I messaggi nascosti del film Eyes Wide Shut (Parte 1)

“Eyes Wide Shut” è stato pubblicizzato come un film ricco di suspense nel quale figurava la coppia “in” del momento: Tom Cruise e Nicole Kidman. Se è pur vero che gli attori hanno avuto un ruolo prominente nel film, la vera storia di “Eyes Wide Shut” non si sviluppa attorno ai loro personaggi. L’attenzione di Stanley Kubrick per il dettaglio e il simbolismo ha conferito alla pellicola una dimensione a parte.

Immagine

 

Mi ricordo quando vidi per la prima volta Eyes Wide Shut, nel 1999. Che due palle. Era lento ed odioso, con Nicole Kidman che cercava di fare l’ubriaca/drogata e Tom Cruise che girovagava per New York preoccupato. Penso che anche la critica abbia reagito allo stesso modo e mi dissi : “Questo film è noioso e non ha niente di interessante” Più di un decennio più tardi , equipaggiato da conoscenze superiori e pazienza, rividi il film… e rimasi completamente stupito. In realtà , come per la maggior parte dei film di Stanley Kubrick, si potrebbe scrivere un intero libro sui concetti a cui fanno riferimento. Eyes Wide Shut non si limita semplicemente a descrivere un rapporto, bensì analizza tutte le forze esterne e le influenze che definiscono tale rapporto. Si tratta della continua lotta tra i principi maschile e femminile in un mondo moderno confuso e decadente. Inoltre, cosa ancora più importante, il film parla del gruppo che governa questo mondo moderno – una élite segreta che veicola questa lotta tra i principi maschile e femminile in un modo specifico ed esoterico. Il film tuttavia non specifica nulla. Come per i grandi capolavori, i messaggi vengono comunicati attraverso simboli ed enigmi misteriosi .

Stanley Kubrick inaspettatamente morì solo cinque giorni dopo aver presentato il taglio finale del film alla Warner Bros , rendendo Eyes Wide Shut il suo canto del cigno. Considerando il fatto che Eyes Wide Shut parli di una società segreta occulta che elimina coloro che interferiscono, sorsero alcune teorie sulla morte sospetta di Kubrick. Rivelò al pubblico troppo, troppo presto ? Forse .

Diamo un’occhiata ai temi principali dell’ultima creazione di Kubrick .

LA COPPIA MODERNA

Le stars di Eyes Wide Shut erano la coppia “in” del 1999: Tom Cruise e Nicole Kidman. Coloro che si aspettavano una sorta di esperienza voyeuristica infarcita di scene hot, rimasero non poco delusi. Il pubblico fece invece esperienza di una coppia fredda egoista e profondamente insoddisfatta, non legata da un amore puro, ma da altri fattori, come la convenienza e le apparenze. Mentre la coppia è molto “moderna” e “ricca”, le forze che la tengono insieme sono il risultato di un comportamento, primordiale e quasi animalesco. Guardando ai tratti istintivi, i maschi cercano in primo luogo delle donne che possano garantire una buona prole mentre le femmine cercano un uomo che le possa proteggere. Alcuni tratti di questo comportamento sopravvivono ancora oggi con i maschi i quali tendono a mostrare ricchezza e il potere in modo da attirare le femmine , mentre le femmine sfoggiano la loro bellezza per attirare i maschi. In Eyes Wide Shut , la coppia segue perfettamente quello script istintivo.

Il personaggio di Tom Cruise si chiama Dr. Bill … come la banconota del dollaro. Più volte durante il film, il dottor Bill sventola i verdoni o mostra il suo badge da dottore alla gente per fare ciò che vuole. Bill fa parte della classe superiore e i suoi rapporti con la plebaglia sono spesso risolti tramite il denaro .

Immagine

 

Al fine che questo tassista lo aspetti davanti al palazzo elitario, il dottor Bill strappa un biglietto da cento dollari promettendogli di dargli l’altra metà quando torna. Il motto del Dr. Bill è probabilmente “Ognuno di noi ha un prezzo”. Anche sua moglie?

Interpretata da Nicole Kidman, Alice ha perso il lavoro nel mondo dell’arte e dipende pienamente dallo stipendio del marito. Anche se vive nella comodità e nel lusso, Alice sembra essere estremamente annoiata dalla sua vita di madre/casalinga. Il nome Alice è un probabile riferimento al personaggio principale di Alice nel paese delle meraviglie- una favola sua una ragazza privilegiata annoiata dalla sua vita e che “attraversa lo specchio” per finire nel paese delle meraviglie. In Eyes Wide Shut, Alice viene spesso mostrata mentre fissa lo specchio.

Immagine

Alice viene spesso mostrata di fronte allo specchio mentre è intenta a farsi bella All’inizio del film, quasi tutti coloro che parlano con lei mettono un particolare accento sul suo aspetto. Sua figlia Helena (forse un riferimento ad Elena di Troia, la donna più bella del mondo) segue le sue orme.

Immagine

Immagini promozionali del film in cui compare Alice mentre bacia Bill guardandosi allo specchio, quasi come se stesse vedendo una realtà alternativa.

A CONTATTO CON L’ELITE

Bill e Alice vanno ad una festino elitario organizzatto da Victor Ziegler, uno dei ricchi pazienti di Bill. A giudicare dalla casa di Victor, non è solo ricco, sembra far parte dell’elite. Mentre la festa è molto elegante ed è frequentata da persone molto colte, non ci vuole molto per rendersi conto che questa facciata nasconde un disgustoso lato oscuro. Inoltre, piccoli dettagli inseriti da Kubrick accennano ad un collegamento tra la festa e il rituale occulto che si verifica più avanti nel film.

Immagine

Appena giunti alla festa, la prima cosa che vediamo è questa peculiare decorazione di Natale. La stella a otto punte si trova in tutta la casa.

Immagine

La stella a casa di Zeigler è quasi identica all’antico simbolo della stella di Ishtar.

Conoscendo l’attenzione di Kubrick per il dettaglio, l’inserimento della stella di Ishtar nella festa, non è un caso. Ishtar è la dea babilonese della fertilità , dell’amore , della guerra e, soprattutto, della sessualità . Il suo culto comprendeva la prostituzione sacra e atti rituali – due elementi che chiaramente vedremo più avanti nel film .

” I Babilonesi offrivano ad Ishtar cibo e bevande durante il Sabato. Si riunivano poi in atti rituali sessuali , al fine di invocare il favore di Ishtar sulla regione e sul popolo per favorire la fertilità e il benessere . ”
– Dea Ishtar , Anita Revel

Ishtar stessa fu considerata la “cortigiana degli dei” ed ebbe molti amanti. Mentre era apprezzata per le sue doti sessuali, era allo stesso tempo crudele con gli uomini che si innamoravano di lei. Questi concetti appariranno costantemente nel film , soprattutto con Alice.

Durante la festa, Bill e Alice si separano e sono entrambi di fronte a tentazioni. Alice incontra un uomo di nome Sandor Szavost che inizia a discutere in merito all’ars amatoria di Ovidio. Questa serie di libri , scritti ai tempi dell’antica Roma , erano essenzialmente una guida sul come tradire il proprio patner , molto in voga tra i circoli elitari del tempo. Il primo libro si apre con un’invocazione a Venere – il pianeta esotericamente associato alla lussuria. È interessante notare che, Ishtar ( ed i suoi equivalenti nelle altre culture semitiche ) sia stata considerata la personificazione di Venere.

eyes7

Sander beve dal bicchiere di Alice. Il trucchetto è ripreso direttamente dall’ars amatoria di Ovidio. Manda ad Alice un messaggio che non è poi tanto subliminale: voglio scambiare i miei fluidi con i tuoi.

Il nome di Sandor potrebbe essere un riferimento al fondatore della Chiesa di Satana: Anton Szandor Lavey. Kubrick vuole di dire che quest’uomo, il quale spinge Alice a tradire il marito, fa parte dell’élite occulta? L’uomo ungherese sembra abile nella programmazione neuro-linguistica (PNL), ipnotizzando Alice con frasi ben calcolate sulla futilità della vita coniugale e la necessità di perseguire il piacere.

Nel frattempo, Bill sta discutendo con due modelle che gli dicono di volerlo portare “dove finisce l’arcobaleno”. Mentre il significato di questa frase enigmatica non è mai spiegato esplicitamente nel film, sono i simboli ad illuminarci.

ARCOBALENI OVUNQUE

Arcobaleni e luci multicolori appaiono in tutto il film, dall’inizio alla fine.

eyes11

Il nome del negozio dove Bill affitta il suo costume si chiama “Rainbow”. Il nome del negozio sotto di esso: “Under the Rainbow”. Kubrick sta cercando di dirci qualcosa … Qualcosa che riguarda gli arcobaleni.

eyes9 (1)Quasi ogni volta che Bill entra in una stanza notiamo un albero di natale con luci multicolorate

eyes10

Alcune volte le luci dell’albero di natale sono il punto focale dell’attenzione

Queste luci legano insieme la maggior parte delle scene del film, che le rende parte della stessa realtà. Ci sono tuttavia alcune parti in cui non ci sono assolutamente luci di Natale. La principale è quella girata nel palazzo Somerton – il luogo in cui avviene il rituale della società segreta.

eyes2In forte contrasto con il resto del film, il palazzo Sommerton è privo di qualsiasi luce multicolore. Tutto in questo posto è in netto contrasto con il mondo esterno

In Eyes Wide Shut , ci sono dunque due mondi : il ” mondo arcobaleno ” pieno di luci di natale, dove le masse vivono e faticano, cercando di sbarcare il lunario e l’altro mondo … ” dove finisce l’arcobaleno ” – in cui le elite portano a termine i loro rituali. Il contrasto tra i due mondi fa capire il netto e quasi insuperabile divario tra masse ed elite. Più tardi, il film ci mostrerà chiaramente come quelli del “mondo arcobaleno ” non possono accedere all’altro mondo.

Così , quando le modelle chiedono a Bill di andare ” dove finisce l’arcobaleno ” , probabilmente si riferiscono al luogo dove le elite mettono in atto i propri rituali. Potrebbe inoltre far riferimento al loro stato dissociativo provocato dalla programmazione beta . Ci sono diversi riferimenti al controllo mentale Monarch nel film . Le donne che prendono parte ai riti d’elite sono spesso prodotti del controllo mentale illuminato. Nel vocabolario dell’Mk Ultra , “andare oltre l’arcobaleno ” si intende la dissociazione dalla realtà al fine di far subentrare un’altra personalità ( di più su questo nel prossimo articolo ) .

eyes8

Le modelle chiedono Bill di lasciare il “mondo arcobaleno” (c’è un albero di Natale proprio dietro di loro) e di indulgere nei rituali decadenti delle élite occulte.

DIETRO LE QUINTE

Il flirtare di Bill con le modelle viene interrotto quando Ziegler lo chiama al bagno. Otteniamo quindi un primo sguardo al di la dell’arcobaleno.

eyes12

Bill incontra Ziegler nel suo gigantesco bagno. L’uomo si sta rivestendo ed è assieme ad una donna incosciente praticamente nuda … che non è sua moglie.

Se andate un pò indietro nel film, quando Bill e Alice erano appena arrivati alla festa, potete notare come siano stati accolti da Ziegler e sua moglie in una stanza piena di luci di Natale. Una rispettabile coppia che parlava di cose rispettabili in una stanza piena di luci incantevoli. Ma quando Bill si ritrova la “dove finisce arcobaleno” (notare che non vi sono luci di Natale in bagno) vediamo la realtà: Ziegler assieme ad una schiava della programmazione Beta impasticcata e in overdose. Quando la donna si risveglia, Ziegler le parla in maniera alquanto strana, mettendo in evidenza il fatto che lui è il padrone e lei la schiava. L’ambiente di lusso di questa scena è il modo che Kubrick ha per dire che l’estrema ricchezza non è accompagnata, necessariamente da una morale altrettanto forte.

Ziegler poi dice a Bill di mantenere il segreto su ciò che aveva visto. Il mondo “dove finisce l’arcobaleno” non deve mai essere rivelato al mondo esterno. Esso opera nel proprio spazio, ha le sue regole e dipende dall’ignoranza delle masse.

METTERE IN DISCUSSIONE IL MATRIMONIO

Mentre Alice in ultima analisi, ha respinto le avances di Sandor , ne fu comunque attratta . Il giorno dopo , Alice dice a Bill che avrebbe potuto tradirlo al party . Quando Bill le risponde affermando di amarla e di fidarsi di lei, la donna non riesce più a trattenersi. Inizia infatti a raccontargli la storia di come fu pronta a tradirlo con un ufficiale della marina che incontrò in un hotel. Questa storia crudele mette in evidenza il lato ” Ishtarariano ” di Alice animando nel marito sentimenti di gelosia , insicurezza , tradimento e perfino umiliazione . In breve , Alice ha appositamente richiamato tutte le cose negative del loro rapporto per distruggere il sentimento d’amore provato da Bill. Questo fatto fa si che Bill intraprenda uno strano viaggio intorno alla città di New York. Quella strana notte lo condurrà all’esatto opposto di una relazione monogama : Sesso con estranei mascherati in un ambito rituale.

CONCLUSIONE DELLA PRIMA PARTE

La prima parte di questa serie riguardo Eyes Wide Shut ci ha permesso di inquadrare Bill e Alice, una coppia moderna che ha il “privilegio” di intrattenersi con l’elite di New York. Mentre tutto sembra fantastico in superficie, Kubrick cerca di far capire ai telespettatori che non è tutto oro quello che luccica. Perché, dietro il “mondo arcobaleno”, esiste una realtà oscura e inquietante, quella che Kubrick espone in molti modi per tutto il film.

Mentre Bill e Alice sono semplicemente “ospiti” nel circolo d’elite, ne rimangono comunque affascinati e attratti. Vedono in questo stile di vita un modo per soddisfare i loro bisogni oscuri e segreti. Nella prossima parte di questa serie, vedremo il significato occulto del viaggio di Bill – una storia raccontata da sottili simboli disseminati per tutto il film.

Fonte

Annunci

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 16 aprile 2014, in Illuminati con tag , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 4 commenti.

  1. analisi interessante, all’epoca ricordo che non mi disse granché come film, ma rivisto oggi a parte non risultare per niente lento, l’ho trovato un capolavoro, la mano di Kubrick indiscutibilmente quella di un Maestro e poi appunto ci sono tante letture del film, tanti simboli, fotografia magistrale, insomma dopo tanta spazzatura visionata ultimamente, fa sempre piacere rivedere un film simile

  2. Solo oggi ho capito i significati nascosti di questo film. Quando lo vidi per la prima volta non ero ancora informata sugli illuminati e sulle società segrete. Quindi non potevo afferrarne il senso. Avevo però intuito che ci doveva essere molto di più di quello che appariva in superficie. In effetti ci sono molte chiavi di lettura. Bravo e coraggioso il regista! Non sarà morto per questo? Perché ha rivelato troppo? Il dubbio viene.

  3. Bellissimo il film, grande Kubrick! Molto interessante la vostra analisi del film e approfondita. Avevo interpretato abbastanza bene questa pellicola anni fa quando l’ho visto per la prima volta ma più che altro per sensazioni e non ero in grado di spiegarlo ad altri con le mie parole. Ecco che adesso, con il vostro contributo, questo è possibile. Spero di riuscire a leggere la seconda parte della vostra analisi.

  1. Pingback: Il culto occulto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: