Nella cassaforte di Epstein trovati denaro, diamanti e un passaporto saudita scaduto

Gli agenti dell’FBI che hanno aperto una delle cassaforti nella villa di Jeffrey Epstein a Manhattan hanno scoperto “pile di denaro”, dozzine di diamanti e un passaporto saudita scaduto negli anni ’80 in cui troviamo un nome diverso dal suo, secondo il Daily Beast – osservando che non è chiaro se questa sia la stessa cassaforte contenente fotografie nude o semi-nude di ragazzine minorenni.

“Il passaporto è stato rilasciato in nome di un paese straniero, è stato rilasciato negli anni ’80, è scaduto, mostra una foto di Jeffrey Epstein e con un nome diverso”, ha detto il vice procuratore statunitense Alex Rossmiller.

Non si tratta neppure della cassaforte contenuta presumibilmente in una stanza ‘off-limits’ sulla sua isola privata nei Caraibi.

I procuratori federali hanno rivelato i risultati durante l’udienza di lunedì, per la quale il giudice distrettuale degli Stati Uniti Richard Berman ha dichiarato che avrebbe annunciato una decisione giovedì. Alcuni degli accusatori di Epstein erano presenti durante la sessione del tribunale per opporsi alla sua richiesta di rilascio agli arresti domiciliari in attesa del processo per le ragazze minorenni. Sia i pubblici ministeri federali che un ufficio per le libertà federale hanno raccomandato di non rilasciare Epstein su cauzione, suggerendo che è a rischio fuga e che dovrebbe rimanere in prigione.

L’udienza di lunedì segue un forte dibattito in cui la squadra di difesa di Epstein e i pubblici ministeri federali hanno duellato sul fatto che il ricco manager sarebbe fuggito se rilasciato.

Il governo ha sostenuto che con le connessioni e le ricchezze internazionali di Epstein, stimate in oltre 500 milioni di dollari in un documento giudiziario, sarebbe stato facile per il pedofilo sfuggire alla legge.

Anche se non fuggito, i procuratori hanno sostenuto che Epstein ha un passato di manipolazione dei testimoni, compreso l’invio di 350.000 dollari alla fine dell’anno scorso a due presunti complici dopo che il Miami Herald ha pubblicato il suo patteggiamento in Florida. – Daily Beast

Gli avvocati di Epstein hanno proposto che il pedofilo potesse vivere nella sua casa a Manhattan di 7700 m², dal valore di 77 milioni di dollari, indossando un dispositivo di monitoraggio GPS. Avrebbe anche installato telecamere di sorveglianza dentro e fuori dalla casa. Avrebbe pagato “un importo stabilito dal tribunale dopo aver esaminato ulteriori informazioni sulle finanze del signor Epstein”, secondo il Daily Mail.

I pubblici ministeri affermano che la villa di Epstein “non fornisce alcun valore” come garanzia “, perché l’imputato probabilmente perdera` la proprietà a seguito di una condanna”.

Allo stesso modo, il governo ha notato che l’offerta di Epstein di offrire il suo jet Gulfsteram come garanzia è fasulla, poiché il finanziere “ha recentemente venduto un secondo aereo e quindi ha presumibilmente denaro contante per sostituire l’aeromobile senza difficoltà, se necessario”.

Gli avvocati del ricco finanziere hanno anche sostenuto che il loro cliente era protetto secondo i termini di un accordo di immunità del 2008, scrivendo “In sostanza, il governo cerca di ricondannare un residente autoctono di New York su accuse datate per le quali era già stato condannato e punito – cosa che e` vietata da un precedente accordo federale di non concessione. ”

Più di un decennio fa, le autorità della Florida hanno indagato su Epstein per la stessa identica cosa, ma il procuratore americano Alex Acosta ha firmato un accordo molto favorevole  dichiarando Epstein colpevole solo di prostituzione . Ha scontato 13 mesi di una condanna di 18 mesi in prigione, mentre gli è stato permesso di andarsene per diverse ore al giorno.

L’inchiesta del Miami Herald su quel patteggiamento, insieme a cause legali da parte di accusatori, ha contribuito ad amplificare la pressione su Epstein, e il Procuratore degli Stati Uniti a Manhattan ha lanciato una nuova indagine, che è culminata in un’accusa e un mandato di arresto all’inizio di questo mese. – Daily Beast

Sebbene le accuse riguardino solo tre ragazze tra il 2002 e il 2005, altri accusatori si sono fatti avanti dopo l’arresto di Epstein a New York e nel New Mexico, dove possiede una vasta area chiamata Zorro Ranch.

Epstein possiede anche un’isola privata nei Caraibi e una sontuosa tenuta a Palm Beach, una flotta di macchine e un jet privato che ha ospitato l’ex presidente Bill Clinton, l’attore Kevin Spacey, il principe Andrew e l’avvocato Alan Dershowitz.

Due tra gli accusatori di Epstein hanno affermato nei documenti del tribunale che Dershowitz era a conoscenza e addirittura aveva preso parte al sesso con minori, cosa che lui ha fortemente negato. La scorsa settimana Clinton ha rilasciato una dichiarazione prendendo le distanze da Epstein, ma ha omesso di menzionare almeno una cena alla quale hanno partecipato entrambi. – Daily Beast

L’accordo di Epstein del 2008 ha già mietuto la sua prima vittima – l’ex segretario laburista Alexander Acosta, che è stato costretto a dimettersi la settimana scorsa in seguito all’oltraggio nazionale per le sue azioni nel caso.

Fonte

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 16 luglio 2019, in Uncategorized con tag , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

  1. Francesca Rita Rombolà

    A quanto pare si scoprono sempre nuovi tasselli del puzzle. Non meravigliamoci di nulla ormai.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: