non è difficile per l’élite saturare il mondo con un messaggio specifico.

La programmazione dei mass media è particolarmente efficace per coloro che non hanno sviluppato un acuto senso del pensiero critico, in particolare i giovani. E il fenomeno Greta è stato creato su misura per soddisfare questa demografia molto specifica.

Ecco uno sguardo all’ascesa di Greta.

LEGAMI FAMILIARI

Una giovane Greta in posa con i suoi famosi genitori per una rivista. Notare il segno dell’occhio che tutto vede fatto da entrambi i bambini.

Il padre di Greta Thunberg è l’attore Svante Thunberg, il cui padre è l’attore e regista Olof Thunberg. Sua madre è la cantante lirica Malena Ernman che è diventata una celebrità all’Eurovision Song Contest nel 2009 Nel 2010, Ernman è stata nominata Hovsångerska (tradotto “cantante di corte”) da Carl XVI Gustaf di Svezia.

Malena a Eurovision 2009. Notare il segno dell’occhio che tutto vede. Inoltre, l’Eurovision è sempre stata pura propaganda d’élite occulta.

Ernman sulla copertina della rivista Vi. La citazione sotto il suo viso dice: “Tutti vendiamo le nostre anime al diavolo”. 

Nel 2017, Ernman ha vinto il premio “Environmental Hero” del WWF per il suo “coinvolgimento nel tema del clima negli ultimi anni”. Circa un anno dopo, la figlia sedicenne della Ernman viene vista protestare davanti al parlamento svedese. Inizia la tempesta perfetta.

NASCE UNA CELEBRITA`

Greta fotografata durante il suo primo sciopero climatico.

Il 20 agosto 2018, Greta Thunberg si è seduta davanti al Parlamento svedese con un cartello che diceva “Sciopero scolastico per il clima”. Quattro giorni dopo, il libro di sua madre Scene dal cuore viene pubblicato.

La copertina del libro Scene dal cuore.

Scritto come una “autobiografia familiare”, il libro discute di vari problemi familiari come la diagnosi di Greta della sindrome di Asperger, che Ernman descrive come un “superpotere”. In un bizzarro passaggio, Ernman afferma che Greta può effettivamente vedere l’anidride carbonica emanare da automobili e edifici.

Il momento perfetto tra lo sciopero di Greta e l’uscita del libro non è stato un caso. E lo sciopero di Greta non è certo passato inosservato.

Lo stesso giorno del primo sciopero, una foto di Greta è stata pubblicata sulla pagina Facebook di We Don’t Have Time, un “social network per i cambiamenti climatici”. La pagina è gestita da Ingmar Rentzhog, specialista in marketing finanziario.

Rentzhog in uno sciopero del clima.

Rentzhog è anche presidente del Global Utmaning Board, un gruppo di esperti che “promuove lo sviluppo sostenibile nelle dimensioni sociale, economica e ambientale”. Il Global Utmaning Board è stato fondato dalla politica ed economista svedese Kristina Persson, figlia del politico e imprenditore miliardario Sven O. Persson.

Sostenuta da questa macchina, la storia di Greta ha suscitato un’attenzione mediatica intensa e immediata in Svezia e, poco dopo, in tutto il mondo. Dopo alcuni mesi di scioperi settimanali, Greta si e` presa un anno di pausa dalla scuola per concentrarsi esclusivamente sui cambiamenti climatici e ha iniziato un tour delle città europee.

Durante questi eventi, una donna è stata spesso vista “consigliare” Greta: Luisa-Marie Neubauer.

Luisa-Marie Neubauer con Greta.

Neubauer è membro di ONE Campaign, un’organizzazione gestita da Bill Gates e Bono, che è fortemente finanziata dalla Open Society Foundation di George Soros.

Sul sito di “fact facting” di Associated Press, un articolo con il bizzarro titolo “L’attivista climatica Greta Thunberg non ha un “gestore”” il quale afferma che Luisa-Marie Neubauer non funge da “gestore” di Greta. Ammette tuttavia che Neubauer è collegato a questo potente gruppo finanziato da Soros.

Secondo il sito web della Bill e Melinda Gates Foundation, “One Foundation ha avuto origine nelle conversazioni tra Bill Gates e Bono nei primi anni 2000 circa la necessità di informare meglio gli americani sull’estrema povertà nel mondo.” The One Campaign ha legami con Soros, fondatore e presidente di Open Society Foundations, che lavora per costruire democrazie.

Brooke Havlik, un ufficiale di comunicazione dela Open Society Foundations, ha dichiarato all’AP che l’organizzazione ha donato 10 milioni di dollari alla campagna One dal 2011.– AP, Climate activist Greta Thunberg does not have ‘handler’.

Attraverso queste potenti connessioni Greta ha tenuto discorsi ai colloqui di Ted X, al Parlamento europeo, alle Nazioni Unite ed è stata persino nominata per un premio Nobel. Ha anche incontrato leader mondiali e celebrità in tutto il mondo, incluso il Papa.

Greta con il papa.

Naturalmente, i mass media sono andati in overdrive per trasformare Greta in un’icona quasi divina.

Greta sulla copertina della rivista i-D. Notare il segno di un occhio.

Un’altra foto di Greta. Una mano invisibile getta un’ombra su uno dei suoi occhi. Molto simbolico.

Da una ragazza sola che protestava davanti al parlamento svedese, Greta si e` trasformata in una figura di eroismo e martirio.

Uno striscione che trasforma Greta in una figura religiosa.

Dopo aver girato l’Europa, Greta si e` imbarcata ed e` salpata per l’America dove e` stata salutata come una eroina, generando enormi scioperi scolastici ovunque andasse.

Attraverso i mass media, Greta e` diventata un fattore importante nella politica locale e internazionale. Ma qual è esattamente il ruolo di Greta nel grande schema delle cose?

IL RUOLO DI GRETA

Sebbene molti siano pronti a negare questo fatto con grande vigore (perché va contro la loro agenda), Greta è semplicemente una pedina. È controllata da persone potenti e dai soldi per promuovere un’agenda specifica. L’agenda non riguarda solo i cambiamenti climatici, ma riguarda i cambiamenti climatici attraverso un angolo molto specifico.

Il suo ruolo è stato perfettamente definito dalla stessa Greta durante un discorso al (molto elitario) World Economic Forum:

“Gli adulti continuano a dire che lo dobbiamo ai giovani, dobbiamo dar loro speranza. Ma non voglio la tua speranza. Non voglio che tu sia fiducioso. Voglio che ti prenda il panico. Voglio che tu senta la paura che provo ogni giorno. “

Panico e paura: due parole che portano a risposte affrettate e irrazionali basate su emozioni negative. E questa paura e il panico vengono radicati nella gioventù, creando una generazione che è convinta che il loro mondo stia bruciando.

Una giovane ragazza che protesta: il pubblico target di Greta.

Greta è il volto di una massiccia spinta attraverso i mass media e il sistema educativo per convincere i bambini che la loro “casa e` in fiamme”. Questo clima teso ha creato un nuovo fenomeno preoccupante: l’ansia ecologica.

Un titolo della rivista i-D sull’eco-ansia.

Invece di godersi la loro infanzia, i bambini crescono con un senso di terrore e di condanna imminente. I ricercatori stanno già collegando le preoccupazioni ambientali con casi di ansia, depressione e persino suicidio. La stessa Greta ha comunicato questa sensazione durante il suo discorso all’U.N.

“Come osi. Hai rubato i miei sogni e la mia infanzia con le tue parole vuote. “

Sebbene Greta possa essere sinceramente preoccupata per i cambiamenti climatici, quelli dietro di lei hanno un programma molto più oscuro: creare una generazione di bambini pieni di ansia e depressione, dando carta bianca all’elite per misure drastiche, che vanno dall’aumento delle tasse alla perdita della libertà personale. E non dimentichiamo l’obiettivo principale di tutto ciò (che è anche l’obiettivo principale delle organizzazioni d’élite dietro Greta): la creazione di un governo mondiale unico, governato dall’élite mondiale.

CONCLUDENDO

Chiunque osi dare uno sguardo critico al fenomeno Greta ha subito lo stesso contraccolpo: “Come osi fare il prepotente con una ragazza autistica?” E “Sei un negazionista del clima”. Come visto sopra, questo articolo non parla della stessa Greta, del suo aspetto o della sua salute mentale. Riguardava quelli dietro di lei, la potente macchina che le ha fornito la piattaforma per trasformarla in una star dei media.

Inoltre, questo articolo non parla di “negare” i cambiamenti climatici o eventuali problemi ambientali. Riguarda il modo in cui questo problema viene “venduto” attraverso un obiettivo specifico, basato sulla paura, sul panico e sull’urgenza. Come ogni altra questione importante, l’inquinamento deve essere affrontato in modo razionale, a partire dalle fonti principali del problema. Invece di affrontare i veri nodi cruciali, l’élite sfila attorno a una ragazza autistica, filma i leader mondiali che applaudono ai suoi discorsi e incoraggia i bambini ad avere paura.

Perché? Perché quello che stanno veramente cercando è il controllo. E il modo migliore per ottenerlo è creare una popolazione spaventata e in preda al panico che chiede ai governi di risolvere i suoi problemi.

Fonte

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 16 ottobre 2019, in Uncategorized con tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 2 commenti.

  1. L’ha ripubblicato su Pastor Aeternus proteggi l'Italiae ha commentato:
    Notate come la copertina del libro mostri la strega che lavora per la capitalmassoneria sionista con espressione di odio e di minaccia. Questi vogliono il controllo di masse umane annichilite e spaventate da sfruttare a morte. Difendiamo la nostra Fede, la Patria e la nostra storia da satana e dai suoi servi.

  2. Marie Rose Maciejasz

    E’ tutto un complotto….e non è giusto usare ragazzine per fare una certa propagando.
    E’ scorretto.
    Grazie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: