Riduci le emissioni o muori

Un gruppo ambientalista con sede in Inghilterra ha preso un pò troppo seriamente la crociata contro il riscaldamento globale di Al Gore. Questo gruppo ha creato un mini film/pubblicità che lascia sbigottite le persone a causa della forte violenza e della crudezza dei contenuti.

La pubblicità che ha come titolo “No pressure” (Nessuna pressione) mostra in vari ambienti, persone a cui viene chiesto di aderire alla campagnia 10:10 (Ridurre del 10 % le emissioni di gas inquinanti) chi non aderisce a questo piano…viene semplicemente fatto saltare in aria (anche i bambini).

Ecco la pubblicità:

Il Progetto 10:10 è partito nel 2009 con l’obiettivo di far diminuire del 10 % le emissioni. Dal 2009 l’organizzazione è riuscita a raccogliere supporter in oltre 152 paesi.

Il corto “No Pressure” è stato girato da Richard Curtis, un regista noto soprattutto per le commedie romantiche quali il “Diario di Bridget Jones” e “Notting Hill”.

Dopo l’uscita di “No Pressure”, tuttavia, la campagna 10:10 ha dovuto iniziare a far fronte alla pressione dell’opinione pubblica – anche da parte dei colleghi ambientalisti, per far fermare il video.
Il film, anche se postato e disponibile su siti web come YouTube, è stato sostituito nel sito web dell’organizzazione con il seguente messaggio.
Scusate.

Quest’oggi abbiamo messo in circolazione un mini film sul cambiamento climatico intitolato “No Pressure”.

Mentre i cambiamenti climatici diventano sempre più minacciosi, e i media ne parlano sempre meno, abbiamo voluto trovare un modo per portare la questione di nuovo alla ribalta, e allo stesso tempo far ridere la gente. Siamo stati quindi molto contenti quando il grande commediografo inglese, Richard Curtis – scrittore di “Blackadder”, “Quattro matrimoni e un funerale”, “Notting Hill” e molti altri – hanno deciso di scrivere un cortometraggio per la campagna 10:10. Molte persone trovano il film estremamente divertente, ma purtroppo alcuni no, e ci scusiamo sinceramente se abbiamo offeso qualcuno.

Come risultato di queste preoccupazioni l’abbiamo tolto dal nostro sito web.Non cercheremo di censurare le versioni presenti nel resto del web.

Vorremmo ringraziare i 50 professionisti del cinema e i 40 attori e comparse e che hanno dato il loro tempo e le attrezzature per girare il film gratuitamente. Apprezziamo molto il vostro contributo e il grande entusiasmo e la professionalità che avete dimostrato durante la realizzazione del progetto.

Alla 10:10 siamo tutti impegnati per trovare nuovi modi per fare interessare la gente al cambiamento climatico. Purtroppo in questo caso abbiamo mancato l’obiettivo. Siamo qui per imparare!

Cosa c’è da dire? La setta di Climatology creata e portata avanti da Al Gore produce mostri più che effetti positivi.

Annunci

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 2 ottobre 2010 su 10:10, Al Gore, Bufala, Climatology, Riduzione Co2. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 4 commenti.

  1. Da vomitare, altro che ridere! E’ il terrorismo del CO2.

    • Hanno ottenuto il loro scopo in ogni caso! Non si vedrà mai in tv? Nessun problema il target è il pubblico giovane che lo guarderà su youtube! Il messaggio è chiaro chi ha dei dubbi sugli effetti dell’inquinamento va ucciso come una cellula cancerogena!

  2. Ma se il riscaldamento globale è una bufala come si afferma anche in altri articoli di questo blog, come puoi spiegare il fatto che a DICEMBRE il clima sia lo stesso di SETTEMBRE? Ad esempio negli ultimi tre giorni il cielo era più azzurro che mai e le temperature hanno raggiunto i 20 gradi (vivo nel Sud Italia). Anche qui c’è lo zampino degli Illuminati? Sarà uno degli effetti delle scie chimiche?
    Ad ogni modo (e penso che su questo punto tu sia d’accordo), riscaldamento globale o no, di sicuro tutte le schifezze che riversiamo nell’ambiente, tra cui la CO2, non ci fanno proprio bene, quindi è lecito incitare la gente a diminuire i consumi 😉

    • Partendo dal principio che il risparmio energetico è fondamentale, i nostri consumi influiscono poco niente sulla cosiddetta “modificazione del clima” è semplicemente un ciclico modificarsi delle temperature e dei climi. Le scie chimiche servono anche a trattenere il caldo, creando un effetto serra artificiale. Forse da te, qui c’è stato ghiaccio….ieri e oggi la temperatura è salita effettivamente. Le stagioni si sono spostate in avanti!

      Il riscaldamento globale implica un generale aumento delle temperature, in realtà sta avvenendo il contrario, guarda in america l’inverno scorso, che piccola era glaciale che si è verificata!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: