Un attivista trans organizza una sessione di nuoto in topless per bambine dai 12 anni, i genitori non possono partecipare

Jessica Yaniv ha presentato una denuncia per violazione dei diritti umani contro quindici estetiste perche` si sono rifiutate di depilargli il pene e i testicoli.

Un attivista trans che ha acquisito notorietà per aver tentato di costringere delle estetiste a farrgli una ceretta ai testicoli e al pene sta ora organizzando una sessione di nuoto per ragazze di appena 12 anni in cui i genitori non potranno essere presenti.

Sì davvero.

Jessica Yaniv, che è nato uomo, ha sporto denuncia al Tribunale per i Diritti Umani della Columbia Britannica contro quindici estetiste per essersi rifiutate di fargli a ceretta i genitali.

La controversia ha spinto il comico Ricky Gervais ad entrare nel dibattito.

“Come siamo arrivati al punto in cui le donne devono lottare per il diritto di scegliere se fare la ceretta o meno ad un vecchio grosso cazzo peloso? Non è un diritto umano farsi fare la ceretta al tuo cetriolo e alle noci ”, ha twittato Gervais, accusato di“ transfobia ”per aver difeso il diritto di una donna di non depilare dei genitali maschili.

Ma la situazione e` diventata ancora più bizzarra.

Yaniv ha ora organizzato un evento soprannominato “tutti i corpi hanno il diritto di nuotare” alla Al Anderson Memorial Pool a Langley, nella Columbia Britannica. Il materiale promozionale per l’evento afferma: “I genitori e / o gli operatori sanitari non sono ammessi all’evento”.

 

Ciò ha suscitato preoccupazione diffusa perché Yaniv in precedenza e` stato accusato di aver fatto dei commenti “perversi” in merito a ragazze nude che si cambiavano negli spogliatoi.

“Se ci sono circa 30 ragazze negli spogliatoi, quante di loro si staranno cambiando spensieratamente, mostrano liberamente le loro vagine e tette?”, Ha chiesto Yaniv in un post.

“E` andata davvero bene”, afferma in un altro post. “Mi aspettavo di più però. Ho visto solo una ragazza con le mutandine. ”

“Mi aspettavo davvero di entrare e vedere le ragazze con le tette fuori”, commenta Yaniv in un altro post.

 

Altri post mostrano ripetutamente Yaniv chiedere alle ragazze quanto giovani sono e altri post inquietanti.

La settimana scorsa, Yaniv ha anche celebrato il ban della attivista Lindsay Shepherd da Twitter dopo che la Shepherd aveva suggerito che Yaniv non fosse una donna.

Il mondo di questi pagliacci non manca mai di offrire la sua giornaliera dose di follia, forse pero` questo e` un chiaro esempio di qualcuno che si nasconde dietro la protezione totale degli LGBT per impegnarsi in ciò che i critici affermano sia un comportamento predatorio.

Fonte

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 23 luglio 2019, in Uncategorized con tag , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: