Riscaldamento globale o dati corrotti?

Ad Al Gore piace dire che la scienza del cambiamento climatico è “consolidata”. Tuttavia, la scienza, quasi per definizione, non è mai “consolidata” o “fissa”.

La scienza del clima ha sempre sofferto del problema di disporre di dati imprecisi e mancanti. Il settanta percento del globo è coperto dall’oceano, dove i dati sono difficili da raccogliere. Dati meteorologici affidabili risalgono solo al 1850 circa e, in molte parti del mondo, sono molto più recenti. Le moderne stazioni meteorologiche di registrazione risalgono all’inizio del XX secolo.

E molte di quelle stazioni hanno un grosso problema. Sebbene non siano cambiati sensibilmente nel corso degli anni, la terra intorno a loro è cambiata, spesso profondamente, con la grande crescita nelle aree urbane e suburbane. La stazione meteorologica, ad esempio, nel mezzo di una contea di Nassau, a Long Island, installata in un campo di patate nel 1923, è ancora nello stesso punto. Ma le patate sono sparite da tempo, lasciando il posto ad un centro commerciale, e a breve distanza dall’aspiratore della cucina di un take away cinese.

Uno studio del meteorologo Anthony Watts ha scoperto che quasi il 90 percento delle 1221 stazioni meteorologiche negli Stati Uniti non soddisfano gli standard stabiliti dal National Weather Service, i quali richiedono che le strutture si trovino ad almeno 100 piedi da qualsiasi fonte di calore artificiale o superficie radiante. Puoi vedere alcuni dei casi più eclatanti qui. Per far fronte a queste informazioni corrotte, gli scienziati del clima hanno “adattato” i dati per risolvere questo problema. Invariabilmente, queste regolazioni hanno fatto sì che i dati precedenti mostrassero temperature più basse, mentre i dati recenti temperature più alte.

Per sviluppare dati affidabili, l’Amministrazione nazionale oceanica e atmosferica (NOAA) ha posizionato 114 stazioni meteorologiche all’avanguardia distribuite in modo relativamente uniforme sui 48 stati inferiori. Sono state accuratamente posizionate per essere lontane dalle aree urbane, che sono isole di calore, dagli aeroporti, che possono influire sui dati a causa dei gas di scarico, ecc.

Il sistema è diventato operativo nel 2005. Ora, realclearenergy.com sta segnalando che non vi è stato alcun aumento delle temperature medie negli Stati Uniti continentali negli ultimi 14 anni, come misurato da queste nuove stazioni. Semmai, le temperature complessive sono leggermente più fredde di prima.

Un importante motivo di questa mancanza di riscaldamento è sicuramente l’esplosione nella produzione di gas naturale negli Stati Uniti, grazie al fracking. Oggi gli Stati Uniti sono di gran lunga il primo produttore di gas naturale, producendo 90 miliardi di piedi cubi al giorno, il 25 percento in più rispetto alla Russia. Ciò ha portato il prezzo del gas naturale al suo punto più basso in 20 anni, il che ha comportato un grande passaggio dalla produzione di energia bruciando carbone alla combustione di gas naturale, che produce il 50% in meno di anidride carbonica. (La rivoluzione del gas ha enormi implicazioni geopolitiche, ovviamente, oltre a quelle climatiche.)

Di conseguenza, le emissioni di CO2 negli Stati Uniti sono scese a quelle registrate nel 1985, un terzo di un secolo fa, quando il PIL era la metà di quello che è se teniamo contro dell’inflazione e la popolazione era più piccola di un quarto. Nessun altro paese industrializzato si è avvicinato così tanto alla riduzione delle proprie emissioni.

Fonte

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 5 settembre 2019, in Uncategorized con tag , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: