Youtube demonetizza i canali Anti-Vax dopo che BuzzFeed ha avvisato gli inserzionisti

YouTube Venerdi` ha demonetizzato i canali che promuovono contenuti anti-vax, dopo che BuzzFeed ha segnalato a tutti gli inserzionisti che i propri annunci venivano pubblicati insieme a video anti-vax YouTube ha affermato che tali video rientrano nella sua politica che vieta la monetizzazione di video con contenuti “pericolosi e dannosi”

Abbiamo norme rigorose che regolano i video in cui vengono pubblicati gli annunci e i video che promuovono contenuti anti-vaccinazione sono una violazione di tali norme. Applichiamo vigorosamente queste politiche e, se troviamo un video che le viola, adottiamo immediatamente provvedimenti e rimuoviamo gli annunci “, si legge in una dichiarazione inviata da YouTube a BuzzFeed.

Sette diversi inserzionisti hanno dichiarato di non essere a conoscenza del fatto che i loro annunci apparissero su video come “Mom Researches Vaccines, Discovers Vaccination Horrors and Goes Vaccine Free,”, che si battono contro la vaccinazione dei bambini e hanno contattato YouTube perche` venissero tolte le loro pubblciita`.

I loro annunci sono apparsi su video di canali tra cui VAXXED TV, LarryCook333 (un sostenitore di StopMandatoryVaccinations.com) e iHealthTube, che da quel momento YouTube ha demonetizzato e le ha impedito di pubblicare annunci pubblicitari. –BuzzFeed

Una società di tecnologie sanitarie, Nomad Health, ha dichiarato a BuzzFeed News che “non supporta il movimento anti-vaccinazione” e “non è a conoscenza che i loro annunci fossero pubblicati insieme a video anti-vaccinazione”. La società ha detto che “agirà per impedire che accada in futuro”.

Un altro di questi inserzionisti – la Vitacost, una società di vitamine, ha detto di aver ritirato tutta la sua pubblicità martedì dopo che un blogger ha realizzato un video virale che evidenziava un “circolo di pedofili” che funzionava sulla piattaforma.

“Abbiamo eliminato la pubblicità su YouTube martedì mattina quando abbiamo notato problemi relativi ai contenuti. Avevamo regole severe per impedire che i nostri annunci venissero mostrati con contenuti sensibili”, ha affermato un portavoce di VitaCost via e-mail, che ha aggiunto. “Continueremo a rimanere fuori dalla piattaforma fino a quando tali modifiche non saranno apportate e saranno dimostrate efficaci da parte di altri inserzionisti”.

Gli inserzionisti contattati da BuzzFeed hanno dichiarato di non essere a conoscenza del fatto che i loro “annunci programmatici” dettati algoritmicamente comparivano accanto ai video anti-vax.

“Quando acquistiamo media programmatici, specifichiamo i parametri che limitano il posizionamento dei nostri annunci dall’essere associati con determinati contenuti, anche se a volte gli annunci vengono pubblicati in luoghi che non approviamo. Questo è uno di quei casi” ha detto un portavoce di Retail Me Not.”

Un portavoce della società di software Grammarly ha dichiarato che la società ha intrapreso un’azione immediata.

“Apprendendo questo, abbiamo immediatamente contattato YouTube per convincerla che i nostri annunci non comparissero non solo su questo canale, ma anche per garantire che i contenuti correlati che promuovono teorie cospirative siano completamente esclusi”, hanno detto, aggiungendo “Abbiamo filtri di esclusione rigorosi per YouTube che ritenevamo escludere tali canali. Abbiamo chiesto a YouTube di garantire che ciò non si verifichi più. ”

Grammarly è stata una delle numerose aziende che hanno chiesto a YouTube di togliere i propri annunci pubblicita` da video per bambini che sono sessualmente allusivi. AT & T, Hasbro, Kellogg, Epic Games e Nestle erano tra gli altri marchi che hanno fatto lo stesso.

“Qualsiasi contenuto – inclusi i commenti – che mettono in pericolo i minori è aberrante, e abbiamo politiche chiare che vietano questo su YouTube. Abbiamo preso provvedimenti immediati eliminando account e canali, segnalando attività illegali alle autorità e disabilitando i commenti su decine di milioni di video che includono minori “, ha detto YouTube in una dichiarazione giovedì a USA Today. “C’è ancora molto da fare e continuiamo a lavorare per migliorare e rilevare gli abusi più rapidamente.”

Secondo BuzzFeed, “Altre aziende che hanno chiesto a YouTube di interrompere la pubblicazione dei loro annunci con contenuti anti-vax includono:

Brilliant Earth, una società di gioielleria, che ha dichiarato di aver “apportato modifiche interne alle impostazioni degli annunci e che si occuperà anche dei loro partner pubblicitari per impedire che i nostri annunci vengano visualizzati accanto a questi contenuti”.

CWCBExpo, una azienda che si occupa di marijuana, la quale ha affermato che avrebbe “implementato rigide linee guida sul content placement e sta eliminando centinaia di canali / video di YouTube e parole chiave a corrispondenza inversa”.

XTIVIA, che ha affermato che “stava esaminando il posizionamento degli annunci”, che non erano conguenti all’obbiettivo stipulato”.

SolarWinds, una società di software, che ha dichiarato che il posizionamento non era intenzionale e che aveva “regolato [i suoi] filtri per perfezionare ulteriormente il targeting dei loro annunci su YouTube per allinearsi meglio con il loro pubblico mirato, i professionisti della tecnologia mobile e la tecnologia”.

YouTube ha risposto all’inizio di questa settimana ad un’altra polemica dopo che il Rep. Adam Schiff (D-CA) ha chiesto a Google e alla casa madre di YouTube Google di fornire informazion degli anti-vax sulle loro piattaforme.

L’attivismo giornalistico di BuzzFeed ricorda la CNN, che ha perseguitato gli inserzionisti di Alex Jones, il fondatore di InfoWars l’anno scorso. Il risultato? “Molti dei marchi – tra cui Nike, Moen, Expedia, Acer, ClassPass, Honey, Alibaba e OneFamily – hanno sospeso le pubblicità sui canali di InfoWars dopo essere stati contattati dalla CNN.”

Fonte

.

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 23 febbraio 2019, in Uncategorized con tag , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: