HBO: La nuova serie “Euphoria” promuove abusi sessuali su minori e il degrado adolescenziale

Trenta peni in un episodio? La nuova serie di Zendaya, piena di nudità, violenza e uso di droghe tra i giovani, è talmente estrema che una star se ne e` andata dallo show prima di finire le riprese, ma la rete spera che l’autenticità aiuti lo spettacolo a sfondare: “Non è sensazionale essere sensazionali”.

Il 16 giugno, i navigatori televisivi occasionali potrebbero rimanere sorpresi se controllano cosa c’è nel canale HBO: un pene eretto. E ‘ solo uno dei tanti elementi stonati di Euphoria, il nuovo dramma per ragazzi che offre forse la più inflessibile, per non dire esplicita, interpretazione dell’adolescenza moderna.

I genitali maschili nel pilota non sono attaccati a nessuno dei cast formato in gran parte da 20enni. Invece, è dell’attore Eric Dane, che commette uno stupro legale con una trans di 17 anni (la nuova arrivata Hunter Schafer, 20 anni). Anche se nella sequenza viene usata una protesi, è comunque probabile che sconvolga la maggior parte del pubblico – così come una manciata di altre scene grafiche del pilota, da un’overdose di droga della star Zendaya, 22 anni, ad una scena di sesso tra adolescenti che si soffocano. In un singolo episodio e` possibile contare 40 peni.

“Ci saranno genitori che andranno completamente fuori di testa”, dice il creatore di Euphoria Sam Levinson, 34 anni, figlio del regista Barry Levinson, che ha scritto tutti gli otto episodi basati sulle sue lotte passate con la dipendenza. È per queste e altre ragioni che l’ex presidente della HBO, Richard Plepler, avrebbe detto spesso alle persone che la serie rende il dramma suicida di Netflix 13 Reasons Why come un cartone animato per bambini. “È una buona idea di quanto sia difficile crescere in questo periodo”, afferma l’attrice Mauele Apatow, 21 anni, che spera che i suoi genitori, Judd Apatow e Leslie Mann, guardino la serie prodotta da Drake. Aggiunge il presidente della programmazione HBO Casey Bloys: “Non stiamo cercando di creare un nuovo Gossip Girl”.

Lo spettacolo arriva anche con implicazioni commerciali. Tra il movimento #MeToo e una rivalutazione dei costumi sessuali e della politica nell’era digitale, HBO sta cercando di creare fermento nelle nuove generazioni.

Anche se Euphoria non è in grado di riempire i vuoti di Game of Thrones nella rete – “Non è per tutti” – inevitabilmente farà parlare la gente. Tuttavia, “Non è sensazionale essere sensazionali”, afferma Bloys, sottolineando che il punto dello show è quello di esporre un pubblico adulto alle sfide della crescita nel 2019, e che molte delle scene provengono direttamente dalla vita di Levinson. “Può sembrare una spinta al limite, come l’idea di metterli in TV, ma qualcuno li ha vissuti”.

Il materiale era troppo pesante per uno degli attori principali. Durante le riprese del pilot, l’attore Brian “Astro” Bradley, 22 anni, un ex concorrente e rapper di X Factor scritturato con l’etichetta di Nas, se ne e` andato dallo show. I dettagli che circondano la sua uscita sono ferocemente sorvegliati, ma fonti dicono che Bradley era a disagio nel girare scene che non erano nel copione originale del pilota e ha suggerito che il suo personaggio avrebbe sperimentato l’omosessualità negli episodi futuri. Dopo una lunga serie di contrasti con i produttori, HBO interviene e sostituisce Bradley con Algee Smith di The Hate U Give. Hanno ripreso le sue parti nel pilot, tra cui un’intensa scena di sesso con l’attrice ventunenne Sydney Sweeney, la quale afferma, “Diciamo che sono molto contento che Algee interpreti il ​​personaggio.”

Nonostante l’entusiasmo di HBO per contenuti autentici e edgy, la rete ha i suoi limiti. Secondo Levinson e Zendaya, i dirigenti hanno respinto due scene. Una e` stata lo shot di apertura, che nella versione finale inizia con il personaggio di Zendaya che narra della sua nascita. “Sono stata ripetutamente schiacciata più e più volte dalla crudele cervice di mia madre”, dice mentre una clip in CGI di se stessa da bambina viene mostrata sullo schermo. Ma Levinson in realtà voleva iniziare con un dolly shot con le luci nella stanza dell’ospedale, mentre inseguiva un dottore e andava dritto tra le gambe di sua madre e dentro la sua vagina. “Erano tipo, ‘Nah, non puoi iniziare in questo modo'”, dice Levinson. “Ho pensato, ‘E’ una battaglia che non ho bisogno di combattere in questo momento. ‘” Avevano già girato la scena, però, e l’attrice Nika King, che interpreta la madre di Zendaya nello show, dice che hanno impiegato un’altra attrice per ritrarre la parte più intima.

La rete ha anche espresso la preoccupazione per una scena del secondo episodio con dozzine di ragazzi liceali nudi in quello che Levinson aveva inteso come omaggio alla famosa scena degli spogliatoi di Carrie. Ciò che lvedremo è una versione ridotta dello scatto originale, che includeva piu` di 80 peni, dice. Ciò potrebbe non reggere il confronto con alcuni spettatori, poiché il presidente del Parents Television Council Tim Winter sostiene che la serie “sembra esplicitamente, intenzionata, a commercializzare contenuti per adulti estremamente grafici – sesso, violenza, oscenità e uso di droga – per adolescenti e preadolescenti”.

Ciò che è rimasto nella serie è un montaggio ironico in cui Zendaya decostruisce l’arte di una foto di un pene. “Possiamo farla franca con la commedia”, dice la star, che era alla ricerca di un ruolo importante che avrebbe segnato la sua transizione da Disney Channel a attrice adulta. “Ho fatto solo film per famiglie, quindi tutti mi vedono in un certo modo e non presumono che io possa fare [una parte come questa] – o che io voglia.”

“E ‘stato davvero difficile per me, capire se volevo essere nuda o no”, dice l’attrice Alexa Demie, 24 anni, che alla fine ha deciso che le andava bene mostrare i seni in una scena non sessuale.

Fonte

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 12 giugno 2019, in Uncategorized con tag , , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

  1. Levinson tradotto per in addetti ai lavori significa il figlio di Levi, la lettera enne in tedesco unisce due parole. Il cognome dell’autore non mette dubbi sulla sua discendenza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: