La strage israeliana era premeditata: Spunta la lista della morte

Fonti turche e i media hanno rivelato un documento dal quale risulta che un elenco era stato preparato in anticipo da parte degli israeliani, il quale mostra i nomi e le immagini delle persone a bordo delle navi che dovevano essere assassinate, e che, secondo Israele, sono state “coinvolte nel piano umanitario internazionale di aiuti per Gaza “. Secondo le fonti turche, centinaia di soldati israeliani hanno preso d’assalto la nave turca “flottiglia Marmara e avevano la copia dell’elenco della morte. La lista comprendeva i nomi dei civili sulla flotta, che dovevano essere uccisi “. Il documento è stato recuperato a quanto pare dopo che uno dei soldati israeliani lo ha perso durante l’abbordaggio della nave. Il leader della banda di criminali di guerra israeliani, il cosiddetto “governo israeliano” è attualmente impegnato nell’ istigazione e nella pianificazione di una guerra nucleare contro l’Iran , questo pseudo governo non ha potuto intervenire in nessun modo sull’accordo turco-iraniano-brasiliano dello scorso 17 maggio, che ha permesso di trasferire 1.200 Kg di uranio impoverito alla Turchia in cambio di combustibile nucleare.

Per rappresaglia, i criminali Israeliani, hanno perpetrato il massacro sulla flottiglia della libertà che aveva come compito portare aiuti umanitari al fine di rompere l’assedio Israeliano che va avanti dal 2006. L’accordo turco-iraniano-brasiliano si ergeva come un ostacolo contro le ambizioni di Israele per costringere il mondo ad entrare in una spirale di sanguinosa guerra nucleare. E ‘sbagliato credere che il governo turco non si aspettasse il massacro contro la flottiglia della Libertà che ha trasportato 10.000 tonnellate di aiuti umanitari a Gaza.L’azione pirata è stata portata avanti da un commando della marina,che ha provocato la morte di almeno 20 attivisti per la pace e oltre 50 sono rimasti feriti. Questa è stata una decisione dei circoli del potere di Israele ed è stata approvata dal governo israeliano guidato da Benjamin Netanyahu, Ehud Barak e altri criminali di guerra. Questo massacro israeliano è stato un messaggio rivolto alla Turchia e ai suoi nuovi alleati, Iran e Siria. Chi sa leggere tra le righe della storia dei capi militari di Israele è in grado di capire che Israele non ha mai distinto tra civili e militanti dei gruppi che sono considerati come nemici secondo gli standard illogici della loro setta Sionista.Israele ha commesso un massacro contro la nave turca “Marmara”, che portava aiuti umanitari per i palestinesi assediati nel campo di concentramento di Gaza. Questo massacro è stato ben preparato dal governo israeliano, e alcuni governi filo-israeliani sono stati informati con tutti i dettagli del massacro. Israele ha disposto una unità speciale del Corpo dei Marines, ha schierato barche e elicotteri che pattuglino la costa di Ashdod e di Gaza e ha stabilito che le acque al largo della costa di Gaza sono una zona militare chiusa. Hanno anche annunciato tramite i loro organi di propaganda la loro intenzione di trasferire le navi e gli attivisti della solidarietà nel porto di Ashdod. Hanno anche preparato tende come unità di detenzione per incarcerare gli attivisti e indagare su di loro, la squadra degli interrogatori con cui Israele ha deciso di interrogare gli attivisti per la pace è stata presidiata da persone con esperienza di torturatori e che in precedenza avevano “lavorato” con i prigionieri palestinesi del conflitto israeliano .

Le navi israeliane hanno monitorato la Flottiglia della Libertà da una distanza di circa 124 chilometri dalla costa Israeliana. Secondo il movimento internazionale, i passeggeri si precipitarono ad indossare i giubbini di salvataggio e proclamarono lo stato di allarme non appena le navi da guerra erano visibili. Gli attivisti della pace a bordo del convoglio hanno dichiarato che il capitano delle tre navi israeliane ha parlato con  il capitano della nave turca su radio avvertendolo delle conseguenze nell’ avvicinarsi alla costa di Gaza poiche è stata dichiarata come una zona militare chiusa. Gli attivisti richiedevano di poter andare avanti per portare gli aiuti umanitari nel porto di Ashdod, sapendo benissimo che la marina israeliana avrebbe impedito la penetrazione di una zona militare chiusa a qualunque prezzo, il che significa che non si sarebbero fatti scrupoli anche ad uccidere.

Le navi portavano 10.000 tonnellate di forniture mediche e materiali da costruzione, legname, e 100 case pre-costruite, per le decine di migliaia di persone che hanno perso le loro case a causa dei crimini di guerra israeliani a Gaza all’inizio dell’anno del 2009. Hanno inoltre costruito 500 veicoli elettrici adatti alle  persone disabili, proprio perchè i recenti crimini di guerra israeliani hanno lasciato oltre 600 persone  permanentemente disabili, con le gambe amputate.
L’araba della Knesset israeliana MP Hanan Al-Zoubi aveva parlato tramite un altoparlante in ebraico con i militari israeliani dicendo loro di non attaccare le navi che trasportavano attivisti per la pace civili e gli aiuti umanitari. Ha aggiunto che durante il suo appello ai soldati israeliani hanno sparato proiettili dalle navi, che hanno portato al ferimento di civili, tra cui l’arabo-israeliano Sheikh Raed Salah, a cui è stato sparato ed è ora in condizioni critiche. Ha aggiunto: “le cannoniere israeliane si avvicinarono alla nave e il capitano chiese  al capitano della  “Carovana della libertà” di identificarsi e di identificare nave e passeggeri. Le navi erano in acque internazionali a circa 100 miglia da Gaza. In questo momento gli elicotteri israeliani hanno attaccato le navi dal cielo.

L’atteggiamento strano di Cipro, che non ha permesso alle navi di entrare nel porto, né ha permesso ad una delegazione di parlamentari di entrare a bordo delle navi,fa pensare ad un alleato che sapeva già tutto.

Alla fine, Israele ha effettuato un orribile massacro sanguinoso, e le vittime sono state tutte dei civili. Israele ha raggiunto i suoi obiettivi con il massacro della nave aiuti? I paesi scritti nella lista nera di Israele hanno recepito il messaggio? Quale è stato il messaggio di Israele? La risposta alla prima domanda è chiara ora, e nei prossimi giorni rivelerà la risposta alla seconda domanda, e se Israele ritiene segretamente la Turchia un nemico. Quali che siano le risposte a queste domande, Israele dovrebbe ammettere che l’equazione politica è cambiata nella regione e Israele e i suoi alleati non possono più cambiare la politica.

Nell’ interesse di tutti, Israele dovrebbe capire che tutto ciò che fa è contro di loro e che sarebbe meglio desistere da ulteriori azioni violente. Le altre nazioni devono capire che Israele non ha più alcuna legittimità come Stato, e che la sua esistenza come Stato non è auspicabile se non dalla sporca ELITE che lo sostiene da fuori.

Annunci

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 1 giugno 2010 su Flotta della libertà, Iran, Nucleare. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 2 commenti.

  1. Israele e uno stato terrorista criminale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: