Giza: Gli ultimi segreti si riveleranno quelli più importanti?

Internet è in fermento per le notizie sulle nuove scoperte avvenute all’interno della Grande Piramide di Giza in Egitto. Si parla di strani segni trovati all’interno di ciò che molti reporter hanno definito un “tunnel segreto”.

Come c’era da aspettarsi, i mezzi di informazione o hanno ingrandito il tutto, o semplicemente si sono sbagliati sui fatti. Il tunnel per un certo periodo non fu così segreto. Il vero segreto è rappresentato da ciò che c’è nel tunnel, e dove esso conduce.

Vi sono tuttavia delle parti poco chiare, che si riveleranno importanti per capire il quadro generale. Il mistero è rappresentato da alcuni strani geroglifici trovati all’interno del tunnel. Sono colorati con della vernice rossa e si trovano sul pavimento della galleria e sulle pareti.

Il luogo non è ancora accessibile all’uomo, il tunnel è stato esplorato da un robot rover con una telecamera montata. Utilizzando il robot telecomandato, gli archeologi sono riusciti a determinare che il tunnel prosegue ancora per una determinata distanza e finisce a quello che sembra essere un’altra porta. Lo scopo del tunnel non è noto.

La prima grande storia in questo evento è che i geroglifici devono essere ancora interpretati. E’ molto strano che questi geroglifici siano stati trovati in una piramide che gli egittologi dicono costruita dal faraone Cheope, e che riescano a leggervi i geroglifici trovati a suo tempo. Tuttavia, essi non riescono ancora a decifrare questi geroglifici all’interno della piramide di cui dovrebbero sapere tutto. Questi sono simboli che apparentemente non si incastrano con il sistema di scrittura conosciuto dagli egittologi come geroglifici. Questa fa crescere la possibilità che questi segni, seppur una forma di linguaggio, non siano egiziani.

Dal momento che la tomba di Osiride venne ritrovata in una tomba “segreta” nelle vicinanze dalla Grande Piramide (il punto segnato dalla stella Deneb della costellazione del Cigno), è possibile che la Grande Piramide fosse stata costruita dal clan di Osiride e non di Cheope? Se fosse così, è possibile che i miti riguardanti il fatto che Osiride e la sua famiglia (Ra, Iside, Thot, Set), non siano di questo pianeta, siano vere? Forse quei geroglifici parlano l’antica lingua di Osiride.

Il secondo grande mistero di questo evento è che arriva sulla scia della scoperta della tomba di Osiride nel 2010, e del lavoro dei satelliti della NASA che hanno raccolto una massiccia quantità di foto in alta risoluzione della zona delle piramidi individuandone molte altre.

Quando la tomba di Osiride venne trovata, furono intraprese da subito misure non convenzionali. Il Dr. Zahi Hawass (Ministro delle Antichità) ordinò l’erezione di un muro attorno al complesso delle piramidi. Questa idea serviva, apparentemente, a proteggere le piramidi da eventuali danni da parte del pubblico. Venne riportato su diversi siti Internet che l’esercito americano stava aiutando l’esercito egiziano a rendere sicura la zona.

C’è poi la questione delle immagini del satellite della NASA della Piana di Giza. Perché? Si erano già raccolte immagini dallo spazio delle Piramidi. Perché ora? Perché un satellite della NASA?

Quando si allineano le scoperte e gli eventi, un quadro molto interessante comincia ad emergere.

Ritrovata la tomba di Osiride
Dopo l’apertura del sarcofago di Osiride, nessuna foto è stata resa pubblica                                                                                                                                                                                 Il Dr. Hawass dice che il sarcofago era vuoto
I militari chiamati a proteggere il sito
La costruzione di un muro attorno al complesso delle piramidi
Il satellite della NASA utilizzato per fare una scansione ad alta definizione del sito
17 piramidi supplementari scoperte dall’analisi satellitare
I geroglifici scoperti all’interno del tunnel restano indecifrabili agli esperti

La line-up degli eventi sopra elencati non è teorica, né speculativa. Questi sono eventi genuini. Tuttavia, internet è piena di speculazioni su quello che è stato scoperto. Una delle teorie che viene propagandata è il ritrovamento di uno stargate. Forse. Forse no. I critici della comunità UFO tendono a ridicolizzare tutte le speculazioni. Ma, quando tutti i fatti non sono sul tavolo,  ogni speculazione è valida.
Fonte

Annunci

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 18 luglio 2011 su Giza, Nuove scoperte, Osiride, Piramidi. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 2 commenti.

  1. Buongiorno,
    Ti contatto tramite commento perché non ho trovato nessun altro modo per farlo.
    Vorrei farti conoscere il servizio Paperblog, http://it.paperblog.com che ha la missione di individuare e valorizzare i migliori blog della rete. I tuoi articoli mi sembrano adatti a figurare tra le pagine del nostro magazine Cultura e mi piacerebbe che tu entrassi a far parte dei nostri autori.

    Sperando di averti incuriosito, ti invito a contattarmi per ulteriori chiarimenti,

    Silvia

    silvia [at] paperblog.com
    Responsabile Comunicazione Paperblog Italia
    http://it.paperblog.com

  1. Pingback: Giza: Gli ultimi segreti si riveleranno quelli più importanti? / 1LLUMINATI.COM

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: