Monsanto: La spazzatura dell’industria alimentare

«Un nuovo terremoto” è come il leader degli agricoltori Chavannes Jean-Baptiste del Movimento Contadino di Pápay (MPP) definisce la notizia che la Monsanto donerà 60 mila sacchi di sementi (475 tonnellate) di semi di mais ibridi e semi di ortaggi, alcuni dei quali trattati con pesticidi altamente tossici. Il PMP si è impegnato a bruciare i semi della Monsanto, e ha chiesto una marcia per protestare contro la presenza della società ad Haiti il 4 giugno, per la Giornata Mondiale dell’Ambiente.

In una lettera aperta inviata il 14 maggio Chavannes Jean-Baptiste, il direttore esecutivo della PMP e il portavoce del Movimento nazionale dei contadini del Congresso dei Pápay (MPNKP), ha chiamato l’ingresso dei semi della Monsanto ad Haiti “un attacco molto forte alla piccola agricoltura, agli agricoltori, alle biodiversità   e su ciò che resta il nostro ambiente ad Haiti. “I movimenti sociali Haitiani sono stati ascoltati nella loro opposizione alle importazioni agro-alimentari di sementi e alimenti, che mette a rischio la produzione locale. Essi hanno espresso particolare preoccupazione circa l’importazione di organismi geneticamente modificati (OGM).

Fino ad ora, senza una legge che disciplina l’uso degli OGM in Haiti, il Ministero dell’Agricoltura ha respinto l’offerta della Monsanto Roundup Ready per i semi OGM. In uno scambio di email, di un rappresentante di Monsanto, quest’ultimo ha assicurato il ministero dell’Agricoltura che i semi non sono OGM .

Elizabeth Vancil, direttore della Monsanto delle iniziative e dello sviluppo, ha chiamato la notizia che il ministero haitiano dell’Agricoltura ha approvato la donazione dei semi “un favoloso regalo di pasqua” in una email aprile. La Monsanto è famosa per come aggressivamente spinge nella vendita dei semi, in particolare le sementi OGM, sia nel  Nord che nel Sud del mondo, anche attraverso accordi tecnologici altamente restrittivi con gli agricoltori che non sono sempre pienamente consapevoli di ciò che stanno firmando. Secondo le interviste di questo scrittore messicano con i rappresentanti delle organizzazioni di piccoli contadini, essi si trovano costretti ad acquistare sementi Monsanto ogni anno, alle condizioni che trovano onerose e con costi che a volte non possono permettersi.

I semi ibridi di mais che Monsanto  ha donato ad Haiti sono trattati con il fungicida XO Maxim, ed i semi di pomodoro calypso sono trattati con tiram . Il Tiram appartiene ad una classe di sostanze chimiche altamente tossiche chiamate bisdithiocarbamates etilene (EBDCs). Risultati delle prove di EBDCs su topi e ratti hanno causato preoccupazione per la US Environmental Protection Agency (l’EPA), che ha poi ordinato una revisione speciale. L’EPA ha determinato che le piante trattate con l’ EBDC  sono così pericolose per i lavoratori agricoli che devono indossare speciali indumenti protettivi per  poterli manipolare. I pesticidi contenenti nel tiram devono contenere un’etichetta di avvertimento speciale,  ha dichiarato l’EPA. L’EPA ha inoltre vietato la commercializzazione dei prodotti chimici utilizzati in molti prodotti per il giardino di casa, perché hanno giustamente presupposto che la maggior parte dei giardinieri non avesse adeguatati indumenti protettivi. Monsanto quando menzionò l’uso dei semi trattati con il tiram ai funzionari del ministero dell’Agricoltura in una e-mail, essa non conteneva alcuna spiegazione dei pericoli, né alcuna offerta di capi di abbigliamento speciali o di formazione per coloro che avrebbero coltivato con i semi tossici.

La preoccupazione dei movimenti sociali haitiani ‘non è solo sui pericoli delle sostanze chimiche e la possibilità di future importazioni di OGM. Essi sostengono che il futuro di Haiti dipende dalla produzione locale di cibo per il consumo locale, in quello che si chiama sovranità alimentare. l’arrivo della Monsanto in Haiti, dicono, è una minaccia ulteriore per questo.

“La gente negli Stati Uniti deve aiutarci a produrre, non darci gli alimenti e le sementi. Stanno rovinando la nostra possibilità di sostenere noi stessi”, ha detto il contadino Jonas Deronzil di una cooperativa contadina nella regione rurale di Verrettes.

La storia della Monsanto  da tempo fomenta le ire degli ambientalisti, i difensori della salute e dei piccoli agricoltori, tornando a produrre l’ “Agente arancione” durante la guerra del Vietnam.L’esposizione all’ AgenteArancione ha causato il cancro in un numero incalcolabile di veterani statunitensi e il governo vietnamita sostiene che 400.000 persone vietnamite sono state uccise o rese disabili dall’ Agente arancione,  500.000 bambini sono nati con difetti alla nascita a causa della loro esposizione a esso.

Il motto della Monasanto: “Senza prodotti chimici, la vita stessa sarebbe impossibile,” è stato sostituito da “Imagine”. Il suo sito web afferma che gli agricoltori di tutto il mondo, con i semi Monsanto producono di più e i loro prodotti si conservano più a lungo. Aiutiamo gli agricoltori ad avere una resa sostenibile in modo che possano avere successo, produrre cibi più sani … ma non si fa voce di diminuire l’impatto ambientale.

Insieme con Syngenta, Dupont e Bayer, Monsanto controlla più della metà di semi del mondo. La società detiene circa 650 brevetti sulle sementi, la maggior parte di essi per il cotone, mais e soia, e quasi il 30 per cento della quota di tutta la ricerca biotecnologica e lo sviluppo.Monsanto è venuta a possedere un ampia offerta con l’acquisto di grandi ditte sementiere per soffocare la concorrenza, acquistando i brevetti per le modificazioni genetiche di varietà vegetali e hanno denunciato i piccoli agricoltori. Monsanto è anche uno dei principali produttori di OGM.

Dal 2007, la Monsanto aveva depositato 112 cause contro gli agricoltori statunitensi per presunte violazioni dei brevetti sulla tecnologia OGM, coinvolgendo 372 agricoltori e 49 piccole imprese agricole in 27 Stati diversi. Da queste, la Monsanto ha vinto più di 21,5 milioni dollari nei giudizi. La multinazionale sembra indagare 500 agricoltori l’anno, a stime basate su documenti della stessa Monsanto e resoconti dei media.

“Gli agricoltori sono stati denunciati dopo che i campi sono stati contaminati da polline o semi da qualcun altro [colture geneticamente modificate] .
In Colombia, la Monsanto ha ricevuto ben $ 25 milioni dal governo degli Stati Uniti per la fornitura di Roundup Ultra durante gli sforzi messi in atto per fermare il traffico di droga. Roundup Ultra è una versione molto concentrata dell’erbicida glifosato Monsanto, con ingredienti aggiuntivi per aumentare la letalità. le comunità colombiane e le organizzazioni dei diritti umani hanno accusato il diserbante della società, colpevole di aver distrutto le loro produzioni agricoli, inquinato fonti idriche e delle aree protette, e ha portato incidenti e l’aumento dei difetti congeniti e dei tumori.

Vía Campesina, la più grande confederazione del mondo degli agricoltori con organizzazioni affiliate in oltre 60 paesi, ha chiamato la Monsanto uno dei “principali nemici dei contadini che sono per un’agricoltura sostenibile e per la sovranità alimentare che hanno di diritto i popoli.” Essi sostengono come la Monsanto e altre multinazionali controllo una quota sempre più grande del terreno e dell’agricoltura, che costringono i contadini a coltivare con le loro sementi. Essi affermano inoltre che i giganti dell’agribusiness contribuiscono al cambiamento climatico e ad altri disastri ambientali, una conseguenza dell’agricoltura industriale.
La coalizione Vía Campesina ha lanciato una campagna globale contro la Monsanto lo scorso 16 ottobre durante la Giornata mondiale dell’alimentazione, con proteste, occupazioni di terre e scioperi della fame in più di 20 paesi. Hanno effettuato una seconda giornata di azione globale contro la Monsanto, il 17 aprile di quest’anno, in onore della Giornata della Terra.

Le organizzazioni non governative negli Stati Uniti sono impegnati nelle pratiche Monsanto.L’Organic Consumers Association ha guidato la campagna “milioni contro Monsanto”, invitando l’azienda a interrompere le intimidazioni alle piccole famiglie di agricoltori, stop al marketing di prodotti non testati e non etichettati, di cibi geneticamente modificati e di smettere di usare miliardi di dollari di denaro provenienti dai contribuenti statunitensi che vanno a sovvenzionare le colture OGM.

Il Centro per la sicurezza alimentare ha guidato una battaglia legale di quattro anni contro la Monsanto, che si è appena concluso. Dopo aver vinto il processo contro la Monsanto ha vinto anche quello contro il Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti per promozione illegale di erba medica modificata geneticamente

“Combattere le sementi ibride e OGM è un dovere per salvare la nostra diversità e la nostra agricoltura”, ha detto Jean-Baptiste in un’intervista a febbraio. “Abbiamo il potenziale per rendere le nostre terre abbastanza produttive per sfamare tutta la popolazione e anche per esportare determinati prodotti. La politica di cui abbiamo bisogno perché questo avvenga è la sovranità alimentare, in cui la regione ha il diritto di definire le proprie politiche agricole per produrre cibo sano in un modo che rispetti l’ambiente e la Madre Terra. ”

Annunci

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 22 maggio 2010 su Alimentazione, Inquinamento, Lobby, Massoneria, Monsanto, Nwo, Ogm, Vittime Innocenti. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 1 Commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: