Un nuovo studio mostra che l’aspartame diminuisce i neurotrasmettitori nel cervello, rendendolo vulnerabile ai danni chimici di cibo e vaccini

Un nuovo studio scientifico rivela che l’aspartame può essere uno dei vettori più dannosi per il diffuso “instupidimento” dell’umanità. Pubblicato da AJTCAM (African Journal of Traditional, Complementary and Alternative Medicine), lo studio è intitolato “IMPATTO DEL CONSUMO DI ASPARTAME SUI NEUROTRASMETTITORI NEL CERVELLO DEI RATTI”. (Fonte)

L’esperimento consisteva nel nutrire ratti con aspartame per 10 – 40 giorni, per poi decapitarli ed analizzare il loro cervello. “Il sangue e il tessuto cerebrale sono stati raccolti per l’analisi biochimica. L’analisi biochimica del tessuto cerebrale comprendeva neurotrasmettitori (acetilcolina, epinefrina, noradrenalina, acido α-aminobutirrico e serotonina). Il siero per la determinazione della perossidazione lipidica (MDA), glutatione ridotto e superossido dismutasi (SOD). ”

I risultati scioccanti mostrano i neurotrasmettitori cerebrali sviscerati dall’aspartame. I risultati dello studio hanno trovato una relazione tra il consumo di aspartame e la distruzione dei neurotrasmettitori – e delle sostanze chimiche del cervello necessarie per la funzione dei neuroni.

“I livelli di neurotrasmettitori del cervello (serotonina, GABA e dopamina) sono stati ridotti significativamente rispetto al gruppo di controllo”, dice lo studio. Inoltre, i livelli di antiossidanti cerebrali che proteggono il tessuto cerebrale dai danni all’ossidazione – spesso causati dall’esposizione chimica – sono stati nettamente impoveriti. “… I dati ottenuti hanno dimostrato che le attività antiossidanti (SOD e GSH) sono state ridotte in modo significativo”, riporta lo studio.

La conclusione dello studio ha rilevato che “il consumo di [aspartame] ha a lungo accresciuto lo stress ossidativo nel tessuto cerebrale e la distruzione dei neurotrasmettitori che influiscono sulle funzioni fisiologiche”.

Lo studio ha rilevato che i livelli di serotonina erano ridotti di quasi il 74% (con un margine di errore) nei ratti che consumavano 125 mg di aspartame rispetto ai ratti alimentati senza aspartame. Allo stesso tempo, i livelli di epinefrina erano sostanzialmente aumentati di quasi il 500%.

Ciò che questi risultati mostrano è assolutamente sbalorditivo: l’aspartame riduce nettamente i neurotrasmettitori nel cervello mentre aumenta aggressivamente le sostanze chimiche associate alla paura e al pericolo.

Inoltre, l’aspartame rende il cervello più vulnerabile ai danni ossidativi, che significa che le cellule cerebrali sono più inclini a danni degli ingredienti contenuti nei vaccini (Thimerosal), sostanze chimiche tossiche alimentari, pesticidi o anche potenzialmente reti wireless 5G che causano l’alterazione elettromagnetica delle cellule cerebrali.

Il pubblico americano, che consuma enormi quantità di aspartame, viene sempre più identificato come “stordito” e pieno di paura, odio e violenza. Il loro cervello viene alterato da sostanze chimiche che trasformano gli esseri umani in organismi più animali che mancano di una funzione cognitiva superiore.

Questo studio dimostra, che l’aspartame può contribuire alla caduta della civiltà umana alterando il cervello degli esseri umani, trasformandoli attraverso deterioramento cognitivo, in organismi chimicamente alterati incapaci di comportamento razionale. Ci ricorda anche che quando si tratta di ingredienti alimentari, gli umani sono i topi da laboratorio che sono abitualmente esposti a sostanze chimiche pericolose e tossiche che hanno effetti a lungo termine sconosciuti.

Tuttavia sono tutti “approvati” dalla FDA, spesso basandosi su studi scientifici fraudolenti forniti dagli stessi produttori di sostanze chimiche.

Fonte

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 20 dicembre 2018, in Uncategorized con tag , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 2 commenti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: