Anonymous: Tocca a Bernanke

Gli hacker del gruppo Anonymous hanno ora messo gli occhi su Ben Bernanke, dopo aver attaccato i server del FMI e prima ancora del Sony Playstation Network.

Gli hacker hanno caricato, ieri, un video messaggio su YouTube dove veniva richiesto a Ben Bernanke, presidente della Federal Reserve, di dare le dimissioni, tra le altre cose.

Il video inizia con Bernanke, che esprime totale sicurezza nel saper controllare la disparità di reddito negli Stati Uniti.

Il video prosegue (qui parlano gli Anonymous:

“I democratici ci hanno deluso, i repubblicani ci hanno deluso … E’ giunto il momento di arrangiarci… Dobbiamo combattere contro questa classe criminale organizzata … Dobbiamo lanciare la “Empire State Rebellion”. L’operazione avrà inizio il 14 giugno … ”

Gli Anonymus chiesero a Bernanke di dimettersi dalla presidenza già il 12 marzo.


Nell’ultimo video su Youtube del gruppo, si può ascoltare questa dichiarazione: In questa nuova versione del video, “come primo passo,” Anonymous chiede che si attuino proteste pubbliche a partire dal 14 giugno e che esse continuino “fino a quando il presidente della Federal Reserve Ben Bernanke si dimetterà”. Per portare acqua al loro mulino, hanno presentato una lista delle più recenti e scandalose azioni della Federal Reserve.

Il gruppo ha anche fornito una guida in Google Map delle varie proteste, mirate a “mettere la parola fine alle compagnie finanziarie e ai racket delle lobby* Scorporare la Fed e le banche “troppo grandi per fallire” * Rinforzare la legge RICO contro le classi criminali organizzate* Ordinare a Ben Bernanke le dimissioni. ”

I Dettagli della Flag Day rebellion sono descritte sul sito di Google Map:

In Questo “Flag Day”, Martedì 14 giugno, lanceremo un movimento non violento sociale con questa lista di richieste:

* Fine delle campagne finanziarie e dei racket delle lobby

* Scorporare la Fed e le banche “troppo grandi per fallire”

* Rinforzare la legge RICO contro le classi criminali organizzate

* Ordinare le dimissioni di Ben Bernanke

Il movimento è stato soprannominato, “CTRL + ALT_BERNANKE”.

Ecco il video del messaggio di anonymous:

Il video è stato pubblicato lo stesso giorno in cui “l’attacco hacker al FMI” venne pubblicato sul New York Times. Gli Anonymous avevano precedentemente avvertito che avrebbero attaccato il FMI il 1 giugno. Tuttavia il Fondo monetario internazionale dice che l’hack è avvenuto prima che il capo del FMI, DSK, fosse stato arrestato per tentato stupro il 15 maggio. Chi ha familiarità con la materia dice che un governo straniero fosse dietro l’attacco.

Fonte

Advertisements

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 14 giugno 2011 su Anonymous, Hacker, Playstation network. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 8 commenti.

  1. Non ricordo dove, ma tempo addietro avevo letto su qualche sito in inglese, che anonymous era gestito dalla stessa CIA… non vorrei che tutti questi “attacchi” non siano dei false flag per far si che si giustifichi una rappresaglia contro internet e la sua libertà di informazione…

  2. Vorrei linkare questa notizia:
    http://www.webnews.it/2011/06/13/usa-internet-ombra-contro-i-governi-autoritari

    Ipocrisia a parte, quella rete ombra potrebbe essere l’internet del futuro, il World Wide Web del Nuovo Ordine Mondiale.

    E questo può essere applicato con il solito trucco di problema-reazione-soluzione.

    Gruppi di hacker come gli Anonymous che diventano “cyberterroristi” e iniziano a bucare server dei servizi segreti, corporazioni ecc….
    E la soluzione è una bella rete “sicura” da hacker, censura ai controinformatori, privacy inesistente.

    Con le solite campagne mediatiche, la massa ignorante sarà in grado di accettare più volentieri una “Nuova Rete Mondiale” che l’internet kill switch di Obama.

  3. http://www.torproject.org/index.html.it

    http://www.i2p2.de/index_it.html

    https://freenetproject.org/

    https://www.ixquick.com/ita/

    sono solo i più famosi, personalemte sono anni che li uso…sperando facciano quello che promettono.
    Se tutti li usassimo saremmo già in una internet libera, le vostre paure sono un attuale realtà da almeno un paio di anni oramai.

  4. ciao, volevo dirti che ho trovato il tuo blog molto interessante e ho imparato molto leggendolo.
    so che non centra nulla con post ma volevo segnalarti il video di Willow Smith (figlia di 10 anni di Will Smith) 21st century girl. L’ho visto ed è a dir poco STOMACHEVOLE. ho riscontrato tantissimi messaggi “nascosti” (tra cui le farfalle monarch!!!) ma la cosa che mi ha disgustata maggiormente è la scena finale. Una roba assurda.
    ecco qui il link http://www.youtube.com/watch?v=AfuHSJqqgAo&feature=related
    spero farai una recensione di questo video così come l’hai fatta a quelli di lady gaga.
    ciao!

  5. Sai che penso…
    In effetti è strano,se fallisce una banca tutti ci rimettono,i soldi spariscono nel nulla…
    Avrebbero dovuto prima dire,-gente,guarda che la banca fallisce,e si sa,i soldi non li ridaranno..riprendeteveli tutti…-(però non cambierebbe molto -.-)
    Poi,la stessa cosa è in tutto il mondo…
    Ci fosse davero qualcosa di così!

    Però sta cosa qui mi sa tanto di berlusca(mmh!!!)..

    ps….COMPLIMENTI!!!(scs se non vuoi scritte in maiuscolo,ma non credo ti dia fastidio un complimento…xD)

  1. Pingback: Anonymous: Tocca a Bernanke / 1LLUMINATI.COM

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: