Twin Peaks 2×01: Che il gigante sia con te

Che il gigante sia con te

1 episodio

Guarda

  • Titolo originale: May the Giant Be with You
  • Diretto da: David Lynch
  • Scritto da: Mark Frost e David Lynch

Cooper è ferito sul pavimento della sua stanza. Ha una visione in cui un gigante gli fornisce tre indizi su cui indagare: “c’è un uomo in un sacco che sorride”, “i gufi non sono quello che sembrano” e “senza medicine lui è perduto”. Un altro indizio che gli fornisce è che “Leo è stato rinchiuso dentro un cavallo affamato”. Il secondo indizio resterà insoluto fino alla fine della serie, il primo si rivelerà essere un riferimento a Jacques Renault, da poco ucciso da Leland Palmer. Il terzo è un riferimento a Phillip Gerard che deve prendere delle medicine per far sì che Mike non si impossessi di lui. Per quanto riguarda l’ultimo indizio si scopre che Leo Johnson ha passato la notte del 9 febbraio 1988 in una prigione denominata Hungry Horse (“cavallo affamato”). Proprio quella notte fu uccisa Theresa Banks dallo stesso assassino che ha ucciso Laura (la lettera sotto un’unghia ne è la prova) quindi Leo probabilmente non è responsabile di nessuno dei due omicidi. Cooper fa un resoconto dell’uccisione di Laura secondo cui lei e Ronette sono andate a casa di Renault insieme a Leo dopodiché Leo e Jacques hanno litigato e Jacques ha avuto la peggio rimanendo a terra semi svenuto e quando ha ripreso conoscenza i tre non c’erano più. Visto che Leo sicuramente non può aver ucciso Teresa Banks, resta da scoprire chi fosse il terzo uomo che era con Laura quella notte. Leland Palmer si sveglia inaspettatamente con i capelli bianchi e comincia ad assumere dei comportamenti bizzarri. Dopo l’incendio alla segheria si perdono le tracce di Catherine che si suppone essere morta nel rogo, Shelly finisce in ospedale per l’intossicazione subita nell’incendio e Leo va in coma per il colpo di pistola ricevuto da Hank Jennings su commissione di Benjamin Horne. Si perdono completamente le tracce di Josie Packard che lascia una lettera in cui dichiara di essere partita per motivi di lavoro. A fine giornata il gigante ricompare davanti a Cooper e gli dice che c’è solo una persona che ha visto il terzo uomo che ha ucciso Laura ed ora questa persona è pronta a parlare. Il riferimento è a Ronette Pulaski che in quel momento si riprende dal coma.

Advertisements

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 20 aprile 2010 su Uncategorized. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: