La Nasa avverte: Un enorme tempesta solare provocherà devastazioni

Le reti elettriche nazionali potrebbero fondersi e potrebbe essere impossibile spostarsi in aereo a causa delle gravi perturbazioni al campo magnetico terreste, i dispositivi elettronici poi come i navigatori satellitari e i satelliti potrebbero smettere di funzionare dopo che il sole avrà raggiunto la massima potenza.

Non badate alla data, l’immagine era bella!:)

I capi scienzati dell’agenzia spaziale credono fermamente che la Terra verrà colpita con livelli senza precedenti di energia magnetica causata dalle eruzioni solari dopo che il Sole, dopo un sonno profondo, si risveglierà intorno al 2013.(Fine 2012?)

In un nuovo allarme, la Nasa ha detto che una super tempesta colpirà la Terra come “un fulmine” e potrebbe causare conseguenze catastrofiche per la salute del mondo, i servizi di emergenza e la sicurezza nazionale, a meno che non vengano prese le precauzioni del caso.

Gli scienziati credono che potrebbe danneggiare tutti i sistemi, dai servizi di emergenza, alle attrezzature ospedaliere,a i sistemi bancari e ai dispositivi di controllo del traffico aereo, andando più sul particolare, tecnlologie come il pc, l’ipod e il navigatore satellitare smetterebbero di funzionare.

A causa della forte dipendenza degli esseri umani dai dispositivi elettronici, che sono sensibili all’energia magnetica, la tempesta potrebbe lasciare salatissimi conti da pagare ai governi.
Sappiamo che è in arrivo, ma non sappiamo quanto devastante sarà,” ha detto il dottor Richard Fisher, direttore della divisione eliofisica NASA.

“Disturberà i dispositivi di comunicazione, come i satelliti e i sistemi di navigazione, i viaggi aerei, il sistema bancario, i nostri computer, tutto ciò che è elettronico. Causerà gravi problemi per il mondo.

“Ampi spazi non saranno allacciati alla rete elettrica e riparare i danni richiederà moltissimo tempo.”

In un’intervista con il Daily Telegraph, ha aggiunto: “I sistemi smetterano di funzionare. I raggi cambieranno il campo magnetico della terra in maniera istantanea, come un fulmine. Questo è l’effetto della tempesta solare che ci attende “.

Una conferenza sulla “meteorologia spaziale”,si è tenuta a Washington la scorsa settimana, a cui hanno partecipato scienziati della NASA, i responsabili politici, ricercatori e funzionari di governo, le conclusioni erano simili.

Il dottor Fisher,69 anni, ha detto che la tempesta,farà si che il Sole raggiunga una temperatura di più di 10.000 F (5500C),evento che si verifica 2 volte nel corso di una vita.

Ogni 22 anni il campo magnetico solare ha un picco, mentre il numero di macchie solari  arriva al suo livello massimo ogni 11 anni.

Il dottor Fisher, scienziato della NASA per 20 anni, ha detto che questi due eventi si uniranno nel 2013 per produrre immensi livelli di radiazioni.

Uno scenario probabile è che vaste zone, comprese nord Europa e la Gran Bretagna che sono “fragili” dal punto di vista delle reti elettriche, rimarrebbero senza energia, forse anche per giorni.

“Penso che il problema sia che la società moderna è fortemente dipendente dall’ elettronica, dai telefoni cellulari e dai satelliti, molto più che nell’ultima tempesta solare”.

L’Accademia Nazionale delle Scienze ha avvertito che le reti elettriche, di navigazione GPS, i viaggi aerei, i servizi finanziari e le comunicazioni radio di emergenza potrebbero “essere tutti eliminati da un’intensa attività solare”.

Si avverte che una tempesta solare potente può causaredanni venti volte maggiori rispetto a Katrina”. Quella tempesta che ha devastato New Orleans nel 2005 e che ha provocato un danno che si  stima attorno ai $ 125 miliardi.

Il dottor Fisher ha accennato a delle precauzioni come la creazione di sistemi di back up per gli ospedali e le reti elettriche.

“Se sai che un pericolo è in arrivo … e si ha abbastanza tempo per prepararsi e prendere precauzioni, allora si può evitare il  problema,” ha aggiunto.

La sua divisione, un reparto della missione della Direzione Scientifica della NASA a Washington DC, indaga sull’ influenza del sole sulla terra, utilizzando decine di satelliti per studiare la minaccia

Il governo ha detto che era a conoscenza della minaccia e che “piani di emergenza sono in fase di sviluppo” per far fronte alla tempesta.

Tra questi alcuni trasformatori, ai margini della rete nazionale, consentono di essere temporaneamente spenti e di migliorare i livelli di tensione in tutta la rete.

Advertisements

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 14 giugno 2010 su Frequenze, Tempesta Solare. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 5 commenti.

  1. Sarà interessante assistere alla prima grande prova catastrofica per l’uomo degli ultimi 60.000 anni. Piomberemo nel giro di poche ore nella ” interessante” e bizzarra atmosfera medievale. Ci scannaremo per procurarci il cibo e per la poca legna da ardere che si riuscirà a trovare e che diventerà più preziosa dell’oro. . Milioni di persone moriranno (giovanissimi e vecchi) e molti che vivono col solo scopo di apparire sempre più ricchi, scopriranno di aver vissuto una bella vita del cazzo. r|t

    • Hai proprio ragione, il materialismo arrembante di questa civilità sta per finire tutto su un colpo. Immagino già le depressioni, i suicidi e le psicosi. Cosa può restare a queste persone, se togli loro l’apparenza? Mi viene ansia solo a pensarci!

  2. non vedo l’ora,finalmente tutti i debiti e le segnalazioni verranno cancellati!!!!!madonna non potrebbe arrivare un po prima….

  3. Concordo al 90% con quanto detto da voi anche se non auguro di certo la sofferenza ad alcun essere vivente (uomini, animali o piante che siano), ma ogni civiltà raccoglie ciò che semina, questo è l’universo ed in esso vige la regola di causa effetto.
    Prima o poi lo impareremo anche su questo pianeta.
    Anche il fatto che siamo in 7 Miliardi è veramente massacrante per il nostro bel pianeta, stiamo esercitando una pressione talmente elevata sugli ecosistemi da raggiungere il collasso.
    Ci sono molti negazionisti della realtà (sia pagati che non) i quali non sanno sufficientemente esercitare la ragione per arrivare a capire quanto (ripeto) 7 miliardi di persone siano impattanti per la nostra amata Gaia.
    Prima o poi impareremo la legge universale causa-effetto anche da questa prospettiva a “nove zeri”.

    Un Saluto
    Luca Delpivo

  1. Pingback: Anonimo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: