Natale: Delucidazioni

LA NASCITA IL 25 DICEMBRE

Il 24 dicembre, la stella dell’est Sirio (la più luminosa del cielo) si allinea con le 3 stelle più brillanti della Cintura di Orione. Queste 3 stelle sono chiamante fin dai tempi più antichi i “Tre re” (ma guarda un po’.. magari anche Gaspare, Melchiorre e Baldassarre??). I Tre re assieme a Sirio, il 25 dicembre si allineano esattamente con il punto in cui sorge il sole: i “Tre re” seguono la “stella dell’est” per trovare la “nascita del sole” (l’alba). Anticamente il calendario cominciava nella costellazione della Vergine, per questo “il sole nasce da una vergine”. Una cosa curiosa è che il simbolo antico della Vergine è , una M modificata e guarda caso la vergine madre di Gesù si chiamava Maria e la vergine madre di Horus si chiamava Iside Meri, ma anche Mirra la vergine madre di Adone e Maya la vergine madre di Buddha… tutti nomi che iniziano per M! Ma c’è ancora qualcosa di più curioso. La costellazione Virgo è da sempre chiamata “Casa del Pane” (infatti la Vergine è rappresentata da una donna che porta un covone di grano). A sua volta Betlehm si traduce dall’ebraico letteralmente come “Casa del Pane”!! Infatti l’originario nome dell’attuale Betlehm era “Ephrata” (fertilità) e anche nella Bibbia spesso viene chiamata Betlehm-Ephrata. C’è un antico oracolo del profeta Michea che recita: “E tu, Bet-Lehm di Ephrata, così piccola per essere fra i capoluoghi di Giuda, da te mi uscirà colui che deve essere il dominatore in Israele”. Questa profezia viene citata con grande soddisfazione dai credenti e dai teologi perché è stata scritta 700 anni prima della nascita di Gesù Cristo ed è abbastanza chiara come dichiarazione, lascia poco spazio a fraintendimenti. Ma una volta saputi questi retroscena antichissimi di carattere mitologico/astrologico sembra chiaro come questa straordinaria e azzeccata profezia non sia altro che l’ennesima riproduzione di una storia già raccontata in passato per altre divinità legate al culto del sole e quindi nate nella “Casa del Pane” (cioè la costellazione Virgo). Poi c’è un altro fenomeno molto interessante che si verifica nei giorni fra il solstizio d’inverno (21/22 dicembre) e il 25 dicembre…

LA MORTE SULLA CROCE E LA RESURREZIONE DOPO 3 GIORNI

Dal solstizio d’estate al solstizio d’inverno, i giorni diventano più corti e freddi e il sole si muove (sempre apparentemente ovviamente) verso sud e diventa più piccolo e più debole. L’avvicinarsi al solstizio d’inverno per gli antichi voleva dire la fine dei raccolti e simboleggiava un processo di morte: la morte del Sole! E il giorno del solstizio d’inverno la morte del sole si realizza completamente. Infatti il sole, in quel giorno, raggiunge il punto più basso nel cielo. La cosa curiosa è che il sole per 3 giorni smette di muoversi verso sud (tengo sempre a precisare “apparentemente”). Durante questa pausa di 3 giorni, il sole rimane in prossimità della Croce del Sud: la costellazione “Crux”. Dopo questi 3 giorni, il 25 dicembre appunto, il sole torna a muoversi di 1° verso nord facendo presagire giorni più lunghi, calore e primavera. E questo fu detto: “Il Sole è morto sulla Croce, dopo 3 giorni è risorto di nuovo portando la salvezza!”. Gli antichi però celebravano la rinascita del sole solo all’equinozio di primavera (guarda caso nel periodo di Pasqua, ma guarda un po’ che caso!!). Questo perché a partire dall’equinozio di primavera, il sole ufficialmente superava la forza maligna dell’oscurità, infatti il giorno da quel momento diventa più lungo della notte e le condizioni rivitalizzanti della primavera emergono.

Ecco il vostro natale

Annunci

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 24 dicembre 2009 su Natale. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 1 Commento.

  1. Seguo il tuo blog perchè resta un buon punto di riferimento per parecchie riflessioni.
    Apprezzabile la tua analisi sul Natale ma resta comunque una tua interpretazione. Innegabile il legame tra le origini del Cristianesimo e culti precedenti presenti nell’area mediorientale ma hai commesso parecchie inesettezze.
    “la stella dell’est Sirio (la più luminosa del cielo) si allinea con le 3 stelle più brillanti della Cintura di Orione.” Non ha alcun senso questa affermazione. Le stelle non cambiano la loro posizione relativa tra di loro. Non si possono allineare tra di loro se già non lo sono. Ruotano solo rispetto all’asse N-S. Al massimo variano la posizione in cui sorgono e tramontano nei vari periodi dell’anno.
    “Anticamente il calendario cominciava nella costellazione della Vergine” Anche questa affermazione è imprecisa. In varie epoche e a seconda delle civiltà, il calendario viene fatto partire dalla costellazione allineata nell’epoca relativa in un dato momento (spesso l’equinozio di primavera). Leone Pesci ecc… in relazione alle precessione degli equinozi.
    Betlemme è la città natale del re Davide ed quindi essendo letteralmente “Messiah” l’unto ovvero il discendente reale gli ebrei si aspettavano un condottiero di sangue reale nato dalla sua stirpe per sollevare il popolo dalle dominazioni straniere e dal periodo di decadenza.
    Nel periodo del 25 dicembre il sole non è in prossimità della Croce del Sud, costellazione visibile unicamente nell’emisfero Australe dato che è la controparte astronomica dell’orsa minore. Nessuna civiltà a nord dell’equatore avrebbe potuto conoscerla. Il legame con la Croce mi sembra quindi parecchio debole.
    Resta infine il fatto che il giorno di Natale, fissato per il 25 Dicembre è nato solo in seguito all’adeguamento dal calendario Giuliano a Quello Gregoriano nell’anno 1582 e prima di tale data il Natale era festeggiato il 7 gennaio, come d’altronde viene tuttora festeggiato da parecchi cristiani ortodossi, copti ecc…
    Invece il babbo natale… quello si è l’uomo della Coca Cola Company….
    Saluti, Luciano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: