Illuminati: La “Carta dei diritti sessuali” per i bambini

A sinistra una delle foto della rivista Vogue di agosto. Il giornale è stato criticato per le forti allusioni sessuali ritratte negli scatti di questa giovane modella di 10 anni.

 

“Da qui non si scappa: verrà il giorno in cui i vostri bambini saranno ‘liberi’ sessualmente. Se proverete ad obiettare, vi verranno portati via, ci vorrà del tempo, ma sarà così…”

 

 

La battaglia per i ‘diritti sessuali’ dei minorenni ha avuto inizio. Dal punto di vista degli Illuminati, i giovani stanno per essere ‘liberati’.

Alcuni lettori hanno espresso incredulità sul fatto che la ‘sessualizzazione infantile’ avrebbe mai avuto luogo. Questi lettori non riescono ancora a percepire come si muovono gli Illuminati: 1)iniziare con poco mantenendo e incrementando, con pazienza, la crescita; 2)formare legami profondi tra diversi centri nevralgici (ad esempio, i cambiamenti nel mondo delle arti e della musica devono rispecchiare le sottili pressioni esercitate a livello di scuola elementare, di televisione, di cinema, di radio e di riviste); aiutando così a costruire progressivamente crisi ben calcolate.

Data la mia esperienza nelle relazioni pubbliche, so che se una persona parla, ciò significa che almeno 100 persone, o forse anche mille, o forse anche diecimila, hanno pensato a circa la stessa cosa.

Allo stesso modo, se una persona commette un ‘crimine’ in una data società, si può essere certi che un gruppo molto più ampio di individui abbiano per lo meno contemplato l’idea di commettere lo stesso reato.

In questi giorni, vediamo un numero sorprendentemente alto di ‘brava gente’ – un comandante dei pompieri qui, un catechista di là, per non parlare di tutti i sacerdoti – essere portati davanti ai giudici per abusi sessuali su minori. Potremmo, dunque, farci distrarre da questo: potremmo essere inorriditi e spendere tutto il nostro tempo a chiederci da dove provengono quelle tenebre, che spingono la “brava gente” a provare interesse sessuale per i minorenni. (Guardatevi un pomeriggio la vita in diretta….)

Potremmo farci distrarre pure dalla proposta di una “Carta dei diritti sessuali dei bambini“, promossa dal pederasta “Child Sexuality Circle”. Questa “Carta dei Diritti” comprende:

“
 Ogni bambino avrà diritto a relazioni d’amore, anche di natura sessuale, con un genitore, un fratello o un altro adulto o bambino responsabile e dovrà cautelarsi attraverso l’uso di contraccettivi per prevenire le malattie veneree”.

e

“Ogni bambino ha il diritto di essere protetto da ogni forma di repressione sessuale a casa o nella società in modo che con l’età adulta sarà in grado di vivere il sesso secondo i desideri naturali e non secondo i dettami della tradizione.”

Tale materiale generato da pedofili dichiarati è una distrazione dall’essenza dell’imminente battaglia. La battaglia non sarà vinta da maniaci sessuali ruspanti che vogliono avere facile e libero accesso al sesso con i minoir. Così non potrebbe funzionare…

“LIBERTA’ SESSUALI UNIVERSALI”

La lotta per i diritti sessuali dei bambini sarà vista come una lotta per le “libertà sessuali universali”.

Ciò è evidente in un estratto giuridico prodotto da Kieran Walsh, a sinistra, un avvocato e docente nella facoltà di giurisprudenza di Griffith College Cork e in quella della University College Cork, oltre che in qualità di docente ed assistente esaminatore per la Law Society of Ireland. Ha lavorato con la Barnardos in Irlanda per modificare la costituzione irlandese al fine di aggiungere dei diritti per i bambini, e con il Relatore Speciale irlandese sulla protezione dell’infanzia.

“Questo documento evidenzierà i limiti esterni dell’esperimento su una accettabile sessualizzazione del bambino. Tutti i paesi hanno un’età minima di consenso al di sopra della quale una persona può legittimamente impegnarsi in attività sessuali e sotto la quale una persona è ritenuta incapace di fare una scelta volontaria e obiettiva, ne consegue quindi che qualsiasi persona che fa del sesso con un bambino è potenzialmente perseguitabile.

“La società ha un’immagine del bambino verginale, e ogni attività sessuale riferita all’infante è considerata innaturale e  colpa di qualche influenza corruttrice. Eppure i bambini si impegnano in varie forme di sperimentazione sessuale da una età relativamente giovane come parte del loro processo normale di sviluppo. Questo documento si concentra sull’attività sessuale degli adolescenti.

“La attuale legge per quanto riguarda l’età del consenso è molto ballerina. Alcuni stati hanno una età rigorosa del consenso, una linea rossa fissata arbitrariamente al di sotto della quale un bambino è ritenuto incapace di dare un consenso. Altri stati invece dicono che un bambino è in grado di esprimere il suo consenso ma solo con i propri coetanei,  non con qualcuno di significativamente più anziano. (Avete presente nei videogiochi, quando non si può attaccare un avversario perchè troppo debole? Stessa cosa)

“Questo documento mira a dimostrare che l’età del patener sessuale del bambino è irrilevante dal punto di vista dell’infante. Per i fanciulli, l’atto sessuale è parte della crescita. Sostengo che la legge debba riconoscere la capacità dei bambini di prendere decisioni consapevoli e che la stessa dovrebbe riflettere la realtà del fatto che gli adolescenti possano avere una vita sessuale e agire da persone mature (risate interne). ” (Il download dell’estratto è disponibile in lingua Inglese a questo indirizzo: www.inter-disciplinary.net/…2010/04/kwalshpaper.pdf)

AGENDA NASCOSTA

Furbo, Walsh a scegliere di concentrarsi sulle attività sessuali degli ‘adolescenti’: scendendo d’età avrebbe di certo suscitato indignazione. I suoi argomenti, e altri simili, però, finiranno per sconfinare in territorio pre adolescenziale. E’ inevitabile, considerando soprattutto l’aumento dei tassi di ‘pubertà precoce’ che si verificano anche prima dei 7 – 8 anni.

Tutto quello che servirà sarà un caso giudiziario simile a questo: Un bambino di sette, o di nove anni, con una storia di sesso, mentalmente più sviluppato dei coetanei, in tribunale a sostenere: “Nessuno mi ha costretto. Non è stato il prodotto di violenze passate. Mi piace il sesso. Ho apprezzato la mia sessualità da quando sono venuto a conoscenza del mio corpo. I miei genitori hanno cercato di scoraggiarmi, ma io sono quel che sono, e non voglio essere represso.”

Ecco qualche cavallo di battaglia che dovremo affrontare:

“I bambini sono ad un punto della loro vita che dovrebbe essere intrinsecamente divertente ed esplorativo. Se un bambino sta esplorando il suo corpo, per esempio, attraverso una masturbazione leggera, e questo comportamento viene controllato e stroncato a forza, non stiamo parlando di un attacco alla libertà artistico/espressiva del bambino? “

“Se un bambino – legalmente incapace di prendere consapevolmente decisioni per se stesso – sceglie di avere un contatto sessuale con un altro giovane, altrettanto legalmente incapace, da quali regole la coppia dovrebbe essere penalizzata?”

Fonte

Annunci

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 15 settembre 2011 su Bambini, Illuminati, Kieran Walsh, Sessualizzazione, Sex Kitten. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 8 commenti.

  1. Credo conoscerai già questo documentario ma ne posto un estratto per permettere anche a chi non lo conosce di prenderne visione. E’ del 1984…

  2. Se è per questo nei tempi antichi le fanciulle adolescenti erano le “Dee” della prostituzione sacra. Ogni sorta di nuova depravazione è già stata compiuta. Per comprendere il nostro tempo satanico bisogna leggere de Sade, che ha teorizzato e profetizzato tutto ciò che sarebbe dovuto accadere affinchè gli ideali illuministici si compissero fino in fondo: pederastia, incesto, stupro, infanticidio (aborto), omicidio, sono gli ultimi strali demoniaci di una libertà che per definizione è senza limiti. Questo è il tempo del marchese de Sade!

  3. O homem é um bicho. Faça um exercício agora, veja a distancia. Alegam reviver a inocência. Estamos na nova era medieval?! Criança não é adulto em miniatura. Que pai entrega tal conhecendo a natureza dos demais permite a exposição da filha? Que mãe, com a filha de beleza a aflorar permite que seu tesouro promova ereções na rua ou cotação no banheiro? Tão acostumados com o machismo impregnado, Financista banalizadores aproveitam. Perceba que estas matérias estão a reforçar o que ALERTO. A bela vem primeiro [insinua, seduz],a seguir o garbo o romântico [deseja, ama]. Para muitos é o apelo jurídico cabal de que ela provocou. Mentes acostumadas precisam reler, as matérias teem esta disposição com formatação ideológica.

  4. Una cosa è reprimere violentemente la naturale esplorazione della sessualità del bambino attraverso la masturbazione ad esempio. Cosa che indubbiamente può creare degli squilibri nella percezione della sessualità e dei danni. Un’altra è giustificare il rapporto sessuale del bambino con adulti. Se la relazione è squilibrata, come comprensione della realtà, capacità di manipolazione psicologica nella sostanza non si tratta di un rapporto sessuale, ma dello sfruttamento sessuale di un individuo meno capace di comprendere quello che sta accadendo da parte di un’altro che è nel pieno potere di “usarlo” per le sue voglie. Questo è inaccettabile e francamente mostruoso, e non può essere legalizzato e riconosciuto come lecito dalla società civile. Lo stesso problema si porrebbe con una persona adulta con un ritardo cognitivo ad esempio. Sono dell’idea che i bambini e gli adolescenti dovrebbero ricevere un’educazione affettiva, quindi anche sessuale. Non solo sessuale, perchè il sesso non riguarda solo la sfera fisica. Non è un atto meccanico ma coinvolge molti aspetti della personalità e della sua relazione con l’altro e con l’ambito sociale nel quale si è inseriti…

  5. Io sinceramente sono confusa, non so cosa pensare, perchè da una parte non trovo giuste certe regole imposte dalla società e dalla tradizione, penso che ognuno debba avere la libertà di fare ciò che vuole, però da una parte certe cose mi lasciano un pò strana, come la cosa di poter liberamente fare del sesso con un genitore. Da una parte penso “cosa c’è di sbagliato se anche il bambino è d’accordo?” e dall’altra penso che sia assurdo..
    Oddio ho il cervello fumatoxD

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: