Archivio mensile:luglio 2010

Mondadori e quella causa “dirottata” sul binario morbido

Altro che banda di inconcludenti. La P3, come è stata ribattezzata con un po’ di enfasi, spesso riusciva a ottenere il risultato. E il beneficiario finale di tanto lavorio oscuro talvolta era proprio Silvio Berlusconi, il capo di quel Denis Verdini che per il Gip era interno al “sodalizio”. Nelle sue telefonate intercettate durante l’indagine di Trani, il premier si diceva molto preoccupato con il suo fido commissario dell’Agcom per una questione fiscale: “È una cosa pazzesca”, spiegava a Giancarlo Innocenzi, “ho il fisco che mi chiede 900 milioni”. Proprio in quei giorni, uno degli arrestati per l’associazione segreta che voleva intervenire sugli organi costituzionali – Pasquale Lombardi – si muoveva per risolvere il suo problema. Ovviamente a sua insaputa.

Ieri abbiamo raccontato le pressioni della lobby segreta per ottenere la nomina di Alfonso Marra alla presidenza della Corte di Appello di Milano. Il caso fiscale di cui ci occupiamo oggi è ancora più inquietante. Se la nomina di Marra poteva influire solo indirettamente sui processi pendenti di Mediaset, nel caso fiscale la trama della “nuova P2” interessa direttamente le casse della famiglia Berlusconi.

Tutto ruota intorno al ricorso in Cassazione presentato dalla Mondadori e che riguarda un accertamento da 200 milioni di euro che, con gli interessi può arrivare, non ai 900 milioni del Cavaliere catastrofista, ma a 350 milioni. Pasquale Lombardi, il giudice tributario campano arrestato insieme a Flavio Carboni e Arcangelo Martino, si è mosso in quel periodo per ottenere lo spostamento della causa alle sezioni unite della Cassazione, considerate meno pericolose per la Mondadori. Questa vicenda non è contestata nell’ordinanza del Gip Giovanni De Donato. Ma al Fatto Quotidiano risulta che è considerata molto interessante dagli inquirenti. Il pm Capaldo ha sentito nelle scorse settimane l’avvocato generale dello stato Oscar Fiumara e gli ha chiesto perchè l’avvocatura ha scelto di non opporsi al trasferimento alle sezioni unite.

La vicenda Mondadori inizia nel 1991 quando, a seguito di una fusione societaria, la casa editrice riesce ad abbattere le imposte. L’Agenzia delle entrate, sostenendo che l’operazione è stata architettata allo scopo di aggirare le norme fiscali, chiede alla società 200 milioni di euro. Mondadori impugna e vince sia in primo che in secondo grado. La vicenda, tecnicamente molto complessa, si trascina per un decennio e arriva in Cassazione su ricorso dell’Agenzia delle entrate, rapresentata dall’Avvocatura dello Stato. Mondadori vuole evitare la sezione della Cassazione competente in materia tribuataria, che in altri casi ha assunto una linea dura sull’elusione delle imposte e, grazie anche al presidente della Cassazione Vincenzo Carbone e al numero uno dell’avvocatura, Oscar Fiumara, entrambi amici di Lombardi, ottiene il suo scopo.

Quando la causa Mondadori finisce alle Sezioni unite, in molti notano la strana coincidenza con due emendamenti in finanziaria: il primo innalza l’età della pensione da 75 anni a 78 per i magistrati, una norma applicabile a Vincenzo Carbone e Oscar Fiumara. Il secondo introduce la possibilità di chiudere le liti pendenti con il fisco davanti alla cassazione – come il caso Mondadori – pagando il 5%.

Fortunatamente il capo dello Stato e l’Associazione Nazionale Magistrati si oppongono, così la proroga salta, Fiumara e Carbone si rassegnano alla pensione. Quando la giornalista Liana Milella mette in connessione il trasferimento della causa Mondadori da parte di Carbone con la proposta sulla sua pensione, il presidente minaccia querele e scrive che la rimessione alle sezioni unite è stata adottata perché chiesta da entrambe le parti (avvocatura dello Stato e legali della Mondadori). Ora si scopre che in quei giorni Lombardi – intercettato – diceva al sottosegretario Giacomo Caliendo, del Pdl, “sono stato dal presidente (Carbone) e ti ringrazia e disse guarda che Giacomo si impegna al massimo per quel/o che tu desideri … gli ho fatto… gli ho fatto prevedere i 3 anni… quindi lui… tutto contento e soddisfatto gli ho detto vedi che Giacomino ti sta facendo tutte le operazion i che vuoi tu quindi… ”.

Gli inquirenti stanno verificando le carte del trasferimento alle sezioni unite. Al Fatto, Oscar Fiumara dice: “Ero presente anche al convegno di Santa Margherita all’hotel Forte e le spese sono state coperte dal centro giuridico di Lombardi, come è accaduto in un altro convegno all’hotel Gallia di Milano. Certamente parlavo con lui ma non abbiamo mai affrontato il tema del trasferimento alle sezioni unite della causa Mondadori. Comunque quella rimessione non fu chiesta da noi, come sosteneva erroneamente la lettera spedita a La Repubblica dalla Cassazione. Insieme ai colleghi che seguono più direttamente la causa, gli avvocati Gianni De Bellis e Giorgio D’Amato, semplicemente non ci siamo opposti e ci siamo rimessi alla scelta del presidente Carbone”.

Fonte

La nuova P2 di Denis Verdini Ecco perché B. vuole il bavaglio

Il cuore del Popolo della libertà ha una vita segreta, un’attività sotterranea. Una “nuova P2” coagulata attorno al faccendiere Flavio Carboni. Le intercettazioni la svelano. Ed è per questo che Silvio Berlusconi dice che questa legge “è sacrosanta”

Il satrapo anziano vuole il bavaglio. “È sacrosanto”, ha detto a Studio Aperto, dopo aver fatto il giro delle radio e delle tv compiacenti, Tg1, Tg2, Tg4, per tentare di fermare gli smottamenti di consenso nella sua maggioranza e nel paese. L’eco delle sue parole risuona ancora in questo giorno di silenzio della stampa italiana. Un giorno in cui è più facile comprendere perché lo vuole a tutti i costi, il bavaglio: sono proprio le intercettazioni a permettere di sviluppare indagini come quella che ha scoperto una “nuova P2” coagulata attorno al faccendiere Flavio Carboni, non senza contatti con il coordinatore del Pdl Denis Verdini. Le intercettazioni, impietose, continuano a disvelare il fondo melmoso e occulto del potere italiano. Scoprono i giochi segreti che si svolgono attorno a Silvio Berlusconi.

Carboni, finito in manette giovedì con altre due persone,  è un “campione d’Italia”. Ha attraversato la storia di questo paese almeno a partire dagli anni Settanta, quando ha avviato affari con Berlusconi, sotto l’ombrello della P2, quella classica, quella di Licio Gelli, di Roberto Calvi (e, appunto, di Silvio Berlusconi, tessera numero 1816). C’è un rapporto storico tra Carboni e i fratelli Silvio e Paolo, fin dai tempi dei progetti edilizi in Costa Turchese, degli investimenti per Olbia 2. C’è una vecchia frequentazione tra Carboni e Marcello Dell’Utri.

Ma non è archeologia investigativa, quella che emerge dall’inchiesta di Roma sulla “nuova P2”. Ci sono, da una parte, gli affari da realizzare oggi: nel settore dell’energia eolica in Sardegna, per esempio, con rapporti stretti con i vertici del potere politico dell’isola, su su fino al presidente della Regione Ugo Cappellacci. Ma, dall’altra, c’è di più. Quello che emerge è un sistema di potere. Il vecchio metodo della vecchia P2: determinare le scelte della politica, pilotare le decisioni della magistratura, teleguidare l’informazione, dirottare soldi e affari. Quel metodo continua anche oggi. Per esempio nei tentativi di influire sulla Corte costituzionale che nel 2009 doveva decidere sul Lodo Alfano (cioè sulla salvezza totale, sull’improcessabilità di Silvio Berlusconi alle prese con il processo Mills). A maggio 2009, a casa del giudice della Consulta Luigi Mazzella, a Roma, arrivano il suo collega Paolo Maria Napolitano, il ministro della Giustizia Angelino Alfano, il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Gianni Letta, il presidente della commissione Affari costituzionali del Senato Carlo Vizzini e lui, Silvio Berlusconi in persona. Una delle più imbarazzanti cene nella storia della Repubblica. Sui giornali esplode lo scandalo. Appare chiaro il tentativo di condizionare la Corte. Eppure il progetto non viene abbandonato. Quattro mesi dopo, a pochi giorni dal giudizio della Consulta, il lavoro iniziato è proseguito da Denis Verdini: il 23 settembre, infatti, il coordinatore del Pdl riunisce nella sua abitazione romana Carboni, Dell’Utri, il sottosegretario alla Giustizia Giacomo Caliendo, i magistrati Antonio Martone e Arcibaldo Miller, oltre ad Arcangelo Martino e Raffaele Lombardi (i due personaggi arrestati con Carboni nell’inchiesta romana).

L’obiettivo è influire sulla Corte perché non bocci (come invece farà) il Lodo Salvaberlusconi. Ma la superlobby segreta lavora anche per influire sulla decisione della Corte d’appello di Milano che deve valutare l’esclusione della lista Formigoni alle Regionali. Per pesare sull’attività del Consiglio superiore della magistratura. Per sostenere la candidatura di Nicola Cosentino alle regionali in Campania…

Il fatto che le manovre non riescano non assolve chi comunque le mette in atto, non sminuisce di un grammo le sue responsabilità. La “nuova P2” lavora a tempo pieno per sostituire gli interessi degli “affiliati” alle regole istituzionali, ai percorsi della democrazia. In questo sodalizio, che somma influenze massoniche e presenze opusdeiste (Dell’Utri), ha un ruolo centrale Denis Verdini. Ruolo politico, anche al di là dell’eventuale qualificazione giudiziaria. Verdini è, al tempo stesso, potente coordinatore del Pdl, banchiere di un piccolo Banco Ambrosiano pronto a finanziare gli amici, punto di riferimento degli uomini della “cricca”.

Il Popolo della libertà ha un cuore segreto, un’attività sotterranea. Le indagini dei magistrati, con le intercettazioni telefoniche e ambientali, possono svelarli. Ecco perché per Silvio Berlusconi, massimo punto d’equilibrio politico della “nuova P2”, la legge bavaglio “è sacrosanta”.

Fonte

Fanno marcire la società parte 2: Il mercurio nei cibi e nei vaccini

Il mercurio è causa di degenerazione celebrale nello specifico elimina i neuroni oltre a danneggiare il sistema nervoso centrale, nonostante questo si trova ancora negli alimenti lavorati e nei vaccini obbligatori. In questa seconda parte della serie esamineremo l’intenzionale avvelenamento della popolazione e si discutera della presenza di mercurio nei cibi convenzionali e nei vaccini.

Il primo articolo di questa serie – Fanno marcire la società parte 1:Cibi,bevande e medicinali – ha descritto gli effetti dell’aspartame, del fluoro e delle pillole su prescrizione, sul cervello umano. Tutte queste sostanze causano una diminuzione della capacità cognitiva e, su larga scala,  comportano un instupidimento generale della popolazione esposta. Questo secondo articolo si concentra su un altro prodotto tossico che si trova negli alimenti di ogni giorno e  nei vaccini obbligatori: il mercurio.

Il mercurio è un metallo pesante naturalmente presente nell’ambiente. Tuttavia, non è adatto al consumo umano, in quanto è estremamente dannoso per il corpo, soprattutto per il cervello. Mentre alcuni sostengono che qualsiasi cosa possa essere consumata con moderazione, molti esperti concordano sul fatto che nessuna quantità di mercurio è sicura per il corpo umano. Nonostante questo e ai numerosi studi relativi agli effetti negativi del mercurio, il metallo pesante è costantemente aggiunto ai vaccini obbligatori e  agli alimenti lavorati.

Il mercurio provoca la degenerazione dei neuroni del cervello e interferisce con il sistema nervoso centrale. L’esposizione diretta al metallo provoca effetti immediati e violenti:

“L’esposizione a elevati livelli di mercurio, inorganico o organico può causare danni permanenti al cervello, ai reni e allo sviluppo del feto. Gli effetti sul funzionamento del cervello possono variare tra: irritabilità, timidezza, tremori, ofuscamento della vista, modificazione dell’udito e problemi di memoria. ”
– Fonte

La maggior parte delle persone non entra in diretto contatto con il mercurio, ma ne viene esposta a piccole dosi, con un conseguente avvelenamento lento ma costante del cervello. Mentre gli anni passano, gli effetti della sostanza danneggiano l’area del giudizio e del pensiero razionale, diminuiscono la memoria e disturbano la stabilità emotiva. In altre parole: Rende più stupidi.

Il mercurio ha anche la sfortunata capacità di trasferirsi da una donna incinta al feto. Secondo l’Environmental Protection Agency, il mercurio trasmesso al feto durante la gravidanza può avere conseguenze durature, tra cui disturbi della memoria, diminuzione delle capacità linguistiche e altre complicanze cognitive.

E ‘stato pubblicizzato molto il fatto che il mercurio si trovi in quantità pericolose nel pesce commestibile, come il tonno, il pesce spada. Ciò crea una situazione un po’ ironica: invece di farvi diventare intelligenti con tutti gli Omega 3 che contengono, i pesci vi avvelenano il cervello.

Purtroppo, il mercurio si trova anche in altri prodotti: nei vaccini e nello sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio.

I VACCINI

“Penso che sia assolutamente criminale dare del mercurio ad un bambino”.
– Boyd Haley, Ph.D., Presidente Dipartimento di Chimica, Università del Kentucky

Il mercurio si trova, in grandi quantità, nei vaccini obbligatori. Prima di entrare nei dettagli della questione, ecco alcuni fatti sui vaccini in America osservati dal Dr. Sherri Tenpenny:

* Il governo degli Stati Uniti è il maggior acquirente di vaccini nel paese. Infatti, quasi il 30 per cento del budget annuale dei Centers for Disease Control (CDC) viene speso per l’acquisto di vaccini e per garantire a tutti i bambini una vaccinazione completa.

* Le compagnie di assicurazione private, che portano avanti i migliori studi sulla responsabilità penale, hanno completamente tolto la copertura  per danni alla vita e alle proprietà per i seguenti eventi: Atti di Onnipotenza, guerra nucleare, incidente ad una centrale nucleare e … per la vaccinazione.

* Leggi sono state approvate per proteggere il vaccino, mentre allo stesso tempo, le leggi dello stato impongono ai genitori di iniettare ai propri figli fino a 100 antigeni prima di iniziare le scuole. Se dopo la vaccinazione si manifestano effetti collaterali, che variano molto provocando anche la morte , i genitori non possono citare in giudizio il medico, l’azienda del farmaco o il governo, sono  tenuti a presentare una petizione alla “Vaccine Court” per il risarcimento danni, che significa un processo lungo, che può durare anni e spesso che si conclude con una archiviazione del caso.

* Ogni stato ha leggi che richiedono la vaccinazione in età prescolastica, i bambini di una certa età vengono vaccinati per evitare la trasmissione di molte malattie contagiose. La legge di stato sulla vaccinazione impone che i bambini siano vaccinati prima di essere autorizzati a frequentare le scuole pubbliche o private. La mancata vaccinazione dei bambini non solo proibisce loro di frequentare la scuola, ma anche i loro genitori o tutori vengono coinvolti diventato soggetti di multe civili e penali. Le scuole non hanno l’abitudine di dire ai genitori che è così in ogni Stato, esiste però una deroga che consente ai genitori di rifiutare legalmente i vaccini pur consentendo ai loro figli di frequentare la scuola.

*L’industria dei medicinali sostiene i vaccini, i dottori consigliano spesso i genitori di vaccinare la prole anche nella speranza di aumentare la clientela del proprio studio medico . Una parte considerevole del reddito di un pediatra è derivato dal rimborso assicurativo per le vaccinazioni. La continua espansione del piano per le  vaccinazioni che include la produzione di vaccini sempre più costosi è una fonte di entrate molto grande  per i medici.

IL THIMEROSAL

In America un bambino riceve circa 21 vaccini prima dell’età di sei anni e almeno altri 6 entro i 18 anni, per un totale di 27 iniezioni durante l’infanzia. Molte di queste vaccinazioni contengono thimerosal, un conservante, composto per il 49% da mercurio. L’uso senza precedenti di mercurio sui bambini ha creato una generazione cognitivamente deteriorata.

“I sintomi vissuti dai bambini esposti al mercurio sono reali e possono essere direttamente collegati ai vaccini che hanno assunto. E ‘ironico che i vaccini, dati a questi giovani, con lo scopo di proteggerli, influiscano in realtà  negativamente sul loro sviluppo neurologico “.
– Fonte

L’uso di thimerosal nei vaccini è stato collegato da molti scienziati alla crescita impressionante dell’autismo negli ultimi due decenni. Si è spinta così lontano l’iniziativa per avvelenarci e instupidirci tutti?

“I bambini che sono completamente vaccinati, dal sesto mese di vita hanno ricevuto più mercurio (dai vaccini) di quello raccomandato dall’EPA. Ci sono molte somiglianze tra i sintomi di tossicità da mercurio e l’autismo, tra cui il deficit sociale, il deficit al linguaggio, i comportamenti ripetitivi, le alterazioni sensoriali, i deficit cognitivi, i disturbi del movimento, e i problemi comportamentali. Ci sono anche similitudini nei sintomi fisici, compresi quelli biochimici, quelli gastrointestinali, quelli del tono muscolare, nella neurofisiologia, nelle misurazioni EEG, e nel sistema immunitario. ”
– Fonte

A causa del legame sospetto fra vaccini e autismo, più di 5.000 famiglie americane hanno presentato ricorso in un tribunale federale per i vaccini contro le società che li producono. Nella maggior parte dei casi, coloro che hanno tentato il ricorso non hanno ricevuto nessun compenso e ogni correlazione tra vaccini e malattia è stata negata dalla difesa. E’ in corso da anni una guerra sulle pubbliche relazioni, da quando sono apparsi studi e contro studi, a dimostrazione o a confutazione dei legami tra vaccini e autismo, a seconda di dove queste ricerche venissero fatte. Gli studi che sostengono che i vaccini sono sicuri sono stati spesso finanziati dalla società stesse che li producono.

Nonostante le smentite, il Thimerosal, gradualmente e silenziosamente, è stato tolto dai vaccini per i bambini.
Subito dopo questo graduale ritiro, i casi di autismo sono nettamente diminuiti nel paese.

Nel Journal of American Physicians and Surgeons pubblicato il 10 marzo si mostrano i dati raccolti dopo il ritiro del mercurio dai vaccini per l’infanzia, non solo il tasso di bambini autistici e con disturbi neurologici non aumentava più, ma in realtà risultava nettamente diminuito – di ben il 35 per cento. Utilizzando il database del governo stesso, ricercatori indipendenti hanno analizzato i rapporti sui disturbi neurologici infantili, tra cui l’autismo, prima e dopo la rimozione dei conservanti a base di mercurio.

Secondo una dichiarazione della Association of American Physicians & Surgeons,, o AAPS, i dati della California mostrano che il tasso di autisimo ha toccato un picco di 800 nel maggio 2003. Se questo trend fosse continuato, i rapporti avrebbero registrato il picco di 1.000 entro l’inizio del 2006. Ma il numero effettivamente scese a 620, con una diminuzione reale del 22 per cento, e una diminuzione sulle proiezioni del 35 per cento.
– Fonte

La graduale eliminazione del thimerosal dai vaccini destinati ai bambini, è positiva, ma il conservante si trova ancora in molti vaccini destinati agli adulti. Il mercurio nonostante gli scarsi e controproducenti effetti ottenuti sui bambini, risulta perfetto per l’essere umano adulto. La classe dirigente non cerca di creare una generazione di persone autistiche che avrebbero bisogno di cure costanti, ma una massa di “utili idioti” che possano svolgere attività ripetitive e noiose, accettando senza discutere ciò che li viene detto.

Ad oggi, il timerosal si trova ancora  nei vaccini influenzali. Questo tipo di vaccinazione è stagionale, il che significa che i pazienti vengono incoraggiati a tornare ogni inverno per ottenere il loro vaccino annuale / dose di mercurio.

I creatori del vaccino influenzale sostengono che non provochi effetti collaterali, in altre parole non sembra causare malattie osservabili. Quello di cui non si è mai discusso, però, è la lenta e graduale degenerazione dei neuroni del cervello cui la maggior parte delle persone va incontro, anno dopo anno, a causa del costante avvelenamento da mercurio. Questo processo di rallentamento delle funzioni cerebrali, non è facilmente osservabile né quantificabile, ma sta avvenendo su scala globale. Se il mercurio può danneggiare completamente le menti fragili dei bambini portandoli forse all’autismo,esso probabilmente sarà pericoloso anche per il cervello adulto.

Quasi come fossero create per generare richieste di vaccini, le nuove malattie appaiono periodicamente in tutto il mondo e attraverso campagne di terrore mediatico inducono la gente a richiedere a gran voce ai propri governi il vaccino.

L’H1N1, nota anche come influenza suina, è stata l’ultima di queste “spaventose malattie” che ha terrorizzato la gente per mesi. Quando si rese disponibile il vaccino,fù fortemente promosso in tutto il mondo e presero atto vere e proprie campagne di vaccinazione. Un “dettaglio” di cui nessuno ha parlato: L’ Influenza suina, è facilmente curabile, e non è molto diversa dalla “normale influenza”. Un altro fatto taciuto: la maggior parte delle vaccinazioni  influenzali conteneva Thimerosal.

DEPOPOLAZIONE?

Oltre che a instupidire la popolazione, i vaccini potrebbero aiutare negli sforzi verso il depopolamento. In un discorso tenuto nel mese di aprile del 2010, Bill Gates ha citato l’uso dei vaccini come mezzo per ridurre la popolazione mondiale.

“Gates ha detto la sua alla conferenza del TED2010 a Long Beach, California, in un discorso dal titolo “Innovazione Zero” Oltre all’assurdità dell’idea di ridurre le emissioni umane di CO2 a zero entro il 2050, Gates dichiara: “Per prima cosa abbiamo la popolazione. Il mondo oggi è composto da 6,8 miliardi di persone. Di questo passo aumenteremo fino a circa 9 miliardi. Ora, se realizziamo un ottimo lavoro su nuovi vaccini, nelle cure sanitarie, nei servizi per la salute riproduttiva potremo ridurla del 10-15 %.

In parole povere, uno degli uomini più potenti del mondo sostiene chiaramente il fatto che i vaccini vengano utilizzati per la depopolazione. Quando Bill Gates parla di vaccini lo fa con autorità. Nel gennaio 2010 al Davos World Economic Forum, Gates ha annunciato lo stanziamento di 10 miliardi dollari nei prossimi dieci anni per sviluppare e fornire nuovi vaccini ai bambini dei paesi in via di sviluppo. ”
– Fonte

LO SCIROPPO DI MAIS AD ALTO CONTENUTO DI FRUTTOSIO

Un veleno è una “sostanza che causa malattia o morte, soprattutto in termini chimici.” Con tale definizione si può affermare che lo sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio (HFC) è un vero veleno. L’HFCS è un dolcificante altamente lavorato a base di mais che viene utilizzato dal 1970. Continua a sostituire lo zucchero bianco e il saccarosio negli alimenti lavorati ed è attualmente presente nella maggior parte dei prodotti alimentari in vendita nei supermercati . Gli studi hanno stabilito che gli americani consumano una media di 12 cucchiaini al giorno di questo  dolcificante. Ecco un grafico che raffigura l’ascesa dell’HFCS nella dieta americana:

Grazie alla sua proprietà dolcificante, l’ HFCS è, ovviamente, da ritrovarsi nei prodotti contenenti zuccheri, come le marmellate,le bibite e i cibi preconfezionati da forno. Tuttavia, molte persone non si rendono conto che si trova anche in numerosi altri prodotti, come le minestre, il pane, i sughi per la pasta, i cereali, i primi piatti surgelati, i prodotti con carne, nell’insalata e nei condimenti. L’HFCS si trova anche nei “cosiddetti” prodotti per la salute, tra cui le barrette proteiche, negli alimenti “a basso contenuto di grassi” e nelle bevande energetiche.

Come può qualcosa di così dolce essere così pericoloso? Ecco alcuni fatti sull’HFCS:

* Le ricerche collegano l’HFCS all’accrescimento dei tassi di obesità e diabete nel nord America, specialmente tra i bambini. Il fruttosio si converte in grasso molto più degli altri zuccheri. Essendo un liquido, passa molto più rapidamente nel flusso sanguigno.

* Le bevande contenenti HFCS hanno livelli più elevati di composti reattivi (carbonili), che sono collegati ai danni che portano al diabete.

* Ci sono prove che il fruttosio di mais venga lavorato in maniera diversa dallo zucchero di canna, in modo che esso riduca il senso di sazietà e si vengano così a creare, più facilmente, le condizioni per un suo consumo eccessivo.
* Gli studi dei ricercatori della UC Davis e dell’Università del Michigan hanno dimostrato che il consumo di fruttosio, che è più facilmente convertibile in lipidi nel fegato, aumenta i livelli di grasso nel sangue sotto forma di trigliceridi.

* A differenza di altri tipi di carboidrati costituiti dal glucosio, il fruttosio non stimola il pancreas a produrre insulina. Peter Havel, un ricercatore nutrizionalista presso l’UC Davis, che studia gli effetti metabolici del fruttosio, ha anche dimostrato che il fruttosio non riesce ad aumentare la produzione di leptina, un ormone prodotto dalle cellule lipidiche del corpo. Sia l’insulina che la leptina agiscono come segnali per comandare  al cervello di abbassare l’appetito e controllano il peso corporeo. Dalla ricerca di Havel emerge anche che il fruttosio non sembra sopprimere la produzione di grelina, un ormone che aumenta la fame e l’appetito.

* Perché il corpo elabora il fruttosio dell’ HFCS in modo diverso di quanto non faccia con quello dello zucchero di canna o di barbabietola,altera la funzione regolatrice degli ormoni del metabolismo. Costringe anche il fegato a introdurre più grasso nella circolazione sanguigna. Il risultato finale è che i nostri corpi sono essenzialmente tratti in inganno nel voler mangiare di più, mentre, in realtà, vengono prodotti molti più grassi .

* Uno studio nel Journal of National Cancer Institute ha suggerito che le donne la cui dieta era ricca in carboidrati complessi e fruttosio rischiavano maggiormente di contrarre il cancro colonrettale.

*L’ HFCS interferisce con l’uso che il cuore fa di minerali essenziali quali il magnesio, il rame e il cromo.

*L’ HFCS è colpevole di indebolire/eliminare il sistema immunitario inibendo l’azione dei globuli bianchi. In queste condizioni il corpo non è più in grado di difendersi dagli agenti esterni.

* La ricerca suggerisce che il fruttosio causa malattie più facilmente del glucosio. Il glucosio viene metabolizzato in ogni cellula del corpo, mente il fruttosio può essere metabolizzato solo nel fegato.Il fegato degli animali usati per i test con il fruttosio rivelano la comparsa di cumuli di grasso e cirrosi nel fegato, risultati simili a quelli che si sarebbero ottenuti da un fegato di un alcolista

*L’HFCS viene raffinato molto, anche più dello zucchero bianco.

* Il grano da cui è derivato l’ HFCS è quasi sempre geneticamente modificato, come lo sono gli enzimi utilizzati nel processo di raffinazione.

* Ci sono crescenti preoccupazioni sulla politica che circonda l’economia della produzione di mais (sovvenzioni, le tariffe e i regolamenti), così come sugli effetti sull’ambiente della sua coltivazione estensiv.

Molti studi hanno osservato una forte correlazione tra l’avvento dell’HFC degli ultimi anni e l’aumento dell’obesità durante lo stesso periodo di tempo.

L’obesità, oltre ad essere dannosa per il corpo, influenza direttamente le funzioni cerebrali. Alcuni ricercatori si sono interrogati sul ruolo dell’obesità nella degenerazione del cervello.

I ricercatori hanno a lungo sospettato che esistesse una relazione tra l’obesità e il calo delle capacità cerebrali. Nuovi studi confermano ora la tesi per cui l’essere sovrappeso è dannoso per il cervello. I ricercatori dell’Università della California in un articolo pubblicato nell’ “Archives of Neurology” hanno dimostrato una forte correlazione fra l’obesità  e il restringimento di una parte del cervello (l’ippocampo), fondamentale per la memoria (come misurato nelle scansioni MRI).
– Fonte

Questo non significa che le persone obese siano rincoglionite, vuol dire semplicemente che il loro cervello non lavora così efficacemente come dovrebbe.

Ma anche se l’HFCS non facesse ingrassare, potrebbe ancora rovinarvi il cervello. Studi recenti hanno dimostrato che il famoso dolcificante contiene… dai che lo sapete… mercurio!

“Uno studio – pubblicato sulla rivista Environmental Health – mostra che nove prodotti commerciali su venti, conteneti sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio, contengono anche mercurio.

Il secondo studio – dall’Istituto per le politiche agricole e commerciali (IATP) – scopre che quasi 1/3 di 55 prodotti alimentari di marca contiene mercurio, soprattutto i latticini, le salse e i condimenti. Le marche includono grandi nomi quali Quaker, Hershey’s, Kraft and Smucker’s “.
– Fonte

Qui sotto è riportata la tabella che trovate nello studio dello IATP chiamato Not So Sweet: Missing Mercury and High Fructose Corn Syrup che specifica la quantità di mercurio presente nei prodotti di tutti i giorni che si trovano comunemente nei supermercati.

Naturalmente, le aziende che producono l’HFCS negano i risultati di tali studi, sostenendo che il dolcificante è “naturale”. Queste parole sono di chi VENDE il prodotto, intendiamoci… I raffinatori di mais hanno anche creato alcune strane pubblicità per incoraggiare le persone a continuare a consumare queste sostanze tossiche.

CONCLUDENDO

Nonostante l’esistenza di molti studi che descrivono l’impatto negativo del mercurio sul cervello umano, i governi spingono ancora per l’aumento delle vaccinazioni tra la popolazione, che contengono Thimerosal. Inoltre, organi direttivi hanno protetto le case farmaceutiche che producono i vaccini e gli alimenti che contengono l’HFCS contro ogni tipo di causa legale. Il fatto che molti dirigenti di queste imprese ricoprano posizioni chiave all’interno del governo, potrebbe fornire una spiegazione. Ci sono infatti poche persone che occupano posizioni elevate, nel settore pubblico e nel privato. Queste persone si trovano a formare ciò che comunemente si intende per elite o classe dirigente.” La maggior parte di questi individui non è mai stato eletto in posizioni governative, eppure hanno creato politiche pubbliche che hanno promosso la loro agenda, a prescindere dal partito politico al potere. Guardate la composizione del Gruppo Bilderberg, il Comitato dei 300 o del Council of Foreign Relations e troverete i direttori generali delle aziende che producono cibo e medicinali … che sono anche le stesse persone che approvano le leggi sull’alimentazione e sui vaccini.

Dal momento che nessun funzionario pubblico si arrischierà di tradire i suoi colleghi o i suoi finanziatori per diventare un informatore, spetta a ciascuno di noi conoscere ciò che consumiamo. Il clichè di dire “leggere le etichette” è abbastanza vero, ma se non avete idea di che cosa significhi “glutammato monosodico”, leggela non vi aiuterà. Questa serie di articoli, mira a dare delle informazioni di base sulle sostanze più pericolose presenti nei prodotti di tutti i giorni in modo da assumere un atteggiamento più critico di fronte a ciò che consumiamo ogni giorno.

Illuminati:Il campidoglio

Il Campidoglio non è semplicemente un altro edificio governativo. E ‘il centro spirituale degli Stati Uniti. La sua struttura, la sua arte e i suoi simboli, rivelano la grande importanza della “confraternita segreta” nella formazione del governo più potente del mondo. Esploreremo il Campidoglio e scopriremo le caratteristiche che rendono questo edificio un sito massonico, un “tempio di Salomone” americano.

Il Campidoglio è visto, da un americano medio, come sede della democrazia, in cui vengono prese grandi decisioni politiche. Pochissimi riconoscono gli elementi spirituali dell’architettura e il simbolismo del palazzo che ne fanno letteralmente il tempio dei misteri massonici. Al centro di tutto vi è George Washington, un massone di 33 ° grado consacrato come il “Cristo Americano”. La costruzione del Campidoglio ha coinvolto molti concetti sconosciuti alla gente comune ma che sono stati sottolineati molto bene dai costruttori: l’allineamento con i corpi celesti, l’importanza delle “ley lines”, la numerologia occulta, l’energia spirituale, ecc. Queste particolarità potrebbero suonare come una “cretinata NewAge” per la persona media, ma non per i padri fondatori che ne attribuiscono grande importanza. Diamo ora uno sguardo al significato del Campidoglio.

COSTRUITO DA MASSONI

Il Campidoglio, come tutta Washington DC, è stato quasi interamente progettato da massoni e  integra al suo interno, con la sua architettura e le opere d’arte, le “chiavi del mestiere”.

Il campidoglio degli Stati Uniti, a Washington DC, è il risultato dell’opera di una serie di architetti che erano quasi tutti massoni. Originariamente progettato da William Thornton (1759-1828), l’opera fu completata dal confratello Benjamin Latrobe (allievo dell’architetto inglese Samuel Pepys Cockerell, 1754-1827), che lo ha ridisegnato anche dopo la guerra del 1812. Le ali della fiancata e la grande cupola sono state aggiunte in seguito dal confratello Thomas Ustick Walter.
-Phoenixmasonry.org

La posa della prima pietra a opera di Washington in tenuta massonica

La pietra angolare del Campidoglio è stata posata il 18 Settembre 1793 sotto gli auspici della Gran Loggia del Maryland. La cerimonia fu presieduta dal presidente George Washington. Il Venerabile ConFratello Washington fù assistito da:  Joseph Clarke, Gran Maestro del Maryland, dal venerabile Elisha C. Dick, Maestro della Loggia numero 22 di Alexandria della Virginia e dal venerabile maestro Reintzel Valentine, Maestro della Loggia numero 9 del Maryland (ora Loggia Potomac numero 5 del Distretto di Colombia).

LAYOUT GEOGRAFICA

Il campidoglio è di fronte al monumento di Washington

Washington DC è stata accuratamente disposta in conformità ai principi occulti antichi. Il Campidoglio è una parte vitale del progetto per la sua posizione e la sua forma. La caratteristica più importante di esso è naturalmente la sua cupola imponente, che ha un forte significato simbolico, come vedremo più avanti. Questa cupola è di fronte al monumento a Washington, la replica di un obelisco egizio alto 555,5 piedi (6.666 pollici). Questo layout è sorprendentemente simile a quello di Piazza san Pietro in Vaticano, dove un obelisco è di fronte ad una cupola gigante.

La stessa disposizione si può anche trovare a Parigi, ad Astana e in molte altre città. Non è una coincidenza: questa disposizione comporta un importante significato alchemico. In quasi tutte le culture la cupola è stata associata con il principio femminile, il grembo, la matrice. Contrario ad essa è l’obelisco, l’antico simbolo fallico egizio che rappresenta il principio maschile. L’unione di questi due principi dà vita a un terzo soggetto, una prole, che può essere descritto come “energia spirituale”. Se questa energia sia simbolica o una realtà palpabile è qualcosa sul quale non mi esprimo. Molti sostengono che forme come quella piramidiali, le cupole e gli archi possano immagazzinare, estrarre o diffondere energia nei loro dintorni, ma lascio questa analisi a qualcun altro. Il tema dell’unione dei principi maschile e femminile è molto comune nell’architettura occulta ed è sicuramente la più facilmente riconoscibile.

Diamo un’occhiata al Campidoglio. Immaginiamo una linea retta che partire dalla punta della cupola del Campidoglio e scenden, fino alla cripta. Questo è il modo in cui esploreremo il Campidoglio.

STATUA DELLA LIBERTA’

In cima alla cupola del Campidoglio vi è l’enigmatica statua della libertà in piedi su una forma sferica, che probabilmente rappresenta la Terra. Intorno a questo globo è inciso il motto “E Pluribus Unum” (Da molti, uno).

E’ una figura femminile allegorica la cui mano destra regge l’elsa di una spada, mentre una corona di alloro della vittoria e lo scudo degli Stati Uniti sono strette nella mano sinistra. Lo scudo araldico è lo stesso del Gran Sigillo degli Stati Uniti, con tredici righe. Il suo chitone è tenuto assieme da una spilla con la scritta “US” ed è parzialmente coperto da una pesante coperta in stile indiano con le frange sulla spalla sinistra. Si affaccia simbolicamente a est verso l’ingresso principale del palazzo, ciò significa per inciso, che il sole non tramonterà mai sulla libertà.

Ma chi è questa dea, in piedi, sulla parte superiore del più importante edificio Americano e che scruta dall’alto la capitale dello stato? Certamente non è la Vergine Maria (sareste sorpresi dal numero di persone che lo pensano) e non può essere correlata positivamente con qualsiasi antica dea. La verità è che il quartiere porta il suo nome: DC= Distretto della Columbia. E’ la dea allegorica d’America, la figura mitologica tipicamente americana, la Columbia.

LA CUPOLA

La cupola del Campidoglio, nelle sue caratteristiche, ci offre un quadro significativo che rivela la filosofia, gli obiettivi spirituali e politici dei Padri Fondatori. Rari sono gli scrittori che hanno discusso il significato gnostico, alchemico ed esoterico di questo lavoro, eppure è stato visitato da milioni di turisti. L’interessante libro “Freedom’s Gate”, scritto da William Henry e Mark Gray è l’unica opera che documenti il significato mistico del dipinto nel soffitto della cupola chiamato “L’Apoteosi”.

L’Apoteosi” è  un’opera di Costantino Brumidi, un artista italiano che divenne famoso per i suoi dipinti commissionati dal Vaticano e da Papa Pio IX. Nel 1848, un tentativo di rovesciare il potere papale è stato portato avanti dal massone Giuseppe Mazzini, che condusse ad un periodo di caos e costrinse il papa a fuggire. La rivoluzione non è stata però un successo e il potere papale fu restaurato da una coalizione Europea. Sorprendentemente, Brumidi fù arrestato e giudicato colpevole di essere un leader dei gruppi rivoluzionari di Mazzini aventi scopo quello di rovesciare il Vaticano. Trascorse parte della sua condanna in carcere, ma li fu poi permesso di lasciare l’Italia per gli Stati Uniti a condizione di non tornare mai più. Si è fatto quindi un nome negli Stati Uniti, lavorando per confraternite occulte come i gesuiti e simili. La storia di Burmidi è in perfetto accordo con lo status quo del Campidoglio cioè quello di “anti-Vaticano”, la Religione dei Misteri contro quella del Vaticano. Diamo un’occhiata alla più grande opera di Brumidi, l’apoteosi.

Un apoteosi può essere definita come l’esaltazione di un soggetto a livello divino. In altre parole, questo dipinto rappresenta l’elevazione di George Washington a uno status di Semidio, come Gesù Cristo. Egli è raffigurato seduto su un arcobaleno e dietro di lui c’è l’entrata, il vortice, il ponte che lo collega al cielo (il mondo degli spiriti). Come già detto, la cupola rappresenta esotericamente il grembo della vita. Washington sta per uscire dal grembo della cupola sperimentando la nascita come divinità immortale. William Henry ha opportunamente rilevato che la divinità di Gesù Cristo è stata raffigurata in modo simile nell’antica arte religiosa.

L’Apoteosi manda quindi un messaggio chiaro: George Washington è il Cristo americano. Questo potrebbe sembrare blasfemo per il cristiano medio, ma è in perfetta armonia con la filosofia massonica / Rosacroce / gnostica dei costruttori del Campidoglio.

Gli insegnamenti esoterici di tali ordini spiegano che una scintilla di divinità si trova sospesa all’interno di ogni persona. Questa eredita divina può essere risvegliata attraverso una rigorosa formazione intellettuale e spirituale e la padronanza delle arti occulte. Il risultato di una formazione di successo è la nascita di uomo perfetto, un Cristo, un semidio. I Rosacroce credono che gli insegnamenti di gesù Cristo, come quelli di Buddha, mostrino il percorso del cambiamento spirituale che si deve intraprendere per raggiungere l’illuminazione. George Washington, massone di 33 grado ha raggiunto questo livello.

Contrariamente ai dipinti di Gesù, dove egli era circondato da angeli e santi, Washington è circondato da importanti figure del paganesimo antico, che sono parti intricate dei misteri massonici:

Toth/Hermes

Poseidone re di Atlantide e padre di Venere

Vulcano, dio del fuoco e esotericamente dio dell’alchimia

La Libertà (ovvero Columbia) che scaccia via re e tiranni

Cerere dea dell’agricoltura

Minerva dea della saggezza

SIGNIFICATI ALCHEMICI

L’alchimia è una filosofia e una pratica che ha come obiettivo finale quello di raggiungere la saggezza e l’immortalità, che include il miglioramento della alchimista, nonché la realizzazione di varie sostanze con proprietà e caratteristiche insolite.

Lo scopo ultimo dell’alchimia è il raggiungimento della “Grande Opera”, che è la trasmutazione dei metalli vili in oro o, esotericamente, la trasformazione degli uomini in dèi. Il dipinto riflette questa armonia tra gli elementi di alchimia, che sono aria, fuoco, acqua e terra che sono incarnati rispettivamente da Hermes, Vulcano, Cerere e Poseidone. Lo stesso George Washington è ritratto in modo simile alla figura chiamata “Alchimia” che si trova nella cattedrale di Notre Dam, luogo fortemente esoterico.

“Alchimia” Notre dam di Parigi

Washington punta il dito verso il libro

“Nel simbolismo alchemico il trono di Washington è la sede della Sapienza. E’ paragonabile ad Alchimia contenuta nella cattedrale di Notre Dame. Commentando questo sigillo ne Il Mistero delle Cattedrali, Fulcanelli ci spiega che Alchemia è rappresentata da una donna con la testa letteralmente tra le nuvole. Seduta su un trono, tiene nella mano sinistra uno scettro, il segno del potere reale, mentre nella mano destra tiene due libri, uno chiuso (l’esoterismo), l’altro aperto (exoterismo). Supportata dalle ginocchia vi è la scala philosophorum – cioè la scala dei filosofi – anche conosciuta come la Scala degli dei o la scala per il paradiso. Come Alchimia, George Washington, è tra le nuvole. Invece di uno scettro ha in mano una spada rovesciata. Sposta con il dito il nostro sguardo verso un libro. Questo è il libro della luce, il libro dei segreti celesti. Che cosa sono questi segreti? ”
-W. Henry, Freedom’s Gate

LA CRIPTA

Direttamente sotto la cupola, al piano sottostante, vi è la cripta del Campidoglio. Si compone di 40 colonne doriche che sostengono il piano di sopra. Al centro di questo cerchio di colonne c’è una bussola di ottone a forma di stella che è letteralmente il centro di Washington DC.

Tutti gli indirizzi delle strade a Washington Dc sono attribuiti in realzione a questa stella

 

LA TOMBA DI WASHINGTON

Sotto la cripta vi è la tomba di Washington. Il suo corpo comunque si trova a Mount Vernon a causa di uno scontro legale. Si potrebbe sostenere però che la tomba fosse destinata ad essere vuota … un po ‘come lo era quella di Gesù Cristo. Washington non è un uomo ma un dio.

STRANEZZE VARIE

È impossibile includere tutte le informazioni degne di nota sul Campidoglio in un unico articolo, ma qui ci sono alcune foto interessanti.

LA STATUA RIFIUTATA DI WASHINGTON

Questa scultura raffigurante il torso nudo di Washington assieme alla sua fierezza (sul modello di Zeus di Olimpia) è stata concepita per essere esposta in Campidoglio. Ha causato polemiche facendo infervorire l’america cristiana e puritana. Nessuno realmente ha capito perché hanno scolpito un Washington a petto nudo o perchè venisse raffigurato come un dio pagano. Ora si trova allo Smithsonian.

LA SCULTURA IMBARAZZANTE RIFIUTATA

Questa opera è stata creata dalla stessa mente che ha realizzato la scultura Zeus/Baphomet di Washington riportata sopra, Orazio Greenough. Raffigura un forte uomo bianco che sottomette un selvaggio pazzo indiano. L’uomo bianco, che è di circa 2 volte la sua dimensione, sta dicendo: “Shhh, è tutto Ok uomo selvaggio, la tua miseria è finita. La nostra grande civiltà si prenderà cura di voi “. Questo lavoro è propriamente chiamato “The Rescue” ed è stato esposto in Campidoglio per un po ‘. Ora è in un deposito in cattive condizioni.

LA FINESTRA DELLA STANZA PER LA PREGHIERA

Nel 1955, una sala per la preghiera è stato istituita accanto alla rotonda del Campidoglio. La finestra rappresenta il semidio Washington che prega e contiene alcuni altri simboli interessanti facilmente riconoscibili 🙂

L’APOTEOSI DI LINCOLN

Imbarazzante…..

PER CONCLUDERE

In poche parole, il Campidoglio è il centro cerimoniale dell’America. E ‘dove gli americani festeggiano l’ insediamento  del loro nuovo Presidente e dove onorano quelli che sono deceduti. Sia che stiamo assistendo alla marcia di Obama su sui  33 gradini che portano all’entrata del Campidoglio o che si veda la bara di Gerald Ford in mostra sotto all’ “L’Apoteosi”, sono tutti rituali permeati di simbolismo occulto. E ‘semplicemente impossibile capire questo paese, i suoi governanti e la loro filosofia, senza capire la loro origine massonica.

Fonte

 

Le ultime bugie di Hillary Clinton

La BBC ha riferito che il 4 luglio, il segretario di Stato Usa, Hillary Clinton ha detto che la base di missili balistici americana in Polonia non ha lo scopo di deterrente contro la Russia. Lo scopo della base, ha detto, è quello di proteggere la Polonia dalla minaccia iraniana.

Perché l’Iran è una minaccia per la Polonia? Cosa succede alla credibilità degli Stati Uniti, quando il Segretario di Stato fa una affermazione tanto stupida? Hillary pensa di ingannare i russi? C’è qualcuno che sulla terra le crede? Qual è il significato di una tale menzogna così cristallina? Serve forse a coprire un atto di aggressione americana nei confronti della Russia?

Nella stessa dichiarazione Hillary parla di una “morsa d’acciaio” che sta colpendo con la repressione la democrazia e le libertà civili di tutto il mondo. I giornalisti statunitensi si potrebbero benissimo chiedere se stava per caso parlando degli Stati Uniti. Glenn Greenwald riporta sul Salon, il 4 luglio, che la guardia costiera statunitense, che non ha alcuna autorità legislativa, ha imposto che i giornalisti che si avvicinassero a 20 metri dalle operazioni di pulizia della BP nel Golfo del Messico senza permesso, siano puniti con una multa di 40.000 $  e con 1-5 anni di carcere. Il New York Times e numerosi giornalisti riferiscono che la BP, la Guardia costiera Usa, la sicurezza nazionale, e la polizia locale hanno vietato ai giornalisti di fotografare il danno massiccio e il continuo flusso di petrolio e di sostanze chimiche tossiche nel Golfo.

Il 5 luglio Hillary Clinton è stata a Tbilisi, in Georgia, dove, secondo il Washington Post, ha accusato la Russia “dell’invasione e dell’occupazione della Georgia.” Qual è il punto di questa bugia? Anche gli stati europei, marionette Americane, hanno pubblicato rapporti che documentano che la Georgia ha iniziato la guerra contro la Russia che però ha perso rapidamente invadendo l’Ossezia meridionale nel tentativo di distruggere i secessionisti.

Sembrerebbe che il resto del mondo e il Consiglio di sicurezza dell’ONU abbiano dato agli americani un pass per mentire senza limiti, al fine di promuovere l’obiettivo di Washington di egemonia mondiale. Che cosa sta succedendo?

Dopo che il presidente Clinton ha travisato il conflitto tra la Serbia e gli albanesi in Kosovo e la NATO è stata ingannata sull’aggressione militare contro la Serbia e dopo che il presidente Bush, il vicepresidente Cheney, il segretario di Stato, il consigliere per la sicurezza nazionale e quasi tutti i membri del regime di Bush hanno ingannato le Nazioni Unite e il mondo dicendo che Saddam Hussein aveva armi di distruzione di massa, così come con l’invasione dell’Iraq, perché il consiglio di sicurezza dell’ONU è di nuovo caduto  nell’inganno di Obama sul programma di armamento nucleare dell’Iran?

Nel 2009 tutte e sedici le agenzie di intelligence degli Stati Uniti hanno pubblicato un rapporto unanime sul quale si affermava che l’Iran aveva abbandonato il suo programma di armamento nel 2003. Il consiglio di sicurezza non sapeva di questo rapporto?

L’Agenzia internazionale dell’energia atomica ha ispettori sul campo in Iran, essi hanno sempre riferito che non esiste alcuna minaccia atomica in Iran. Il consiglio di sicurezza non era a conoscenza neppure delle relazioni dell’AIEA?

Se lo si sapeva, perché il Consiglio di Sicurezza dell’Onu ha approvato le sanzioni contro l’Iran per aver aderito ad un programma sull’energia nucleare e NON sulla prolificazione delle armi atomiche? Le sanzioni dell’ONU sono senza legge. Violano i diritti dell’Iran in quanto firmatario del Trattato. E ‘questa la “morsa d’acciaio” di cui ha parlato Hillary?

Perché il Consiglio di sicurezza dell’ONU ha dato il via libera al regime di Obama per iniziare un’altra guerra in Medio Oriente?

Perché la Russia si è fatta da parte? Su insistenza di Washington, il governo russo non ha emesso il sistema di difesa aerea che l’Iran aveva richiesto.

Perché la Cina si è fatta da parte? La Cina un’economia in crescita e ha bisogno di risorse energetiche. La Cina ha esteso gli investimenti energetici in Iran. È politica degli Stati Uniti negare l’acceso alle fonti energetiche, per contenere l’espansione cinese. La Cina è il banchiere dell’America. Se volesse potrebbe distruggere il dollaro in pochi minuti.

Che la Russia e la Cina abbiano deciso di lasciare che gli americani facciano quello che vogliono fino a che non si autodistruggano?

La risposta?

Gli scienziati scoprono 10 nuove specie nei fondali dell’Atlantico

Gli scienziati provenienti dalla Gran Bretagna e da altre 16 altre nazioni, sono appena tornati da una spedizione che aveva come obiettivo quello di esplorare una zona mai vista prima del fondale oceanico. Invece dell’ ambiente sterile, scarsamente abitato che qualcuno si aspettava di trovare, gli scienziati hanno riportato le immagini di un mondo misterioso che brulica di vita.

La ricerca è stata orientata sulla dorsale medio-atlantica, una massiccia, catena montuosa sottomarina che divide essenzialmente l’oceano in  due parti. Il paesaggio marino, ricco di scogliere a strapiombo e pianure aperte, potrebbe essere familiare a chiunque abbia passato del tempo nell’america occidentale. Le creature che vivono in questa zona dell’atlantico sono decisamente esotiche.

Almeno 10 creature che probabilmente rappresentano  nuove specie mai viste sono state scoperte durante le sei settimane di viaggio a bordo della James Cook, una nave di ricerca britannica.

ESPLORANDO I FONDALI

Gli scienziati hanno inviato un veicolo comandato a distanza, l’Isis, che faceva immersioni della durata di 30 ore, ad una profondità di 12.000 piedi (3.600 metri). Dotato di 10 telecamere ad alta definizione di qualità professionale e potenti lampade per illuminare il buio del fondo del mare, il ROV grande quanto un furgone ha  ripreso una miriade di specie, tutte che interagivano nel loro habitat naturale.

Di particolare interesse sono tre nuove specie di enteropneusti vivacemente colorati, un tipo di verme delle acque profonde. I piccoli invertebrati,lunghi circa 4 pollici (10 centimetri), in passato erano conosciuti solo nell’Oceano Pacifico.

Video Music Award 2009: Il mega rituale occulto

Dal dramma inaspettato a spettacoli sconvolgenti, l’MTV Video Music Awards 2009 riuscì ancora una volta a far parlare di sè.Ciò che però la gente si è “persa” sono i contenuti occulti di questo spettacolo. L’evento televisivo è stato in realtà una cerimonia occulta su larga scala, completa di un’iniziazione, una preghiera e anche un sacrificio di sangue. Vedremo il simbolismo che è apparso durante lo show.

Gli MTV Video Music Awards si sono spesso inseriti in cotesti strani e oscuri, e si sono dimostrati contenere alcune simbologie occulte. La versione di quest’anno, tuttavia, si superò. Lo spettacolo lasciò la maggior parte delle persone dubbiose sul cosa non andasse con Kanye West o interdette cercando di calcolare la follia della performance di Lady Gaga. L’unico modo per comprendere appieno il significato dietro quelle prestazioni è quello di guardare il tutto tramite gli insegnamenti esoterici. Il fatto è che tutto lo spettacolo di premiazione ripropone rituali massonici comuni e li sbatte in faccia al pubblico di tutto il mondo.

Il VMA di quest’anno è stato molto diverso dagli altri spettacoli dove si premiano le stars. Si sono concentrati su un numero molto limitato di artisti (Beyonce, Taylor Swift, Lady Gaga), ignorando molti altri che avevano altrettanto successo. Gli artisti “scelti” diventano “personaggi” della cerimonia dei VMA e recitano nei diversi rituali. Tutto ciò potrebbe sembrare del tutto sconsiderato per il telespettatore medio di MTV, ma chi conosce le pratiche degli ordini occulti (come la massoneria)può facilmente decodificare i riferimenti ai riti sacri. Esistono numerosi tipi di rituali, dai più nobili ai più malvagi, che sono sempre esistiti nella storia. I VMAs sono stati decisamente ispirati da quelli più oscuri, con cerimonie che sconfinano abbondantemente nel satanico. Diamo un’occhiata a quei rituali.

PAROLE DI SAGGEZZA DALLA GRANDE SACERDOTESSA

Madonna mentre recita il suo sermone

Madonna,la sacerdotessa dell’industria musicale, l'”anziana” riverita di MTV, apre lo show con una solenne elogio per Michael Jackson. Ha ammesso di non conoscerlo o avere contatti con lui, ma ha comunque scelto di renderli omaggio. Madonna è una ben nota e pubblicizzata adepta della Kaballah, la scuola esoterica dell’ebraismo, che è studiata dagli ordini più occulti. Il rabbino Ariel Bar Tzadok ha spiegato come usa (o abusa) del simbolismo della Kaballah nella sua musica:

“Ho scoperto che il famoso interesse di Madonna per il misticismo sacro ebraico ha preso una piega interessante. Nel suo video musicale per la colonna sonora del nuovo film di James Bond, la “material girl” di cui si ha passata memoria si trasforma in una “Kabbalah girl.” A parte la tradizionale  miscela di musica e sensualità, in questo video si vede Madonna con un tatuaggio riportante un Sacro Nome nella Kabbalah sulla spalla destra. I tatuaggi, sono una pratica vietata dalla legge della Torà, tanto più nella Kabbalah. E’ probabile che il tatuaggio non fosse permanente, ma comunque, qualsiasi espressione con cui si sottolinea un atto proibito è di per se vietata. Purtroppo, l’abuso di Madonna della Kabbalah e della tradizione della Torah ebraica non si ferma qui.

Più avanti nel video si vede Madonna che fa passare delle cinghie di cuoio intorno al suo braccio sinistro nello stesso modo e stile dei sacri tefillin che sono indossati dagli uomini religiosi ebrei. E’ evidente che l’avvolgimento delle cinghie attorno al braccio è fatto nello stile ortodosso della Torah. Questo atto è sacrilego “.

-Rabbino Ariel Bar Tzadok, Madonna Kabbalah – Non Kosher http://www.koshertorah.com/PDF/madonna 20kabbalah.pdf%

Il tributo di Madonna è incentrato sul fatto che MJ fosse “ultraterreno” e “un re”, ma ha anche insistito sul fatto che era pur sempre un uomo. I membri del pubblico chiando la testa hanno cominciato a meditare sulle sue parole. Avevano una profonda risonanza Kabbalisitica. Il discorso è stato seguito da un video tributo a Jackson, che è partito stranamente con ‘Thriller’ mostrando il volto di MJ, in decomposizione, risorto dai morti. Abbiamo poi sentito versi di Price che dicevano:

“Darkness falls across the land
The midnite hour is close at hand
Creatures crawl in search of blood
To terrorize yawls neighbourhood
And whosoever shall be found
Without the soul for getting down
Must stand and face the hounds of hell
And rot inside a corpses shell
The foulest stench is in the air
The funk of forty thousand years
And grizzy ghouls from every tomb
Are closing in to seal your doom
And though you fight to stay alive
Your body starts to shiver
For no mere mortal can resist
The evil of the thriller”

E’ stato giusto che una delle canzoni più famose di MJ fosse inclusa nel suo tributo, ma ciò sembra un modo piuttosto raccapricciante per avviare un omaggio postumo. Qualcuno, da qualche parte, ha fatto delle scelte strane, ma queste scelte sono congruenti con quello che poi si è potuto osservare durante la serata.

L’INIZIAZIONE DI TAYLOR SWIFT

Taylor Swift vinse il premio “miglior video femminile” e salì sul palco per fare i ringranziamenti. Ecco la scena: Kanye West salta fuori dal nulla, prendendole il microfono di mano, e informandola che Beyonce ha fatto “uno dei migliori video di tutti i tempi”. Questa scena ha causato molte polemiche e Kanye si è guadagnato il titolo di “testa di cazzo dell’anno”, più l’onore di essere chiamato “Jackass” dal Presidente degli Stati Uniti. Potrei shockare alcune persone dicendolo ma questo evento “imprevisto” è stato costruito a tavolino. Avete mai assistito ad uno spettacolo i cui protagonisti sembravano seguire un copione? Beh osservando queste scene è facile avere una sensazione del genere. Nessuna delle persone coinvolte (nemmeno Beyonce con la sua faccia da “Non posso credere che questo stia accadendo”) sono bravi attori. Inoltre, seguendo la carriera di Kanye dai suoi inizi si può riportate un fatto importante che lo riguarda: l’unica cosa di cui Kanye West si preoccupa, è Kanye West. Quindi, se avesse voluto criticare qualcuno per qualche motivo, sarebbe stato perchè LUI non aveva vinto. Non Beyonce.

Questa scena è in realtà l’iniziazione di Taylor Swift in quella che si può chiamare “Il Circolo degli Artisti Scelti”. L’allieva è umiliata davanti ai suoi coetanei e le viene detto che non è degna di essere sullo stesso palco calpestato da Beyoncè, la regina della cerimonia. Quasi tutti i gruppi, confraternite e bande utilizzano l’ iniziazione dei loro adepti per testare il carattere della recluta, la sua forza e il suo valore. L’attacco di Swift serviva a  rovinare il primissimo premio della carriera di Kanye e a ribadire che non lo meritava. Il rapper è noto per i suoi boicotaggi durante le premiazioni, fù quindi un candidato perfetto per rendere il tutto “inaspettato”.

TUTTI IN PREGHIERA

Jack Black esce dalle quinte vestito da metallaro sotto steroidi per promuovere un videogioco. A un certo punto chiede al pubblico di fare le corna con le mani e di pregare il “L’oscuro signore Satana”. Il tutto è frivolo e comico, ma non vedo nessun’ altra maniera di pregare Satana in uno show in prima serata  senza ottenere un camion di lamentele dai “genitori preoccupati”. La scena inizia in maniera semi-divertente, ma Jack Black conclude in tono più serio, dicendo: “Ti chiedo di concedere grande e continuo successo agli artisti in nomination”. L’ultima frase rivela una verità oscura, nel mondo dell’intrattenimento.

Il risultato di questa sequenza è questo: La platea mostra le corna, si prende poi per mano ed inizia a pregare. Questo pezzo di commedia pre-provato avrebbe potuto essere un qualcosa di insignificante in un altro show. Ma nel contesto del VMA, con le sue riproposizioni di molti rituali occulti, la scenetta assume complessivamente un significato rilevante e malvagio.

IL SACRIFICIO DI SANGUE

La performance della Lady Gaga è stata giudicata “brillante” da molti dei suoi fan. Se invece chiedete loro che cosa simboleggia, vi guardano con aria interrogativa. Ecco cosa ha detto la Gaga sulla sua performance durante una intervista su gagadaily.com

“Pensi che il tuo spettacolo al Wma sarà un momento indimenticabile per i tuoi fan?”
“Certamente. Ho questa filosofia nel fare le cose: non vi è motivo di fare qualcosa a meno che: non sia memorabile, cambi le cose, o che ispiri un movimento. Con le mie canzoni e le mie prestazioni, spero di dire qualcosa di molto profondo, sulla fama e sul suo PREZZO . “

“Qualcosa di profondo? Cosa? ”
Lo vedrai!

“Che cosa hai intenzione di indossare? ”
“Direi che la moda, nelle performance, è una rappresentazione dei martiri per la fama più stoici e memorabili della storia. E’ destinata ad essere un immagine iconica che rappresenta le persone. Penso che dopo aver visto la performance e magari averla studiata dopo averla vista su YouTube, vedrai i riferimenti e i simbolismi di cui sto parlando “.

Il “setting” della performance è molto simbolico. La Gaga si esibisce in un tempio o forse in una dimora aristocratica, completa di colonne, lampadari e quadri. I riti occulti, gli esperimenti sul controllo mentale e persino i sacrifici umani, vengono spesso tenuti in questo genere di location. Una caratteristica che non si può ignorare è la presenza di due massicci pilastri sotto un arco.

 

Sono inconfondibili simboli massonici, come raffigurato in questa litografia:

Questo ovvio riferimento alla massoneria sottolinea l’aspetto rituale della performance Gaga. I massoni sono noti per l’esecuzione di drammi rituali nelle loro logge; rievocazioni dal vivo di allegorie. La performance di Lady Gaga simboleggia la sua ascesa verso la fama e il sacrificio che ha dovuto compiere per avere successo.

Quando la Gaga, imbrattata di sangue, viene sollevata in aria, una luce misteriosa esce dallo spazio fra i pilastri e le danzatrici alzano le braccia in segno di lode. Molte religioni antiche eseguivano sacrifici rituali per compiacere gli dèi. I sacrifici di sangue venivano visti dagli stregoni come il modo migliore per raccogliere l’energia spirituale. La scena finale dello spettacolo puntualizza ancora di più la presenza di questa forza misteriosa.

Subito dopo la sua performance, la Gaga appare completamente vestita di rosso, compreso il volto. E ‘fondamentalmente un sacrificio di sangue che cammina e parla. Esso rappresenta le conseguenze della fama, la vita infernale che segue il sacrificio e il vendere l’anima per il successo nel settore della musica.

L’INIZIAZIONE MASSONICA DI PINK

Ad un massone verrebbe certamente in mente il suo rituale di iniziazione al primo grado vedendo la performance di Pink. Ecco una descrizione di Mark Stavish:

“Il candidato alla iniziazione è spogliato di tutti i beni materiali e vestito con un abito strano e particolare (…). Ciò include una benda e un pezzo di corda. “

Egli continua

“La benda usata rappresenta il segreto, l’oscurità, l’ignoranza e la fiducia. Il candidato è condotto nella sala della loggia per l’iniziazione, ma non è in grado di vedere cosa stia succedendo. Il cavo è legato alla cintola e alle braccia . ”
-Mark Stavish, la Massoneria: rituali, simboli e storia della società segreta

Pink è bendata e legata con delle corde. Il suo costume espone il seno sinistro, come nel caso degli iniziati massonici. Invece di avere la gamba sinistra in vista, il costume Pink ha un motivo a diamante che ricorda molto i pavimenti delle logge massoniche.

La performance di Pink è stata un insieme di acrobazie da capogiro che hanno indubbiamente lasciato lei (e gli spettatori), totalmente disorientati. Questa è anche una caratteristica dell’iniziazione al primo grado nella massoneria:

“E ‘quindi bendato e una corda, sotto forma di cappio che viene passata intorno al collo. A questo punto il neofita sta entrando nella fase marginale, non può vedere, non sa neppure dove si trova, è stato confuso ed è vestito come una vittima per l’esecuzione. ”
-J.S. La Fontaine, Initiation – Ritual Drama and secret knowledge across the world

La performance di Pink è un altro riferimento palese ai drammi rituali negli ordini occulti.

L’ACCETTAZIONE DI TAYLOR SWIFT NELL’ORDINE

Dopo l’umiliazione pubblica della Swift, Beyoncè, la regina della cerimonia, la chiama sul palco per farle avere “il suo momento”. La Swift appare da dietro le quinte (come se fosse in attesa), in un abito rosso che è sorprendentemente simile a quello di Beyonce. Si è notato che, al momento dell’abbraccio tra le due cantanti, una frase strana appare sullo schermo alle loro spalle: “RDFO IL 40 PRO DEL ATO”. Che probabilmente significa “Lilford Delta pro film”.

Il fatto che Taylor Swift sia stata chiamata sul palco rappresenta il fatto che  ora è stata accettata come pari da Beyonce ed è diventata una degli “eletti”. Anche gli abiti simili trasmettono questo senso di appartenenza a un nuovo gruppo. Lei ha “superato il test” – la prova dell’essere umiliata – e può ora raccogliere i frutti di essere una “insider”.

CONCLUSIONE

Le cerimonie di premiazione come il VMAs definiscono e cristallizzano la cultura pop di un’epoca. Il Vma consacra gli artisti scelti, lasciando gli altri nell’ombra dell’anonimato. Come sopra evidenziato, l’intero spettacolo è stato fortemente permeato di simbolismo occulto, soprattutto concentrandosi sull’aspetto dell'”iniziazione”. Perché MTV espone le giovani generazioni (che non sanno nulla di occultismo), a rituali del genere? C’è un effetto subliminale sul pubblico? Stiamo educando le nuove generazioni ad accettare questi simboli come parte della cultura popolare? Vi è sicuramente un secondo strato di interpretazione a molti dei prodotti di MTV. Per decodificare i simboli c’è da capire il funzionamento interno del settore dello spettacolo.

Fonte

COMUNICATO AI LETTORI

Come già comunicato, abbiamo provveduto ad effettuare denunce alla Polizia Postale contro i siti che sottraggono materiale ai blog allo scopo di dileggiare e diffamare gli autori.
Ci siamo resi conto di quanto questo problema attanagli non pochi blogger. Leggendo il forum di Google si trovano molti casi del genere, e anche diverse richieste di aiuto. Ad esempio, leggiamo:
“Salve. Il mio blog l’ho creato per diffondere le mie idee e le notizie che trovo interessanti. Dunque chiunque può copiare, ovviamente preferisco che il mio blog sia citato. Purtroppo c’è un tipo che ha aperto un blog solo per copiare tutti i miei post e tutti i posti di altri blog amici, ci insulta e ci diffama, ecc. Persino il titolo del suo blog è quasi uguale ad uno dei blog dei miei amici. Per favore mi-ci puoi consigliare cosa fare?” (tratto dal forum di assistenza blogger di Google http://www.google.com/support/forum/p/blogger/thread?tid=4333ef8c8ca78431&hl=it per leggere altri casi andare ai link http://blog.solignani.it/2002/12/11/diffamazione-via-internet/
http://www.google.com/support/forum/p/blogger/thread?tid=34304ad22632f78f&hl=it
http://www.google.com/support/forum/p/blogger/thread?tid=48cec4f3e5ec33f7&hl=it).
Abbiamo notato che questo appello (come altri: http://www.google.com/support/forum/p/blogger/thread?tid=48cec4f3e5ec33f7&hl=it) non ha ricevuto alcuna risposta, e questo fa capire che i blogger non ricevono attualmente da Google la necessaria protezione contro chi infrange le leggi che proteggono il diritto al rispetto della dignità personale.
Noi consigliamo di non limitarsi a segnalare il reato a Google ma di sporgere denuncia alla Polizia Postale della propria città. Per trovare l’indirizzo andare al link: https://www.denunceviaweb.poliziadistato.it/polposta/wfsceltasito.aspx
Il servizio di hosting che ospita il blog non è responsabile dei reati commessi perché la responsabilità penale è personale, ma “a carico del provider, comunque, esistono obblighi di informazione e comunicazione, essendo egli tenuto senza indugio a informare l’autorità giudiziaria o amministrativa, qualora sia a conoscenza di presunte attività o informazioni illecite riguardanti un suo destinatario del servizio e a fornire, su richiesta delle medesime autorità, le informazioni in suo possesso atte a consentire l’individuazione del destinatario del servizio, al fine di prevenire attività illecite” (fonte: http://brunosaetta.it/diritto/diffamazione-online.html).
Noi abbiamo informato Google delle denunce, e faremo ciò che è possibile per risolvere questo problema, inducendo a rispettare le leggi vigenti, e proteggendo i diritti di chi desidera soltanto esprimersi attraverso uno spazio web.

Grazie a tutti

Fonte: La nuova energia

La struttura bipolare della lingua come sistema ideologico di controllo: diagnosi di un caso patologico, l’idioletto di Paolo Attivissimo

Siamo abituati a ragionare in termini duali. Quasi tutte le lingue indoeuropee odierne, con la loro struttura, rispecchiano e, nel contempo, generano una visione bipolare: maschile, femminile; singolare, plurale; attivo, passivo… La terza “forza” degli idiomi, sorta di entanglement linguistico, si è perduta: restano fossili di duale e di neutro in vari idiomi. Lo sloveno ha conservato il numero duale.

Da un lato, il quadro linguistico contemporaneo si può considerare il risultato di una semplificazione dei sistemi comunicativi, dall’altro la dicotomia è causa-conseguenza di una percezione del mondo in cui si tende a contrapporre soggetto ed oggetto. E’ tipico del pensiero occidentale, dai presocratici in poi, una tendenza a separare l’io dal non-io, l’uomo dalla natura, il passato dal futuro etc. La distinzione, così utile per un approccio conoscitivo basato sul raziocinio, col passare del tempo, è divenuta divaricazione, scissione. Il termine “scienza” deriva dal latino “scindo”, “dividere”. Simile ad una falda sotterranea la cui eco si può appena udire accostando l’orecchio al terreno, è quella tradizione che, circoscrivendo l’attenzione al mondo ellenico, trova in Eraclito il suo principale iniziatore. Nei frammenti del filosofo sono incluse riflessioni che nell’oscurità e nel paradosso trovano la loro dynamis semantica. Questa tradizione è, però, marginale rispetto alla corrente dominante di tipo razionalistico-“scientifica”.

Siamo avvezzi a pensare che il bipolarismo del linguaggio sia un risultato del carattere duale del mondo, laddove tale carattere è almeno in parte imposto, sulla base di uno schema culturale, di un a priori linguistico ed ideologico. La riflessione sulla natura della conoscenza e sulle strutture mentali potrebbe ampliarsi con lo studio di quei linguaggi che, non dominati da una logica aristotelica, potrebbero ampliare l’orizzonte gnoseologico. Mi riferisco, ad esempio, all’idioma dei nativi americani Hopi. La loro lingua non contempla parole-verbi e parole-sostantivi, ma lessemi-avvenimenti, riflettendo così più strettamente la dimensione degli eventi in cui viviamo. Inoltre la parola-avvenimento possiede tre modalità: certezza, probabilità, immaginazione. Invece di ricorrere all’espressione: “Un uomo attraversa il fiume con la canoa”, un hopi impiega il sintagma uomo-fiume-canoa in tre combinazioni diverse, secondo che si tratti di un’azione osservata, riportata da altri o concepita. Non è chi non comprenda la ricchezza e la duttilità di tale funzione idiomatica che si discosta dall’idolatria del fatto e dell’oggettività, vera ipoteca per lo studio dei fenomeni, soprattutto quando diviene il dogma che gli scientisti impongono dall’alto della loro tracotante saccenteria.

Anche le lingue indogermaniche custodiscono, nel loro repertorio morfo-sintattico e lessicale, frammenti di consustanzialità cronotopica: basti pensare al caso locativo che denotava sia lo spazio sia il tempo, ma questi tratti si sono o atrofizzati o oscurati a tal punto che la lingua odierna assomiglia sempre più ad un codice binario, alla neo-lingua orwelliana, scarna e rachitica, incapace di esplorare la realtà, di sondare la profondità dei problemi, di evocare il senso, di sfiorare l’orizzonte dell’anima. E’ una pseudo-lingua che trova la sua più esemplare, tragica incarnazione in Paolo Attivissimo, in cui all’assoluta assenza di pensiero, ridotto ad un larvale delirio, si abbina la deformazione ideologica, il tutto sotto il segno della disfasia. Qui occorre riportare un eloquente, sebbene orrido saggio dell’elocuzione in oggetto, campione tratto da un’intervista che Attivissimo ha rilasciato ad un gazzettiere. Si noti, all’interno della dissertazione sulle scie tossiche, la ripetizione fino all’uggia di verbi opachi e fiacchi (“esserci”, “dire”, “fare”), l’agonia della sintassi ridotta a rantolo, la coazione a ripetere sui “fatti”, sintomo di una visione piattamente ottocentesca e di una volontà di controllare il reale che, sebbene ad un livello ormai degenerato, si inscrive nella Weltanschauung baconiana. (Si legga, a tale proposito, l’eccellente articolo di Francesco Lamendola, Spietata manipolazione di cose, vegetali ed animali nella Nuova Atlantide di Francesco Bacone, 2007).

Paolo Attivissimo“Da una parte ci sono dei fatti, c’è una grande quantità di letteratura tecnica, scientifica che è coerente e dimostra una situazione. Dall’altra c’è una serie di teorie alternative. Infatti i vari sostenitori delle scie chimiche non sono d’accordo su che cosa siano, quale sia lo scopo per il quale esisterebbero queste scie chimiche. Quindi non possiamo dire “c’è da una parte e dall’altra a pari merito”. Da una parte c’è un enorme corpus scientifico di esperti di settore. Dall’altra abbiamo un gruppo di non esperti, molti dilettanti, che non sono nemmeno d’accordo fra di loro su quali teorie devono sostenere.

È comprensibile, perché non si pretende che un politico sia per definizione esperto in qualunque cosa. Anzi, ci sono in archivio tanti casi di politici che hanno fatto interrogazioni su argomenti totalmente bufalini. Ricordo, per esempio, il questore Ballaman che ai tempi fece un’interrogazione parlamentare per scoprire cosa c’era dietro l’allarme di un numero telefonico che addebitava cinquanta euro alla chiamata. E poi in realtà era una bufala che poteva controllare via internet. Quello che voglio dire è che il fatto che un politico faccia un’interrogazione non vuol dire che la domanda che fa è scientificamente fondata. Semplicemente un politico, come ogni altra persona, se non è correttamente documentata sui fatti, se non conosce la materia della quale sta parlando, può dire delle fesserie.

Sì, l’attacco è abbastanza frequente. Purtroppo devo sconfessare chi sostiene che io faccia parte della C.I.A. o dei massoni. Mi piacerebbe molto, perché vorrebbe dire che io sarei pieno di soldi, avrei grandi sponsor e potrei averne dei vantaggi nella mia vita personale. Purtroppo non è così, queste indagini le faccio per pura curiosità personale perché queste cose sono un’offesa alla scienza. Minacce sì, ne capitano. Per fortuna fino adesso sono sempre state incruente, grosse parole, ma il cane che ha abbaiato non ha mai morso. E spero che vada avanti così, sinceramente. Da come vedo anche in altri settori che sostengono teorie del complotto, se si è comodi a casa propria, a riparo dello schermo del computer, si lanciano minacce e si dicono cose che magari faccia a faccia non si ha il coraggio né di dire né di fare.

Non è un’accusa, è un dato di fatto: fra loro non c’è un esperto di settore: né un meteorologo, né un pilota di linea, né nessun altro del settore, come può essere un climatologo, che dica che le scie chimiche siano un fenomeno reale.

Giustissimo, infatti non mi presento io come autorità del settore. Non faccio altro che quello che può fare qualsiasi persona di fronte a un fenomeno sul quale vuole indagare: chiedere agli esperti. Ed è quello che ho fatto: ho chiesto agli esperti, ho chiesto ai piloti di linea, ho chiesto ai meteorologi, ho chiesto ai chimici e tutti mi dicono “Guarda, questa storia delle scie chimiche è una stupidaggine”. È comprensibile che alcune persone poco familiari con il linguaggio della scienza e le regole della scienza possano essere sedotte da questa storia. Perché è una bella storia, effettivamente, molto intrigante, questo grande complotto con questi aeroplani che vanno in giro, spruzzano e avvelenano. Suona, di primo acchito, interessante e avvincente. È un bel romanzo. Poi si va a vedere i fatti e si ci rende conto che la verità è più banale.

Intendiamoci, non è che una persona, per il fatto di essere esperta in un argomento, è quindi esperta e infallibile in tutti gli altri. Io ho visto anche fisici prendere delle cantonate in ingegneria strutturale. Questo perché sono due argomenti completamente distinti. Quando c’è una domanda di ingegneria strutturale si fa questa domanda a un ingegnere strutturista, quando c’è una domanda di fisica la si fa a un fisico. Ed è così che si fa nella scienza. Si mettono a confronto i pareri professionali e quindi si ottiene un quadro generale. E un consenso. Alla fine si guarda il consenso: la comunità scientifica è d’accordo sul fatto che la meteorologia funziona in un certo modo, gli aerei quando volano rilasciano una quantità di condensa significativa che forma l’equivalente di nubi e queste nubi seguono le leggi della chimica e della fisica nel dissolversi o persistere più o meno a lungo nell’atmosfera. Quindi lì la cosa finisce.

Anche se il tuttologo avesse un briciolo di ragione sugli argomenti che tratta con sconvolgente incompetenza e perfetta malafede, la sua prosa anfanante e stentata, il lessico esangue, gli strafalcioni, il periodare regressivo da bimbo di tre anni significano, in modo palese, il vuoto culturale, la crisi definitiva ed irreversibile della società odierna che trova in questo esempio di analfabetismo moltiplicato all’ennesima potenza un punto di riferimento, uno psicofarmaco contro la nevrosi. Né si può obiettare che, poiché il testo riproduce alcuni passaggi di un’intervista, l’idioletto è meno sorvegliato: infatti chi dimostrerà il coraggio leonino di leggere un articolo di Heidi noterà, nell’ambito di un’esposizione un po’ più articolata, il medesimo balbettio linguistico, la stessa confusione mentale e concettuale, simile al farfuglio di un bruto, che uscito da una caverna, scorge stupefatto, per la prima volta nella sua vita, un’eclissi.

Nel caso di cui ci siamo occupati, l’idioma è quello di uno per il quale l’epiteto più calzante è idioma trasformato in aggettivo e con una sola lettera differente.

Fonte Tankerenemy

“Superquark” ed il controllo mentale: quali strategie adotta la televisione satanista per manipolare le coscienze

Absit iniuria verbis.

Nulla è più facile che nascondere l’evidenza.

Il 20 agosto scorso è andata in onda una puntata dell’ignobile trasmissione condotta da Pirlangela, “Superquark”. All’interno del programma è stato inserito un siparietto sulle scelleratezze del sistema e si è pure accennato alle scie chimiche, cercando di spacciarle per “leggenda metropolitana” (sic).

Il nostro amico System failure, a proposito di questa immonda farsa, ha scritto: “Il documentario “invertito” ha esibito foto e video di chemtrails, mentre la voce fuori campo ad un certo punto, dopo aver collocato sullo stesso livello morale, cartomanti ed operazioni militari clandestine, si è posta una domanda, con il solito timbro suadente e familiare, su come fosse possibile che ancora “tanti di noi” possano credere in “queste” cose. Poi è stata data la parola a pollidoro con tanto di inquadratura da premio oscar, ed a paolo cattivissimo con un’espressione molto indagatrice…”

Questi agenti dell’inganno insistono nella disinformazione più bieca, nella propaganda più volgare pur di convincere i dubbiosi e testimoni preoccupati che le chemtrails non esistono. A quali strumenti ricorrono i falsari della parola e delle immagini con il fine di manipolare i telespettatori?

– Usano in primo luogo la strategia della confusione, ossia mescolano ad arte argomenti futili ed insignificanti a temi scabrosi e seri, ad esempio il “mago” truffatore e l’assassinio di John Fitzgerald Kennedy.

– Ricorrono al principio di “autorità” non autorevole, intervistando illustri ed accreditati bugiardi, quasi sempre esponenti o domestici del famigerato C.I.C.A.P. A causa della loro notorietà, di un carisma mal acquisito ma solido, come per miracolo, le colossali menzogne di questi spudorati ciarlatani diventano verità rivelate.

– Adottano l’insinuazione: ancora più della negazione plateale, la suggestione sortisce i suoi effetti. Coloro che investigano i complotti orditi dagli stati sono dei creduloni, dei visionari, dei paranoici. Si noti l’accorta climax che si snoda dal paternalismo (“poverini, sono un po’ ingenui”), sino alla pseudo-diagnosi di paranoia.

– Eludono i fatti, i dati e le osservazioni, per trasporre i contenuti informativi sul piano della “fede”: “credere” o “non credere” agli U.F.O. Questa tattica è stata adoperata, però, anche da Mazzucco… un motivo di riflessione.

– Ignorano i fatti, i dati, le osservazioni per trasferire il discorso sul piano personale: si scivola così in un'”analisi” pseudo-sociologica alla Umberto Eco, tutta focalizzata sui ricercatori descritti come persone non competenti e strambe. Quali sarebbero le competenze di Paolo Cattivissimo, esperto nel macinare le cose, e di Massimo Pollidoro, indecente docente di Psicologia dell’insolito (sic)?

– Si basano sulla tautologia scientista: la “scienza” dimostra che le scie che deturpano il cielo sono solo scie di condensazione, perché lo sostengono gli “scienziati”. Gli “scienziati” lo affermano, poiché sono depositari delle verità “scientifiche”.

– Impiegano strategie sensoriali ad hoc: accostamenti tra immagini di scie chimiche e volti ambigui, tra sequenze di particolare impatto e voci carezzevoli.

– Si fondano sulla tattica del “cavallo di Troia”: dapprincipio sono prodotti e trasmessi programmi innocui con documentari sugli animali, sugli ambienti naturali, poi, in modo graduale, si introducono brevi e capziosi accenni agli organismi geneticamente modificati, alla predazione degli organi, alle nanotecnologie etc. Infine si dedicano servizi alle “leggende urbane”, cercando di sottolineare il contrasto tra la “scienza” dei vari “esperti” e l’ignoranza del cittadino medio: ecco allora le cannonate di Cannella, i lanci di Lanciano, le manierate maniere di Mainardi… Tra l’altro il bersaglio di “Superquark” e di formats simili è costituito dagli adolescenti e dai giovani, i più vulnerabili, in quanto fiduciosi nel mezzo televisivo ed animati da sincera curiosità verso argomenti scientifici o presentati come tali.

– Adoperano metodi della programmazione neuro-linguistica.

– Si avvalgono del linguaggio orientato: uso soggettivo, surrettizio e sofistico di termini per mettere in cattiva luce i ricercatori indipendenti.

Ci troviamo al cospetto di una propaganda alla Goebbels, imperniata sulla ripetizione ossessiva di pseudo-concetti, sull’uso emotivo delle immagini e della gestualità, sulla penetrazione nel subconscio del messaggio distorto attraverso la sua collocazione nella parte finale del servizio, sulla diffamazione ed irrisione degli oppositori, sulla malcelata istigazione ad isolare i dissidenti.

E’ una vera propaganda in stile nazionalsocialista, resa ancora più efficace dall’enorme diffusione del mezzo televisivo e dalla sua credibilità basata sulla confusione-identificazione tra medium (lo strumento tecnologico) e messaggio (i contenuti della disinformazione), secondo l’intuizione di Mc Luhan.

Dobbiamo chiederci come le reti televisive possano contribuire in modo così vergognoso al controllo mentale: ebbene, apertis verbis, asseriamo, circoscrivendo il discorso ai canali nazionali, la R.A.I. è una rete satanista, finanziata ed egemonizzata dai Rotschild. D’altronde, i programmatori e curatori del palinsesto oltre ad adottare tutti i sistemi per filtrare, selezionare, interpolare e contraffare le notizie e le fonti, non esitano ad occultare simboli ambigui, come, ad esempio, la farfalla che richiama l’infame e spaventosa Mondex, l’azienda produttrice del microchip sottocutaneo, il cui nome è la crasi di Money dexter, con allusione al marchio dell’Apocalisse.

Infine si ricordi che la R.A.I. è una protesi del sistema: così Pirlangela è un demoniaco banditore di menzogne, un vegetariano che trangugia compiaciuto il sangue degli animali appena sgozzati.

Fonte Tankerenemy