Scienza Proibita: Dio contro Darwin (Karl ama Charles)

Alla luce di quanto abbiamo appreso nei capitoli precedenti, un uomo ragionevole deve ora chiedersi come la Grande Fiaba possa essere stata così intronizzata, così radicata e così ampiamente accettata da persone altrimenti intelligenti che avrebbero dovuto capire l’inganno. Se scienza e ragione non sono state le forze che hanno spinto l’ateismo evoluzionario non scientifico a tali altezze irraggiungibili, allora chi e` stato?


Ci sono stati due fattori essenziali che hanno contribuito alla “viralita`” dell’evoluzione:
1. Lo scetticismo del XIX secolo riguardo al letteralismo biblico era in costante crescita.
2. La potente forza internazionale del marxismo

Nel momento in cui Darwin aveva messo nero su bianco, molti tra l’Intelligentia europea e americana stavano avendo loro dubbi sui resoconti letterali del Libro della Genesi.
Non erano necessariamente atei. Ma molti erano assetati di una spiegazione alternativa della Creazione. Questi ragionevoli dubbi avevano quindi predisposto la classe intellettuale ad accettare una diversa spiegazione del mistero della vita. Il terreno di molte menti colte era già stato allentato e fertilizzato prima che Darwin pubblicasse l’Origine delle specie.

Il secondo (e più significativo) elemento del successo immediato di Darwin ha a che fare con la politica. Ancor più del denaro, la politica può essere la forza più corruttiva creata dall’uomo. Come in ogni altro mito storico, e` stato il potere della forza politicizzata a sostenere ed elavare l’evoluzione.

Ricordiamo che il compagno sovietico Oparin (sotto la supervisione di Stalin) ci diede il “brodo primordiale”. Il simpatizzante comunista Urey ci diede un esperimento di amminoacidi truccato. L’Hollywood marxista ci ha mostrato e riproposto versioni d Inherit the Wind una dopo l’altra. Il figlio di un comunista, Gould ci ha portato “l’equilibrio punteggiato”. Il modello è inconfondibile. La domanda è: perché?

L’inchiostro nell’Origine delle specie di Darwin del 1859 si era a malapena seccato quando i due uomini-divinità dell’ideologia logicamente imperfetta del comunismo, Friedrich Engels e Karl Marx, iniziassero a promuovere il lavoro di Darwin. Engels aveva in realtà acquisito una delle prime 1200 copie dell’opera di Darwin. Segui questa sequenza di eventi.

24 novembre 1859: Darwin pubblica l’Origine delle Specie

27-30 novembre 1859: Engels acquisisce le primissime copie e invia una lettera a Marx dicendogli: “A proposito, Darwin, che sto leggendo ora, è assolutamente splendido”.

19 dicembre 1860: Marx scrive una lettera a Engels nella quale gli dice che il libro di Darwin fornisce le basi della storia naturale per il punto di vista comunista:
“Queste ultime quattro settimane, ho letto ogni genere di cose. Tra gli altri, il libro di Darwin … questo è il libro che contiene le basi della storia naturale per la nostra visione.

16 gennaio 1861: Marx scrive una lettera eccitata al suo amico comunista Ferdinand Lassalle, il fondatore del movimento socialista internazionale in Germania:
“Il lavoro di Darwin è molto importante e si adatta al mio scopo in quanto fornisce una base nelle scienze naturali per la lotta di classe storica.”

18 giugno 1862: Marx aveva già riletto l’Origine delle Specie e scrive ancora a Engels: “Sono divertito da Darwin, nel quale ho guardato di nuovo”

1862: Marx cita di nuovo Darwin nelle sue teorie sul valore aggiunto:
“Nella sua splendida opera, Darwin non si è reso conto che scoprendo la “progressione geometrica” nel regno animale e vegetale, ha rovesciato la teoria di Malthus.”

Il leader comunista tedesco Wilhelm Liebknecht descrisse in seguito quanto fossero eccitati i leader comunisti dell’Ottocento sulla nuova teoria

“Quando Darwin trasse le conclusioni dal suo lavoro di ricerca e le portò alla conoscenza del pubblico, non parlammo di nient’altro per mesi, che di Darwin e dell’enorme significato delle sue scoperte scientifiche.”

Engels, Marx e Liebknecht. Le leggende del comunismo del XIX secolo erano tutte ossessionate dal darwinismo. Perché?

Lo storico Richard Weikart ha rivelato che Marx inizio` a frequentare “una serie di conferenze di Thomas Henry Huxley sull’evoluzione”. Huxley e molti nella sua famiglia erano afflitti da gravi problemi generazionali di salute mentale, che potrebbero o non potrebbero essere la ragione per la strana ossessione di Huxley nel promuovere appassionatamente una teoria che non aveva alcuna evidenza dietro di essa. A causa della sua fanatica promozione dell’Evoluzione, il biologo spaccone divenne noto come “il Bulldog di Darwin”

Perché una verità scientifica richiederebbe un “bulldog” per promuoverla e difenderla comunque? Come osservò una volta il Filosofo Sant’Agostino: “La verità è come un leone; non devi difenderla. Lascia perdere; si difenderà ‘.
Dopo un secolo e mezzo di ricerca di milioni di magici collegamenti mancanti, il darwinismo richiede ancora un intero branco di “bulldog” per difenderlo.

Il bulldog di Darwin

Nella 2a edizione di Das Kapital, Marx incluse due riferimenti espliciti a Darwin e all’evoluzione in cui metteva in relazione la teoria di Darwin con la sua opinione sulla produzione e lo sviluppo tecnologico. Marx si riferì all’Origine delle Specie come ad “un’opera epocale” e proseguì a confrontare la visione degli organi di Darwin con la sua bizzarra visione degli strumenti e della produzione. Marx fece la bizzarra argomentazione che le forze storiche avevano scelto il comunismo in una forma di sviluppo evolutivo .

In una recensione di Das Kapital, Engels ha scritto che Marx stava:
“… cercando di stabilire lo stesso graduale processo di trasformazione dimostrato da Darwin nella storia naturale come legge in campo sociale”.

16 giugno 1873: Marx invia a Darwin una copia autografata di Das Kapital, con le parole:
Charles Darwin, da parte del suo sincero ammiratore – Karl Marx.

Ottobre 1873: Darwin scrive a Marx, ringraziandolo per aver inviato il suo lavoro:
“Credo che entrambi desideriamo ardentemente l’estensione della conoscenza.

L’ammirazione di Marx per il lavoro di Darwin aveva poco a che fare con la Scienza. I comunisti credevano che Darwin fornisse una prospettiva adatta agli obiettivi del comunismo ateo. E quali erano esattamente, e sono tuttora, gli obiettivi del marxismo e del suo fratellino “liberalismo / progressismo”?
Molte persone rimangono sotto l’impressione errata che il marxismo rappresenti una teoria politico-economica legittima. Non lo è. Dietro la sua vuota promessa di un “paradiso degli operai” e di “giustizia sociale”, il Manifesto comunista di Marx e Das Kapital sono solo maschere intellettuali per uno schema globale di intensa centralizzazione governativa. Il marxismo richiede specificamente pesanti imposte sul reddito, una banca centrale con un monopolio sul credito, l’abolizione della proprietà e dell’eredità della terra privata, il controllo statale della comunicazione, l’istruzione, l’agricoltura, i trasporti, la manifattura, la medicina e l’abolizione della religione. Marx si riferisce a questo schema totalitario come “la dittatura del proletariato”.
È importante notare che lo stesso Marx era semplicemente un “front man” artificialmente gonfiato per agitatori molto più grandi, “dietro le quinte”. È un racconto affascinante, ma uno per un’altra volta.
I seguaci del culto di Marx (Rossi) promuovevano la violenza, l’invidia di classe e l’ostilità verso il libero mercato, la famiglia, gli affari, la tradizione, il cristianesimo e la religione. Oltre ai disadattati arrabbiati e criminali che adorano ancora Marx, ci sono molti idealisti ben intenzionati che cadono, si incastrano, rimangono bloccati e sprofondano tra le sue velenose promesse di un mondo migliore con “uguaglianza” e prosperità per tutti. L’icona comunista Vladimir Lenin fara` riferimento a questi individui come a “utili idioti”. Li conosciamo oggi come “liberali” o “progressisti”. Negli anni a venire, questi idealisti ingenui e irragionevoli aiuteranno molto i rossi.
L’influenza del marxismo, unita alla rapida diffusione del liberalismo / progressismo, crescerà per tutta la seconda metà del 1800 e fiorirà durante il 1900. Dopo la prima rivoluzione marxista di successo nel 1918, lo zar russo e la sua bellissima famiglia furono brutalmente assassinati. Poco dopo, Winston Churchill descrisse il comunismo internazionale come segue:

“Questa cospirazione mondiale per il rovesciamento della civiltà e per la ricostituzione della società sulla base di uno sviluppo arrestato, di una malvagità invidiosa e di una uguaglianza impossibile, è in costante crescita. Ha giocato, come una moderna scrittrice, Mrs. Webster, ha mostrato abilmente, una parte sicuramente riconoscibile nella tragedia della Rivoluzione Francese.
È stata la molla principale di ogni movimento sovversivo durante il XIX secolo; e ora finalmente questa banda di personalità straordinarie dagli inferi delle grandi città europee e americane ha afferrato il popolo russo per i capelli e sono diventati praticamente i maestri indiscussi di quell’enorme impero. ”

Quando i comunisti bolscevichi come Lenin e Stalin presero il controllo della Russia, lo zar e la sua famiglia furono radunati in una cantina; vennero poi fucilati. Seguirono il terrore di massa e l’oppressione. Sopra, vedi la grande cattedrale di Cristo Salvatore, che fu demolita nel 1931.

Nel corso dei successivi trent’anni, i comunisti atei bolscevichi della nuova Unione Sovietica procedettero quindi all’uccisione di ben 50 milioni di cristiani russi. Questo è il genere di cose che accadono quando gli uomini sostituiscono Dio.
Ora ascolta, perché questo è fondamentale. L’ostilità marxista / liberale nei confronti del cristianesimo non ha nulla a che fare con la loro incredulità nel resoconto della creazione del Libro della Genesi. La ragione per cui la sinistra è così spesso ostile nei confronti del cristianesimo e della religione in generale, è perché la religione dota i suoi seguaci di un senso interno di giusto e sbagliato. Un buon comportamento tra individui e gruppi porta alle società civili. Le persone morali e virtuose possono prendersi cura di se stesse, delle loro famiglie e anche dei meno fortunati della loro comunità, senza la necessità di un “stato sociale” onnipotente.
D’altra parte, un “proletariato” degenerato e dipendente non può essere facilmente controllato, ma può anche essere usato per sollevare e rovesciare la classe dirigente (di cui la Chiesa faceva parte). Una volta che i “capitalisti” e i chierici vengono detronizzati e uccisi, tutti quelli che parlano del “paradiso dei lavoratori” vengono messi a tacere! Dai un’occhiata alla fattoria degli animali di George Orwell e capirai.
L’osservazione che la moralità presenta un ostacolo alla tirannia è stata meglio articolata da Samuel Adams, uno dei “padri fondatori” più influenti d’America:

“È nell’interesse dei tiranni ridurre la gente all’ignoranza e al vizio: la religione e la libertà pubblica di un popolo sono intimamente connesse, i loro interessi sono intrecciati, non possono sussistere separatamente. E` sempre osservabile, che coloro che sono uniti per distruggere le libertà del Popolo praticano ogni Arte per avvelenarne la Morale.

Nel suo storico discorso di addio al Congresso e al paese, George Washington ha detto:

“Di tutte le disposizioni e le abitudini che portano alla prosperità politica, la religione e la moralità sono supporti indispensabili. Invano quell’uomo reclamerebbe il tributo del patriottismo, se cercasse di sovvertire questi grandi pilastri della felicità umana.
Il semplice politico, allo stesso modo dell’uomo pio, dovrebbe rispettarli e amarli. Un volume non può tracciare tutte le loro connessioni con la felicità privata e pubblica. Si chieda semplicemente: dov’è la sicurezza della proprietà, della reputazione, della vita, se il senso dell’obbligo religioso diserta i giuramenti che sono gli strumenti di indagine nei tribunali?

Che differenza tra la filosofia dei fondatori saggi e virtuosi d’America e le sciocchezze senza senso di Marx ed Engels!

Il saggista Brandon Smith aggiunge questa osservazione sulla necessità rivoluzionaria marxista di rimuovere la bussola morale pubblica interna:

“Il problema è che l’umanità non è solo legata a un lato oscuro, ma siamo anche cablati con una coscienza, la maggior parte di noi almeno. Tutte le persone nascono con una comune bussola morale che è spesso espressa in varie opere religiose È una voce universale, o guida, che possiamo scegliere di ascoltare o di ignorare. Gli psicopatici organizzati hanno lottato per secoli con l’esistenza di questa bussola innata. ”
Vedete, le nostre coscienze rappresentano una minaccia per le forze corrotte che cercano di governare l’umanità come se fosse una colonia di formiche. Non è abbastanza per la PRC (Predatory Ruling Class) essenzialmente schiavizzare l’umanità. La PRC deve anche corrompere le persone, specialmente i bambini. Una popolazione moralmente “analfabeta” non riconoscerà mai il male della tirannia, per non parlare dei padroni. Sono troppo occupati a rincorrere dollari, a comprare roba di cui non hanno bisogno, ubriacarsi, guardare la televisione spazzatura, adorare eroi sportivi e avere sesso a buon mercato e senza amore. Fai ingurgitare ogni tanto qualche antidepressivo e non si ribelleranno alla loro amata Repubblica Popolare Cinese.

Questo tema è stato brillantemente profetizzato in 1984 di George Orwell e in Brave New World di Aldous Huxley.
Quale modo migliore per i Rossi & i Liberali di “avvelenare la morale” se non distruggere la religione? E quale modo migliore di abbattere la religione se non sostituire il Dio della creazione intelligente con il dio del finto darwinismo?

I protagonisti del potere dietro la sinistra internazionale, che si nascondono dietro l’etichetta di comunismo, socialismo democratico, liberalismo, femminismo, progressismo, globalismo, ecc., Si preoccupano di come ha avuto origine della vita allo stesso modo in cui si preoccupano dei “lavoratori” o dei ” povero “o” dell’ambiente “o”  dei diritti umani “. La religione, e il concetto stesso di un Designer Intelligente ostacolano il loro piano di accaparramento del potere per svilire l’umanità e trasformarci tutti in lavoratori schiavi del debito.
Per questa ragione, Dio doveva essere “ucciso”

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 23 settembre 2018, in Uncategorized con tag , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 2 commenti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: