Storia Proibita: La TimeLine del Nuovo Ordine Mondiale (1821-1880)

DICEMBRE 1923: LA DOTTRINA MONROE

La dottrina Monroe ha lo scopo di arginare l’influenza europea nelle “Americhe”. La politica del presidente James Monroe afferma che gli Stati Uniti non interferiranno negli affari coloniali dell’Europa, ma considererebbero l’ulteriore colonizzazione negli Stati Uniti come un atto di aggressione, che potrebbe innescare l’intervento degli Stati Uniti. Mentre le colonie spagnole lottano per l’indipendenza, Monroe cerca di impedire l’insediamento di fantocci britannici o monarchie francesi al loro posto. Che la Spagna mantenga o meno le sue colonie non riguarda Monroe. Il suo obiettivo è impedire che la politica di “bilanciamento del potere” dell’Europa si diffonda nelle Americhe, minacciando così i giovani Stati Uniti.

1825: LA CASATA DEI ROTHSCHILD SALVA LA GRAN BRETAGNA DAL “PANICO DEL 1825”

Il panico del 1825 è un crollo del mercato azionario che nasce, in parte, da investimenti speculativi in America Latina. Come sempre, la crisi è stata scaturita dalla politica monetaria espansiva – in questo caso dalla Banca d’Inghilterra. Questo alimento` una bolla del mercato azionario. L’inevitabile svalutazione del denaro la fece esplodere.
La crisi porto` alla chiusura di sei banche londinesi e sessanta banche di paesi in Inghilterra; ma si manifesto` anche nei mercati dell’Europa, dell’America Latina e degli Stati Uniti. Nathan Rothschild intervenne per fornire abbastanza moneta alla Bank of England per consentirle di rimanere a galla.

Anche un’infusione di riserve auree della Banque de France affiliata ai Rothschild aiuto` a salvare la Bank of England dal completo collasso. Come se la famiglia non avesse abbastanza ricchezza e potere – il piano di salvataggio / acquisto della casa del 1825 li rese ancora più grandi

1825: LO ZAR RUSSO ALESSANDRO I MUORE IN CIRCOSTANZE MISTERIOSE MENTRE I ROTHSCHILD FOCALIZZANO I LORO SFORZI CONTRO LA RUSSIA

Dopo la caduta di Napoleone e il Congresso di Vienna, i Rothschild hanno rivolto i loro sforzi contro la famiglia reale russa Romanov. L’impero russo è una potenza mondiale emergente, in possesso di un vasto territorio e di risorse. Come i giovani Stati Uniti d’America, anche la Russia cristiana ortodossa è destinata alla grandezza. E anche come gli Stati Uniti, non è sotto il completo controllo dei Rothschild. Lo zar (re) Alessandro I era già sopravvissuto a un tentativo di rapimento mentre era in viaggio per una conferenza in Europa. Nel 1825, lo zar muore per una malattia inaspettata, contratta mentre viaggiava lontano dalla sicura Capitale di San Pietroburgo. La morte è improvvisa e misteriosa, dando origine a “teorie del complotto”. Gli eventi che scossero il mondo il quale si verificheranno nei prossimi 100 anni aggiungono molta credibilità alla teoria dell’avvelenamento. Gli eventi in arrivo confermeranno chiaramente che i Romanov e il loro impero sono stati condannati a morte dalle forze del Nuovo Ordine Mondiale e dalla loro gag di terroristi rossi

Nathan Rothschild vuole i Romanov morti e l’enorme Impero russo e le sue risorse sotto il controllo dell’NWO. La morte dello zar Alessandro fu avvolta nel mistero.

1832-1835: IL CAPO DELLA BANCA CENTRALE NICHOLAS BIDDLE COMBATTE CONTRO ANDREW JACKSON

La licenza della Seconda Banca degli Stati Uniti scadrà nel 1836. Nicholas Biddle è il Presidente della Banca Centrale di proprietà privata. Biddle è un sostenitore del grande governo, dell’istruzione pubblica (governativa) e delle banche centrali. Nel 1833, il presidente Andrew Jackson inizio` il suo sforzo per “uccidere la banca” ritirando da essa i fondi del governo e non rinnovandone la licenza. Jackson odia la Banca di Biddle. Lo accusa di causare inflazione, creare bolle speculative e corrompere la politica della nazione. Si dice che abbia dichiarato ai banchieri: “Siete un covo di vipere e ladri. Ho intenzione di sbarazzami di voi, e per l’Eterno Dio, lo faro! " Biddle poi provoco‘ deliberatamente la recessione del 1834 diminuendo la massa monetaria, lasciando i debitori a corto di nuova moneta per ripagare i vecchi prestiti. Biddle ci sta provando in modo da intimidire l’ex generale e l’eroe della guerra del 1812, ma l’infuocato Andrew Jackson è un difensore senza paura della gente comune. Invece di tirarsi indietro dalla pressione dei banchieri, Jackson ha cominciato a fare sul serio. Minaccio` i banchieri e vinse il favore del pubblico nella cosiddetta “The Bank War”.

Quando non è riuscito a fare a modo suo, Biddle ha danneggiato deliberatamente l’economia. Jackson è determinato a chiudere le banche e a punire i banchieri.

GENNAIO 1835: JACKSON RIPAGA COMPLETAMENTE IL DEBITO DEGLI STATI UNITI – LA PRIMA E UNICA VOLTA NELLA STORIA DEGLI STATI UNITI

Le dinastie bancarie guardarono con sgomento, mentre Andrew Jackson diventava il primo e unico presidente nella storia degli Stati Uniti a pagare l’intero debito nazionale. I contribuenti statunitensi vennero quindi risparmiati dall’obbligo di pagare gli interessi sul debito ai Banchieri Centrali. Jackson mise in guardia l’America sul pericolo del debito:

“Sono uno di quelli che non credono che un debito nazionale sia una benedizione nazionale, ma piuttosto una maledizione per una repubblica; nella misura in cui è calcolato per creare intorno all’amministrazione un’aristocrazia a pagamento pericolosa per le libertà del paese. “

Privati dei profitti enormi che le banche centrali generano dai debiti del grande governo, i banchieri complottarono per distruggere Andrew Jackson.

Jackson odiava il debito

30 GENNAIO 1835: UN AGENTE BRITANNICO TENTA DI UCCIDERE ANDREW JACKSON

Mentre il presidente Jackson lascia il Campidoglio dopo un funerale, un uomo “squilibrato” dalla Gran Bretagna di nome Richard Lawrence emerge da dietro una colonna e spara contro Jackson. La pistola si inceppa. Lawrence tira fuori poi una seconda pistola, che manca di poco il presidente! Jackson attacca Lawrence con il suo bastone. L’aspirante assassino viene quindi trattenuto.
Lawrence recito` la parte di un pistolero solitario “squilibrato”, ma suggeri` che l’opposizione di Jackson alla Banca Centrale è ciò che ha motivato la sua azione, dicendo che con Jackson morto, “Il denaro sarebbe stato più abbondante.” Il tentato omicidio di Jackson è il primo contro un presidente americano che ha sfidato i banchieri del Nuovo Ordine Mondiale. Molti altri tentativi contro conservatori e nazionalisti, primi ministri e presidenti, accadranno nel corso dei prossimi anni.

Il presidente diventava ogni giorno piu` forte

1836: JACKSON VINCE – LA BANCA CENTRALE E` MORTA

Lo sforzo di Biddle atto a mantenere in vita la Banca Centrale fallisce con la scadenza del contratto. Quando gli venne chiesto negli anni successivi quale credeva fosse il suo più grande successo, Jackson ha risposto: “I Killed the Bank.”
La banca privata cesserà di esistere completamente nel 1841. Biddle venne arrestato per frode, ma in seguito prosciolto. L’eroismo di Jackson ha riportato gli sforzi dei banchieri NWO indietro di molti anni. Ci vorranno altri 77 anni prima che il mostro fraudolento del sistema bancario centrale riemerga in America sotto il nome di “Federal Reserve”.

1- Jackson è ancora odiato tutt’orai dalla Ruling Financial Class americana e dai suoi prostituti “storici” . Nel 2015 è stato lanciato uno sforzo mediatico per rimuovere l’immagine di Jackson dalla banconota da $ 20.

1- Cartone del 1836: Jackson uccide la ‘Monster Bank’

WRITER FUTURO PRIMO MINISTRO DELLA GRAN BRETAGNA CONFERMA ATTRAVERSO LA FICTION LA COSPIRAZIONE DEI ROTHSCHILD

Benjamin Disraeli è uno scrittore ebreo e un aspirante politico. Diventerà primo ministro della Gran Bretagna (1868 e 1874) e sara` ub uomo di potere nel 19 ° secolo. Molto prima della sua ascesa al potere, Disraeli pubblico` Coningsby: The New Generation. Sebbene finzione, Coningsby si basa sulla politica britannica (Young England Movement).
Un personaggio di nome Sidonia rappresenta Lionel de Rothschild (figlio di Nathan). Sidonia descrive al politico Coningsby come le forze invisibili – le “Sidonie” , modellano gli affari europei. Sidonia rivela la sua avversione per i Romanov (zar russi):

“non c’è amicizia tra la corte di San Pietroburgo (Russia) e la mia famiglia”.

Sidonia predice il ruolo ebraico nelle prossime rivoluzioni del 1848 iche sono in procinto di abbattersi sull’Europa.

“Non troverai mai un grande movimento intellettuale in Europa in cui gli ebrei non si siano infiltrati … quella potente rivoluzione di cui tanto poco è ancora noto in Inghilterra, si sta sviluppando interamente sotto gli auspici degli ebrei”.

Sidonia suggerisce di sovvertire le nazioni Bianche facendo sparire i Bianchi attraverso il “mescolamento razziale”:

“Il fatto è che non si può distruggere una razza puramente caucasica, è una semplice legge della natura, la razza mista persecutrice scompare, la razza pura perseguitata (gli ebrei) rimane”.

 “persecuzione” = opposizione ai Rothschild

Sidonia conclude la sua confessione parlando di coloro che governano nell’ombra:

“Così vedi mio caro Coningsby, il mondo è governato da personaggi molto diversi da ciò che viene immaginato da coloro che non sono dietro le quinte”.

Disraeli era molto vicino alla dinastia dei Rothschild. In ‘Coningsby’, Disraeli usa la finzione per descrivere il potere reale e i piani reali di Lionel de Rothschild 

1848: RIVOLUZIONI PRE PIANIFICATE AFFLIGGONO 50 PAESI

Come predetto da Disraeli, le insurrezioni pre-pianificate – simili alle odierne “rivoluzioni colorate” – iniziarono in Sicilia nel gennaio del 1848. Poco dopo, le rivolte scoppiarono “spontaneamente” in 50 stati in Europa e in Sud America. I Rossi ribelli e altri gruppi assortiti richiedono “democrazia” (governo fantoccio manipolato dalle Dinastie bancarie / Globalisti).

Sebbene ci siano legittime lamentele in qualsiasi nazione, e molti dei riformatori del 1848 erano persone sincere con visioni nobiliari repubblicane, lo scopo più alto delle rivolte non fu quello di migliorare la vita della gente. Il vero obiettivo era sovvertire l’autorità dei governi esistenti e installare governi “democratici” che potevano essere facilmente controllati dagli agenti che lavorano per il Nuovo Ordine Mondiale. Ancora una volta, ripetiamo:

Il Nuovo Ordine Mondiale si riferisce a un movimento tra élite bancaria, media ed accademica – in cui la famiglia Rothschild spicca su tutti – con radici filosofiche che risalgono ai tempi della rivoluzione francese.
Il N.W.O. immagina la futura istituzione di un sistema integrato di “Governance globale” da erigere sulle rovine del “Vecchio Ordine Mondiale” – un mondo basato su nazioni sovrane e indipendenti.

Le rivoluzioni controllate provocarono il caos, causando migliaia di morti e portando a cambiamenti politici in alcuni stati. Entro un anno, le rivoluzioni saranno state soppresse, ma la struttura politica dell’Europa venne indebolita dal lento veleno del “liberalismo”. La Russia zarista, l’odiata nemica della leggendaria famiglia Rothschild, non è influenzata dal tumulto rosso del 1848, ma non per molto.

Il 1848 fu un grande anno per i globalisti e le loro folle ‘pro-democrazia’ controllate di comunisti, repubblicani e capi assortiti

1848: KARL MARX PUBBLICA IL MANIFESTO COMUNISTA

Mentre movimenti rivoluzionari ben organizzati si diffondono in tutta Europa, il “filosofo” ebreo tedesco Karl Marx espone gli obiettivi dei comunisti. Nonostante i suoi pompoai discorsi e le promesse vuote di un “paradiso operaio” e di “giustizia sociale”, il Manifesto comunista è solo una maschera intellettuale per il piano globalista della famiglia Rothschild: asservire l’umanità ad un nuovo ordine mondiale. I nonni di Marx erano in realtà imparentati con la famiglia Rothschild, attraverso il matrimonio.

I comunisti chiedono pesanti imposte sul reddito, una banca centrale con il monopolio sul credito, l’abolizione della proprietà privata e dell’eredità, il controllo statale sulla comunicazione, l’istruzione, la produzione, l’agricoltura e la medicina. Marx si riferisce a questo schema totalitario come alla “dittatura del proletariato (masse oppresse).

I seguaci del culto di Marx promuovono la violenza, l’invidia di classe e l’ostilità verso il libero mercato, la famiglia, gli affari, la tradizione e il cristianesimo. Oltre ai disadattati arrabbiati, perdenti invidiosi e criminali che adorano Marx; ci sono molti idealisti ben intenzionati che cadono vittime delle vuote e velenose promesse di Marx di un mondo migliore con sicurezza e prosperità per tutti.

Questi “utili idioti” sono conosciuti, oggi, come “liberali” o “progressisti”. Il loro idealismo sconsiderato aiuterà inconsapevolmente molto i rossi e i globalisti.

La filosofia rivoluzionaria e le false promesse di Marx & Engels destabilizzeranno l’Europa per molti anni a venire. La “Fattoria degli animali” di George Orwell è un’esposizione allegorica di ciò che il comunismo idealista è in realtà.

1840-1880: LA REGINA VITTORIA SUBISCE SETTE ATTENTATI

Durante i 64 anni di regno della regina Vittoria (1837-1901),  la leggendaria monarca sopravviverà a sette incredibili tentativi di omicidio! Tre di questi falliti tentativi si verificarono durante il turbolento 1840. Casi simili accadranno in tutte le corti europee, combinandosi per inviare un messaggio chiaro e intimidatorio ai monarchi d’Europa.

C’erano le forze oscure del NWO dietro a questi attentati? Possiamo solo speculare, ma sembra plausibile. Alla fine del suo regno, la potente Victoria e i suoi eredi sarebbero stati ridotti ad un ricordo. Il Nuovo Ordine Mondiale dei Rothschild ha il suo quartiere generale finanziario a Londra (AKA “The City”).

Il potere di Victoria viene usurpato dal casato dei Rothschild e dai suoi agenti

FEBBRAIO 1853: ATTENTATO FALLITO CONTRO FRANZ JOSEPH

L’ondata di tentati omicidi di monarchi europei continua con quello ai danni dell’imperatore d’Austria-Ungheria Franz Joseph. L’imperatore sopravvisse a un’accoltellamento del “nazionalista” ungherese Janos Libenyi, che attacco` Franz da dietro, pugnalandolo al collo.
Oltre a usare i rossi (comunisti e anarchici), la mafia dell’NWO userà spesso strumenti “nazionalisti” mentalmente instabili per compiere attentati suicidi e destabilizzare gli imperi multinazionali.

Fortunatamente per l’Imperatore, il colletto della sua uniforme è così robusto da smussare l’effetto del coltello. Uno degli ufficiali dell’imperatore poi colpi` l’assassino con la sua sciabola, uccidendolo sul posto. Franz Joseph continuerà a vivere una lunga vita. Sarà ancora l’imperatore quando Austria-Ungheria, Serbia e Russia saranno manipolate nella prima guerra mondiale dopo l’assassinio del nipote nel 1914 da parte di un “nazionalista” serbo.

1853-1856: ROTHSCHILD, GRAN BRETAGNA, FRANCIA E TURCHIA LANCIANO LA GUERRA DI CRIMEA CONTRO LA RUSSIA

La guerra di Crimea è combattuta tra la Russia e un’alleanza tra Gran Bretagna, Francia e Impero Ottomano (Turchia). La maggior parte del conflitto si svolse nella penisola di Crimea (Mar Nero / Ucraina). In superficie, la guerra è combattuta per l’influenza sul territorio, incluso il controllo della Palestina governata dagli ottomani. Lo zar russo Nicola I cerco` di evitare la guerra assicurando alla Gran Bretagna che il suo unico interesse era proteggere i cristiani ortodossi sotto il dominio ottomano. Tuttavia i Rothschild sono determinati a combattere la Russia. La Francia si unirà a loro. La famiglia Rothschild finanzio` lo sforzo bellico franco-britannico contro lo zar. Dopo 2 anni e 1/2 di guerra, i negoziati di pace iniziano nel 1856 sotto il figlio e successore di Nicola I, Alessandro II. La Russia e la Turchia concordarono di non istituire basi navali sul Mar Nero. La perdita dei porti del Mar Nero è svantaggiosa per la Russia, tuttavia riprenderà possesso dei porti in seguito.

I risultati della guerra di Crimea prefigurano gli eventi futuri. È il primo assalto diretto alla Russia da parte delle forze del Nuovo Ordine Mondiale

La guerra di Crimea indebolira` la posizione della Russia

1859: LA TEORIA DARWINIANA DELL’EVOLUZIONE VIENE ABBRACCIATA DAI COMUNISTI E SPINTA DAI MEDIA

Quando Charles Darwin pubblico` “The Origins of Species” c’era un grande scetticismo sulla sua teoria secondo cui tutta la vita “si è evoluta” da un antenato comune. La “teoria dell’evoluzione”, non verificabile e non osservabile, sostiene che una creatura auto-formante, a singola cellula, per un tempo molto lungo, si è evoluta in un pesce – quindi un anfibio – poi in una scimmia – e poi in un essere umano. Confondendo Adattamento per “Evokuzione”, Darwin prevede che nel tempo le prove fossili riveleranno la progressione di miliardi di anni dalla feccia oceanica alla macchina quasi perfetta che e` l’uomo. Dopo 150 anni di ricerche, questa catena di prove deve ancora materializzarsi. Ci sono enormi buchi nel darwinismo e le sue opere sono assolutamente piene di errori logici e trucchi retorici. Tuttavia, sin dal suo inizio, Darwin ha beneficiato di intensa popolarita` tra i media e tra gli accademici. Porre domande sull'”evoluzione” equivale a essere considerati “ignoranti” e “sciocchi”: questa è esattamente la prova dei suoi difetti! L’accettazione cultistica del darwinismo ha fatto molto per distruggere la fede in un Creatore Supremo – e di riflesso gli standard morali che derivano logicamente da tale fede: la storia mostra che un popolo non radicato nei principi morali non può sostenere l’autogoverno, che a suo tempo degenererà e cadrà facilmente preda di tiranni.

Pertanto, il fatto che Karl Marx nel suo lavoro del 1873, ” Das Kapital “scrive una dedica a Charles Darwin, non è affatto sorprendente:” Il lavoro di Darwin si adatta al mio scopo in quanto fornisce una base nelle scienze naturali per la lotta di classe. ”
E non è nemmeno la prima e unica espressione dell’eccitazione comunista sul darwinismo:

27-30 novembre 1859: l’icona comunista Friedrich Engels acquisisce una delle primissime copie e invia una lettera a Marx dicendogli:
“A proposito, Darwin, che sto leggendo ora, è assolutamente splendido

19 dicembre 1860: Marx scrive una lettera a Engels nel quale gli dice che il libro di Darwin fornisce le basi della storia naturale per il punto di vista comunista:

“In queste ultime quattro settimane, ho letto ogni genere di cose. Tra gli altri, il libro di Darwin … questo è il libro che contiene le basi della storia naturale per la nostra visione.

16 gennaio 1861: Marx scrive una lettera eccitata al suo amico comunista Ferdinand Lassalle, il fondatore del movimento socialista internazionale in Germania:

“Il lavoro di Darwin è molto importante e si adatta al mio scopo in quanto fornisce una base nelle scienze naturali per la lotta di classe storica.”

18 giugno 1862: Marx aveva già riletto L’origine delle specie, e scrive ancora a Engels:

“Sono esterefatto da Darwin, che ho letto di nuovo recentemente”

1862: Marx cita di nuovo Darwin nelle sue “teorie sul plusvalore”:

“Nella sua splendida opera, Darwin non si è reso conto che scoprendo la” progressione geometrica “nel regno animale e vegetale, ha rovesciato la teoria di Malthus.”

Il leader comunista tedesco Wilhelm Liebknecht descrisse in seguito quanto fossero eccitati i leader comunisti dell’Ottocento sulla nuova teoria:

“Quando Darwin trasse le conclusioni dal suo lavoro di ricerca e le portò alla conoscenza del pubblico, per mesi non parlammo di nient’altro che di Darwin e dell’enorme significato delle sue scoperte scientifiche.”

In effetti, “l’evoluzione” è molto buona per il globalismo. Ciò spiega il clamore accademico e dei media, così come il motivo per cui non ci è permesso metterla in discussione.

Nonostante i suoi difetti scientifici – come la completa mancanza di prove fossili per le specie di transizione, l’impossibilità di testare l’ipotesi dell’evoluzione, l’impossibilità di aggiungere e perdere cromosomi complessi, l’evento non osservabile della vita proveniente dalla non vita, l’impossibilità dei codici DNA di scrivere e riscrivere sequenze nuove e mai viste prima, la mancanza di qualsiasi spiegazione plausibile per l'”evoluzione” della complessità integrata presente in tutti gli organismi viventi, e il semplice fatto che l’evoluzione tra specie non è mai stata osservata ( è stato osservato solo un piccolo adattamento dei tratti all’interno di una specie) – l'”evoluzione” è spinta come un fatto indiscutibile e protetto da estremo bullismo intellettuale e dalla forza della legge.

Lo scopo è distruggere la fede dell’uomo in un Creatore Intelligente e a delle virtu` superiori che derivano logicamente da tale conoscenza. Nel vuoto lasciato dalla “morte di Dio”, un popolo demoralizzato e degenerato “adora” il governo. Mentre le famiglie tradizionali e le chiese a corto di denaro svaniscono, lo stato ateistico si assume i compiti di beneficenza che famiglie e chiese fornivano in precedenza.

Shhhh non contestate la teoria dell’evoluzione

1859: IL TERRORISTA JOHN BROWN

Nel 1859, il terrorista abolizionista John Brown tento` di razziare un arsenale federale a Harper’s Ferry, in Virginia. Il suo scopo era di avviare un violento movimento di liberazione tra i neri asserviti. Lo sforzo falli` e Brown venne processato per tradimento contro il Commonwealth della Virginia, omicidio e istigazione a un’insurrezione di schiavi. Qualche anno prima, Brown e i suoi uomini avevano anche massacrato cinque bianchi nel Kansas.

Brown venne dichiarato colpevole su tutti i fronti e impiccato. I sudisti credono che la sua ribellione sia solo la punta dell’iceberg abolizionista e che l’evento abbia rappresentato il desiderio del Partito repubblicano di porre fine alla schiavitù. Il raid di Harpers Ferry nel 1859 intensifico` le tensioni già esistenti che, un anno dopo, porteranno alla secessione e alla Guerra Civile. Se non fosse stato per irragionevoli psicopatici come Brown, il Sud avrebbe, a tempo debito, eliminato gradualmente la schiavitù senza spargimento di sangue – come altri paesi avevano già fatto

Nelle menti dei comunisti John Brown sara` per sempre un eroe

1861: INIZIA LA GUERRA CIVILE AMERICANA

Potrebbe essere un po  ‘troppo semplicistico dire che la gang del New World Order abbia progettato l’intera Guerra Civile, aka La Guerra tra gli Stati. Differenze regionali di cultura, interessi e ideologie esistevano sin dalla fondazione della Repubblica americana (ricordiamo Hamilton vs Jefferson / Jackson vs Biddle) .Il sistema americano di mercantilismo / protezionismo giova al Nord a spese del Sud. La perpetuazione di quel sistema fu causa di attrito tra le due regioni. Un altro fattore fu che i cosiddetti New Englander (nordisti con la puzza sotto il naso) disprezzavano i cittadini più libertari e meno istruiti del Sud.

Tuttavia, i piani del governo del Nord contro una Confederazione del Sud si combina molto bene con il modo in cui i Globalisti hanno sempre operato (e hanno continuato a operare). Gli Stati Uniti sono ora un potere commerciale per lo più al di fuori del controllo dei Rothschild. Ma quelle differenze politiche e culturali tra il Nord industriale e il Sud agricolo sono da tempo motivo di preoccupazione. Quando le tensioni tra il Sud e il governo federale degli Stati Uniti andarono in ebollizione, gli stati del sud (Confederazione) cominciarono a ritirarsi dall’Unione. Nell’aprile del 1861, dopo aver provocato un attacco del Sud contro i federali a Fort Sumter, il presidente Lincoln ordino` un’invasione del sud.

Contrariamente alla storia popolare, il problema principale della guerra civile non riguardava la schiavitù.
Al massimo, solo il 3% circa dei sudisti deteneva schiavi, e in quattro degli stati del Nord c’erano ancora schiavi! Il presidente Lincoln si oppose effettivamente alla schiavitù, ma in seguito userà la questione solo come uno strumento di propaganda per aumentare il sostegno morale per il suo vero obiettivo; salvare e rafforzare l’Unione / il governo federale.

LUGLIO 1861: LA BATTAGLIA DI BULL RUN/ I SUDISTI VINCONO LA PRIMA BATTAGLIA MA NON RIESCONO A VINCERE LA GUERRA

Se il Sud avesse avuto qualche possibilità di ottenere la sua indipendenza, avrebbe dovuto terminare la guerra velocemente, prima che il Nord più industrializzato e popolato li avesse schiacciati. La prima battaglia della guerra a Bull Run (Manassas, Virginia) è quindi fondamentale. Per farla breve, i ribelli costrinsero alla ritirata l’Unione e alla sua successiva sconfitta. La battaglia di Bull Run sarà presto indicata da alcuni come “La battaglia di Yankee Run” (gli Yankees sono i nordisti).

La Union Capital, a Washington DC, è a pochi chilometri di distanza e ora essenzialmente indifesa. Il sud e` pronto a prenderne possesso. La cattura della Capitale e di altre parti a nord avrebbe dato un enorme botta psicologica al Nord. Perché molti nordisti non sono comunque favorevoli alla guerra; la cattura di Washington potrebbe benissimo aver concluso la guerra lo stesso anno. Ma invece di finire il lavoro, qualcuno decise di salvare la Capitale – una decisione che infiammo` la stampa del sud e porto` ad amare accuse

The “Fall Guy” ovvero la persona incolpata per questo errore sara` il segretario di guerra Leroy Walker. Tuttavia, è l’ex eroe della guerra e l’ex segretario di guerra e l’attuale presidente confederato Jefferson Davis il vero colpevole, non il giovane Walker. E` anche noto che Davis si affidava al consiglio del procuratore generale ebreo e l’ex senatore della Louisiana Judah Benjamin, definito dai critici come “il domestico ebreo di Davis”.

Giuda Benjamin, l’uomo apertamente ammirato da Solomon de Rothschild, potrebbe aver consigliato Davis, dicendogli di non prendere la Capitale cancellando quindi la possibilita` di vincere la guerra velocemente? Dopo che Walker venne usato come capro espiatorio e licenziato; chi lo sostitui` come segretario di guerra? Nient’altro che Giuda Benjamin!

Potrebbe l’interferenza sui generali del Segretario di Guerra Benjamin  avere avuto un effetto? Tanto da negare i rifornimenti necessari a vincere la guerra? Si tratto` di uno stratagemma progettato per prolungare la guerra fino all’arrivo degli hitmen britannici e francesi dei Rothschild in modo da dividere l’America in 2 distinte sfere di potere?

Gli storici affermeranno in seguito che l’opposizione di Benjamin ai generali era dovuta alla mancanza di rifornimenti nel sud. Tuttavia, vista la velocita` in cui si svolse la guerra, affermare che il sud non avesse sufficienti risorse sembra una storia di copertura. Se la “mancanza di riforzi/rifornimenti” fosse stata la causa delle decisioni di Benjamin, i generali Jackson e Beauregard non avrebbero avuto motivo di disprezzare Benjamin.

Un tale “ritardo” si adatterebbe perfettamente al piano Rothschild per avere una lunga guerra, una in cui entrambe le parti si sarebbero indebolite prima dell’arrivo degli eserciti francesi e britannici.

Diamo un’occhiata più da vicino all’omboso Mr. Benjamin.

1861-1865: JUDAH BENJAMIN/ IL COSPIRATORE EBREO DIETRO AL “TRONO” CONFEDERATO

Esteriormente, lo stimato Jefferson Davis è l'”uomo di punta” del Sud – il Presidente degli Stati Confederati d’America. Ma dietro le quinte, Giuda Benjamin, con le sue connessioni europee e l’impressionante intelletto, è, nel grande schema delle cose, più potente di Davis. Quello che l’agente bancario Alexander Hamilton era stato per George Washington, il fidato Benjamin è per Davis. Come Hamilton, anche Benjamin era un britannico (West Indies).

Il biografo Eli Evans ha scritto che Benjamin:

“… ottenne un maggiore potere politico rispetto a qualsiasi altro ebreo nel diciannovesimo secolo – forse persino in tutta la storia americana”.

Lo storico Charles Curran, in un numero del 1967 di “History Today”, scrisse:

Judah Philip Benjamin dovrebbe essere associato a Disraeli, che era suo contemporaneo e il più abile politico ebreo mai nato sotto la bandiera britannica. L’audacita` di Benjamin, tuttavia, supera nettamente quella di Disraeli. Benjamin visse tre vite in una. “

Judah era un proprietario di piantagioni, schiavi e originariamente un senatore della Louisiana – come lo era il già citato John Slidell. Benché non abbia esperienza militare, Benjamin viene nominato Segretario di guerra del Sud nel 1861, dopo aver prestato servizio come Procuratore generale per diversi mesi. Molti nel Sud odiano e diffidano di Benjamin. Il grande generale Stonewall Jackson una volta ha minacciato di dimettersi per i conflitti con Benjamin – che è stato comunemente indicato nel Sud come “Il domestico ebreo di Davis “.

Tuttavia alcune persone in Europa avevano un’opinione molto più alta di Benjamin. Nel 1861, Salomon de Rothschild – nipote del fondatore della dinastia Mayer Amschel Rothschid – descrisse Benjamin come: “la più grande mente del Nord America” ​​Questo ci dice tutto ciò che dobbiamo sapere sul “ribelle meridionale” Judah Benjamin!
Nel 1862, Benjamin è costretto a dimettersi come Segretario di Guerra. Ma Davis lo nominera` in seguito Segretario di Stato del Sud. In questa posizione, Benjamin lavorerà con Swindell e il genero ebreo francese di Swindell, Erlanger, per assicurarsi non solo i finanziamenti del consorzio Rothschild, ma anche per indurre il coinvolgimento diretto della Britannia e della Francia nella guerra, dalla parte del Sud.

La faccia di Giuda Benjamin apparve sulla valuta e sui bond confederati

NOVEMBRE 1862: LINCOLN CACCIA IL GENERALE MCCLELLAN PER LE SUE RIPETUTE TATTICHE DILATORIE

Il generale George B. McClellan costruì abilmente l’Esercito dell’Unione nelle prime fasi della guerra e conseguì alcuni successi iniziali. Tuttavia nel 1862, le campagne di McClellan divennero famose per la timidezza e la lentezza. Proprio come l’esercito confederato di Judah Benjamin si lascio` sfuggire un’occasione d’oro con la Union Capital (Washington DC) nel 1861, McClellan era pronto a prendere la capitale confederata (Richmond, Virginia) nel 1862 – ma scelse di ritirarsi

Dopo che Robert E. Lee sconfisse l’Unione nella seconda battaglia di Bull Run alla fine di agosto del 1862, invase il Maryland. Con i confederati che stanno attaccando il territorio dell’Unione, Lincoln non ha altra scelta che rivolgersi a McClellan per fermare Lee.

McClellan e Lee lottano fino a fermarsi lungo Antietam Creek vicino a Sharpsburg, nel Maryland. Lee si ritira in Virginia e McClellan ignora la sollecitazione di Lincoln a inseguirlo. Per sei settimane, Lincoln e McClellan si scambiano messaggi arrabbiati, ma McClellan rifiuta testardamente di marciare su Lee.

Alla fine di ottobre, McClellan finalmente si muove attraverso il Potomac inseguendo Lee, ma ci vogliono nove giorni per completare la traversata. Lincoln ha visto abbastanza. In finale rimuove McClellan e chiama il generale Ambrose Burnside a comandare l’esercito.

Emerge ora un quadro in cui i giocatori di entrambe le parti del conflitto rifiutano di sfruttare i vantaggi che potrebbero porre fine alla guerra in anticipo. Abbiamo già esaminato gli intrighi di Giuda Benjamin e i suoi legami con la banda dei Rothschild. C’è un giocatore dei Rothschild che possiamo collegare a McClellan? C’è!

Due anni dopo la sua rimozione, in un momento in cui l’Unione stava vincendo la guerra, McClellan sarà nominato come candidato democratico alla presidenza contro Lincoln nel 1864. Il presidente del Partito Democratico, ed entusiasta sostenitore di McClellan, non è altro che un ebreo Rothschild conosciuto con il nome inglese di – August Belmont; il nipote del senatore della Louisiana, John Slidell.

McClellan-Belmont-Slidell-Erlanger-Benjamin – Rothschild.

Il gioco tra Nord-Sud è ora chiaro. Nessuna delle due parti avrebbe dovuto vincere la Guerra tra gli Stati, almeno non cosi` presto. Entrambe le parti dovevano essere dissanguate prima di perdere nei confronti del nuovo ordine mondiale.

La stampa nordica ha deriso la riluttanza di McClellan a combattere, in numerose storie e cartoni animati. Il suo passato rifiuto di ingaggiare divenne un problema quando si candidò alla presidenza nel 1864.

1861-1865: L’UNIONE SFIDA LA CASATA DEI ROTHSCHILD E STAMPA LA PROPRIA MONETA

Lincoln ha bisogno di soldi per finanziare la guerra. Subisce estorsione dai banchieri di New York, che vogliono che l’Unione venda loro delle obbligazioni ad alto tasso di interesse (20%!), Che possono rivendere al sindacato bancario di Londra. Lincoln ostacolo` i banchieri emettendo moneta non sovvenzionata direttamente dal Tesoro. La valuta divenne nota come Greenbacks. L’effetto fu inflazionistico, ma impedi` all’Unione di chinare la testa di fronte al consorzio New York-Londra.

Stampare la propria moneta e` vietato dal Nuovo Ordine Mondiale

1-3 LUGLIO 1863: L’UNIONE VINCE LA BATTAGLIA DI GETTYSBURG

La battaglia di Gettysburg fu combattuta dentro e intorno alla città di Gettysburg, in Pennsylvania. La battaglia coinvolse il maggior numero di vittime dell’intera guerra e segnerà il punto di svolta della guerra civile, a favore del Nord.

Dopo il suo successo in Virginia nel maggio 1863, il generale Robert E. Lee guido` il suo esercito attraverso la valle dello Shenandoah per iniziare l’invasione del nord. Con il suo esercito di buon umore, Lee intende spostare l’attenzione della guerra lontano dal nord della Virginia.

L’obiettivo era quello di influenzare i politici del nord in modo che fermassero la guerra penetrando fino a Harrisburg, in Pennsylvania o addirittura in Philadelphia.
Dopo una lotta estenuante, l’esercito dell’Unione respinse gli attacchi dei confederati e concluse il tentativo di Lee di invadere il nord. Per una battaglia durata solamente tre giorni, i numeri finali delle vittime sono orribili.

Nord: 3.150 uccisi / 14.500 feriti
Sud: 4.700 uccisi / 13.000 Feriti

LUGLIO 1863: VIOLENTE RIVOLTE A NEW YORK

Il crescente sostegno agli abolizionisti ha portato una forte ansia tra gli irlandesi di New York. Dal momento in cui Lincoln venne eletto nel 1860, il Partito Democratico aveva avvertito i residenti irlandesi e tedeschi di New York di prepararsi all’emancipazione degli schiavi e alla conseguente competizione sindacale quando i neri del sud sarebbero giunti a nord. Per questi newyorkesi, la proclamazione di emancipazione era la conferma delle loro peggiori paure.

Nel marzo del 1863, fu aggiunta benzina al fuoco sotto forma di un rigido disegno di legge federale. Tutti i cittadini di sesso maschile tra i venti e i trentacinque anni e tutti gli uomini non sposati tra i trentacinque e i quarantacinque anni sarebbero stati soggetti al servizio militare. Il governo federale inseri` tutti gli uomini idonei in una lotteria. Coloro che avrebbero potuto permettersi di assumere un sostituto o pagare al governo trecento dollari avrebbero evitato l’arruolamento. I neri, che non erano considerati cittadini, erano esenti dall’obbligo.

Inizialmente destinate ad esprimere rabbia nei confronti del disegno di legge, le proteste si trasformarono in una rivolta di 4 giorni, con immigranti bianchi irlandesi che attaccavano i neri ovunque potessero trovarli. I militari non raggiunsero la città fino a dopo il primo giorno di rivolta, quando la folla aveva già distrutto numerosi edifici governativi, due chiese protestanti, le case degli abolizionisti, molte case nere e un orfanotrofio colorato, che fu bruciato. Lincoln dovette utilizzare 4.000 soldati per controllare la città.

Il bilancio ufficiale delle vittime è stato quotato a 119, con 2000 feriti. I giornali pro-Unione sostennero poi che alcuni dei leader delle rivolte vennero finanziati da interessi stranieri che cercavano di dividere il paese.

1863: LINCOLN E IL SEGRETARIO DI STATO SEWARD SI RIVOLGONO ALLO ZAR RUSSO ALESSANDRO II PER AIUTO

Un’entrata in guerra congiunta di Gran Bretagna e Francia avrebbe fatto pendere la bilancia in favore del Sud, e alla fine alla creazione di due nazioni americane. Lincoln e il suo segretario di stato, William Seward, bloccarono lo schema di Judah Benjamin rivolgendosi alla Russia.

In un chiaro messaggio ai suoi vecchi nemici finanziati dai Rothschild della guerra di Crimea, lo zar Alessandro II invio` la parte migliore della sua flotta del Pacifico a San Francisco e un’altra a New York. Gli istigatori britannici e francesi della guerra di Crimea ricevettero il messaggio e furono costretti a fare marcia indietro. Giuda Benjamin e i finanzieri Rothschild vennero ostacolati. Insieme, Alex e Abe hanno sfidato i banchieri di Londra, e pagheranno entrambi un prezzo pesante, come vedremo.

Dopo la guerra, in riconoscimento o in pagamento, dell’aiuto della Russia nel mantenere la Gran Bretagna e la Francia fuori dalla guerra; Seward organizzerà l’acquisto dell’Alaska dalla Russia dopo la guerra – un atto liquidato allora come “Seward’s Folly”. Ma ora conosciamo la ragione della sua “follia”

Questo evento fu un messaggio rivolto verso i Rothschild

9 APRILE 1865: IL GENERALE LEE SI ARRENDE/ IL SUD INIZIA A COLLASSARE

Dopo aver perso la battaglia ad Appomattox Courthouse, il generale Lee accetto` i termini della resa. Ci saranno combattimenti isolati per alcune settimane, ma in sostanza, il gioco è finito a questo punto. I veri sudisti avevano combattuto coraggiosamente per “Dixieland” contro quello che vedevano come un governo centrale che usurpava i diritti degli stati. Alla fine, la manodopera nordica, l’industria e, francamente, la brutalità di Generali come Sherman e Sheridan diedero all’Unione un vantaggio che non poteva essere superato. L’Unione è preservata, al costo di 600.000 morti. Sebbene le differenze tra Nord e Sud fossero molto reali; il bagno di sangue non sarebbe mai dovuto accadere. Questioni come i diritti degli Stati, la schiavitù, le tariffe, ecc., sarebbero potute discusse elaborate in modo intelligente e pacifico da saggi uomini di buona fede da entrambe le parti. L’America ha John Brown, John Slidell, Judah Benjamin, August Belmont e altri fantocci e traditori assortiti da entrambe le parti se vogliamo trovare i responsabili di questo disastro. E al di sopra di quei burattinai c’erano i “soliti sospetti” – la Casa dei Rothschild.

14 APRILE 1865: LINCOLN VIENE UCCISO/ IL SEGRETARIO DI STATO SEWARD ACCOLTELLATO IN CASA

Negli ultimi giorni della Guerra Civile Americana, una cospirazione massiccia per decapitare il governo degli Stati Uniti porto` all’assassinio del Presidente Lincoln da parte di un attore con legami con società segrete. John Wilkes Booth sparo` a Lincoln nella parte posteriore della testa mentre Lincoln e sua moglie guardavano uno spettacolo al Ford’s Theatre. Booth sfuggi`.

Nella stessa notte dell’omicidio di Lincoln, Lewis Powell, un associato di Booth, attacco` il segretario di stato William Seward nella sua casa. Seward venne pugnalato alla faccia e al collo prima che Powell venisse sottomesso. La moglie di Seward, Frances, muore due mesi dopo per lo stress causato dalla morte di suo marito.

Anche il vicepresidente Johnson e il generale Ulysses S Grant sarebbero stati uccisi.

I “teorici della cospirazione” del tempo puntano il dito contro Giuda Benjamin, che brucio` proprio i documenti ufficiali del Servizio segreto confederato. Grazie a Bennie the Burner, la storia completa dei servizi clandestini confederati, e molto probabilmente dell’assassinio di Lincoln, potrebbero non essere mai conosciuti.

Lincoln fu colpito da dietro mentre si sedeva accanto a sua moglie. Ore più tardi, il segretario di Stato Seward è quasi pugnalato a morte nella sua casa

26 APRILE 1865: I MORTI NON PARLANO/ L’ASSASSINO DI LICOLN VIENE UCCISO

John Wilkes Booth fu rintracciato dalle truppe quasi due settimane dopo. I soldati diedero fuoco a un granaio in cui Booth si nascondeva. Invece di prenderlo vivo, il sergente Boston Corbett sparo` a Booth in testa mentre era dentro alla stalla. I segreti di Booth morirono con lui

27 APRILE 1865: IL SULTANA AFFONDA/ E` IL PIU` GRANDE DISASTRO MARITTIMO NELLA STORIA DEGLI STATI UNITI

Il Sultana è un battello a vapore del fiume Mississippi fermo al Cairo, in Illinois, quando in citta` inizia a circolare la voce che Lincoln è stato colpito al Ford’s Theatre. Immediatamente, il Capitano Mason afferra un carico di giornali e si dirige verso sud per diffondere la notizia, sapendo che la comunicazione telegrafica con il Sud era stata quasi completamente interrotta a causa della guerra.

Durante l’attracco a Vicksburg, nel Mississippi, per raccogliere un paio di migliaia di Prigionieri di Guerra rilasciati di recente, il Sultana era in riparazione a causa di una caldaia che perdeva. Questo diede agli agenti segreti confederati di Benjamin l’accesso alla nave.

Dopo aver lasciato il porto nel Mississippi, tre delle quattro caldaie della barca esplosero improvvisamente. Il Sultana ando` in fiamme, affondando vicino a Memphis, nel Tennessee. Si stima che circa 1.700 dei suoi 2.400 passeggeri morirono (più del numero di morti del famoso Titanic). Il disastro sarà messo in ombra dalla stampa dalle uccisioni di John Wilkes Booth, avvenute da un giorno, e dalla recente uccisione del presidente Lincoln.

Nel 1888, un residente di St. Louis di nome William Streetor rivelo` che il suo ex socio in affari, Robert Louden, confesso in punto di morte di aver sabotato il Sultana con un’arma conosciuta come siluro di carbone – un puntello scavato che sembrava un pezzo di carbone, ma che in realtà era pieno di esplosivi. Gli agenti nemici avrebbero nascosto le armi nella riserva di carbone di una nave. Nel momento in cui fossero state inserite nella caldaia della nave, sarebbe esplosa. Diverse navi dell’Unione sono state distrutte in questo modo con sostanziali perdite di vite umane.

Louden, un ex agente e sabotatore confederato che operava a St. Louis e nei dintorni, ne ebbe l’opportunità e il motivo e potrebbe aver avuto accesso ai mezzi. Thomas Edgeworth Courtenay, l’inventore del siluro di carbone, era un ex residente di St. Louis e fu coinvolto in simili atti di sabotaggio contro gli interessi marittimi dell’Unione. A sostegno dell’affermazione di Louden ci sono resoconti di testimoni oculari secondo cui un frammento di artiglieria venne osservato nel relitto.
Ricorda questa piccola arma diabolica – il siluro del carbone – perché Sultana non sarà l’ultima nave a esplodere misteriosamente.

MAGGIO 1865: JUDAH BENJAMIN SCAPPA DAL SUD E SI TRASFERISCE IN GRAN BRETAGNA

Mentre il sud crollava, Benjamin rimase nella casa di un mercante ebreo nella Carolina del Sud mentre i negoziati finali sulla resa venivano portati a termine. Qui, Benjamin abbandono` il piano del presidente Davis di combattere, dicendogli che la causa era senza speranza. Quando i negoziati fallirono, Benjamin rimase parte del gruppo attorno a Davis.

Ad un certo punto, Benjamin (sospettato di essere coinvolto nell’assassinio di Lincoln) disse a Davis che doveva separarsi temporaneamente dal partito presidenziale e andare alle Bahamas per poter inviare istruzioni agli agenti stranieri. Rassicuro` Davis dicendogli che si ricongiungerà a lui in Texas. Secondo lo storico William C. Davis, “il pragmatico segretario di stato quasi certamente non ebbe mai intenzione di tornare nel Sud una volta partito”.

Mentre altri leader confederati, tra cui lo stolto fidato Jefferson Davis, sono stati incarcerati e maltrattati, Benjamin arrivo` a Londra prima di recarsi a Parigi – dove sua moglie e sua figlia erano state mandate a vivere anni prima che la guerra iniziasse. Benjamin torno` in Inghilterra e godrà di una carriera molto redditizia e di una “seconda vita” come avvocato, fino alla sua morte nel 1884. Il membro del Congresso John Wise, figlio del Confederate General e Virginia Governor Henry Wise, scrisse un libro molto popolare sul Sud nella Guerra Civile del 1899, The End of an Era. In esso, ha dichiarato:

“(Benjamin) aveva più cervello e meno cuore di qualsiasi altro leader civico nel Sud …

Sfortunatamente per gli storici, e fortunatamente per i Rothschild, Benjamin, esattamente come aveva fatto con le carte relative ai servizi segreti della Confederazione nel 1865, bruciò i suoi documenti personali poco prima della sua morte nel 1884.

1865: MOGUL EBREO FONDA REUTERS

La Reuters Telegram Company è la prima grande agenzia di notizie al mondo. Istituita da Paul Reuter (nato Israel Bere.Josafat), Reuter’s si è fatta una reputazione in Europa per essere stata la prima a riferire notizie “scoop” dall’estero, come l’assassinio di Abraham Lincoln.

Quasi tutte le principali fonti di notizie al mondo aderiscono oggi ai servizi di Reuters, che opera in oltre 200 città in 94 paesi in circa 20 lingue. La creazione dell’impero dei media Reuters segna il punto critico della storia quando i magnati ebrei cominciano a dominare la stampa di Europa e Stati Uniti.

Sebbene i fondatori e gli eredi della famiglia Reuters siano da allora scomparsi, la compagnia pubblica continua a vomitare propaganda pro-globalista e pro-sionista

1865-1870 – LA MORTE DI LINCOLN FA NASCERE UNA FAZIONE RADICALIZZATA CHE BRUTALIZZA IL SUD/ I VETERANI SUDISTI FORMANO IL KKK

Sebbene la sua guerra contro il Sud fosse brutale e distruttiva, la politica postbellica di Lincoln nei confronti degli stati sconfitti sarebbe stata di una fraterna riconciliazione e ricostruzione. Con la sua morte improvvisa, tuttavia, una fazione radicale simile ai Giacobini del Partito Repubblicano nota come “repubblicani radicali” è libera di abusare e punire gli stati del sud per il loro tentativo di successione.

Durante la ricostruzione, a molti sostenitori della Confederazione fu tolto il diritto al voto mentre gli schiavi appena liberati ricevettero questo diritto prima di poter essere educati. Truffatori e banditi provenienti dal Nord allagano il Sud, promettendo agli ex schiavi “40 acri e un mulo” in cambio dei loro voti.

Una volta in carica, questi ladruncoli e i loro alleati ex-schiavi aumenteranno le tasse ai sudisti conquistati. Gli atti criminali contro i cittadini del sud, così come gli stupri delle donne del sud, sono comuni. In questa atmosfera di opprimente occupazione, i veterani dell’esercito confederato formano una società segreta conosciuta come Ku Klux Klan (KKK). I membri sono vestiti con vesti bianche e cappucci ricoprendo il ruolo di vigilanti. Ristabiliscono l’ordine, proteggono le donne bianche dallo stupro, linciano i criminali, attaccano i radicali e impediscono agli ex-schiavi di votare per i truffatori.

Più che la Guerra Civile, fu l’oppressione vendicativa nei confronti del Sud durante la Ricostruzione che inciterà le tensioni razziali e lascerà cicatrici durature che richiederanno quasi un secolo per guarire.

APRILE 1866: IL PRIMO ATTENTATO ALLA VITA DI ALESSANDRO II 

Un anno dopo l’omicidio del presidente Lincoln, anche l’alleato, e zar russo Alessandro II viene preso di mira. Il rivoluzionario rosso Dimitry.Karakozov estrasse la sua pistola e tento` di sparare ad Alexander. Il tentativo venne sventato quando uno dei presenti spinse il braccio dell’attentatore mentre stava sparando. Karakozov viene catturato e verrà giustiziato. Dieci dei suoi complici vengono arrestati e condannati ai lavori forzati

1870-71: LA FRANCIA  INIZIA E PERDE UNA GUERRA CONTRO LA PRUSSIA

La guerra franco-prussiana è un conflitto tra l’impero francese di Napoleone III (nipote di Napoleone Bonaparte) e il regno germanico di Prussia. La Prussia è aiutata da una confederazione di molti stati tedeschi più piccoli. La rapida vittoria prussiana / tedesca contrasta le ambizioni francesi nell’Europa centrale e determina la fine del dominio di Napoleone III.

Dopo la guerra, il ramo francese della famiglia Rothschild sale al potere con un massiccio salvataggio del governo francese quasi in bancarotta. Il nuovo governo (La Terza Repubblica è di nuovo una “democrazia”, comprata e pagata dai Rothschild e sotto la loro influenza più di prima.

GENNAIO 1871: GLI STATERELLI TEDESCHI SI UNIFICANO/ L’ELITE CERCA DI PRENDERE IL CONTROLLO DEL NUOVO IMPERO TEDESCO

La vittoria prussiana / tedesca sulla Francia porta all’unificazione degli stati tedeschi sotto il Kaiser (re) Wilhelm I di Prussia. La Germania unita diventerà presto la principale potenza economica dell’Europa continentale con uno degli eserciti più potenti e professionali del mondo.

Nel frattempo, tornando in Inghilterra, i globalisti complottano per controllare la nuova nazione tedesca. Sebbene i banchieri ebrei prosperino in Germania, la Germania (come la Russia dello Zar Alessandro), ha la capacità di plasmare il proprio destino e contrastare le ambizioni della “City of London”. Non solo la politica tedesca è al di fuori del controllo totale dei Rothschild, ma il fatto che diversi regni tedeschi siano uniti alla nobiltà britannica complica la capacità della city di minacciare la Germania con il potere britannico.

Passeranno 48 anni prima che la nuova nazione tedesca possa essere portata sotto il controllo del Nuovo Ordine Mondiale. Ma il piano a lungo termine entro` in vigore immediatamente. L’agente Rothschild e il futuro (nonché ex) primo ministro “britannico” Benjamin Disraeli complotto` sia contro la Germania che contro la Russia.

1871: LA NUOVA GERMANIA GARANTISCE LA CITTADINANZA AGLI EBREI/ GLI EBREI PROSPERANO IN GERMANIA

Otto Von Bismarck è il cancelliere del nuovo Reich tedesco sotto il Kaiser Wilhelm I. Attraverso la sua abile ed energica diplomazia, terrà la Germania fuori dalla guerra, e il resto dell’Europa in pace.
Poco dopo l’insediamento della Germania unita, il governo di Bismarck diventa la prima nazione europea a concedere privilegi di cittadinanza alla sua popolazione ebraica. Persino l’Inghilterra dei Rothschild doveva ancora farlo. Il primo ministro ebreo del Regno Unito (Disraeli) è in carica perché si era “convertito” al cristianesimo. Entro il 1900, questo straordinario popolo avrà ottenuto un’influenza enorme sul commercio, l’istruzione, la stampa, la politica, le arti e il commercio in Germania.

1874: I ROSSI TENTANO DI UCCIDERE IL CANCELLIERE BISMARCK

Un rosso ebreo di nome Frederick Cohen aveva precedentemente sparato a Bismarck quando era primo ministro di Prussia nel 1866. Ora, nel 1874, il terrorista Eduard Kullman tento` di assassinare il cancelliere Bismarck. Lo sparo di Kullman colpi` la mano di Bismarck.

Il Kaiser Wilhelm I e il Cancelliere Von Bismarck erano gli artefici della pace in Europa, ma la banda criminale del Nuovo Ordine Mondiale dei Rothschild vorrebbe che questi leader fossero uccisi in modo che la potente Germania potesse essere sottomessa.

OTTOBRE 1873: GERMANIA AUSTRIA UNGHERIA E RUSSIA FORMANO LA LEGA DEI 3 IMPERATORI

Il cancelliere Bismarck negozio` un accordo tra i monarchi dell’Austria-Ungheria (imperatore Francesco Giuseppe), la Russia (zar Alessandro II) e la Germania (Kaiser Guglielmo I). L’alleanza, conosciuta come La lega dei tre imperatori, ha tre scopi:

1. La Lega serve da difesa reciproca contro i crescenti movimenti rossi, che hanno minacciato l’Europa dal 1848.

2. La Lega eviterà la guerra quando la diplomazia e` in grado di risolvere le divergenze.

3. La Lega si oppone all’espansione del potere francese e britannico, così come ai complotti per minacciare l’ordine interno dei loro paesi.

Il potere militare e finanziario di questi tre imperi costituisce una base di potere dell’Europa centro-meridionale-orientale che i Rothschild e i loro “sicari” britannici e francesi non possono controllare.

Non ci può essere nuovo ordine mondiale finché questa potente coalizione difensiva di imperi non viene in qualche modo distrutta pezzo per pezzo.

Cartone inglese ironizza sulla Lega dei Tre Imperatori. Bismarck è raffigurato come burattinaio degli Imperatori

1877-1878: LA RUSSIA SCONFIGGE L’IMPERO OTTOMANO (TURCHIA)

Furono due le cause principali della guerra russo-turca. Innanzitutto, la Russia desidera recuperare il vitale territorio del Mar Nero perso nella guerra di Crimea finanziata dai Rothschild di 20 anni prima. L’altro obiettivo, o almeno l’altro obiettivo dichiarato, è liberare le popolazioni slave cristiane ortodosse degli stati balcanici. Alleati ortodossi cristiani e slavi della Russia, Serbia, Montenegro, Romania e Bulgaria, tutti si ribellarono contro la Turchia e combatterono con la Russia. Voci sui maltrattamenti turchi ai danni dei cristiani bulgari hanno ulteriormente sconvolto i russi.

La Russia domina i combattimenti e inizia ad avanzare verso Istanbul (Costantinopoli). Sconvolto dal fatto che la Russia possa conquistare Costantinopoli e persino la Palestina dal battuto impero turco, il primo ministro ebreo britannico Benjamin Disraeli incita la Russia ad accettare una tregua offerta dalla Turchia. La Gran Bretagna invio` navi nell’area per intimidire la Russia e costringere una conferenza di pace a Berlino, in Germania

11 MAGGIO E 2 GIUGNO 1878: I ROSSI TENTANO DI UCCIDERE IL KAISER IN DUE OCCASIONI

Nei giorni precedenti l’importante conferenza internazionale post-guerra russo-turca (Congresso di Berlino) che si svolgerà a Berlino, la vita del Kaiser Wilhelm I verra` messa in pericolo per bene 2 volte. L’11 maggio ’78, un Rosso di nome Emil Max Hodel spara all’Imperatore e a sua figlia mentre viaggiavano nella loro carrozza. Hodel viene catturato e poi giustiziato in agosto.

Tre settimane dopo, un altro Rosso di nome Karl Nobiling spara contro l’Imperatore. Il Kaiser di 82 anni è ferito, ma sopravvive. Nobiling quindi si spara e muore 3 mesi dopo. La guerra segreta del Nuovo Ordine Mondiale contro la Lega dei Tre Imperatori e tutti i monarchi cristiani d’Europa sta davvero iniziando ad entrare nel vivo

GIUGNO 1878: DISRAELI E I SUOI TRUCCHETTI A BERLINO

Il primo ministro ebreo dei Rothschild, Benjamin Disraeli, domina la conferenza che è stata convocata per sedare la guerra russo-turca. Gran Bretagna, Germania, Austria-Ungheria, Russia, Francia, Italia e Turchia partecipano al Congresso di Berlino. I turchi ottomani controllano ancora la “Terra Santa”, ma la Gran Bretagna e i Rothschild vogliono conquistare la Palestina. La Russia è impegnata nella protezione dei cristiani ortodossi in tutta l’Europa meridionale e in Turchia. Prima dell’apertura del Congresso, Disraeli conclude un accordo segreto con la Turchia contro la Russia, in cui la Gran Bretagna manterrà sotto controllo Cipro. Questo dà a Disraeli un vantaggio, portandolo a lanciare minacce di guerra se la Russia non si fosse conformata alle richieste dei turchi, che hanno perso la guerra!

Un altro sporco accordo pre-Congresso è stato siglato tra Disraeli e dall’ex-alleata della Russia, l’Austria-Ungheria. I cristiani slavi ortodossi, inclusi i serbi della Bosnia, sarebbero stati sottoposti al dominio dell’Austria-Ungheria. La Russia e i suoi alleati slavi avevano vinto la guerra contro la Turchia, ora pero` molti di essi dovevaano essere trasferiti dal dominio turco al dominio austro-ungarico. Ciò alimento` il risentimento tra i sudditi slavi dell’Austria-Ungheria, specialmente tra i serbi della Bosnia a cui era vietato unirsi con la nazione indipendente della Serbia. Gli intrighi di corte su tutti i fronti hanno messo un cuneo permanente tra la Russia e l’Austria-Ungheria.

Disraeli ha dominato il Congresso di Berlino e messo in difficolta`, Bismarck. I russi “vittoriosi” non erano contenti dell’accordo, né i loro alleati bulgari, né i serbi che vivevano nella Bosnia austro-ungarica.

GIUGNO 1878: IL GIOCO SPORCO DI DISRAELI FA SCIOGLIERE LA LEGA DEI TRE IMPERATORI

Il cancelliere Bismarck cerco` di impedire che le polemiche progettate da Disraeli vadano a indebolire la Lega dei Tre Imperatori, ma l’umiliazione della Russia per mano di Gran Bretagna, Turchia e Austria-Ungheria era troppo da sopportare. La Russia usci` dalla Lega. Invece di allearsi con la Germania (che Disraeli voleva isolare), la Russia è ora tagliata fuori e posta in una posizione in cui può essere usata contro l’Austria-Ungheria – un classico schema di divisione e conquista.

Le fondamenta della Grande Guerra del 1914-1918 (Prima guerra mondiale) furono poste al Congresso di Berlino, grazie allo sporco lavoro dell’agente globalista-sionista Rothschild Benjamin Disraeli. .
Al suo ritorno in Inghilterra, Disraeli si vanto` con la regina Vittoria di come abbia distrutto la Lega dei Tre Imperatori.

NOVEMBRE 1878: DISRAELI PROVOCA LA RUSSIA INVADENDO IL PACIFICO AFGHANISTAN

Con la Lega dei Tre Imperatori sciolta, Rothschild e Disraeli intensificarono il loro assalto alla Russia. Disraeli complotto` per proiettare il potere britannico lungo il confine asiatico tra la Russia e l’Afghanistan. Il problema era vendere il suo complotto afgano al Parlamento, al pubblico, e ad una regina sciocca che ha stregato e posto alla sua merce`. Due anni prima, l’ingannevole adulatore aveva conferito il titolo di “Imperatrice d’India” alla regina Vittoria.

Disraeli accuso` falsamente la Russia di aver pianificato la conquista dell’India (una colonia britannica) attraverso l’Afghanistan. L’accusa era ridicola. La Russia non aveva intenzione di attaccare l’India e le montagne afgana e himalayane rendono praticamente impossibile la conquista. Per contrastare l’inesistente minaccia russa Disraeli propose un’occupazione britannica dell’Afghanistan. Scrisse a Victoria del suo piano di: “liberare l’Asia centrale dai moscoviti (russi) e portarli nel Mar Caspio”.

L’appello al patriottismo porto` la Gran Bretagna a un’invasione dell’Afghanistan, una campagna che fini` molto male per gli inglesi. Si ritirarono nel 1880 e l’influenza di Disraeli venne finalmente controllata.

Il “Grande Gioco” in Afghanistan sarà giocato di nuovo nel 2001. Invece di una minaccia fittizia contro l’India, saranno gli attacchi orchestrati dal NWO l’11 settembre 2001 e la minaccia fittizia di “Al Qaeda” che verranno usate come scusa per circondare la Russia (e la Cina) attraverso l’Afghanistan e altre nazioni asiatiche.

Il malvagio agente dei Rothschild ha il pieno controllo della sciocca regina. Il fumetto raffigura Disraeli che incorona Victoria come imperatrice indiana

APRILE 1879, DICEMBRE 1879, FEBBRAIO 1880: ALTRI TRE ATTENTATI ALLA VITA DI ALESSANDRO II

La banda oscura del Nuovo Ordine Mondiale è implacabile nella sua ossessione per l’omicidio dello zar Alessandro II. Un tentativo era già fallito nel 1866. Nell’aprile del 1879, un Rosso di nome Alexander Soloviev fa un tentativo sullo Zar a San Pietroburgo.
Nel dicembre dello stesso anno, un gruppo rosso che si autodefinisce “Volontà del popolo” cerca di far saltare in aria lo zar con degli esplosivi.

Due mesi dopo, il terrorista rosso Stephan Khalturin fa esplodere una bomba destinata a uccidere lo Zar ad una cena. Lo zar è in ritardo per la cena, ma altri 11 vennero uccisi e 30 feriti.
Mentre Disraeli dichiara guerra alla Russia sul fronte diplomatico e militare; I folli rivoluzionari rossi dei Rothschild attaccano internamente la Russia dei Romanov.

 

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 12 marzo 2018, in Uncategorized con tag , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: