Cern: Nuovo limite per il contenimento dell’antimateria

Gli scienziati che lavorano sul Laser Antihydrogen Physics Apparatus (ALPHA) presso il laboratorio di fisica delle particelle del Cern hanno recentemente passato un quarto d’ora adrenalico. La squadra ha creato e contenuto atomi di antidrogeno per un totale di 1.000 secondi – che sono quasi 17 minuti e 10.000 volte più a lungo del precedente tentativo di mantenerla stabile, prima di scomparire in un’esplosione annichilente, particella contro particella.

L’antidrogeno è l’antiparticella dell’idrogeno (penso l’abbiate capito), ed è di interesse per i ricercatori, perché, fondamentalmente, non sappiamo molto a proposito dell’antidrogeno nello specifico e dell’antimateria in generale. Ecco perché è notoriamente difficile da studiare. Se Antidrogeno e l’idrogeno vengono a contatto si finisce con un nulla di fatto perchè si eliminano a vicenda.

Per mantenere l’antimateria e la materia separate, la squadra Alpha ha dovuto sperimentale delle trappole magnetiche di antimateria che permettessero loro di mantenere “in esistenza” una nuvola di anti-particelle per periodi di tempo molto breve. La squadra ha dovuto “aprire” la loro trappola, dopo soli 170 millisecondi, durante gli esperimenti dello scorso anno, un periodo sufficientemente lungo per verificare di aver effettivamente creato antimateria, ma non abbastanza lungo per studiarlo.

Questa volta, sono riusciti a mantenere la nube di antidrogeno intatta per più di 16 minuti abbassando la temperatura degli antiprotoni utilizzati per creare l’idrogeno, che ha abbassato a sua volta l’energia globale all’interno della loro trappola magnetica. La svolta dovrebbe consentire ai ricercatori di fare effettive sperimentazioni sull’antidrogeno nei prossimi anni, aiutandoli a rispondere ad alcune domande fondamentali.

Per esempio, non si sa se ​​la gravità influisca sull’antimateria allo stesso modo in cui incide sulla materia normale. Cioè, gli scienziati non sanno nemmeno se l’antimateria cade verso su o verso giù. Riuscendo a costruire contenitori per questi anti elementi si sarà in grado di osservarli in maniera naturale aiutando gli scienzati nello studio dell’antimateria.

Fonte1 Fonte2

Annunci

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 4 maggio 2011 su Anti materia, Antidrogeno, Cern. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 3 commenti.

  1. Da anni seguo via web, alcune sperimentazioni in campo energetico alternativo… sento parlare di fusione fredda… sento parlare di celle a combustibile e tantissime altre cose che mirano al risparmio energetico e alla produzione di energia a basso costo… quella dell’anti materia è l’ultima frontiera in merito… ma, per produrre 1(uno)kW di potenza con l’anti-materia, non è che occorrono 100(cento) kW di energia?… A che serve produrre un candelotto di dinamite se costa il lavoro di mille persone per la durata di un anno?…
    francesco

    • Il problema è che se non si cambia direzione siamo destinati a finirle ste risorse. Ovviamente dopo aver svoltato paradigma non è facile e veloce adattare l’intero sistema e inizialmente si potrebbe stentare. Voglio dire forse alcune tecnologie vanno migliorate dal punto di vista del dispendio energetico, ma finchè non si pone una idea base è difficile agire in modo da trovare soluzioni migliori! In ogni caso la fusione fredda ad esempio non implica grossi dispendi di energia…ovviamente l’antimateria stiamo cominciando a vederla “letteralmente” adesso e per produrla e mantenerla stabile ci vogliono dispendi energetici assurdi…ma la tecnologia è così dal cellulare citofono ai chip! Il passo è relativamente lungo, ma necessario!

  1. Pingback: Cern: Nuovo limite per il contenimento dell’antimateria / 1LLUMINATI.COM

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: