Luke Perry e le strane coincidenze intorno alla sua morte

Luke Perry è stato ricoverato in ospedale il 27 febbraio. Lo stesso giorno, Fox Studios annuncio` il reboot della serie “Beverly Hills, 90210”.

Luke Perry, che è stato ricoverato in ospedale dal 27 febbraio a Los Angeles dopo un ictus, è morto lunedì all’età di 52 anni. L’attore era noto soprattutto per il suo ruolo di Dylan McKay nella serie televisiva Beverly Hills, 90210, che era un fenomeno culturale negli anni ’90.

Al momento della sua morte, Perry stava lavorando a Los Angeles sul set della serie Riverdale.

Secondo la versione inviata dal suo agente, Luke Perry è morto per un “grave ictus”. Ad assisterlo c’erano i suoi figli Jack e Sophie, la sua fidanzata Wendy Madison Bauer, la sua ex moglie Minnie Sharp, così come sua madre, suo fratello e sua sorella.

Perry è stato ricoverato in ospedale lo scorso mercoledì mattina dopo aver subito un ictus mentre era a casa sua a Sherman Oaks, in California. Secondo l’audio di emergenza ricevuto da TMZ. Quando i medici sono arrivati, era reattivo e parlava, ma le sue condizioni si sono deteriorate poco dopo.

I suoi rappresentanti hanno detto che i medici avevano sedato Luke, sperando di dare al suo cervello la possibilità di combattere il trauma dell’ictus. Tuttavia, a quanto pare, il danno era troppo esteso.

Luke Perry è stato ricoverato lo stesso giorno in cui i Fox Studios avevano annunciato il reboot della serie Beverly Hills, 90210 per sei episodi questa estate. Mentre Luke non avrebbe partecipato regolarmente alla serie, sarebbe apparso come ospite in qualche episodio.

Ha anche interpretato un ruolo nell’imminente film di Charles Manson di Quentin Tarantino, Once Upon A Time In Hollywood.

L’OSCURITA` DI HOLLYWOOD

Mentre Perry era una star internazionale durante l’era di Beverly Hills, 90210, e` per lo più apparso in ruoli minori o in produzioni a basso costo negli ultimi due decenni. Alla fine Perry e` riuscito a trovare nuovamente la strada verso il successo mainstream, ma e` sempre stato coinvolto in progetti oscuri, sostenuti dall’élite.
Perry ha avuto un ruolo ricorrente nella serie di Netflix Riverdale, una serie popolare tra gli adolescenti che sta affrontando argomenti sempre più oscuri e inquietanti. La serie si svolge nello stesso universo di Le terrificanti avventure di Sabrina, una serie che tratta argomenti oscuri come satanismo, stregoneria, cannibalismo e omicidi sacrificali.

L’ultimo ruolo di Perry sarà nel film di Quentin Tarantino, “Once Upon A Time In Hollywood”, un film su Charles Manson e gli omicidi commessi dai suoi seguaci. Secondo i ricercatori occulti, Manson era uno schiavo e un handler MK. Il film doveva inizialmente essere distribuito il 9 agosto 2019, allo scoccare del 50 ° anniversario del macabro omicidio rituale di Sharon Tate (che era la moglie di Roman Polanski). Dopo alcune proteste, la data di uscita del film è stata spostata al 26 luglio.

Once Upon A Time In Hollywood è sulla buona strada per diventare uno dei film “maledetti” di Hollywood. Infatti, Perry è il secondo attore a morire dopo essere stato scelto per il film. Lo scorso settembre, Burt Reynolds è morto prima di iniziare le riprese.

In un incredibile plot twist, Perry ha subito un “forte ictus” nello stesso giorno in cui Fox Studios ha annunciato il reboot di 90210.

Sebbene questi fatti possano essere tutti coincidenze, la morte di Perry porta tuttavia i segni di una tipica morte sospettosa di Hollywood. Perry ha effettivamente avuto un ictus o è l’ultima vittima del lato oscuro di Hollywood?

Fonte

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 10 marzo 2019, in Uncategorized con tag , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: