Dopo aver introdotto la migrazione di massa in Europa, la Germania paga gli immigrati per andarsene a casa

Il governo tedesco ha organizzato una campagna aggressiva per incoraggiare i migranti illegali a partire, corrompendoli con l’affitto gratuito per un anno nei loro paesi d’origine.

“Il tuo paese, il tuo futuro, adesso!”, si puo` leggere nei cartelloni pubblicitari in sette lingue, affissi in quasi 2.500 località in 80 città tedesche, riporta il National Post.

Una serie di bandiere corrispondenti alle principali destinazioni – Egitto, Turchia, Afghanistan, Eritrea e Russia – tracciano una strada a zigzag verso un orizzonte immaginario.

La campagna pubblicitaria “ReturningfromGermany” è l’ultima tattica del governo tedesco per aumentare le partenze e scoraggiare la migrazione, in un’inversione della controversa politica di accoglienza di Angela Merkel del 2015 al culmine della crisi dei rifugiati siriani. La campagna è stata ideata dal ministro degli Interni Horst Seehofer, rivale ribelle di destra della Merkel, che ha forzato una crisi di coalizione sulla politica di asilo della Germania la scorsa estate.

Mentre le richieste di asilo respinte si accumulano – e gli arrivi si sono normalizzati da un’inondazione di 700.000 migranti tre anni fa, il cartellone della campagna è indirizzato alle circa 235.000 persone che devono ancora lasciare il paese secondo il ministero dell’interno.

La maggior parte dei richiedenti asilo le cui richieste sono state respinte non possono tornare nel loro paese di origine per diverse ragioni; pericolo, mancanza di documentazione o soffrono di una malattia. Il governo tedesco ha soprannominato queste persone “duldung”, che significa “tollerati”.

I richiedenti a cui e` stato negato l’asilo, che non rientrano in nessuna di queste categorie in genere non si presentano per la loro deportazione. Di oltre 20.000 rimpatri aeroportuali programmati nel 2018, solo la metà di loro e` tornata a casa.

Seehofer, il ministro degli interni tedesco, mira a incoraggiare i migranti a partire con il denaro contante – offrendo 1.000 – 1.200 euro ai singoli e 3.000 per le famiglie per soddisfare i bisogni primari.

Non tutti sono fan del nuovo “sistema”, in cui “si ottiene più denaro se si sceglie di partire prima”, secondo Meiki Riebau – avvocato ed esperto di migrazione presso Save the Children Germany.

Riebau – che non è un fan della campagna, dice “È un regalo di Natale senza gusto.”

A seconda della loro nazionalità, i richiedenti asilo possono ricevere 1.200 euro se ritornano prima che la procedura di asilo sia completata; si scende a 800 dopo una richiesta respinta.

La reazione contro i cartelloni pubblicitari e la campagna si è gonfiata rapidamente. Molti hanno imbrattato sui poster la scritta “Tutti i migranti sono benvenuti”. Più di 30.000 persone hanno firmato la petizione “Il tuo futuro senza Horst” in risposta – criticando il loro ministro per aver proposto un futuro incerto agli immigrati a Natale.

“È insensibile e un pessimo affare: 1.000 euro non permetteranno a nessuno di andare da nessuna parte se non hanno un futuro”, afferma la creatrice della petizione Hannah Huebner. Anche i cartelloni pubblicitari hanno avuto un effetto collaterale non intenzionale: l’annuncio non specifica chiaramente il gruppo target, provocando irritazione e confusione tra la popolazione migrante della Germania in generale, attualmente stimata al 15%.

“La bandiera turca sul manifesto è particolarmente spinosa: molti turchi sono qui da decenni”, ha detto Huebner.

Forse l’incentivo in denaro si rivelerà più efficace dell’approccio della Gran Bretagna quando il Primo Ministro Theresa May ha viaggiato con i furgoni attraverso i quartieri con cartelloni pubblicitari che recitavano “Vai a casa o in prigione”. La sua iniziativa ha comportato solo 11 partenze volontarie

Fonte

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 5 gennaio 2019, in Uncategorized con tag , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 2 commenti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: